Estate a Napoli: “Lectura Dantis”

Locandina Lectura Dantis
Locandina Lectura Dantis

Tra i protagonisti della corrente edizione di ESTATE A NAPOLI lo spettacolo “Lectura Dantis” diretto e interpretato da Antonio S. Nobili “poesia ed eleganza senza pari.” (R. Torre)

Dopo il successo delle edizioni precedenti Nobili torna a calcare la scena con la sua celebre lettura di un Inferno affollato ed umanissimo, in cui la narrazione si fa immagine viva e specchio universale dell’anima e delle sue contraddizioni.

La produzione approda a Napoli con un allestimento inedito in cui Alessio Chiodini affiancherà Nobili traghettando il pubblico verso l’esplorazione del canto prima di ascoltarne la lettura. Innovativa e personale, la sperimentazione sulla lettura dei versi danteschi, che vedrete e ascolterete, è stata scelta già per le incisioni radiofoniche Rai della Divina Commedia.

La voce di Nobili entra nella carne fino a smuovere le coscienze. Ciascuno ha i propri demoni, confrontarsi è brutale ma è anche l’unica via per uscire poi fuori a rimirar le stelle.

Grazie ad uno studio attento e supportato da una tecnica vocale affinata nel tempo Antonio Nobili restituisce al pubblico in un vortice di voci diverse il dolore, le vicende, la dannazione di quelle che furono e ancora sono anime ribelli ricche di umano sentimento e dignità in “Uno spettacolo unico, difficile da dimenticare.” (Teatro.org)
28.29 Luglio 2018
Ore 21
dalle Torri del “Maschio Angioino”
“LECTURA DANTIS”
L’Inferno della Commedia

Estate a Napoli 2018: ‘Dio arriverà all’Alba’

Locandina Alda Merini
Locandina Alda Merini

Tra i protagonisti di questa edizione di “Estate a Napoli”, lo spettacolo “Dio arriverà all’Alba” scritto e diretto da Antonio S. Nobili in memoria della celebre poetessa milanese a dieci anni dalla sua scomparsa.

In scena Giovedì 26 e Venerdì 27 luglio alle ore 21.00 presso il Chiostro di San Domenico Maggiore, dopo il successo del debutto di Gennaio 2018, la produzione approda a Napoli con un testo poetico e vivace in cui Alda Merini, interpretata da una straordinaria Antonella Petrone, accoglierà il pubblico nel suo quotidiano più intimo e controverso.

La finestra sui navigli è aperta sull’interno, e da lì si affaccia alla poesia, alla sua radice umanissima e vivace.

In fondo fare poesia, scriverla, dettarla, indossarla, altro non è che uno slancio vitale controverso e appassionato nei confronti del mondo intorno, una celebrazione di infinite possibilità. Alda Merini non si è lasciata fermata neanche dagli orrori della detenzione manicomiale, continuando a scrivere e a vivere e a offrirsi generosa.

Antonio Nobili coglie appieno il senso e la restituzione di TeatroSenzaTempo è, a detta della critica, il “perfetto omaggio alla figura immensa di Alda Merini” (Fabrizio Corgnati) perché “chi meglio di un poeta può raccontare una poetessa?” (Flaminio Boni).

26.27 Luglio 2018
Ore 21
“Chiostro delle Statue”
Basilica di San Domenico Maggiore
“DIO ARRIVERA’ ALL’ALBA”
Spettacolo omaggio ad ALDA MERINI