“Sormani d’Estate”

sormani d'estate
sormani d’estate

Prende il via domani, giovedì 20 giugno, la quinta edizione di Sormani d’Estate, la rassegna promossa da Comune di Milano|Cultura e ideata dal Sistema Bibliotecario Milanese, quest’anno con la direzione artistica di Oliviero Ponte di Pino. Dieci appuntamenti per dieci autori italiani e stranieri, dal 20 giugno al 18 luglio, a partire dalle ore 19 nella Corte d’Onore di Palazzo Sormani, in corso di Porta Vittoria 6 a Milano.

“Il programma di ‘Sormani d’Estate’ si inserisce nella progettualità di Milano Città Creativa UNESCO per la letteratura: nell’orizzonte internazionale, nella valorizzazione del libro e della letteratura, nella ricerca di nuovi lettori e di nuove forme di rapporto con il libro, nella promozione della lettura – dichiara l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. La Biblioteca Sormani si conferma così uno spazio vivo e aperto, in dialogo con i lettori e con la città, e le sue proposte di incontro vanno ad arricchire l’offerta culturale dell’estate milanese, dedicata ai milanesi e ai sempre più numerosi turisti che vivono la stagione estiva nella nostra città”.

A inaugurare la rassegna – con l’unica tappa italiana del suo tour – sarà Lucinda Riley, che ha saputo raccontare l’amore a 20 milioni di lettori (giovedì 20 giugno, in collaborazione con Mondadori Store, con “La stanza delle farfalle”, Giunti; a seguire aperitivo).

Martedì 25 giugno Marta Perego disegnerà il ritratto di alcune grandi dive del cinema di ieri e di oggi, raccontando i retroscena della loro carriera e della loro vita privata (con “Le grandi donne del cinema”, De Agostini).

Nella sua conversazione con Malcom Pagani, lo scrittore israeliano Eshkol Nevo spazierà tra il romanzo e i racconti per ragazzi, tra il giornalismo e il cinema, anche perché il suo ultimo romanzo sta diventando un film con la regia di Nanni Moretti (giovedì 27 giugno, con “Tre piani”, Neri Pozza, e “Un canguro alla porta”, Salani).

Alla situazione italiana, a due mesi dalle elezioni europee, è dedicato l’approfondimento con Ferruccio De Bortoli, che ci aiuterà a districare i complessi nodi politici ed economici che stiamo attraversando: ma con un occhio alle eccellenze che possono rilanciare il nostro paese (lunedì 1° luglio, con “Ci salveremo”, Garzanti).

Martedì 2 luglio la Corte d’Onore ospiterà una parentesi spettacolare: “Presenze e assenze. Performance multimediale dedicata a Juan Carlos Onetti” con la voce di Elisabetta Vergani, il pianoforte di Umberto Petrin e le immagini di Pino Ninfa: un omaggio allo scrittore sudamericano, un classico contemporaneo.

I filosofi Francesca Rigotti e Telmo Pievani si incontreranno nella Corte giovedì 4 luglio per dialogare sui temi del mutamento e dell’imperfezione, partendo dalle storie degli expat, particolare “categoria” di migranti che rientra nel fenomeno contemporaneo del nomadismo globale (con “Migranti per caso” di Francesca Rigotti, Raffaello Cortina Editore); e dalle considerazioni sull’evoluzione di una specie, quella umana, che è il risultato di un processo tutt’altro che perfetto (con “Imperfezione” di Telmo Pievani, Raffaello Cortina Editore).

Quello di Selvaggia Lucarelli è un atteso ritorno nella Corte di Palazzo Sormani, dopo il successo della sua ultima apparizione: racconterà del suo rapporto con il cibo e con il proprio corpo: ancora più sincera, provocatoria e ironica (martedì 9 luglio, in collaborazione con Mondadori Store, con “Falso in bilancia”, Rizzoli).

Ma l’estate è anche tempo di viaggi. Si può tornare nella città delle proprie origini, come fa Kushanava Choudhury nel suo dialogo con Annarita Briganti. Lo scrittore spiegherà perché a quasi quarant’anni, dopo essere cresciuto in Gran Bretagna, ha deciso di tornare a Calcutta, dove ha trovato i suoi due grandi amori: una città affascinante e contraddittoria, e Durba, la donna della sua vita (giovedì 11 luglio, con “Città epica”, EDT).

Si può partire anche per amore, come accade a Melania, la protagonista del nuovo romanzo di Chiara Francini: incontra il giovane Axel e decide di lasciare tutto per seguirlo, trasferendosi al Nord (martedì 16 luglio, in collaborazione con Mondadori Store, con “Un anno felice”, Rizzoli).

Per finire, Tommy Kuti, nato in Nigeria e cresciuto vicino a Brescia, laureato a Cambridge e rapper di successo, ci farà capire cosa significa essere “afroitaliano” a poco più di vent’anni (giovedì 18 luglio, in collaborazione con Mondadori Store, con “Ci rido sopra”, Rizzoli). L’incontro segna anche un passaggio di testimone verso la prossima edizione di Bookcity Milano, che nel 2019 è centrata sul focus “Afriche”.

