Estate Sforzesca: WrongOnYou in concerto

WrongOnYou-
WrongOnYou-

Il cantautore romano dal sound internazionale WRONGONYOU, dopo una serie di concerti in Europa che lo hanno portato in Francia, Inghilterra, Germania e Olanda, torna ad esibirsi in Italia con un tour estivo che domani, mercoledì 11 luglio, farà tappa al Castello Sforzesco di Milano, un appuntamento che si inserisce nella rassegna Estate Sforzesca (Piazza Castello 3 – inizio ore 21.00 – biglietti disponibili su Ticketone e Mailticket).

Sarà l’occasione per ascoltare live il suo album d’esordio “Rebirth” (Carosello Records), che sta ricevendo ottimi consensi sia in Italia che all’estero. Il disco incarna perfettamente lo spirito dell’artista e la direzione che ha preso la sua musica nell’ultimo anno: un eclettico mix di folk ed elettronica, con un sound internazionale, fresco e contemporaneo.

Special guest sul palco con Wrongonyou per un set inedito sarà Dardust, aka del compositore e pianista Dario Faini, che unirà la musica del suo pianoforte alla voce del cantautore.

Con Wrongonyou sul palco la sua band composta da Gianmarco Ricasoli (chitarra), Graziano Sessa (basso) e Flavio Zampa (batteria).

Il concerto è organizzato da Comune di Milano, Shining Production, BPM Concerti e WOODOO Fest.

Mostra fotografica – Dialoghi sull’uomo

 

Herbert List. Pablo Picasso nel suo studio. Francia, Parigi, 7 Rue des Grands Augustins, 1948. © Herbert List/Magnum Photos
PHerbert List. Pablo Picasso nel suo studio. Francia, Parigi, 7 Rue des Grands Augustins, 1948. © Herbert List/Magnum Photos

Venerdì 25 maggio alle 16,30 nelle Sale Affrescate del Palazzo Comunale di Pistoia inaugura la mostra fotografica collettiva “Dove nascono le idee. Luoghi e volti del pensiero nelle foto Magnum”.

L’esposizione, curata da Giulia Cogoli e Davide Daninos, realizzata con Magnum Photos e Contrasto in occasione del festival Pistoia – Dialoghi sull’uomo, si propone di continuare il percorso sul tema della nona edizione del festival di antropologia del contemporaneo “Rompere le regole: creatività e cambiamento” (25-27 maggio www.dialoghisulluomo.it).

L’esposizione, composta da 40 fotografie, ci permette di entrare nello studio di artisti, scrittori, architetti, registi, musicisti e di osservare il luogo in cui non solo le idee nascono, ma dove trovano anche i giusti strumenti per diventare tangibili.

Fin dalla sua nascita, l’agenzia Magnum Photos ha raccolto reportage sui principali intellettuali del Novecento, ritraendo così le personalità, i luoghi e i comportamenti che hanno stimolato alcune fra le idee più rilevanti della storia della nostra cultura.

In mostra possiamo così scoprire, fra gli altri, gli studi di Francis Bacon, Constantin Brancusi, Giorgio de Chirico, Albert Einstein, Alberto Giacometti, Ernest Hemingway, Frida Kahlo, Primo Levi, Giorgio Morandi e Pablo Picasso, ritratti attraverso lo sguardo di venti fra i più importanti fotografi Magnum, tra cui Werner Bischof, René Burri, Robert Capa, Elliott Erwitt, Herbert List, Inge Morath, Paolo Pellegrin e Ferdinando Scianna.

«Nei loro scatti, i fotografi di Magnum ci mostrano archivi di idee che, come polvere, si trovano depositate su tutti i libri, i mobili e gli strumenti di lavoro. Fotografare uno studio significa fermare queste idee mentre vorticano ancora nell’aria, permettendoci così di conoscere i processi invisibili di queste menti» affermano i curatori, Giulia Cogoli e Davide Daninos.

In occasione di Pistoia – Dialoghi sull’uomo Contrasto pubblicherà il catalogo della mostra, con introduzione di Giulia Cogoli e Davide Daninos e un testo di Emanuele Trevi (pp. 96 – 24,90 €).

Magnum Photos, la più celebre agenzia fotografica della storia, nasce a New York il 22 maggio 1947, quando Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David Seymour e William Vandivert siglano il suo atto di fondazione. Con le sue sedi a New York, Londra, Parigi e Tokyo, oggi riunisce sessanta tra i migliori fotografi internazionali indipendenti, continuando a produrre importanti reportage su guerre, catastrofi o eventi sociali, sottolineando, con personali e originali interpretazioni, anche gli aspetti della società ignorati dal giornalismo tradizionale.

Date: 25 maggio – 1 luglio 2018
Orari di apertura: dal 25 al 27 maggio: 10 – 20
Dal 28 maggio all’1 luglio: lunedì – venerdì 10-13 e 15-18; sabato, domenica e festivi 10-18
Luogo: Sale Affrescate del Palazzo Comunale, piazza del Duomo, Pistoia
Ingresso gratuito
Informazioni su: www.dialoghisulluomo.it

“Istantanea” evento fotografico e musicale

M-Mariani
M-Mariani

Si basa sulla diversa concezione del tempo e sulla realtà che deriva dalle proprie percezioni, anche sensoriali, l’evento fotografico e musicale “Istantanea”, in programma per sabato 12 maggio, alle ore 18.30 nel suggestivo Palazzo Berardi Mochi Zamperoli di Cagli (ingresso libero), promosso dall’associazione culturale “Aimagazine Eventi” con i patrocini della Provincia di Pesaro e Urbino, dei Comuni di Cagli e Pesaro e dell’Istituzione Teatro Comunale di Cagli.

