Atm: Abbonamenti agevolati per disoccupati e inoccupati

ATM
ATM

Più facile ed economico muoversi con i mezzi pubblici in città per chi è in cerca di lavoro. Da domani, lunedì 22 gennaio, sarà possibile per tutti i disoccupati e inoccupati milanesi richiedere l’abbonamento urbano annuale ATM alla tariffa agevolata di 50 euro.

Gli interessati potranno presentare la domanda esclusivamente presso l’ATM point Duomo (stazione MM Duomo) aperto dal lunedì al sabato dalle ore 07,45 alle 20, la domenica e i giorni festivi dalle ore 10,15 alle 13,15 e dalle ore 14 alle 17.

Il modulo per la compilazione della domanda sarà distribuito in loco.
Indispensabile per accedere al nuovo abbonamento ATM sono: la residenza a Milano, la cittadinanza italiana o europea, il possesso di un permesso o carta di soggiorno e il possesso della Dichiarazione di Disponibilità immediata al lavoro (DID) dalla quale risultino almeno 36 mesi di inattività/disponibilità. Necessario anche avere un reddito ISEE dell’intero nucleo familiare non superiore a € 16.954,95 al momento della richiesta.

A beneficiare della nuova tariffa saranno anche i detenuti delle case circondariali milanesi inseriti in percorsi di riabilitazione attraverso il lavoro presso realtà esterne alle strutture, con l’obiettivo di contribuire fattivamente al loro reinserimento sociale.

Gli abbonamenti urbani ATM avranno validità di un anno dal momento del rilascio della tessera e resteranno validi anche nel caso in cui il titolare trovi lavoro nel corso dei 12 mesi. Il costo di 50 euro è comprensivo dell’istituzione della pratica e della produzione del tesserino.

Lavoro – Richieste per gli abbonamenti gratuiti Atm per disoccupati e precari

csm_abbonamenti_gratuiti_ff6c3c8c43 attualità
Al via la raccolta delle domande per ricevere un abbonamento gratuito Atm. Da oggi 18,fino al 21 febbraio, infatti, si potrà inoltrare la richiesta di partecipazione all’iniziativa “Milano Viagga con te”, promossa dall’Assessorato alle Politiche per il Lavoro del Comune di Milano e riservata a disoccupati e giovani precari.

Basterà  collegarsi al link http://numeroplo.comune.milano.it/ anche da smartphone e tablet e inserire nome, cognome, codice fiscale, indirizzo e-mail e la tipologia di stato occupazionale con cui si partecipa, ovvero se si è disoccupati o precari. Entro 24 ore si riceverà una mail con il numero di prenotazione, oltre a tutte indicazioni sulla procedura da seguire e le date per l’invio della domanda di partecipazione al bando.

“Nonostante le continue riduzioni della spesa corrente – spiega l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca Cristina Tajani  – anche quest’anno siamo riusciti a stanziare nuove risorse per agevolare la mobilità di chi ha perso il lavoro o vive in situazioni di precarietà e magari ha necessità di muoversi in città per cercare un’occupazione.

Questa edizione presenta poi una novità importante: gli abbonamenti verranno assegnati ai lavoratori precari con il minor reddito Isee del nucleo familiare e ai cittadini che hanno perso il lavoro da più tempo”.

 Concepito come una misura di politica attiva per il lavoro, il fondo sarà destinato per il  75% ai disoccupati e per il 25% ai lavoratori precari. I requisiti per accedere al bando sono: la residenza a Milano per i cittadini italiani, l’attestato di iscrizione anagrafica al Comune di Milano per i cittadini europei e, per i cittadini extraeuropei, l’essere in regola con il permesso di soggiorno. Chi ha perso il lavoro prima del 21 dicembre 2015 dovrà essere in possesso della certificazione dello stato occupazionale rilasciata dal Centro per l’impiego di Milano. I disoccupati a partire dal 21 dicembre 2015 dovranno richiedere il rilascio della dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (Did) rilasciata attraverso il sistema informativo regionale al link http://gefo.servizirl.it/dote/.

