Fujifilm e International Photo Project

Levy-r69
Levy-r69

Fujifilm Italia in collaborazione con Fondo Malerba per la Fotografia presenta International Photo Project 2017, un evento dedicato alla fotografia d’autore, tre giorni in cui potersi immergere nel mondo dell’immagine per approfondire temi e conoscenze, scoprire avanguardie ed evoluzioni.

International Photo Project 2017 è una riflessione lucida sullo stato dell’arte della fotografia sia in ambito italiano sia mondiale, un evento che coinvolge fotografi e appassionati con dibattiti, seminari, workshop, mostre. Tra i relatori nomi illustri e anche la presenza discreta di Fujifilm, main sponsor, che è sempre attenta a trovare spazi e iniziative di cultura fotografica da sostenere.

Giunta alla seconda edizione IPP è una vetrina in cui si promuovono e si valorizzano le nuove generazioni, i talenti emergenti nel mondo dell’immagine, oltre a essere un momento di confronto tra le poetiche di autori di diverse nazionalità, e anche una meditazione sul ruolo che oggi gioca la fotografia, puro estetismo e strumento di comunicazione.

Fujifilm invita giovani fotografi e chi già affermato a una tre giorni di condivisione e di ricerca per prendere ispirazione, suggerimenti per migliorare la propria tecnica personale o consolidare il proprio modus artistico. Altresì, invita appassionati e pubblico ad ammirare quanto c’è di interessante nel panorama fotografico mondiale, per regalarsi un’esperienza di immagini presentate in mostra di giovani autori italiani, cubani e americani.

Ogni nazione presenta, appunto, 10 artisti di età inferiore ai 35 anni, ognuno dei quali espone un progetto, anche non inedito, composto da 10 fotografie, a tema libero per avere così spunto sulle tendenze che affiorano nei diversi Paesi.

I curatori invitati per questa edizione sono Elio Grazioli per la parte italiana, Alain Cabrera Fernàndez per quella cubana e Frank Franca per quella statunitense.

Inoltre, si svolgeranno appuntamenti firmati Fujifilm, come il workshop “Visioni e Luce” sotto la guida degli X-Photographers Max De Martino e Simone Raso, nonché “Try Serie X sul set” per testare le Compact System Camera, la linea di obiettivi XF e le compatta evoluta X100F in un set allestito con l’aiuto dello staff Fujifilm che sarà presente e disponibile per i tre giorni per farne conoscere le loro peculiarità, rispondendo alle domande sul sistema X e dando consigli sulle migliori tecniche da utilizzare.

Fujifilm Sponsor mostra “Metrapolis” Frankie hi-nrg mc

INVITO_MOSTRA_Frankie hi-nrg mc
Dal suo ultimo lavoro fotografico, “METRAPOLIS”, Frankie hi-nrg mc, in collaborazione con Fujifilm Italia, presenta a Milano il 3 dicembre prossimo una sua personale su New York, immagini che raccontano il carattere controverso di una città in equilibrio tra libertà e controllo

“METRAPOLIS”
SPAZIO 22, Viale Sabotino 22 – Milano
Mostra aperta al pubblico dal 3 dicembre 2015 al 11 gennaio 2016
Ore: 11-13 e 14-19 dal martedì al venerdì, 15-19 sabato

Vernissage con l’autore 3 dicembre ore 19:00 – 21:30

New York, luogo simbolo e mecca culturale degli appassionati di hip-hop, laboratorio espressivo e teatro della Storia: Frankie hi-nrg mc vi ha trascorso 6 settimane, esplorandone il tessuto urbano e umano, raccontandone i contrasti e i paradossi attraverso vari linguaggi, tra cui quello fotografico.

Reduce dal successo di “Bilingual”, presso l’Hunter College e il Piccolo Café di New York, Frankie hi-nrg mc debutta anche in Italia con una mostra fotografica, che aprirà i battenti a Milano il 3 dicembre sino all’11 gennaio 2016 presso Spazio 22 (Viale Sabotino, 22 – porta Romana).

Frankie hi-nrg mc con il suo progetto fotografico dal titolo “METRAPOLIS”, neologismo che sintetizza la doppia natura di città ideale e trappola, ci restituisce una personale visione di New York, un’osservazione critica e nuova di una delle città più fotogeniche. Con i suoi scatti ci accompagna a scoprire la natura ambigua di questa grande città, in eterna contraddizione tra espressione e schematismo, tra indipendenza e costrizione.

Le fotografie che Frankie hi-nrg mc presenta al pubblico milanese mostrano situazioni in cui i soggetti ritratti sembrano esprimersi “liberamente” all’interno di una gabbia che li imprigiona, ma che non sembra soffocarli. Quello della libertà concessa “entro certi limiti” è il vero tema del lavoro, interamente pensato e realizzato con Fujifilm X-T1 e X-T10, una presenza non ingombrante, non invasiva nei confronti del soggetto ritratto, dello spazio altrui; fotocamere discrete e compatte che lasciano al fotografo la massima spontaneità nello scatto e nella scena fotografata.

Fujifilm Italia ha accolto il progetto “METRAPOLIS” con entusiasmo e facendosi promotrice della mostra con l’intento di incentivare la cultura fotografica, sostenendola e diffondendola nei modi e luoghi opportuni, proprio perché il pensiero di un autore si svela apertamente, una foto è un momento comunicativo ed evocativo, in cui il fotografo intesse un dialogo con il suo pubblico.

Frankie hi-nrg mc non è nuovo alla passione per l’immagine, scattò la sua prima foto quando aveva 3 anni con una Polaroid: da allora ha sempre utilizzato l’arte della fotografia per arricchire il suo talento nel comunicare. Si definisce “diversamente fotografo”, rifugge dal termine professionista, ma il suo modo di fare fotografia è consapevole della potenza espressiva di un’immagine; la resa fotografica è matura con una scelta ben precisa nei suoi lavori, definito un tema lo declina in tante espressività, passando da una foto di ritratto, di street, di panorama, di spazi architettonici. Ogni sua fotografia, di cui ne è il regista, è una storia scritta con un click e destinata alla lettura e critica del pubblico.