Tutti gli incontri in programma sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. In caso di pioggia gli incontri si terranno alla Sala del Grechetto, con ingresso in via Francesco Sforza 7.

Il progetto grafico di Sormani d’Estate è firmato da Arianna Vairo.

Sponsor tecnici della rassegna: Banca Agricola Popolare di Ragusa (succursale di via Corridoni 1, Milano) e ORPHEA®. Con la partecipazione di “Au nom de la rose” di via Cesare Battisti, Milano.

“In Forma con Starbene”: secondo appuntamento

Tessa Gelisio
Tessa Gelisio

Sabato 1 dicembre, alle ore 8.45, torna l’appuntamento con “In Forma con Starbene”, il programma di Canale 5 condotto da Tessa Gelisio.

Ospiti della seconda puntata saranno il cardiologo Nicolò Dasseni, il dentista dott. Neri Pinzuti e il chirurgo plastico Fiorella Donati.

Ogni volta verranno affrontati, con talk in studio, servizi e professionisti del settore, diversi argomenti legati al nostro benessere: la prevenzione, la stagionalità, l’equilibrio, il movimento, la nutrizione, l’idratazione, il fitness e anche un angolo dedicato al green, con tutorial esclusivi per il fai da te. Verranno toccati e analizzati, a 360°, tutti i temi fondamentali per stare meglio sia a livello fisico che psichico. E non mancheranno le rubriche della cuoca Alice Balossi con le sue salutari e gustose ricette e del personal trainer Ilario Volpi che spiegherà l’importanza di svolgere un’attività fisica. Al timone, come sempre, Tessa Gelisio, volto storico di In Forma con Starbene.

Dopo il successo delle precedenti edizioni, continua la collaborazione con Starbene, il brand del Gruppo Mondadori punto di riferimento nel mondo della salute e del benessere. Il magazine mette a disposizione del programma la rete di esperti della testata e del sito Starbene.it, diretti da Annalisa Monfreda, per offrire risposte su tutti i temi d’interesse.

“In Forma con Starbene” è online su www.informaconstarbene.mediaset.it ed è presente anche sui social network con il profilo ufficiale Twitter @In_formaTv e la pagina ufficiale Facebook.com/InFormaconstarbene per dare informazioni, anticipazioni, approfondimenti, video e materiale di backstage.

“In Forma con Starbene” è un programma prodotto da Quadrio in collaborazione con Ege. È scritto da Elisabetta Cianci, Aldo Dalla Vecchia, con la regia di Arcadio Cavalli.

Premio Città di Loano

elenaledda_PierluigiManca2_preview
elenaledda_PierluigiManca2_preview

Voce della Sardegna per eccellenza, è la cantante Elena Ledda che si aggiudica con Lantiàs (S’Ard Music) il Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana assegnato al Miglior Album del 2017.

Giunto alla 14a edizione, il Premio Loano è il principale riconoscimento per la musica di tradizione in Italia ed è consegnato ogni anno alla migliore produzione musicale di ambito folk da una giuria composta da oltre sessanta giornalisti specializzati.

Dal 23 al 27 luglio cornice della manifestazione – la prima a cura del nuovo direttore artistico Jacopo Tomatis – sarà come sempre l’omonima cittadina ligure in provincia di Savona e avrà come titolo riGenerazioni.

Un’edizione dedicata dunque ai passaggi generazionali nella musica di tradizione, con un occhio rivolto agli sviluppi contemporanei più vivaci e originali della scena folk italiana.

Al secondo posto si classifica Canti, ballate e ipocondrie d’ammore di Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro (Squilibri); mentre il Canzoniere Grecanico Salentino conquista il terzo posto con Canzoniere (Ponderosa).

Quest’anno debutta inoltre anche il Premio Loano Giovani, assegnato dalla giuria di giornalisti alla miglior produzione musicale di musicisti under 35 che non abbiano pubblicato più di due album. Il disco più votato è stato La muta vita delle Lame da Barba (autoproduzione).

La direzione artistica e l’organizzazione del Premio Loano hanno attribuito come di consueto il Premio alla Carriera e il Premio alla Realtà Culturale, rispettivamente a Gastone Pietrucci (La Macina) e ai Trouveur Valdotèn.

“Garda Jazz – Musica & Arte” – Quinta Edizione

Garda Jazz 2018
Garda Jazz 2018

Al via la quinta edizione del festival, organizzato da JazzArt Garda Association in collaborazione con il Comune di Garda, Pro Loco, Regione Veneto, Cassa Rurale Alto Garda e i locali del centro storico e del lungolago di Garda.

