Continua la challenge #DanceForPangea di Senhit e Luca Tommassini

SENHIT_foto di Fabrizio Cestari
SENHIT_foto di Fabrizio Cestari

SENHIT e LUCA TOMMASSINI hanno lanciato una straordinaria campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per Fondazione Pangea Onlus che si occupa delle donne e dei loro figli, contro la violenza domestica, dando il via alla challenge #DanceForPangea con 7 coreografie, che vengono svelate a poco a poco, sulle note della cover di “Waterloo” degli ABBA, che hanno l’obbiettivo di diventare virali per far conoscere il più possibile il nome di questa Fondazione.

JUSTINE MATTERA, FRANCESCA MANZINI e oggi, venerdì 11 dicembre, PAOLA BARALE, sono le prime colleghe e amiche che hanno supportato l’iniziativa, affiancando Senhit nell’insegnare i tutorial della coreografia (tutti i video sono visibili sul canale IG @senhitofficial).

Senhit e Luca si impegnano a donare per ogni persona che ripropone la coreografia 100 euro alla Fondazione, per il progetto Piccoli Ospiti. Per partecipare basta pubblicare un video in cui si ripropone una delle 7 coreografie sui propri social utilizzando l’hashtag #DanceForPangea e taggando i profili di Senhit e Luca Tommassini.

Verranno donati fino a 50 mila euro, ovvero 25 mila euro a testa per Senhit e Luca presi dai ricavi del loro sodalizio artistico di quest’anno in cui, nonostante ESC 2020 sia stato cancellato, il loro nome è stato tra i più apprezzati dai fan della manifestazione in tutto il mondo, dando grandi soddisfazioni per i singoli “Breathe” e “Freaky!” di Senhit e per la viralità della Freaky Dance.

Infatti, il singolo “Freaky!”, con il quale Senhit avrebbe dovuto partecipare all’Eurovision Song Contest 2020, chiude l’anno dopo aver raggiunto importanti traguardi: ha superato 2 milioni e 200 mila visualizzazioni su Youtube tra il canale ufficiale di Senhit (https://youtu.be/PwXZANv3zgw) e la pagina ufficiale di Eurovision, su Spotify è stato inserito in 17.634 playlist e ascoltato in 90 Paesi, inoltre è tra i brani più ascoltati della playlist ufficiale su Spotify “EUROVISION 2020” (dati ufficiali diffusi da Spotify Wrapped).

SENHIT sabato a “EUROPE SHINE A LIGHT”

SENHIT_foto di Fabrizio Cestari_
SENHIT_foto di Fabrizio Cestari_

Nonostante la cancellazione di Eurovision Song Contest 2020, al quale SENHIT avrebbe dovuto partecipare in rappresentanza di San Marino, non si ferma il successo del suo singolo “FREAKY!” che, anche se non è arrivato sul palco di Rotterdam a causa dell’emergenza sanitaria, conquista i social network e raggiunge complessivamente più di 2 milioni di visualizzazioni su Youtube (Senhit official page e Eurovision official page) con il video che vede la regia di Luca Tommassini.

Venerdì 15 maggio la cantante italo eritrea sarà ospite speciale di “Eurovision 2020: una serata in musica”, la risposta sammarinese alla cancellazione di ESC 2020, con gli storici conduttori Lia Fiorio e Gigi Restivo. Il programma andrà in onda dalle ore 20.00 su San Marino RTV e riproporrà i video di tutti gli artisti che avrebbero partecipato all’edizione di quest’anno, mantenendo la gara. Fatta eccezione per Senhit, madrina della serata, tutti gli altri concorrenti possono essere votati qui fino a domani sera.

Sabato 16 maggio Senhit rappresenterà San Marino nello show che per una sera unirà tutta l’Europa “EUROPE SHINE A LIGHT”, il programma pensato da EBU e da NOS per rendere omaggio agli artisti che avrebbero partecipato all’Eurovision Song Contest 2020, in diretta in Italia su Rai1, San Marino RTV, Rai Radio2 e sulle piattaforme digitali RaiPlay e Sanmarinortv.sm dalle ore 20.35.

