Coronavirus, rallentano i contagi

coronavisrus
coronavisrus

“I dati, fortunatamente, confermano quello che abbiamo visto ieri e cioe’ che, in quasi tutta la Regione, c’e’ una riduzione dei contagi e degli accessi significativa nei pronto soccorso”.

Lo ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, durante la consueta diretta Facebook sulla pagina di LombardiaNotizieOnline per fare il punto sull’emergenza Coronavirus.

I DATI – Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti

– i casi positivi sono: 42.161 (+1.154)
Ieri: 41.007 (+1592)
l’altro ieri: 39.415 (+2.117)
e nei giorni precedenti: 37.298 (+2.409), 34.889 (+2.543)
32.346 (+1.643), 28.761 (+1.555), 27.206 (+1.691), 25.515 (+3.251), 22.264(+2.380), 19.884, 17.713, 16.220, 14.649, 13.2729, 11.685, 9.820, 8.725, 7.280, 5.791, 5.469, 4.189, 3.420, 2.612

– i deceduti: 6.818 (+458)
Ieri: 6.360 (+416)
l’altro ieri: 5.944 (+542)
e nei giorni precedenti: 5.402 (+541), 4.861 (+387), 4.474 (+296), 3.776 (+320), 3.456 (+361), 3.095 (+546), 2.549 (+381), 2.168, 1.959, 1.640, 1.420, 1.218, 966, 890, 744, 617, 468, 333, 267, 154

– i dimessi e in isolamento domiciliare 22.198, di cui
10.337 con almeno un passaggio in ospedale e quindi in isolamento domiciliare e 11.861 per cui non si rileva alcun passaggio in ospedale

– in terapia intensiva: 1.330 (+2)
Ieri: 1.328 (+9)
l’altro ieri: 1.319 (+27)
e nei giorni precedenti: 1.292 (+29), 1.263 (+27), 1.236 (+42),
1.183 (+41), 1.142 (+49), 1.093 (+43), 1.050(+44), 1.006, 924, 879, 823, 767, 732, 650, 605, 560, 466, 440, 399, 359

– i ricoverati non in terapia intensiva: 11.815 (+202)
Ieri: 11.613 (+461)
l’altro ieri: 11.152 (+15)
e nei giorni precedenti: 11.137 (+456), 10.681 (+655), 10.026 (+315), 9.266 (-173), 9.439, (+1.181), 8.258 (+523), 7.735(+348), 7.387, 7.285, 6.953, 6.171, 5.550, 4.898, 4.435, 4.247, 3.852, 3319, 2.802, 2.217, 1.661

– i tamponi effettuati: 111.057
ieri: 107.398
l’altro ieri: 102.503
e nei giorni precedenti: 95.860, 87.713, 81.666, 73.242, 70.598, 66.730, 57.174, 52.244, 48.983, 46.449, 43.565, 40.369, 37.138, 32.700, 29.534, 25.629, 21.479, 20.135, 18.534, 15.778

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi giorni

BG: 8.664 (+137)
ieri: 8.527 (+178)
l’altro ieri: 8.349 (+289)
e nei giorni precedenti: 8.060 (+602), 7.458 (+386), 7.072 (+344), 6.471, (+255), 6.216 (+347), 5.869 (+715), 5.154 (+509), 4.645(+340), 4.305, 3.993, 3.760, 3.416, 2.864, 2.368, 2.136, 1.815, 1.472, 1.245, 997, 761, 623, 537

BS: 8.213 (+200)
ieri: 8.013 (+335)
l’altro ieri: 7.678 (+373)
e nei giorni precedenti: 7.305 (+374), 6.931 (+334), 6.597 (+299), 5.905 (+588), 5.317 (+289), 5.028 (+380), 4.648(+401), 4.247(+463), 3.784, 3.300, 2.918, 2.473, 2.122, 1.784, 1.598, 1.351, 790, 739, 501, 413, 182, 155

