Leone d’oro alla carriera a Salvatore Sciarrino

sciarrino - leone
sciarrinoleone

Sabato 8 ottobre il compositore Salvatore Sciarrino riceverà il Leone d’oro alla carriera nel corso di una cerimonia presso il Teatro alle Tese. Al termine è previsto un concerto della London Sinfonietta nel quale verrà eseguito in prima assoluta Immagina il deserto per ensemble e soprano, commissione della Biennale.

Al Maestro Sciarrino vanno le più sentite congratulazioni del Teatro alla Scala, dove già nel 1977 Claudio Abbado diresse la prima esecuzione assoluta della sua Berceuse variata. Tra le presenze scaligere di Sciarrino ricordiamo anche la registrazione Decca di Paese senz’alba e senza tramonto con la Filarmonica diretta da Riccardo Chailly.

A Salvatore Sciarrino il Teatro alla Scala ha commissionato la nuova opera Ti vedo, ti sento, mi perdo che andrà in scena in prima assoluta il 14 novembre 2017, ultimo titolo della stagione che sta per aprirsi.

Se Carlo Gesualdo era stato tra le fonti d’ispirazione per la fortunatissima Luci mie traditrici (1998), al centro della nuova opera è la tragica vita di Alessandro Stradella (1639-1682). A differenza dei numerosi predecessori ispirati soprattutto dagli aspetti romanzeschi della figura del compositore (tra loro anche Flotow e Franck), Sciarrino – qui anche librettista – sceglie di non portarlo in scena ed evocarlo unicamente attraverso la musica.

Lo spettacolo, in coproduzione con la Staatsoper unter den Linden di Berlino, è affidato a Jürgen Flimm e Gudrun Hartmann, legati a Sciarrino da un lungo rapporto artistico e personale, mentre sul podio sale il giovane Maxime Pascal, vincitore del premio Nestlé e direttore dell’Orchestra Le Balcon di Parigi, dedicata alla musica d’oggi. Dopo il successo di CO2 di Giorgio Battistelli la Scala riprende così la consuetudine di proporre ogni anno un titolo contemporaneo, preferibilmente in prima assoluta.

 

A Cristina Donà, il “Premio Bindi alla Carriera”

Cristina Donà
Cristina Donà

Il Premio Bindi, concorso per cantautori indetto dal Comune di Santa Margherita Ligure, con il contributo della Regione Liguria, cambia marcia e, nella sua dodicesima edizione, assegnerà, oltre al Premio per la canzone d’autore, anche la prima Targa “Premio Bindi alla Carriera”, che andrà a Cristina Donà.

L’edizione 2016 del Premio Bindi (Santa Margherita Ligure 4-6 Luglio) sarà dedicata all’amico Giorgio Calabrese, per anni direttore artistico e poi presidente di giuria del festival e recentemente scomparso.

Come ogni anno, una commissione composta da esperti ed addetti ai lavori ha scelto i sei finalisti: tra le duecentosettanta proposte pervenute, sono stati individuati Ilaria D’Amore, Figurelle Orkestar, Andrea Grossi, Inigo, Luce e Mirkoeilcane.

Caratteristica fondamentale del Premio Bindi è quella di non premiare una singola canzone ma l’artista nel suo complesso. Infatti ogni finalista, il 5 luglio prossimo, sosterrà un’esibizione pomeridiana proponendo due propri brani.

Poi in serata, sul palco dell’anfiteatro Bindi, si esibirà con l’interpretazione di una cover di un cantautore italiano e di un proprio brano scelto dalla commissione selezionatrice. A giudicare i concorrenti sarà come sempre una giuria di qualità composti da importanti giornalisti e addetti ai lavori del settore.

I sei finalisti saranno accompagnati quest’anno da due ospiti al femminile: una rivelazione dello scorso anno, la giovane cantautrice e arpista Cecilia, ed un’artista che invece il prossimo anno toccherà il traguardo dei vent’anni di musica e alla quale, proprio in questa occasione, verrà consegnata la Targa “Premio Bindi alla Carriera”.