“Europe Shine A Light” andrà in onda contemporaneamente a livello internazionale, proprio nel giorno in cui avrebbe dovuto svolgersi la finale di Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam.

Cancellato l’Eurovision Song Contest 2020

Senhit
Senhit

La cantante italo eritrea Senhit avrebbe dovuto esibirsi in rappresentanza di San Marino all’Eurovision Song Contest 2020, insieme al creative director Luca Tommassini. Si apprende nella giornata di oggi, 18 marzo, che l’Eurovision Song Contest 2020 è stato cancellato.

Ma la musica non si ferma! Sul canale YouTube di Senhit è possibile vedere i video del brano che avrebbe portato alla manifestazione, “Freaky!” www.youtube.com/watch?v=PwXZANv3zgw.
Nei prossimi giorni sui canali social della cantante sarà presentato il video tutorial per imparare la coreografia di “Freaky!” in pieno spirito #iorestoacasa perchè la musica non conosce confini

«In questo momento di emergenza mondiale, abbiamo bisogno di sentirci vicini, di ballare e di sorridere, per questo voglio regalare a tutto il mondo eurovisivo la coreografia che stiamo mettendo in piedi da settimane con Luca, nella speranza che doni un sorriso in questi giorni in cui dobbiamo essere più che mai uniti» afferma Senhit.

Senhit all’Eurovision Song Contest 2020

SENHIT_foto di Fabrizio Cestari
SENHIT_foto di Fabrizio Cestari

“Freaky!” è il singolo che SENHIT porterà all’Eurovision Song Contest 2020 in rappresentanza di San Marino! È stato scelto durante la digital battle che si è conclusa ieri sera, domenica 8 marzo, e che ha coinvolto il grande pubblico eurovisivo registrando oltre 200.000 utenti unici provenienti da tutto il mondo, in particolare da Spagna, Regno Unito, Italia, Germania, Polonia e Russia, e 31.486 voti complessivi.

Da oggi, lunedì 9 marzo, “Freaky!” è disponibile in digital download e sulle principali piattaforme streaming.
Prodotto da Gianluigi Fazio e scritto dallo stesso Fazio con gli hit maker danesi Henrik Steen Hansen & Nanna Bottos, è un singolo con una forte carica electro pop e un groove funky, che lo rendono molto attuale e in linea con il percorso artistico di Senhit, una celebrazione della libertà di vivere fuori dagli schemi, senza preoccuparsi dei pregiudizi.

In un momento come l’attuale, difficile per tutto il mondo e nel quale la libertà personale viene necessariamente limitata per il bene dei singoli e della comunità, “Freaky!” e il relativo video – con i suoi colori e la sua vitalità, con i suoi simboli di rinascita e di ribellione – rappresentano anche un grido di rivolta verso la tristezza e la monotonia trasmettendo il messaggio che le nostre anime devono rimanere libere e, se non possiamo farlo fisicamente noi, sarà la musica ad attraversare tutte le frontiere e ad unirci, senza distinzioni di alcun genere.

Oggi è uscito in digital download e sulle principali piattaforme streaming anche “Obsessed”, il brano arrivato secondo nella digital battle, pur riscontrando a sua volta moltissimi consensi.