CO: 1.061 (+47)
ieri: 1.014 (+111)
l’altro ieri: 903 (+87)
e nei giorni precedenti: 816 (+54), 762 (+56), 706 (+71), 581 (+69), 512 (+60), 452 (+72), 380(+42), 338(+52)286, 256, 220, 184, 154, 118, 98, 77, 46, 40, 27, 23, 11, 11

CR: 3.788 (+26)
ieri: 3.762 (+157)
l’altro ieri: 3.605 (+109)
e nei giorni precedenti: 3.496 (+126), 3.370 (+214), 3.156 (+95), 2.925 (+30), 2.895 (+162), 2.733 (+341), 2.392 (+106),
2.286 (+119), 2.167, 2.073, 1.881, 1.792, 1.565, 1.344, 1.302, 1.061, 957, 916, 665, 562, 452, 406

LC: 1.437 (+56)
ieri: 1.381 (+65)
l’altro ieri: 1.316 (+106)
e nei giorni precedenti: 1.210 (+51), 1.159 (+83), 1.076 (+61),
934 (+62), 872 (+54), 818 (+142), 676 (+146), 530(+64), 466, 440386, 344, 287, 237, 199, 113, 89, 66, 53, 35, 11, 8

LO: 2.087 (+30)
Ieri: 2.057 (+28)
l’altro ieri: 2.029 (+23)
e nei giorni precedenti: 2.006 (+38), 1.968 (+84), 1.884 (+24),
1.817 (+45), 1.772 (+79), 1.693 (+96), 1.597 (+69), 1.528(+83), 1.445, 1.418, 1.362, 1320, 1.276, 1.133, 1.123, 1.035, 963, 928, 853, 811, 739, 658

MB: 2.362 (+97)
ieri: 2.265 (+179)
l’altro ieri: 2.086 (+138)
e nei giorni precedenti: 1.948 (198), 1.750 (+163), 1.587 (+133), 1.130 (+22), 1.108 (+24), 1.084 (+268) 816(+321), 495 (+94), 401, 376, 346, 339, 224, 143, 130, 85, 65, 64, 59, 61, 20, 19

MI: 8.676 (+347), di cui 3.560 a Milano citta’ (+154)
ieri: 8.329 (+546), di cui 3.406 a Milano citta’ (+247) l’altro ieri: 7.783
(+314) di cui 3.159 a Milano citta’ (+150) e nei giorni precedenti: 7.496
(+547) di cui 3.009 a Milano citta’ (+261): 6.922 (+848) di cui 2.748 a Milano citta’ (+310), 6.074 (+373) di cui 2.438 a Milano citta’ (+141),
5.326 (+230) di cui 2.176 a Milano citta’
(+137), 5.096 (+424) di cui 2.039 a Milano citta’ (+210), 4.672
(+868) di cui 1.829 a Milano citta’ (+279), 3.804 (+526) di cui 1.550 a Milano citta’ (+172), 3.278 (+634) di cui 1378 a Milano citta’
(+287), 2.644, 2.326, 1.983, 1.750, 1.551, 1.307, 1.146, 925, 592, 506, 406,
361

MN: 1.617 (+67)
ieri: 1.550 (+66)
l’altro ieri: 1.484 (+86)
e nei giorni precedenti: 1.398 (+148), 1.250 (+74), 1.176 (83),
985 (+80), 905 (+63), 842 (+119), 723 (+87), 636 (+122), 514, 465, 382, 327, 261, 187, 169, 137, 119, 102, 56, 46, 32, 26

PV: 2.036 (+62)
ieri: 1.974 (+97)
l’altro ieri: 1.877 (+165)
e nei giorni precedenti: 1.712 (+27), 1.685 (+107), 1.578 (+79),
1.444 (+138), 1.306, (+112), 1.194 (+89), 1.105(+94), 1.011(+33), 978, 884, 801, 722, 622, 482, 468, 403, 324, 296, 243, 221, 180, 151

SO: 446 (+24)
Ieri: 422 (+34)
l’altro ieri: 388 (+26)
e nei giorni precedenti: 362 (+37), 325 (+41), 284 (+31), 208 (+3), 205 (+26), 179 (+16), 163 (+8), 155 (+80), 75, 74, 46, 45, 45, 23, 23, 13, 7, 7, 6, 6, 4

VA: 866 (+54)
ieri: 812 (+44)
l’altro ieri: 768 (+57)
e nei giorni precedenti: 711 (+209), 502 (+34), 468 (+18), 421 (+35), 386 (+27), 359 (+21), 338(+28), 310, +45), 265, 232, 202, 184, 158, 125, 98, 75, 50, 44, 32, 27, 23, 17
e in corso di verifica 908.

