Pinguini Tattici Nucleari: “Scooby Doo”

pinguini tattici nucleari
pinguini tattici nucleari

Esce oggi 19 novembre il video di SCOOBY DOO, il singolo dei Pinguini Tattici Nucleari che anticipa AHIA!, l’EP in arrivo il 4 dicembre che porta lo stesso titolo del primo romanzo di Riccardo Zanotti pubblicato il 3 novembre per Mondadori.

Link: http://www.youtube.com/watch?v=gYJUPA26MyI

Dopo un’autentica collezione di Dischi di Platino con il repack di Fuori Dall’Hype e con Ringo Starr – certificato Doppio Platino proprio in questo periodo – e Ridere, i PTN tornano con una nuova canzone immersa tra citazioni e riferimenti senza tempo.

Scooby Doo arriva dopo La storia infinita, certificato Disco d’oro – così come Verdura, Irene, Antartide, Nonono e Lake Washington Boulevard – e accompagnato da un video che ha voluto omaggiare una delle scene iconiche della serie di successo Stranger Things.

“Il nuovo singolo”, racconta Riccardo Zanotti, “si chiama Scooby Doo e parla di diverse ragazze che ho conosciuto durante la mia vita. E questa canzone in qualche modo vuole ricordare a tutti una cosa importante, e cioè che spesso i mostri più spaventosi non sono altro che persone normali con indosso delle maschere.”

Multilink AHIA!: https://SMI.lnk.to/AHIA

AHIA!, l’EP in uscita il 4 dicembre, è nato a marzo, subito dopo il Festival di Sanremo, in pieno periodo di lockdown. “Il 2020 doveva essere un anno colmo di impegni e, perché no, di successi per noi, e invece è stato uno degli anni più difficili di sempre, quindi Ahia! ci è sembrato il titolo perfetto per questo lavoro”. Lavoro concepito in questi mesi complicati ma non per questo privo di quell’ironia e di quella capacità evocativa che hanno fatto dei PTN una delle band più amate d’Italia.

“Homework” – Sam Fischer

'Homework' Press Shot
‘Homework’ Press Shot

Uscito venerdì 28 agosto, “HOMEWORK” il nuovo EP del cantautore australiano SAM FISCHER, reduce dall’enorme successo di “THIS CITY” e del progetto “These Cities”.
Accompagnano l’uscita due brani: “READY” e “PEOPLE I DON’T KNOW”.

“HOMEWORK” è il risultato di un processo catartico oltre che creativo, attraverso il quale Sam Fischer, con totale sincerità e aprendo il suo cuore, riconosce come momenti critici e dolorosi della sua vita lo abbiano cambiato per il meglio. Attraverso ognuna delle sei canzoni, porta con sè l’ascoltatore coinvolgendolo in un viaggio riconoscibile e personalizzabile.

«Sono davvero entusiasta che “HOMEWORK” sia fuori! – afferma SAM FISHER – Da quando ho rilasciato “This City” e la mia vulnerabilità è diventata un modo di aprirmi ai miei fan, ho passato gli ultimi quattro anni scrivendo quanto più onestamente e apertamente ho potuto e questo è diventato “HOMEWORK”. È uno studio su me stesso, l’insieme di momenti e storie che hanno definito la mia vita, e che spero possano dare voce anche alla vostra»

In merito ai due brani che hanno accompagnato l’uscita dell’EP, l’artista ha dichiarato:

«Ho scritto “Ready” come se mi stessi fissando allo specchio e stessi chiedendo quando sarei stato pronto ad accettare me stesso per quello che sono. Non sono stati due anni facili, lasciarsi cadere è stata una brutta rottura e ha fatto un male infernale. Ci è voluto molto tempo per arrivare a dove sono ora mentalmente ed emotivamente. “Ready” è il messaggio a me stesso per dire che è tutto nella mia testa e nessuno mi amerà come posso amarmi se me lo permetto».

«Mi capita di parlare male alle spalle di persone che non conosco e sono sicuro che anche loro facciano lo stesso con me, ma nessuno di noi lo sa. Quando mi sono permesso di farlo, non mi sono sentito affatto bene. Non so cosa stiano passando gli altri, ma sicuramente tutti soffriamo allo stesso modo, e parlandone male è come se mi stessi proteggendo dalle mie paure e insicurezze, per non sentirmi troppo diverso e lontano da loro. “People I don’t know” è una semplice verità umana, e sono sicuro di non essere il solo in questo».

Cruda ed emotiva, “READY”, è una lettera onesta che Fischer ha scritto a se stesso, mentre “PEOPLE I DON’T KNOW” sprona a non parlare alle spalle del prossimo, perchè non si sa mai quello che sta passando.

Questa la tracklist di “HOMEWORK”: “The Usual”, “Everybody’s Got Somebody”, “I Got To Live”, “This City”, “Ready” e “People I Don’t Know”.

Cincilla: “Sogni in saldo”

Cincilla_wide-
Cincilla_wide-

Dal 4 maggio è disponibile su tutte le piattaforme digitali “SOGNI IN SALDO”, EP di debutto di Pietro Milella, in arte CINCILLA.

