Treno Caravaggio sulla linea S11 Rho-Milano-Como

Foto Caravaggio
Foto Caravaggio

Ecco il Caravaggio: da lunedì 3 febbraio il primo nuovo treno di Trenord entrerà in servizio sulla linea S11 Rho-Milano-Monza-Como. La prima corsa del convoglio partirà alle ore 6.43 da Rho in direzione Como S. Giovanni, segnando il passo inziale di un percorso che porterà progressivamente sui binari lombardi 176 nuovi treni capaci di performance elevate e realizzati secondo i più elevati criteri di sostenibilità, sia nei materiali che negli impianti.

Circolando in una composizione di cinque carrozze con oltre 600 posti a sedere, Caravaggio offrirà ai passeggeri un ambiente di viaggio confortevole – grazie a sistemi di climatizzazione autoregolati e di illuminazione LED, prese elettriche e USB utili per la ricarica dei dispositivi mobili – e accessibile.

Il convoglio è dotato di soluzioni audio e video per l’informazione a bordo e di 50 telecamere per la videosorveglianza.
Entro il mese di aprile saranno cinque i nuovi treni Caravaggio in circolazione sulla S11; sostituendo gradualmente i convogli che oggi effettuano servizio sulla linea – mezzi ristrutturati che risalgono agli anni ’70.

Nel mese di febbraio nei giorni feriali Caravaggio effettuerà le seguenti corse sulla linea:
Da Rho in direzione Como S. Giovanni
25221 Rho 6.43-Milano P. Garibaldi 7.09-Monza 7.27-Como S. Giovanni 8.11
25237 Rho 10.43-Milano P. Garibaldi 11.09-Monza 11.27-Como S. Giovanni 12.11
25253 Rho 14.43-Milano P. Garibaldi 15.09-Monza 15.27-Como S. Giovanni 16.11
25269 Rho 18.43-Milano P. Garibaldi 19.09-Monza 19.27-Como S. Giovanni 20.11

Da Como S. Giovanni in direzione Rho
25231 Como S. Giovanni 8.49-Monza 9.32-Milano P. Garibaldi 9.54-Rho 10.17
25247 Como S. Giovanni 12.49-Monza 13.32-Milano P. Garibaldi 13.54-Rho 14.17
25263 Como S. Giovanni 16.49-Monza 17.32-Milano P. Garibaldi 17.54-Rho 18.17
25079 Como S. Giovanni 20.49-Monza 21.32-Milano P. Garibaldi 21.51

Caravaggio il sabato e nei giorni festivi del mese di febbraio effettuerà le seguenti corse:
Da Milano Porta Garibaldi in direzione Como S. Giovanni
25018 Milano P. Garibaldi 06:09-Monza 6.27-Como S. Giovanni 07:11
25030 Milano P. Garibaldi 09:09-Monza 9.27-Como S. Giovanni 10:11
25042 Milano P. Garibaldi 12:09-Monza 12.27-Como S. Giovanni 13:11
25054 Milano P. Garibaldi 15:09-Monza 15.27-Como S. Giovanni 16:11
25066 Milano P. Garibaldi 18:09-Monza 18.27-Como S. Giovanni 19:11
25078 Milano P. Garibaldi 21:09-Monza 21.27-Como S. Giovanni 22:11

Da Como S. Giovanni in direzione Milano Porta Garibaldi
25027 Como S. Giovanni 07:48-Monza 8.32-Milano P. Garibaldi 08:51
25039 Como S. Giovanni 10:49-Monza 11.32-Milano P. Garibaldi 11:51
25051 Como S. Giovanni 13:49-Monza 14.32-Milano P. Garibaldi 14:51
25063 Como S. Giovanni 16:49-Monza 17.32-Milano P. Garibaldi 17:51
25075 Como S. Giovanni 19:49-Monza 20.32-Milano P. Garibaldi 20:51
25087 Como S. Giovanni 22:49-Monza 23.32-Milano P. Garibaldi 23:51

176 nuovi treni con livree dai colori vivaci – verde e blu su sfondo bianco – oltre 71mila posti a sedere, quasi 7mila telecamere di videosorveglianza, 1800 posti dedicati a biciclette e monopattini: questi saranno i risultati concreti dell’investimento di 1,6 miliardi di euro stanziato da Regione Lombardia per il trasporto ferroviario lombardo.

