Festival Milano Musica – ZAUM_percussion

Zaum_percussion
Zaum_percussion

Martedì 15 ottobre alle ore 20.30 i musicisti del trio ZAUM_percussion – Simone Beneventi, Carlota Cáceres e Matteo Savio – sono protagonisti del primo appuntamento in Santeria Toscana 31, tra le nuove sedi del Festival 2019.

Dopo i due appuntamenti all’Hangar con le Percussions de Strasbourg che hanno letteralmente circondato il pubblico con una suggestiva esecuzione del brano Persephassa di Xenakis, ZAUM_percussion porta i ritmi di Xenakis, Globokar e Järnegard in uno degli spazi nati a partire dal piano di rilancio delle aree di interesse culturale e sociale voluto dal Comune di Milano: lo spazio di viale Toscana 31.
Djembè e percussioni africane scelte da Iannis Xenakis per Okho, parola zulu per “felicemente in marcia”, aprono il concerto.

Il brano, scritto nel 1989, segue il filo tracciato proprio dall’esecuzione di Persephassa (del 1969) e appartiene a quel periodo del comporre di Xenakis in cui le strutture matematiche incontrano le suggestioni delle musiche extraeuropee.

A un rito di transizione della tribù amazzonica Xingu, il Kuarup, si inspira Straw, strings, fences di Esaias Järnegard, presentato in prima esecuzione assoluta. Compositore svedese attento alla relazione tra corpo e strumento, Järnegard crea un lavoro dalla strumentazione essenziale, – tamburo a cornice, sega musicale e tamburo a molla – in cui a ogni gesto corrisponde una dimensione rituale: «ogni atto sonoro agisce anche su uno spazio interno segreto», spiega il compositore.

Segreto è anche il “ritmo fantasma” – frase ritmica in 12/8 – che Vinko Globokar fa ascoltare in cuffia agli esecutori per il suo Tribadadum extensif , interpretato dai musicisti del trio ZAUM_percussion con la partecipazione di Sebastiano De Gennaro, Lorenzo D’Erasmo ed Enrico Gabrielli.

Biglietti € 5

Ottobre Fior di Turismo: un autunno di magia!

Fior-di-Turismo
Fior-di-Turismo

L’autunno Fior di Turismo è ricchissimo di eventi, non perdete un ottobre magico!
Si comincia con i Tesori della Ca’ Granda sabato, per proseguire con altre due novità assolute a Milano: le visite alla Fondazione Prada con il quartiere Romana il 19 ottobre e alla Certosa di Garegnano, con l’esclusiva esperienza di una prova di stampa calcografica, il 26 ottobre.

Non mancano le iniziative per Leonardo500 con una visita a prezzo speciale al Cenacolo domenica 3 novembre, mentre è quasi al completo la navigazione sull’Adda di Leonardo del 12 ottobre.

Inoltre, si avvicina la stagione delle grandi mostre, che sarà aperta il 7 novembe dalla Collezione Thannhauser a Palazzo Reale. Infine, la castagnata in val Camonica quest’anno si terrà solo su richiesta
Iscrizioni aperte per tutte le iniziative!

Per le iscrizioni a tutte le iniziative Fiorditurismo, è attivo il BOOKING ON LINE (iscrizione+pagamento contestuale tramite Paypal) da www.fiorditurismo.it, in calce alla pagina di ogni evento. Solo qualora non fosse possibile utilizzarlo, scrivete a info@fiorditurismo.it

Informazioni e programmi finali delle iniziative vengono pubblicati sul sito
www.fiorditurismo.it

Primo singolo di Christian Vieri

BoboLucaLara
BoboLucaLara

Da venerdì 12 luglio, è in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali “THE CHANCE” (CastingCouch/Molto Recordings), il primo singolo di CHRISTIAN VIERI, in arte ‘BOBO VIERI DJ’, realizzato con il dj e produttore LUCA CASSANI e la cantante e vocalist LARA CAPROTTI.

Bobo Vieri, superstar del calcio mondiale e business-man di successo, ama da sempre la musica, in particolare la house music, tanto da arrivare a creare con un team di eccezione, il progetto “BOBO VIERI DJ SHOW”, un format nel quale house music, voce e musicisti live si uniscono per dare al pubblico un’esperienza unica, portando il “bomber” dietro alla consolle dei più prestigiosi locali italiani, in un Tour che segna il tutto esaurito ad ogni data.

Il percorso dalla consolle allo studio di registrazione è stato inevitabile: l’amore per il sound di qualità e il desiderio di lasciare qualcosa di unico che restasse oltre alle fantastiche notti del tour, ha dato vita a “THE CHANCE”, il primo singolo di BOBO VIERI with LUCA CASSANI featuring LARA CAPROTTI. Le sonorità eleganti e il groove house si fondono con la melodia raffinata della voce profonda e al contempo penetrante di Lara.