Enrica Corsi, ideatrice della manifestazione, ha scelto di consegnare questo riconoscimento a Cristina Donà un’artista che al Premio Bindi assomiglia particolarmente, per la sua predilezione per la qualità e per i contenuti, per una cifra stilistica che si concentra sulla sostanza e sulla forza di parole e musica.

Una cantautrice che più di molte altre può essere considerata l’emblema della canzone d’autore al femminile e sicuramente una delle voci più originali della scena musicale italiana. Il suo lungo e felice percorso artistico, iniziato nei primi anni novanta, ha contribuito a definire una nuova stagione del rock di matrice mediterranea, riuscendo a conquistarsi il plauso di grandi figure quali Robert Wyatt, David Byrne e Peter Walsh (già produttore di Scott Walker, di Peter Gabriel e dei Simple Minds ).

Prima artista italiana a esibirsi al Meltdown Festival di Londra, Cristina Donà è sicuramente una delle poche artiste italiane capaci di “rivaleggiare” con le grandi colleghe che all’estero, proprio come lei, hanno reinventato il modello di interprete e autrice nell’ambito della musica rock.

Sempre in grado di rinnovarsi, Cristina Donà è divenuta prima punto di riferimento, poi figura ispiratrice per le nuove generazioni di musicisti italiani, proprio come quelli che saliranno sul suo stesso palco la sera del 5 luglio. La serata sarà condotta dal giornalista Massimo Cotto, attualmente voce di Virgin Radio, personaggio storico della radiofonia italiana e del giornalismo musicale.

Il Premio Bindi non è solo concorso, ma un vero e proprio Festival della canzone d’autore, realizzato dall’Associazione Culturale Le Muse Novae di Chiavari, con la consulenza di Enrico Deregibus, che anche quest’anno si svilupperà su tre giornate.

Infatti la serata del 5 luglio, dedicata al contest ed all’assegnazione dei premi, sarà preceduta, lunedì 4 luglio da “Premio Bindi Plays in the city”, l’ormai consueta vetrina musicale per i nuovi talenti e per la promozione di progetti di qualità.

Mercoledì 6 luglio il festival si chiuderà al pomeriggio con il consueto happening dedicato a presentazioni e showcase e in serata con il “Bindi special project 2016” dal titolo “Incursioni sonore”, una serata di stili e generi musicali differenti a confronto.

Condurrà Antonio Silva, storico presentatore del Premio Tenco, a cui nel pomeriggio verrà consegnato il “Premio Artigianato della canzone” che il Bindi da anni assegna a personaggi che danno un importante contributo alla canzone d’autore.

Come negli anni scorsi, in contemporanea al Premio Bindi si sviluppa anche il progetto “Bindi Village”, che nel 2016 è dedicato allo street food ed alle eccellenze gastronomiche della Liguria.

Patty Pravo: 50 anni di carriera

patty pravo
patty pravo

50 anni di carriera, oltre 120 milioni di copie vendute, numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, Patty Pravo Dopo il Festival di Sanremo sarà in tour.
“Sono felice – dice Patty Pravo – della scaletta scelta per questo tour, abbiamo scelto i pezzi da eseguire con estrema cura, certi di dare a chi viene ai concerti due ore di buona musica, emozioni, divertimento e empatia”.

Accanto alla sanremese “Cieli immensi” ed ai brani dell’album “Eccomi”, non mancheranno certamente le sue hit – da “Pazza Idea” a “E dimmi che non vuoi morire”, passando da “Pensiero Stupendo” a “Il vento e le rose” e “Unisono”.
Sul palco con Patty Pravo una band di sei musicisti: Michele Lombardi alle tastiere e piano, Lucio Fasino al basso, Andrea Fontana alla batteria, Stefano Cerisioli e Ivan Geronazzo alle chitarre, Gabriele Bolognesi ai fiati. Direttore musicale e arrangiatore del Tour il Maestro Giovanni Boscariol, che torna al fianco di Patty.

