Luca Carboni – “Pop-up Tour”

Luca Carboni
Luca Carboni

Non poteva mancare una data sold out del Pop-up Tour di Luca Carboni nella sua città, Bologna, l’8 dicembre al Teatro EuropAuditorium.

Il concerto sarà imperdibile e, dopo un anno di grandi successi con tutti i singoli del nuovo “Pop-up” ai vertici delle classifiche e dell’airplay radiofonico, sarà un’occasione unica per ascoltare tutte le hit di una carriera straordinaria e le ultime canzoni con arrangiamenti inediti e coinvolgenti.

Per questo tour l’artista bolognese ha scelto di avere con sé sul palcoscenico alcuni ospiti d’eccezione: nella data bolognese insieme a Luca Carboni ci saranno Alessandro Raina, che ha collaborato alla scrittura della grandissima hit “Bologna è una Regola”, Manuele Fusaroli che ha co-firmato la nuova hit “Milano”, e Calcutta, artista tra i più amati della nuova generazione che ha sempre visto l’universo musicale di Luca Carboni come fonte d’ispirazione.

PREZZI (comprensivi di prevendita): I platea 49,00 € – II platea 40,00 € – balconata 35,00 €

PREVENDITE acquistabili presso la biglietteria del TEATRO EUROPAUDITORIUM (Piazza Costituzione, 4, Bologna) aperta dal lunedì al sabato, dalle 15.00 alle 19.00, presso la biglietteria del TEATRO IL CELEBRAZIONI (Via Saragozza, 234, Bologna), aperta dal lunedì al sabato, dalle 15.00 alle 19.00, attraverso il Circuito TICKETONE (on line e nei punti vendita), i punti d’ascolto delle IperCoop e il Circuito VIVATICKET (solo nei punti vendita), oltre alle prevendite abituali di Bologna e provincia e attraverso il sito www.teatroeuropa.it.

Quel bravo ragazzo

quel bravo ragazzo locandina
quel bravo ragazzo locandina

Un film che usa la mafia a scopo farsesco, in cui la storia e l’interpretazione di Ballerina hanno un piacevole gusto retrò da commedia anni ’80
Uno spietato mafioso ormai moribondo decide di lasciare l’eredità della sua cosca al figlio che ha abbandonato quando era piccolo

Un film di Enrico Lando.
Con Luigi Luciano, Tony Sperandeo, Enrico Lo Verso, Ninni Bruschetta, Daniela Virgilio, Mario Pupella, Marcello Macchia, Beniamino Marcone. Uscita giovedì 17 novembre 2016.
Genere: Commedia

Zucchero “Sugar” Fornaciari all’Arena di Verona

Zucchero
Zucchero

Sarà il 26 settembre l’undicesimo appuntamento dei “10 + 1” straordinari show all’Arena di Verona di ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI, che dal 16 al 28 settembre, porterà in scena nell’anfiteatro veronese uno spettacolo davvero unico, regalando così al suo pubblico la possibilità di vivere un’esperienza inedita e irripetibile attraverso i suoi nuovi e vecchi successi.

I biglietti per l’undicesima data sono disponibili in prevendita da oggi, sabato 3 settembre, ore 16.00 sul circuito TicketOne e nelle prevendite abituali.

 Per i 10 appuntamenti già programmati sono stati venduti oltre 100.000 biglietti (sono disponibili ancora pochissimi biglietti per le gradinate non numerate per gli show del 20/21/27/28 settembre). La grande richiesta di biglietti da parte di tutta Italia, essendo gli unici appuntamenti live in Italia di Zucchero nel 2016, ha prodotto la necessità di aggiungere l’undicesima data.

 F&P Group sconsiglia l’acquisto di biglietti nei circuiti del Secondary Ticketing ribadendo la totale distanza dal “secondary ticketing market” contro cui da sempre sono schierati in prima linea. F&P Group pubblica e aggiorna costantemente (su www.fepgroup.it) la black list dei siti non autorizzati alla vendita informando il pubblico di non acquistare i biglietti su quei siti.

 RTL 102.5 è la radio media partner ufficiale dell’“Arena di Verona – 10 + 1 show”, evento organizzato da F&P Group. I biglietti per tutte le date sono disponibili sul circuito TicketOne e nelle prevendite abituali.

Taoubuk Festival e Ang: Vincitori contest “Noi e Gli Altri”

taobuk2016-710x450
taobuk2016-710×450

Oltre duecento elaborati tra reportage giornalistici e racconti brevi. I giovani hanno voglia di raccontare le loro esperienze, i loro momenti di confronto con culture diverse. E soprattutto vogliono superare qualsiasi barriera ideologica e pregiudizio.

Era questo lo spirito che animava il contest “Noi e Gli altri”, bandito in maggio dall’Agenzia Nazionale per i Giovani e da Taobuk-Taormina International Book Festival.

L’obiettivo è stato raggiunto. Sul tavolo della commissione istituita dal Festival, di cui è presidente Antonella Ferrara, e dall’Agenzia diretta da Giacomo D’Arrigo, sono arrivati tantissimi testi da valutare.