Presentandolo come il suo nuovo biglietto da visita, CINCILLA ha pubblicato “SOGNI IN SALDO”, un EP composto da sei tracce che parlano di lui, Pietro, ma anche di quelle piccole e grandi cose che capitano a tutti noi.

Le tematiche dell’EP spaziano parecchio: nel brano “Indipendente” Cincilla parla di ciò che spinge un artista a scrivere una canzone, e di come non sia affatto necessario avere sempre una buona motivazione per farlo; parla poi dell’amore vero, quello quotidiano e dei suoi alti e bassi nel brano “Impossibile”.

Canta di una generazione, la sua, alla ricerca di nuove colonne portanti a cui aggrapparsi, nel singolo “Cliché”. ”Non so più chi sei” è incentrato sulla dimensione onirica, “Sakè” su quella della quotidianità; infine, “Ghost Track” parla di Bologna, città cara a Cincilla.

«Con “Sogni in Saldo” voglio dare modo alle persone di conoscermi – spiega Cincilla a proposito del suo nuovo EP – Ciascuno dei pezzi rispecchia una mia caratteristica, sia dal punto di vista del sound, sia da quello dei testi. Credo che, al termine dell’ultima traccia, chi mi ha ascoltato si sarà fatto un’idea chiara di chi sono e di che musica faccio».

Di seguito la tracklist di “Sogni in Saldo”: “Indipendente”, “Cliché”, “Sakè”, “Non so più chi sei”, “Impossibile”, “Ghost Track”.

“Sogni in Saldo” è disponibile su Spotify al seguente link: https://spoti.fi/3c18wZo

Kina: “Things I Wanted To Tell You”

Kina Promo Image
Kina Promo Image

Dopo lo straordinario successo di “Get You The Moon” (feat. Snøw), hit che ha conquistato la certificazione PLATINO negli Stati Uniti, che ha superato 400 milioni di stream totali, il #2 della Viral Italia di Spotify e che ha spopolato sul web e sui social, KINA continua la sua narrazione con una serie di brani che descrivono parole non dette e sentimenti di rimpianto che emergono con il passare del tempo. L’EP contiene inoltre il singolo “Feel Again” (feat. AU/RA), “Can We Kiss Forever?” (feat. Adriana Proenza) e “Wish I Was Better” (Feat. Yaeow), ed altri due nuovi brani con le voci di darkpassengerxx e Pink Sweat.

“Things I Wanted To Tell You” segue il successo di “Can We Kiss Forever?”, che ha raggiunto oltre 300 milioni di streaming e ha visto un incredibile risposta sulla piattaforma TikTok, con oltre 8 milioni di video postati dagli utenti. Il primo singolo di successo di Kina, “Get You The Moon”, che è stato definito da Idolator come un “malinconico inno chill-pop”, è stato rilasciato nel 2018 e continua a crescere in tutto il mondo: finora ha raggiunto 700 milioni di stream globali e ha ottenuto certificazione platino in Stati Uniti, Australia, Canada e Svezia, e certificazione ore in Brasile e Messico.

I fan di tutto il mondo si stanno connettendo con il caratteristico suono emotivo e vibrante di Kina, aumentando sempre di più ogni settimana.

Questa la tracklist completa di “Things I Wanted To Tell You”:

1. “Get You The Moon” (Feat. Snøw)
2. “Wish I Was Better” (Feat. Yaeow)
3. “Can We Kiss Forever?” (Feat. Adriana Proenza)
4. “Knife In My Heart” (Feat. darkpassengerxx)
5. “Feel Again” (Feat. Au/Ra)
6. “Where R U?” (Feat. Pink Sweat$)

Joan Thiele “Operazione Oro”

ph Giovanni Corabi resize
ph Giovanni Corabi resize

“OPERAZIONE ORO” è il nuovo Ep di Joan Thiele, dal 20 marzo su tutte le piattaforme digitali su etichetta Polydor/Universal Music/Undamento.

“OPERAZIONE ORO” è il primo EP in italiano di Joan. Oltre ai singoli già editi, “Le Vacanze” “Puta” e “Bambina”, l’Ep contiene altre 3 tracce (“Sempre la stessa, “Viso Blu” e “Medicine”, scritte da Joan Thiele e prodotte da Joan e Zef) e 2 skit (“L’Attesa” e “La Rivelazione”, entrambi composti da Joan).

La mia prima “operazione” è raccontarvi ciò che sento.
Immaginare l’oro, l’oggetto del desiderio che noi più riteniamo prezioso in fondo materico, figlio della terra.
“Operazione oro” è la missione che ognuno di noi ha nei confronti di se stesso.
Cercarsi attraverso l’identità, spesso in conflitto.
Alla domanda se rimandare o meno l’uscita di questo EP, ho deciso di agire d’istinto/cuore e di pubblicarlo perché credo che il ruolo della musica oggi sia soprattutto questo: far star bene. Senza farsi troppe domande.
Ascoltiamoci e cerchiamo di starci vicino, anche in questo momento così difficile. Spero che la musica che ho scritto vi faccia solo stare bene. Ne abbiamo tanto bisogno.
Joanita