Patty Pravo sarà a Legnano VENERDI’ 6 MAGGIO
Al Teatro Galleria
POLTRONISSIMA:   46,00€
POLTRONA: 34,50€
PRIMA GALLERIA: 34,50€
SECONDA GALLERIA:  28,75€

Libro “Grazie Di Cuore” – Eros Ramazzotti

Copertina Grazie di cuore
Copertina Grazie di cuore

Ho scritto un libro per raccontare tutta la mia carriera internazionale, dagli esordi al “Perfetto World Tour” attualmente in corso. Racconti, aneddoti, ricordi, tantissime fotografie e reperti inediti per condividere questo mio lungo viaggio in oltre 400 pagine.

Il libro è dedicato a voi, i miei fans, e si intitola “Grazie Di Cuore”, che fu anche il titolo di una delle mie primissime canzoni scritte (ma mai pubblicata). Rizzoli pubblicherà questo libro il 5 maggio 2016: sarà disponibile in tutte le librerie e negli store online, anche come ebook. Tra qualche giorno sarà disponibile il pre-ordine: restate sintonizzati!

(Eros Ramazzotti)

Il nuovo EP di Alberto Fortis: “Con Te”

Fortis
Fortis

Un vero e proprio ponte artistico verso il futuro, il nuovo EP di ALBERTO FORTIS “Con Te” (Formica/Sony Music Entertainment Italy) sarà disponibile in tutti i negozi e digital store da venerdì 8 aprile.
Registrato al TMB Factory Studio di New York, “Con Te” inaugura una nuova stagione musicale della sua carriera. Cinque le canzoni contenute in questo nuovo lavoro discografico: il brano inedito “Con Te”, una versione inedita del testo di “Aldilà (a Francesco)” dedicata a Papa Francesco e tre canzoni completamente rielaborate, con un suono attuale e viscerale che evidenzia la nuova direzione artistica dell’autore “Tu Lo Sai”, “Infinità Infinita”, “Do L’Anima”.

“L’EP trainato dal singolo promozionale Con Te – afferma FORTIS – è una mia volontà di determinare una ripartenza anche stilistica nei suoni e nella produzione delle songs con il punto di forza dei testi di queste cinque canzoni pregni di una forza e di un’immediatezza che mi riavvicina come personale sentire all’intensità dei miei primi lavori di inizio carriera”.

L’EP “Con Te” è prodotto da Alberto Fortis per Formica Music, la produzione artistica e gli arrangiamenti sono di Roberto Baldi e Zenîma. La produzione esecutiva è affidata a Marco Zischka.
Alberto Fortis, ha suonato Pianoforte e Armonica, al basso Ektor Jakobsson, batteria e percussioni Ronan Kling, chitarre Marco Guarnerio, tastiere e synths Roberto Baldi, minimoog, mellotron, vocoder e additional vocals Zenîma, fiati e archi The Windmill Ensemble di Boston, cori Sandy Chambers e Luca Jurman.

Dal 26 aprile Fortis sarà protagonista del “Con Te in Tour”, organizzato da International Music and Arts che debutterà dal Teatro Novelli di Rimini. L’artista proporrà al pubblico, nella formula pianoforte e voce, le nuove canzoni dell’EP “Con Te” e tutti i successi del suo grande repertorio.

Le prime date

26 aprile Teatro Novelli Rimini biglietteriateatro@comune.rimini.it   tel. 0541 793811
www.teatroermetenovelli.it
3 maggio  Teatro Studio Parco della Musica Roma  info@musicaperroma.it   tel. 06 8024 1281
www.auditorium.com
4 maggio Teatro Puccini  Firenze  biglietteria@teatropuccini.it   tel. 055 362067
www.boxofficetoscana.it  www.teatropuccini.it
6 maggio  Teatro Ristori  Verona  info@eventiverona.it   tel. 045 8039156
www.geticket.it  www.eventiverona.it
www.ticketone.it