Potranno far richiesta dell’abbonamento gratuito anche i precari tra i 18 e i 35 anni, con contratti di lavoro a tempo determinato, a progetto, di inserimento, di apprendistato o titolari di borse di dottorato universitarie, assegni di ricerca o assimilabili, con un reddito Isee inferiore o uguale a 20mila euro.

La comunicazione avverrà non prima della seconda settimana di marzo 2016 per gli assegnatari disoccupati, per i precari non prima dell’ultima settimana di aprile 2016.

Il bando è rivolto a coloro che non hanno ricevuto l’abbonamento Atm gratuito grazie all’edizione 2015 di “Milano Viaggia con te”.

Tutte le informazioni sono disponibili al link http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/news/primopiano/Tutte_notizie/lavoro_sviluppo_ricerca/bando_abbonamenti_gratuti_atm_disoccupati_precari

Atm- Abbonamenti gratuiti per disoccupati e precari

ATM POINT ATTUALITà E TRASPORTI
Torna per il quarto anno consecutivo “Milano Viaggia con te”, l’iniziativa promossa dall’assessorato alle Politiche per il Lavoro del Comune di Milano che mette a disposizione abbonamenti annuali gratuiti Atm per disoccupati e giovani precari. Le richieste di partecipazione, utili ad assegnare il numero di pratica per l’inserimento della domanda, potranno essere inoltrate dal 18 al 21 febbraio.

“Nonostante le continue riduzioni della spesa corrente – ha spiegato l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca Cristina Tajani  – anche quest’anno siamo riusciti a stanziare nuove risorse per agevolare la mobilità di chi ha perso il lavoro o vive  in situazioni di precarietà e magari ha necessità di muoversi in città per cercare un’occupazione. Questa edizione presenta poi una novità importante: gli abbonamenti  verranno assegnati ai lavoratori precari con il minor reddito Isee del nucleo familiare e ai cittadini che hanno perso il lavoro da più tempo”.

Concepito come una misura di politica attiva per il lavoro, il fondo sarà destinato per il  75% ai disoccupati e per il 25% ai lavoratori precari. I requisiti per accedere al bando sono: la residenza a Milano per i cittadini italiani, l’attestato di iscrizione anagrafica al Comune di Milano per i cittadini europei e, per i cittadini extraeuropei, l’essere in regola con il permesso di soggiorno.

Chi ha perso il lavoro prima del 21 dicembre 2015 dovrà essere in possesso della certificazione dello stato occupazionale rilasciata dal Centro per l’impiego di Milano. I disoccupati a partire dal 21 dicembre 2015 dovranno richiedere il rilascio della dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (Did) rilasciata attraverso il sistema informativo regionale al link http://gefo.servizirl.it/dote/

Potranno far richiesta dell’abbonamento gratuito anche i precari tra i 18 e i 35 anni, con contratti di lavoro a tempo determinato, a progetto, di inserimento, di apprendistato o titolari di borse di dottorato universitarie, assegni di ricerca o assimilabili, con un reddito Isee inferiore o uguale a 20mila euro.

Per procedere alla prenotazione per la presentazione della domanda basterà collegarsi a http://numeroplo.comune.milano.it/ (il link sarà attivo a partire dal 18 febbraio) anche da smartphone o tablet, inserendo nome, cognome, codice fiscale, indirizzo e-mail e la tipologia di stato occupazionale con cui si partecipa, ovvero se si è disoccupati o precari.

Entro 24 ore si riceverà una mail con il numero di prenotazione, oltre a tutte indicazioni sulla procedura da seguire e le date per l’invio della domanda di partecipazione al bando.
La comunicazione avverrà non prima della seconda settimana di marzo 2016 per gli assegnatari disoccupati, per i precari non prima dell’ultima settimana di aprile 2016.

Il bando è rivolto a coloro che non hanno ricevuto l’abbonamento Atm gratuito grazie all’edizione 2015 di “Milano Viaggia con te”.

Tutte le informazioni sono disponibili al link http://www.lavoroeformazioneincomune.it/milano-viaggia-con-te-2016/