Emma Nolde: “Toccaterra”

Emma Nolde
Emma Nolde

L’album d’esordio di Emma Nolde , “Toccaterra”, pubblicato digitalmente lo scorso settembre, dal 23 ottobre è anche in formato fisico.

Anticipato dai singoli (male), Nero Ardesia e Berlino, “Toccaterra” contiene otto canzoni scritte dalla giovane cantautrice toscana, insieme ai produttori Renato d’Amico e Andrea Pachetti, che parlano di temi intimi e personali, storie raccontate attraverso la musica “perché la musica” afferma Emma “è la miglior forma d’espressione che conosca”.

“Toccaterra” è il risultato di anni di concerti suonati dal vivo e dell’urgenza di mettere per iscritto i propri sentimenti e le proprie emozioni. Così sono nate le canzoni dell’album, (male), Nero Ardesia, Berlino, Resta, S-Fiorare, Sorrisi Viola, Ughi, Toccaterra.

Emma suonerà live il 30 ottobre a Pisa al Lumière

Emma Nolde: è online il video di “Berlino”

berlino-emma-nolde-santa-croce-
berlino-emma-nolde-santa-croce-

E’ online da ieri 13 ottobre,il video di “Berlino”, singolo di Emma Nolde tratto dall’album d’esordio “Toccaterra”.
Il video, girato in bianco e nero e diretto insieme da Aurora Cesari e Emma stessa, ha per protagonista principale Emma, che con alcuni ragazzi e ragazze, tutti vestiti di bianco, si muovono ritmicamente sulle note della canzone in una strada anonima di periferia. La coreografia è di Marta Maestrelli e Aurora Cesari.

Così lo racconta Emma, parlando del brano:
“Non ho mai visto Berlino e questa lunga strada non ha niente a che fare con la capitale tedesca.
La mia Berlino è piccola, isolata, nascosta, non sa presentarsi bene. È il luogo in cui vorremmo essere, ma rimaniamo qui, è l’illusione che parte proprio dal non poter scappare.
La mia Berlino inizia dalle stesse strade della mia provincia per diventare poi tutt’altro solo nella mia immaginazione. Un po’ come le storie che facevamo da piccoli in cui ci sentivamo un’altra cosa, in un altro posto, con un altro nome, pur rimanendo nella stessa casa. Sono le persone che fanno in modo che io continui a immaginarmi quegli scenari che in realtà non esistono mantenendomi nel sonno, sveglia.
Viaggio non ha niente a che fare con meta, ma etimologicamente con “ciò che è necessario per spostarsi” e le persone vicine sono necessarie per fare viaggi di qualsiasi tipo.Chi né prende aerei né bacia, deve muoversi in altri modi.”

“Toccaterra” è l’album d’esordio di Emma Nolde: otto canzoni scritte dalla giovane cantautrice toscana, insieme ai produttori Renato d’Amico e Andrea Pachetti, che parlano di temi intimi e personali, storie raccontate attraverso la musica “perché la musica” afferma Emma “è la miglior forma d’espressione che conosca”.

Emma suonerà live a Milano il 15 ottobre all’Arci Bellezza, il 16 ottobre a Lugano allo Studio Foce e il 30 ottobre a Pisa al Lumière.

“Nero Ardesia” – Emma Nolde

foto resize
foto resize

E’ dal 24 luglio su tutte piattaforme digitali “Nero Ardesia” il nuovo singolo di Emma Nolde pubblicato su etichetta Woodworm/Polydor Universal Music.

“Nero Ardesia”, brano premiato al Rock Contest 2019 come miglior canzone con testo in italiano, ci accompagna, insieme al precedente singolo (male), alla scoperta di “Toccaterra” primo album della cantautrice toscana, in arrivo il prossimo 4 settembre. “Toccaterra” è una raccolta di otto canzoni interamente scritte da Emma con la collaborazione dei produttori Renato D’Amico e Andrea Pachetti.

Il 27 agosto Emma suonerà alla rassegna Cuori Impavidi, concerti estivi presso l’Idroscalo di Milano.

Emma Nolde: “Male”, singolo d’esordio

Emma Nolde
Emma Nolde

Dal 26 giugno è su tutte le piattaforme digitali (male) il primo singolo di Emma Nolde, pubblicato su etichetta Woodworm/Polydor Universal Music. Emma, 19 anni, cantautrice toscana dalla forte personalità artistica, dà inizio così al suo progetto musicale a cui lavora da tempo insieme ai produttori Renato D’amico e Andrea Pachetti.

Emma ha scoperto la musica da bambina suonando la chitarra e non ama definirsi o racchiudersi in un genere. La musica da sempre è il suo mondo perfetto, la sua forma migliore d’espressione e la sua quotidianità.