I nuovi convogli acquistati da FNM e Ferrovienord – 105 Caravaggio prodotti da Hitachi, 40 Donizetti monopiano a media capacità realizzati da Alstom per percorrenze veloci, 31 Colleoni di Stadler con motori diesel-elettrici per linee non elettrificate – consentiranno progressivamente di cambiare volto alla flotta del servizio offerto ogni giorno nella Regione a oltre 810mila viaggiatori con 2300 corse.

Nota di Atm su frenata emergenza M2

M2 stazione Loreto
M2 stazione Loreto

Questa mattina, intorno alle 7.45, un treno della linea M2 che viaggiava tra Piola e Loreto ha attivato la frenata di sicurezza. A seguito della frenata, alcune persone sono cadute e sono state soccorse dal 118.
A quello che risulta ad Atm, una persona è stata trasportata al Niguarda in codice rosso, due sono state medicate sul posto e altre due trasportate in codice verde.

Dalle prime ricostruzioni, il sistema è entrato in funzione perché il treno stava viaggiando ad una velocità superiore rispetto a quella consentita in quella tratta specifica e in quelle condizioni di esercizio, e quindi, per motivi di sicurezza, si è correttamente attivata automaticamente la frenata di emergenza.

La circolazione è stata interrotta tra Cimiano e Caiazzo per circa un’ora per consentire le operazioni di soccorso che sono avvenute a bordo del treno. Sulla tratta sospesa è stato istituito un servizio di bus sostitutivi.

Atm si scusa per il disagio.

Pioltello/ Trenord: prosegue piano straordinario per circolazione e assistenza

trenord
trenord

A causa dell’indisponibilità di parte dei binari tra Treviglio e Milano in seguito all’incidente avvenuto lo scorso 25 gennaio, anche giovedì 1 e venerdì 2 febbraio l’offerta ferroviaria sulle direttrici interessate sarà riorganizzata con variazioni di percorso, fermate straordinarie, bus aggiuntivi. La circolazione ferroviaria sulle linee afferenti Pioltello potrà subire rallentamenti fino a 30 minuti.

Proseguirà la mobilitazione straordinaria di Trenord con personale nelle stazioni per l’assistenza ai passeggeri, bus a supporto della circolazione ferroviaria, possibilità di viaggiare su metropolitana e mezzi di superficie ATM con titoli di viaggio Trenord.

Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito di Trenord, sull’App di Trenord o chiamando il Contact Center al numero 02-72.49.49.49, con orario ampliato e attivo tutti i giorni da lunedì a domenica dalle 5.00 del mattino all’1.00 di notte, che fornisce informazioni sulle principali variazioni del servizio ferroviario già in apertura di telefonata.

Di seguito i dettagli sul piano straordinario per la circolazione e l’assistenza ai viaggiatori.