Rotterdam ospiterà l’Eurovision Song Contest 2020

Eurovision
Eurovision

La 65a edizione dell’Eurovision Song Contest si terrà nel 2020 a Rotterdam: lo ha annunciato oggi l’organizzazione che si occupa dell’Eurovision Song Contest 2020, composta dalle associazioni radiotelevisive olandesi NPO/AVROTROS/NOS e dalla EBU (European Broadcasting Union). Per due intere settimane della prossima primavera la città sarà consacrata al più grande evento musicale del mondo.
Rotterdam è una metropoli giovane e dinamica, in continuo e rapido cambiamento. Imprenditorialità e sperimentazione fanno parte del DNA di questa città. Rotterdam è un caso atipico nel proprio paese: una città dal carattere esuberante, con un’atmosfera urbana e un mix architettonico innovativo. Rotterdam può vantare vivaci festival e stimolanti eventi artistici e culturali, e rappresenta quindi il luogo ideale per ospitare l’Eurovision Song Contest.
Nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso l’Inntel Hotels Rotterdam, Sietse Bakker, Produttore esecutivo ESC 2020, e Shula Rijxman, Presidente del consiglio di amministrazione di NPO, hanno consegnato oggi una “targa Eurovision Song Contest” a Said Kasmi, Assessore all’Istruzione, Cultura e Turismo del Comune di Rotterdam, e a Jolanda Jansen, Direttrice generale del centro congressi e palasport Ahoy. La collaborazione tra la città e l’organizzazione dell’evento è stata così simbolicamente e ufficialmente avviata. La targa avrà un posto permanente di fronte all’ingresso dell’Ahoy.
“Siamo rimasti in trepida attesa fino all’ultimo momento, è una notizia fantastica per Rotterdam. Con la nostra offerta abbiamo convinto l’organizzazione che Rotterdam è pronta e può affrontare questa sfida. Vogliamo dimostrare a tutti gli appassionati del Contest che Rotterdam è eclettica, una città di innovazione, creatività e architettura, e lo faremo nella splendida location dell’Ahoy. Nei prossimi mesi lavoreremo sodo per creare un grande evento insieme ai nostri partner. Una festa di tutti e per tutti, nella quale i Paesi Bassi saranno il paese ospitante e Rotterdam il palcoscenico”, ha affermato l’Assessore Kasmi.
Una festa di tutti, per tutti
Diverse sono le iniziative già in programma per rendere l’Eurovision Song Contest una festa davvero di per tutti e per tutti. L’Eurovision Village sarà situato in una posizione centrale e accattivante; inoltre sarà aperto al pubblico gratuitamente. Questa location offrirà un palcoscenico a vari artisti dell’Eurovision Song Contest, a nuovi talenti e nomi affermati provenienti da ogni dove. In tutta la città saranno organizzate serate, concerti, mostre e feste. Ad esempio al Maassilo, l’ex magazzino per cereali dove Duncan Laurence ha registrato Arcade, brano vincitore dell’edizione 2019.

Spettacoli televisivi
I grandi spettacoli televisivi dell’Eurovision Song Contest si svolgeranno presso il centro congressi e palasport Ahoy, una delle location più versatili dei Paesi Bassi. Oltre alle due semifinali e al gran finale, si terranno qui anche diverse prove a cui i fan potranno assistere. Oltre ai fan, l’evento attirerà anche molti giornalisti nazionali e internazionali. Jolanda Jansen, Direttrice generale dell’Ahoy, ha commentato: “È fantastico che l’Eurovision Song Contest si svolga a Rotterdam e che potremo ospitare questo fantastico evento! L’Ahoy è stato costruito per l’intrattenimento dal vivo e credo che questa sarà un’edizione spettacolare e memorabile di cui la regione, la provincia e l’intera Olanda potranno essere orgogliose”.

Versione pubblica del bid book
Per chi è curioso di sapere come Rotterdam si sia aggiudicata l’Eurovision Song Contest, da oggi è disponibile una versione pubblica del bid book: www.rotterdam.nl/esc.

Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam
L’Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam vedrà la collaborazione tra l’organizzazione composta dalle associazioni radiotelevisive olandesi NPO/AVROTROS/NOS, la EBU (European Broadcasting Union) e il comune di Rotterdam, nonché vari partner, tra cui: Rotterdam Partners, Rotterdam Festivals, Ahoy, partner affiliati di Rotterdam Make it Happen e la regione dell’Olanda meridionale.