I DATI NEI COMUNI

MILANO: 3.560 (+154), ieri: 3.406 (+247)
BRESCIA: 1.249 (+20), ieri: 1.229 (+45)
BERGAMO: 1.088 (+20), ieri: 1.068 (+33)
CREMONA: 1.016 (+4), ieri 1.012 (+36)
MONZA: 421 (+11), ieri 407 (+33)
LODI: 398 (+11), ieri 387 (+6)
CODOGNO: 283 (+1), ieri 282 (+5)

#RAMECASA (#IORESTOACASACONVOI)

Claudio Terzo e CHiara Mascellaro
Claudio Terzo e CHiara Mascellaro

#Ramecasa (#iorestoacasaconvoi) è l’iniziativa dei due palermitani in questi giorni di emergenza per il Coronavirus: ogni sera alle 21:00 Claudio Terzo, voce della band Tre Terzi, e la sua compagna Chiara Mascellaro, finalista italiana della Patròn Perfectionists Cocktail Competition 2019, si collegano in diretta su Facebook, intrattengono e interagiscono con il pubblico con musica live e con istruzioni per preparare cocktail e bere bene e responsabilmente a casa.

Durante i live è possibile effettuare donazioni agli Ospedali palermitani Policlinico e Cervello.

“Questi appuntamenti, arrivati alla serata n.12 (per un totale di circa 50 mila visualizzazioni e una punta di 1.200 persone connesse in diretta), cercano di farvi scordare questi momenti estremamente difficili davanti un cocktail e un po’ di buona musica – racconta Claudio -. Non stiamo facendo nulla di nuovo rispetto a quello che facevamo prima. Siete voi a essere cambiati, a sentirvi più vicini, creando durante le dirette un clima quasi familiare, come se fossimo una comunità che ha semplicemente voglia di esserci e partecipare, senza pensieri. Questo periodo sta facendo venire fuori le personalitá di tutti e la nostra è questa. Vogliamo stare con voi, vogliamo vincere con voi, con i pomodori e le carote come antivirus (o vairus) della paura. Stasera sarà la tredicesima diretta #ramecasa e oggi come sempre si suona e si preparano cocktail all’insegna della spensieratezza, con un bel pó d’ansia nel cuore che se ne va a quel paese.”

Gruppo CAP: nuove agevolazioni immediate

gruppo_cap
gruppo_cap

Gruppo CAP annuncia il rinvio dei pagamenti delle bollette. Per contrastare i disagi dei cittadini dovuti all’evoluzione dell’emergenza Coronavirus/Covid-19, il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano mette in atto con effetto immediato misure concrete per agevolare i pagamenti azzerando ogni costo aggiuntivo.

In particolare, le bollette in corso di emissione, che hanno come scadenza di pagamento il prossimo 15 aprile, potranno essere pagate entro il 1° giugno senza nessun costo aggiuntivo. Lo stesso termine sarà applicato inoltre a chi ha scelto la domiciliazione bancaria.

Per i clienti che non avessero ancora provveduto al pagamento delle bollette con scadenza 28 febbraio 2020 non sarà prevista l’applicazione di interessi di mora in caso di pagamento effettuato entro il 1° giugno 2020.

Infine, è sempre possibile rateizzare le bollette di importo superiore a 80 euro facendone richiesta tramite il sito internet www.gruppocap.it oppure tramite mail a rateizzazioni@gruppocap.it oppure contattando il servizio clienti al numero 800. 428.428.

Dalla scorsa settimana, a fronte dell’emergenza della pandemia in corso che ha costretto Gruppo CAP a chiudere gli sportelli aperti al pubblico, l’azienda pubblica ha annunciato il potenziamento dei canali telefonici e online a beneficio dei servizi destinati ai consumatori, garantendo inoltre gli interventi urgenti e le attività non rimandabili.