Protagonisti dell’iniziativa saranno il compositore e pianista Mario Mariani ed il fotografo Giovanni Marinelli, che evidenzieranno attraverso la loro arte il concetto di intervallo e/o durata del tempo, interpretandolo in modo personalissimo e suggestivo.

“In un momento storico e sociale come quello contemporaneo – spiega la presidente dell’associazione culturale “Aimagazine eventi” Christina Magnanelli Weitensfelder – è inevitabile riflettere sulla percezione del tempo, sia assoluto che illusorio. Tutto, infatti, accade in un istante.

Fotografia e composizione musicale lavorano su assi temporali similari ma non identici: la prima fissa l’istante del pensiero visivo, la seconda afferra la nota nella mente del compositore in tempo reale. Anche le loro modalità hanno tempi diversi: l’una vive anche di tempi scanditi in modalità singola, l’altra dilata l’istante”.

A colori “sfalsati” saranno le proiezioni delle immagini fotografiche di Giovanni Marinelli, realizzate con una macchina Polaroid in esclusiva per l’evento, in un rapporto tra tempo reale e percepito (dove anche la percezione del colore diventa relativa), mentre Mario Mariani, attraverso la sua musica creata istantaneamente, proporrà la simultaneità casuale, che per mezzo del pianoforte (lo strumento) ne sottolinea la misura.

L’evento “Istantanea”, costruito su immagini visive e musicali, accompagnerà dunque il pubblico in una dimensione dove il prima e il poi si mescolano al reale e all’illusione: sta all’uomo, oggi più di ieri, comprenderne un ordine.

A ‘Verissimo’ Giovanni Allevi

ALLEVI TOFFANIN
ALLEVI TOFFANIN

“W l’ansia. Chi non va in ansia non ha niente da dire. Io la mia l’ho accettata”.
Giovanni Allevi, musicista e compositore di fama internazionale, parla a Verissimo dei suoi attacchi di panico e di come riesca a conviverci.

A tal proposito afferma: “Pensavo di aver supero questo problema, ma in un viaggio in piena notte da Trieste a Milano ho avuto un nuovo attacco di panico. Il fatto è che il Dio Pan dentro di noi si ribella a questa vita”.

Outsider del mondo della musica classica, Giovanni Allevi prima di approdare al grande successo, ha dovuto superare molte difficoltà. Ai microfoni del talk show confida: “Mi sono sempre trovato ad essere in controtendenza con il mondo contemporaneo. Da adolescente ero sempre messo da parte, nessuno m’invitava alle feste, ma – aggiunge – dopo qualche anno mi sono preso la mia rivincita.

Durante una cena con gli ex compagni del liceo alcune ragazzine sono venute al tavolo e mi hanno chiesto l’autografo: ecco, lì ho avuto la mia soddisfazione”.

A chi, tra i puristi della musica lo critica, il compositore risponde:
“In passato ci sono stato malissimo, ho fatto quattro anni di analisi per depressione. Ora rispondo così: il mio sogno è sempre stato quello di creare una nuova musica classica contemporanea, nei contenuti e nel ritmo. Nei giovani questa musica viene riconosciuta come vicina alla loro sensibilità. Ho creato – conclude – una spaccatura ed è inevitabile che ci siano sostenitori e detrattori di questo rinnovamento”.

DOMANI, SABATO 28 APRILE 2018, ALLE ORE 16.00, SU CANALE 5

Vittorio Sgarbi presenta CARAVAGGIO – 13 febbraio Creberg Teatro Bergamo

Sgarbi
“Caravaggio è doppiamente contemporaneo. È contemporaneo perché c’è, perché viviamo contemporaneamente alle sue opere che continuano a vivere; ed è contemporaneo perché la sensibilità del nostro tempo gli ha restituito tutti i significati e l’importanza della sua opera. Non sono stati il Settecento o l’Ottocento a capire Caravaggio, ma il nostro Novecento. Caravaggio viene riscoperto in un’epoca fortemente improntata ai valori della realtà, del popolo, della lotta di classe. Ogni secolo sceglie i propri artisti. E questo garantisce un’attualizzazione, un’interpretazione di artisti che non sono più del Quattrocento, del Cinquecento e del Seicento ma appartengono al tempo che li capisce, che li interpreta, che li sente contemporanei. Tra questi, nessuno è più vicino a noi, alle nostre paure, ai nostri stupori, alle nostre emozioni, di quanto non sia Caravaggio.”
(Vittorio Sgarbi)

Vittorio Sgarbi ci condurrà, attraverso la vita e la pittura rivoluzionaria di Michelangelo Merisi, in uno spettacolo teatrale arricchito dalla musica di Valentino Corvino, e dalle immagini delle opere più rappresentative del pittore lombardo curate dal visual artist Tommaso Arosio. La regia è di Angelo Generali.

Informazioni
Teatro Creberg Bergamo
Via Pizzo della Presolana – Bergamo
http://www.crebergteatrobergamo.it Biglietteria
Via Pizzo della Presolana, 24125 – Bergamo
Tel.: +39 035 34.34.34
biglietteria@crebergteatrobergamo.it
Orari di Apertura da mercoledì a sabato dalle 13.00 alle 19.00.Il giorno dello spettacolo la vendita apre 1 ora prima dell’inizio

Biglietteria on-line: www.ticketone.it Pagamento possibile attraverso le carte di credito dei circuiti Visa, Mastercad, Maestro, American Express, Diners e PayPall

Punti vendita:  Fiera di Bergamo – Via Lunga Bergamo Tel. 035.3230911;MediaWorld c/o Orio Center – Tel. 035.42.11.111