Accompagna l’uscita un fantastico videoclip girato tra albe e tramonti della suggestiva riserva naturale del delta del Po e dalla fotografia perfetta, nell’obiettivo di lasciare spazio a profonde emozioni, dando estremo risalto alla canzone nella sua versione “original”, acustica, pulita e coinvolgente. Le versioni più “club” portano l’impronta del sound “alla Cassani”, che è tanto riconoscibile quanto devastante in pista! “THE CHANCE” ha tutte le carte in regola per diventare uno dei maggiori successi della stagione…e Bobo, Luca e Lara¬¬¬ non vedono l’ora di ascoltarlo in radio, magari proprio durante una delle loro trasferte per raggiungere i club estivi che ospitano le date del tour.

Inoltre nei pochi stralci di tempo che riescono a “rubare” al tour estivo del BOBO VIERI DJ SHOW, stanno già preparando un follow up, sul quale però vige ancora il più stretto riserbo!

Rinascimento.Il Genio e il potere dai Medici ai Borgia

strukul_electa
copertina

Cent’anni, dalla cupola di Filippo Brunelleschi al Sacco di Roma. Dal sogno che divenne realtà, con la cupola impossibile di un orafo fiorentino pazzo e geniale, fino al più spietato e terrificante saccheggio mai perpetrato nella storia dell’umanità.

Nel mezzo, i capitani di ventura, Donatello e il suo David, Leonardo da Vinci e il dipinto perduto della Battaglia d’Anghiari; e poi Marsilio Ficino, Pico della Mirandola e l’Accademia neoplatonica, La nascita di Venere di Sandro Botticelli e la corte di Lorenzo il Magnifico.

E ancora, il lato oscuro del Rinascimento con Lucrezia Borgia, il Valentino, i lanzichenecchi, ma anche il coraggio di uomini d’arme come Giovanni dalle Bande Nere.

Il volume si articola in otto capitoli: brevi saggi divulgativi, racconti, scampoli di biografia, scene d’azione, riflessioni a cortoraggio. E poi tele straordinarie e affreschi, disegni, illustrazioni,fotogrammi, monete, spade, stemmi, in una giostra di elementi
grafici e visivi.

L’autore consegna al lettore un’Italia vista nello splendore delsuo Rinascimento, raccontando in modo avvincente e fortemente divulgativo scintille d’arte fra architettura, pittura, storia e letteratura.

In libreria per Mondadori Electa illustrati dal 13 novembre

La riscossa del Belìce parte dalla cultura

margherita-la-rocca-ruvolo-sindaco-montevago-
margherita-la-rocca-ruvolo-sindaco-montevago-

Dal 9 al 15 luglio 2018 il muro esterno del campo sportivo Queen Elizabeth II di Montevago sarà il luogo dell’intervento di Street Art curato dall’Associazione CaravanSerai per il progetto “Riscossa” promosso dalle associazioni Assae e La Smania Addosso e dall’Ordine dei Cavalieri di Montevago con il sostegno e il finanziamento del comune di Montevago.

L’intervento di Street Art sarà realizzato dagli artisti Collettivo Fx, I mangiatori di Patate, Luogo Comune e Zeno, i quali lavoreranno in sinergia per realizzare un’unica opera artistica che sia al contempo narrazione della memoria collettiva del sisma del ‘68 dell’area del Belìce e momento di confronto e riappropriazione di un luogo fortemente identitario della comunità.

“Riscossa” si inserisce tra la serie di interventi ed azioni puntuali di risemantizzazione dei luoghi del centro storico di Montevago, avviate da qualche anno volte ad innescare, nel più ampio processo in atto di valorizzazione e rigenerazione del territorio, una ri-costruzione dell’identità culturale locale, l’attivazione di percorsi di cittadinanza attiva ed interculturale, la promozione di nuove economie per una fruizione dei luoghi sana e sostenibile e una riappropriazione degli spazi urbani collettivi.

L’iniziativa artistico-culturale trasformerà quello che oggi è un “muro di confine-contenimento”, superficie afona, in uno spazio osmotico eloquente.
Si va quindi ad aggiungere un ulteriore tassello in quello che è il mosaico di risemantizzazione del centro storico di Montevago, ancor oggi luogo devastato dal terremoto e lasciato all’oblio, per il quale è in atto un processo virtuoso di rigenerazione per un spazio urbano che possa diventare luogo di promozione e valorizzazione di una cultura non solo locale ma anche sovralocale mediterranea tra arte, terra e cultura.

“E’ un progetto artistico e culturale di grande importanza – ha detto il sindaco Margherita La Rocca Ruvolo – per la rigenerazione urbana di Montevago e nello stesso tempo per mantenere viva la memoria e l’identità di una comunità ancora fortemente segnata da terremoto del 1968. Ringrazio i promotori e gli artisti coinvolti nel progetto che l’amministrazione comunale continuerà a sostenere con convinzione, certa che dal recupero dei luoghi attraverso l’arte e la cultura passino anche nuove opportunità per il rilancio turistico nel nostro territorio”.