Circolazione ferroviaria
Bergamo
o I treni della linea Milano Centrale-Bergamo via Treviglio circoleranno regolarmente ed effettueranno la fermata straordinaria di Treviglio Ovest. Non sarà effettuata la corsa 2606 (Bergamo 07:35 – Milano Centrale 08:30)
o Non saranno effettuate le corse Milano Porta Garibaldi-Bergamo via Treviglio.
Cremona
o I treni della linea Milano Porta Garibaldi-Treviglio-Cremona circoleranno regolarmente.
Brescia
o I treni della linea Milano Centrale-Brescia-Verona circoleranno regolarmente a eccezione delle seguenti corse: 2092 (Verona PN 6.55-Brescia 7.40-Milano C.le 8.45), 2094 (Brescia 7.55-Milano C.le 8.55), 2073 (Milano C.le 15.25-Verona PN 17.15), 2091 (Milano C.le 17.50-Brescia 18.58), 2093 (Milano C.le 18.53-Brescia 19.57). Il treno 2074 (Verona PN 15.45-Brescia 16.26-Milano C.le 17.35) terminerà il viaggio a Brescia.
o I treni della linea Milano Greco Pirelli-Brescia effettueranno fermate straordinarie a Cassano d’Adda, Trecella, Pozzuolo Martesana, Melzo, Vignate, Segrate, a eccezione delle fasce orarie 10-12 e 14-16. Non verranno effettuate le seguenti corse: 10906 (Brescia 06:40-Milano G. Pirelli 07:58), 10915 (Sesto S. Giovanni 16:46-Brescia 18:12), 10921 (Milano G. Pirelli 18:15-Brescia 19:26), 10926 (Brescia 18:44-Milano G. Pirelli 20:08). Il treno 10900 (Brescia 04:39-Sesto S. Giovanni 06:14) terminerà il viaggio a Treviglio; la corsa 10903 (Sesto S. Giovanni 06:46-Brescia 08:12) partirà da Treviglio alle 7.25 anziché da Sesto S. Giovanni.
Linea S5 Varese-Milano-Treviglio
o Un treno ogni ora in ogni direzione collegherà Varese e Treviglio (partenza da Varese al minuto .43 e arrivo a Treviglio al minuto .50; partenza da Treviglio al minuto .10). Le altre corse effettueranno solo il collegamento Varese-Milano Porta Garibaldi superficie, con fermata straordinaria a Milano Villapizzone e soppressione della fermata di Milano Lancetti.
Linea S6 Novara-Milano-Treviglio
o I treni circoleranno solo fra Novara e Milano Porta Garibaldi superficie, con fermata straordinaria a Milano Villapizzone e soppressione della fermata di Milano Lancetti.
Informazioni e assistenza ai clienti
Personale Trenord e “Berretti verdi” sono a disposizione dei passeggeri per informazioni e assistenza nelle stazioni ferroviarie di Milano Centrale, Milano Lambrate, Milano Porta Garibaldi, Treviglio, Bergamo, Brescia, Cremona e presso il capolinea dei bus sostitutivi.

Bus aggiuntivi a supporto della circolazione ferroviaria
A seguito della riorganizzazione ferroviaria, Trenord ha organizzato un servizio di bus aggiuntivi che circoleranno con una frequenza di circa 20 minuti:
• Servizio sostitutivo Trenord dalle 5 alle 21: tratta Treviglio–Cassina De’ Pecchi MM2, con fermate intermedie a Cassano D’Adda, Trecella, Pozzuolo Martesana, Melzo, Vignate. Da venerdì 2 febbraio è prevista una variazione di percorso: i bus collegheranno Treviglio con Villa Fiorita MM2; resteranno invariate le fermate intermedie.
• Servizio straordinario, organizzato con ATM, dalle 5 alle 21: tratta Vignate-Milano Lambrate MM2, con fermate intermedie a Pioltello Limito e Segrate.
• Autostradale Bergamo-Milano: potenziata

Orari e informazioni in tempo reale sul percorso dei bus aggiuntivi sono disponibili sull’App di Moovit.

Misure temporanee riguardanti blocco delle auto inquinanti

smog auto
smog auto

Scatteranno domani, martedì 17 ottobre, le misure temporanee per il blocco della circolazione delle auto più inquinanti. È quanto prevede l’accordo di programma del bacino padano adottato il 9 giugno dalla Regione Lombardia con Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e il Ministero dell’Ambiente, a seguito dei superamenti del limite dei 50 microgrammi per metro cubo delle polveri sottili Pm10 nell’area metropolitana di Milano registrati negli ultimi giorni dalle centraline Arpa (Azienda regionale per la protezione dell’ambiente).

ll blocco resterà attivo fino a quando non verranno certificati da Arpa due giorni successivi di valori sotto i 50 mg.
Le misure stabiliscono che dal lunedì alla domenica compresa è vietata la circolazione ai veicoli per il trasporto persone alimentati a gasolio fino alla classe 4 inclusa dalle 8.30 alle 18.30 e ai veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe 3 compresa dalle 8.30 alle 12.30.

Inoltre è vietato utilizzare sistemi di riscaldamento a legna, accendere falò, barbecue, fuochi d’artificio ed è obbligatorio ridurre di un grado centigrado la temperatura all’interno delle abitazioni. Per quanto riguarda quest’ultimo punto si fa notare che il provvedimento coincide con l’avvio della stagione termica ma anche con il perdurare di temperature molto miti e superiori alla media.