I concerti, tutti a ingresso libero, si svolgeranno dall’1 all’8 giugno in piazza Pincini Carlotti e vedranno la partecipazione di tre sassofonisti di punta della scena internazionale: Luca Donini, Francesco Bearzatti e Dan Kinzelman

GARDA JAZZ 2018 “Musica & Arte” – Il programma
Piazza Carlotti, ore 21, ingresso libero (in caso di maltempo, i concerti si svolgeranno all’interno di Palazzo Pincini Carlotti e in alcuni locali)

Venerdì 1 giugno
LUCA DONINI QUINTET: Luca Donini (sax, live electronics); Andrea Tarozzi (piano); Mario Marcassa (contrabbasso); Roger Constant (percussioni); Ricky Turco (batteria)

Sabato 2 GIUGNO
FRANCESCO BEARZATTI-GIOVANNI GUIDI DUO: Francesco Bearzatti (sax, clarinetto); Giovanni Guidi (piano).

A seguire: G.J.E. GARDA JAZZ ENSEMBLE: Francesco Bearzatti (sax); Giovanni Guidi (piano); Frank Martino (chitarra, live electronics); Rosa Brunello (contrabbasso, electronics); Sergio Pesca (batteria).

Domenica 3 giugno
HOBBY HORSE: Dan Kinzelman (sax, clarinetto); Joe Rehmer (contrabbasso, electronics); Stefano Tamborrino (batteria).
A seguire: jam session

Venerdì 8 giugno
SEGNISONORI PROJECT, Piazza Carlotti – Giardino delle Rane
Tania Schifano (digital painting); Luca Donini (sax & live electronics); Frank Martino (chitarra & effetti elettronici); Rosa Brunello (contrabbasso); Sergio Pesca (batteria).

Eventi collaterali
Da venerdì 1 a domenica 10 giugno
Mostra d’arte “Jazz & Viaggio” di Tania Schifano e Giovanni Guerreschi
Inaugurazione sabato 2 giugno ore 18.00 c/o Palazzo Pincini Carlotti – Garda

Jazz Events
Sabato 23 giugno: JAZZ EXTENSION, lungolago R. Adelaide 57, Cafè la Vittoria

Venerdì 14 Settembre: JAZZ DAY, Piazza Calderini, Trattoria Enoteca Al Graspo

“Adda Leonardo Bike Fest” – prima edizione

Bike_festival_imbersago
Bike_festival_imbersago

L’area manifestazioni di Imbersago, a pochi metri dal traghetto leonardesco sull’Adda, il 6 maggio 2018 ospiterà la prima edizione di “Adda Leonardo Bike Fest” una giornata dedicata al mondo della bicicletta e del cicloturismo con il sostegno della Regione Lombardia e con il patrocinio delle PRO LOCO e dei Comuni del medio corso dell’Adda (Imbersago, Cornate, Robbiate, Brivio, Paderno d’Adda e Trezzo sull’Adda) territori che fanno parte del Parco Regionale Adda Nord.

L’evento sarà realizzato in collaborazione con eGuidexperience.com e con il partenariato del progetto “Le acque di Leonardo (LeALe)” che è stato finanziato dal bando della Regione Lombardia del 2017-18 per la promozione del cicloturismo ed in particolare della ciclovia dell’ADDA www.ciclovialeale.it

Numerose le iniziative in programma: 5 Itinerari culturali in bicicletta a tema con partenze programmate in differenti orari, adatti per adulti e famiglie alla scoperta dei territori lungo l’antica alzaia del Fiume e il Naviglio “dimenticato” di Paderno visitando alcuni dei paesaggi più belli del corso dell’Adda che attraversa la nostra regione da nord a sud per 300 chilometri in gran parte affiancata dalla ciclovia protetta.

UN BIKE VILLAGE ALL’INTERNO DEL QUALE SI POTRÀ TROVARE NUMEROSE ATTIVITÀ
Per i bambini: “PERCORSO GIMKANA” per bambini dai 3 ai 10 anni; FAVOLE IN BICI per bambini dai 3 ai 6 anni; Laboratorio MANOPOLIAMO per bambini dai 3 ai 10 anni”; Laboratori riparazione biciclette; giochi da tavolo antichi; Racconti di come erano le gare di ciclismo nel passato; Circuito pony e gonfiabili.

I grandi potranno: provare biciclette di varie case produttrici; effettuare test di prova e-Bike anche sulla vicina celebre salita che porta al Santuario della Madonna del Bosco; vedere l’Esposizione di Biciclette vintage; testare lo “Shuttle bike kit” attraverso dimostrazioni test di come la bicicletta possa “correre e navigare” sulle acque di Leonardo; navigazione sull’Adda sul traghetto di Leonardo e Addarella; DJ set, ristorazione e momenti di degustazioni enogastronomiche con le eccellenze dei prodotti del territorio.

Protagonisti saranno le famiglie, i foodies, sportivi e gli escursionisti, nonché lei: la bicicletta sia tradizionale sia a pedalata assistita.

Dove: Imbersago, Centro Polifunzinale di Imbersago. Ingresso pedonale dal cancello di via Adda.