Per le urgenze l’invito è di rivolgersi ai numeri verdi di assistenza e di pronto intervento.

Numero verde Servizi al pubblico: 800.428.428
Numero verde Pronto Intervento: 800. 175.571
Sito web: www.gruppocap.it sezione clienti

Bollate: Centro Operativo Comunale (COC)

COC. Centro Operativo Comunale
COC. Centro Operativo Comunale

Informare la popolazione, attivare servizi di volontariato sociale, organizzare azioni per assicurare beni di prima necessità e assistenza. Questi i gli obiettivi principali del Centro Operativo Comunale attivato a Bollate dal Sindaco Francesco Vassallo per la gestione dell’emergenza Coronavirus.

Obiettivo del coordinamento, presieduto dal Sindaco, è di affrontare al meglio l’emergenza Coronavirus così da poter offrire un supporto concreto alla cittadinanza. Tra i compiti, la corretta comunicazione alla popolazione sui rischi, il monitoraggio delle persone più vulnerabili, la condivisione delle mappe dei servizi sanitari specializzati in caso di presenza di focolai e tutte le misure ritenute utili a velocizzare e ottimizzare le risposte in caso di emergenze provocate dalla diffusione del virus.

Il primo incontro operativo si è svolto oggi, mercoledì 18 marzo, in aula consigliare del Comune di Bollate con la presenza delle forze di sicurezza, ATS, Comuni Insieme e i Servizi Sociali del Comune. Il Centro operativo è entrato subito nel merito delle questioni pratiche, organizzando la gestione dei servizi a domicilio per le persone oggi in quarantena e con necessità concrete ma anche programmando l’organizzazione per le persone positive ai tamponi, a partire dalla prossima uscita dall’ospedale.
Fanno parte del COC la SEO – Protezione Civile, l’ATS, il Comandante della Tenenza dei Carabinieri, il Comandante della Polizia Locale e le sezioni locali di ANA (Associazione Nazionale Alpini) e ANC (Associazione Nazionale Carabinieri). Inoltre: Comuni insieme, Gaia Servizi e i responsabili del Comune del settore Servizi Sociali, Educativi e Prima Infanzia e Servizi informatici.

Emergenza Coronavirus: posizione di Cna Lombardia

Daniele Parolo
Daniele Parolo

La posizione di CNA Lombardia in merito all’emergenza coronavirus

“Non possiamo permetterci un altro decreto,
ma è cruciale potenziare al massimo il decreto di supporto all’economia”

Milano, 11.03.2020
“In queste situazioni delicate bisogna tenere in equilibrio il contrasto al Coronavirus con una più ampia considerazione della salute pubblica, costituita anche da equilibri economici e sociali.
Non possiamo permetterci un altro decreto, l’ennesimo nel giro di 4 giorni. Applichiamo le misure disposte dall’ultimo decreto del Governo e verifichiamo nei prossimi giorni gli effetti delle disposizioni già in vigore.
Al contempo, è cruciale potenziare al massimo il decreto di supporto all’economia, sul piano fiscale e delle politiche passive del lavoro, in arrivo nelle prossime ore.
Siamo quindi per non determinare una chiusura generalizzata ma selettiva. Le attività produttive devono poter continuare ad operare, uno stop oggi avrebbe costi sociali ed economici gravissimi e recessivi.
Bisogna selezionare con estrema precisione le attività la cui chiusura realmente, per il loro costitutivo contatto col pubblico, può migliorare la situazione sanitaria del Paese.
Tra le attività a contatto col pubblico, vanno naturalmente mantenute in attività quelle essenziali per l’approvvigionamento alimentare, farmaceutico e di cura essenziale della persona”.

Questa la dichiarazione del Presidente di CNA Lombardia, Daniele Parolo.

La CNA Lombardia è la struttura regionale della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa. Nel settore dell’Artigianato, tutela e lavora al servizio delle Piccole e Medie imprese, alle Piccole e Medie Industrie.