L’argomento del contest era molto affine a quello che sarà il filo conduttore di Taobuk 2016, in programma dal 10 al 17 settembre e dedicato al tema “Gli Altri”, per un approfondimento a largo spettro sull’alterità e l’altrove.

Due i vincitori: Marta Mattalia di Savigliano (Cuneo) per il racconto “Human Library” e Andrea Roncella di Roma con il reportage “Gli occhi di Mashtoz”.

Dando voce all’esperienza di Human Library come matrice e strumento del confronto con l’altro, Marta Mattalia riesce a trasferire il portato di condivisione allo scopo di creare “coesione, comunità”.

Un microcosmo ricco di valori e identità multiple che trovano ciascuna una ragion d’essere e un’affermazione proprio nella tutela della diversità. Questo si evince dalle stesse parole dell’autrice, che spiega appunto l’ingranaggio del racconto di sé nella pratica di Human Library.

Tra i dieci partecipanti che riceveranno una menzione speciale c’è anche una giovane russa, Natalia Dushkina, e poi nove italiani: Laura Alfino, Sara Cadoni, Cinzia Maria Caserio, Martina Dei Cas, Giulia Gobbi, Tawfik Kawlab, Sara Micello, Andrea Giovanni Taietti, Simone Vespa.

Il contest stabilisce che la coppia dei premiati sia ospitata da Taobuk per i primi due giorni del festival. Nel corso della serata inaugurale, sabato 10 settembre, quando Marta e Andrea saliranno sul palco del Teatro Antico, sarà il direttore nazionale di Ang, Giacomo D’Arrigo, a consegnare loro le targhe e ad indicare le menzioni speciali.

L’indomani, 11 settembre, i due giovani avranno la possibilità di assistere alla tavola rotonda dell’editoria. Taobuk darà dunque loro l’opportunità di conoscere alcuni tra i rappresentanti più autorevoli del mondo del libro. I lavori dei vincitori e di coloro che hanno ottenuto le menzioni saranno pubblicati sul sito di Taobuk e di Ang.

 

In volo libero alla conquista dei cieli della Macedonia e della Valbelluna

euro-delta-2016-decollo
euro-delta-2016-decollo

La squadra nazionale italiana di deltaplano sta per spiccare il volo – mai espressione fu più appropriata! – verso Krushevo in Macedonia, sede dei campionati d’Europa che si terranno dal 16 al 30 luglio.

La cittadina si erge nella parte centrale del paese a 1.250 metri d’altezza, la località più alta di tutta la Macedonia, e dista 160 km dalla capitale Skopje. Qui, con classifiche separate, si confronteranno circa 80 piloti di 20 nazioni a bordo di deltaplani ad ala flessibile ed ala rigida.

Come decollo è previsto l’uso di un pendio montano a circa 1.400 metri, atterrando poi nella valle sottostante a circa 600 metri. Tra decollo ed atterraggio questi mezzi, che si reggono in aria sfruttando le masse d’aria ascensionali, potranno gareggiare su percorsi predeterminati per decine di km, ben oltre i 100 nelle giornate migliori. Tutto dipenderà dalla meteo.

Sommando le due categorie gli azzurri si presentano con un palmare complessivo di otto titoli mondiali, gli ultimi quattro consecutivi, compreso quello del marzo 2015 in Messico, e tre europei. Nessuno al mondo ha vinto di più.

La squadra schiera in testa il campione del mondo in carica Christian Ciech, trentino trapiantato nel varesotto, seguito da Alessandro Ploner di San Cassiano (Bolzano), Filippo Oppici di Parma, Davide Guiducci di Villa Minozzo (Reggio Emilia), Tullio Gervasoni di Brescia, Suan Selenati di Sutrio (Udine) e Michele Perlo di Torino. Le sorti nella categoria ala rigida sono affidate alle ali di Franco Laverdino torinese, e di Luca Comino di Mondovì (Cuneo).

Invece, dal 16 al 23 luglio, il comprensorio del Monte Avena presso Feltre(Belluno) ospiterà il più antico appuntamento agonistico di volo libero al mondo, il Trofeo Guarnieri, edizione numero 33.
Organizzata dal Para&Delta Club Feltre e dell’Aeroclub Feltre, la competizione si volgerà tra le vette delle Dolomiti ed è intitolata ad Adriano Guarnieri, che a metà degli anni ’70 introdusse il volo in deltaplano in Valbelluna. Oggi la disputa sarà tra piloti di parapendio, l’altro mezzo per il volo libero che ai tempi del pioniere ancora non esisteva.

Si decollerà dai vasti prati a quota 1.400 metri nei pressi della Malga Camper, facilmente raggiungibili grazie ad una strada in parte sterrata.
Atterraggio ufficiale nella nuova zona sportiva di Boscherai presso Pedavena.

Hanno confermato la presenza 108 piloti provenienti da una ventina di paesi.L’evento è inserito nel calendario della Federazione Aeronautica Internazionale come Pre-World Championship, cioè premondiali, visto che i campionati del mondo saranno ospitati qui il prossimo anno, prima volta in Italia.

Chiuso l’appuntamento italiano, dall’8 al 20 agosto i piloti della nazionale di parapendio sostituiranno i colleghi di deltaplano a Krushevo per i campionati europei.