La Valtellina al Fruit Logistica di Berlino

Mela di Valtellina Igp
Mela di Valtellina Igp

I sapori della Valtellina a Fruit Logistica

Da oggi fino a venerdì 7 febbraio, la Valtellina sarà presente a Fruit Logistica con Taste The Alps. Il progetto mira a pruomuovere le eccellenze DOP e IGP della Valtellina e, in occasione di Fruit Logistica, i visitatori provenienti da tutto il mondo potranno gustare uno dei prodotti promossi: le Mele di Valtellina IGP.

Il progetto triennale Taste The Alps presenta le eccellenze enogastronomiche valtellinesi a Fruit Logistica

Dal 5 al 7 febbraio Taste The Alps sarà presente a Fruit Logistica per promuovere la conoscenza dei prodotti DOP e IGP della Valtellina

Taste The Alps, percorso promozionale triennale (2018-2021) promosso dal Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina “Valtellina che Gusto!”, finanziato dall’Unione Europea e volto alla promozione dei prodotti DOP e IGP del territorio valtellinese, parteciperà all’edizione 2020 di Fruit Logistica, in programma da oggi 5 febbraio fino al 7 febbraio a Berlino.

Taste The Alps sarà presente a Fruit Logistica, il salone leader a livello globale per il commercio ortofrutticolo che si svolge a Berlino ogni due anni, e darà modo ai visitatori provenienti da tutto il mondo di degustare i prodotti DOP e IGP della Valtellina, in particolar modo le Mele di Valtellina IGP.

La Valtellina rappresenta un vero e proprio giardino perfetto per la coltivazione del melo, grazie alla sua collocazione geografica, l’esposizione dei versanti, le condizioni climatiche e all’aria tipica, che rende le Mele di Valtellina famose per il loro gusto e fragranza.

Le Mele di Valtellina IGP sono croccanti, aromatiche e succose e si dividono in tre tipologie: la Stark Delicious è di colore rosso brillante, croccante e aromatica, mentre la Golden Delicious è una mela gialla e dolce; la Gala, invece, diventa matura durante il periodo di agosto ed è molto succosa.

La partecipazione di Taste The Alps a Fruit Logistica si inserisce nell’ambito delle numerose attività previste in Italia, Francia e Germania per promuovere l’enogastronomia delle montagne europee (Bresaola della Valtellina IGP, Pizzoccheri della Valtellina IGP, Mele di Valtellina IGP, Bitto DOP e Valtellina Casera DOP e Vini di Valtellina DOP e IGP), rafforzando nei consumatori il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione Europea dei prodotti agroalimentari europei e dei prodotti contrassegnati da denominazioni certificate.

La Valtellina ancora una volta è in grado di emergere grazie alla bontà e qualità dei propri prodotti

Paola Dongu

“Fiori d’Inverno” – rassegna gastronomica

fioridinverno-radicchiorosso
fioridinverno-radicchiorosso

Ritorna dal 4 novembre 2016 al 26 marzo 2017  l’undicesima edizione di  “Fiori d’Inverno”, la rassegna gastronomica interprovinciale dedicata al Radicchio Rosso di Treviso e al Variegato di Castelfranco IGP, curata dall’UNPLI Treviso in collaborazione con il Consorzio di Tutela.il Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso, la Strada del Radicchio, le Province di Treviso e Venezia.

L’iniziativa, iniziata nel 2006, consiste in un viaggio di gusto di 12 tappe tra le province di Treviso, Venezia e Padova che si richiamano alle tradizionali manifestazioni territoriali e che si snodano dal ‘autunno all’inverno.

L’inizio è il 4 novembre con la 35esima Festa del Radicchio di Rio San Martino a Scorzè (Venezia), festa popolare capace di attrarre oltre 70mila visitatori. Anche quest’anno numerosi sono gli eventi in calendario come il Galà di San Martino, mercoledì 9 novembre, la serata “A tavola con il gusto della solidarietà” del 17 novembre con l’Unione Cuochi del Veneto. In chiusura l’attesa sfida tra gli istituti alberghieri del Veneto chiamati a confrontarsi nell’ attesissimo Premio San Martino, con menù a base di radicchio e prodotti tipici.

“Fiori d’Inverno” farà  tappa a Martelago (Venezia) e a Piombino Dese (Padova) prima di raggiungere il capoluogo del Veneto, Venezia.  Quest’anno il Consorzio di tutela del Radicchio Rosso di Treviso registra un importante traguardo: i 20 anni dal conseguimento dell’Indicazione Geografica Protetta.

Per l’occasione il 2 e 3 dicembre si terrà all’Istituto della Pietà a San Marco l’anteprima della 109^ Antica Mostra del Radicchio: ci saranno show cooking dal vivo, degustazioni, mostra mercato non solo del migliore prodotto di stagione ma anche di tanti prodotti derivati:. dalla birra al Radicchio di Treviso, al panettone con canditi di Radicchio, dalle mostarde ai sottolio.

Il clou della manifestazione avverrà a Treviso in piazza Borsa, dall’8 all’11 dicembre. Gli ingredienti per soddisfare il palato dei numerosi visitatori si  registrano  in tutti gli stand gastronomici, capaci di riportare sulle tavole, con la semplicità di un tempo, i piatti della tradizione. Non mancheranno le mostre-mercato, lo streetfood con il radicchio declinato per ogni gusto.

La rassegna proseguirà con tappe a Mogliano Veneto (TV) 17/18 dicembre, per poi arrivare a Castelfranco Veneto (TV), patria del Radicchio Variegato che il 18 dicembre sarà celebrato con una giornata gastronomica dentro le mura del castello medievale.

Il nuovo anno si aprirà poi in grande con una delle più importanti rassegne dedicate al tardivo, la Mostra del Radicchio di Zero Branco(TV), dal 13 al 22 gennaio 2017. Fiori d’Inverno toccherà poi: Preganziol (TV) 14/15 gennaio, Mirano (VE) 15 gennaio, Dosson di Casier (TV), 27 gennaio-5 febbraio, Quinto di Treviso (TV) il 26 marzo.

Per “Fiori d’Inverno”  sono previsti pacchetti  speciali con formula weekend e visite giornaliere con soste  in aziende agricole. Informazioni: www.-fioridinverno.tv

  ( Carlo Torriani )