Affari legali per Barbara D’Urso

Barbara D'Urso
Barbara D’Urso

Barbara d’Urso non dovrà pagare all’ex marito, Michele Carfora, l';assegno

divorzile riconosciutogli in primo grado dal Tribunale di Roma.

Con sentenza pubblicata il 2 maggio 2017, la Corte d'Appello di Roma (Presidente Germana

Corsetti) cancella l'obbligo della anchor woman di Canale 5.

Barbara d’Urso e Michele Carfora si erano separati consensualmente nel 2006, dopo appena

tre anni di matrimonio, ma al divorzio il marito ha chiesto l’assegno alla moglie.

Barbara d’Urso, difesa dall’Avvocato Valeria De Vellis dello Studio Legale Carnelutti di Milano,

secondo la Corte deve essere "definitivamente esonerata" dall’obbligo di versare l’assegno

divorzile all’ex coniuge, perché Michele Carfora, formando una nuova famiglia dalla quale è

anche nata una figlia, “ha determinato il venire meno dell’obbligo di solidarietà post-

coniugale”.

Michele Carfora non aveva negato in giudizio la convivenza, ma aveva dichiarato che la stessa,

durata quanto meno dal 2009 al 2016, si era interrotta. Tuttavia, la Corte d’Appello di Roma

ha fatto valere il principio, espresso dalla Cassazione in alcune recenti sentenze, per cui la

formazione da parte del coniuge divorziato di una nuova famiglia di fatto, “rescindendo ogni

connessione con il tenore e il modello di vita caratterizzanti la pregressa fase di convivenza

matrimoniale”, determina la perdita definitiva dell’assegno divorzile e non la semplice

sospensione dello stesso, a prescindere dalle sorti del nuovo nucleo familiare.

Secondo la Corte d’Appello di Roma l’assegno non è dovuto anche perché durante il

matrimonio ciascuno dei coniugi, entrambi personaggi dello spettacolo dotati di reddito, si

manteneva da sé.

Barbara d’Urso era stata denunciata penalmente dall’ex marito per il mancato pagamento di

un assegno che non era dovuto e che non avrebbe mai dovuto essere versato.

Milano, 10 maggio 2017

“All you can eat” rischiosi

Le Iene
Le Iene

“LE IENE SHOW”

“ALL YOU CAN EAT” E SICUREZZA ALIMENTARE
SERVIZIO DI NADIA TOFFA

Domani, mercoledì 10 maggio in prima serata su Italia 1, nuovo appuntamento con “Le Iene Show”. Conducono Ilary Blasi e Teo Mammucari.

Da qualche anno in tutte le grandi città italiane aprono sempre più ristoranti che offrono la cosiddetta formula “all you can eat”, dove, sia a pranzo che a cena, è possibile mangiare senza limiti spendendo un esiguo prezzo fisso. La maggior parte di questi esercizi serve cibo giapponese, tra cui il sushi. È possibile consumare pesce crudo fresco e spendere solo poche decine di euro? Qualche settimana fa la Iena Nadia Toffa, in un’inchiesta sulla sicurezza alimentare, si era recata con un esperto “sushi man” in alcuni di questi ristoranti a Milano per valutare, tramite un primo impatto visivo, olfattivo, gustativo e tattile, la qualità del cibo offerto.
Successivamente, l’inviata aveva fatto analizzare alcuni campioni di pesce prelevati all’interno di otto “all you can eat” per testare il loro stato igienico-sanitario. Tre di questi riportavano risultati discretamente soddisfacenti, mentre negli altri cinque casi veniva riscontrata all’interno del pesce un’elevata presenza di batteri, da escherichia coli a stafilococco.
Inoltre, nonostante il valore di riferimento debba arrivare al massimo a 10.000, secondo questo esame, nei campioni dei cinque “all you can eat” in cui era stata rilevata l’esistenza di batteri i parametri arrivavano fino a 860.000. Al contrario, in porzioni di sushi prelevati da prestigiosi e rinomati ristoranti giapponesi il valore di riferimento dei batteri non superava 100.

In seguito alla messa in onda del servizio, che ha scatenato numerose polemiche, un “all you can eat” del capoluogo milanese ha deciso di distribuire dei volantini con lo slogan “Non temiamo le Iene, il sushi lo facciamo bene”.
Nadia Toffa, quindi, sopraggiunge nel suddetto esercizio per verificare che tutto sia effettivamente a norma.
Il titolare, sicuro della qualità del proprio cibo e delle buone condizioni igienico-sanitarie del ristorante, accompagna la Iena per il locale in modo che possa eseguire un’attenta ispezione, a partire, principalmente, dalla cucina.
L’inviata, infine, preleva alcuni campioni di pesce crudo da far analizzare in laboratorio e propone al ristoratore di recarsi in studio durante la diretta del programma per aprire insieme la busta sigillata contenente i risultati dei test effettuati. L’uomo accetta la “sfida”.

Tapiro a Barbara D’Urso

Tapiro
Tapiro

QUESTA SERA A STRISCIA LA NOTIZIA TAPIRO D’ORO A BARBARA D’URSO PER I FILMATI “A SOPRESA” SULLA SUA CARRIERA, ANDATI IN ONDA IERI DURANTE LA PUNTATA DI DOMENICA LIVE DEDICATA AI SUOI 60 ANNI

«QUANTO CI HO MESSO A MONTARE I FILMATI? MA CHI? IO? NON NE SAPEVO NIENTE, GIURO. HAI VISTO QUANTO HO PIANTO? ERO DISTRUTTA…»

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40) Valerio Staffelli consegnerà il Tapiro d’oro a Barbara d’Urso dopo che, nella puntata di Domenica Live di ieri, dedicata ai 60 anni della conduttrice, sono andati in onda alcuni filmati sulla sua carriera che hanno tutta l’aria di essere stati preparati da lei e non dalla sua redazione, come invece dichiarato in diretta dall’attapirata Barbara. La conduttrice napoletana, sorpresa dal tapiroforo durante il party anni Sessanta organizzato per festeggiare il suo compleanno, ha spiegato: «Hai visto quanto ho pianto? Ero distrutta!». «Quanto ci ha messo a montarli?» ha poi incalzato Staffelli «Ma chi? Io? Non sapevo niente, giuro. Purtroppo non sapevo niente».

Grande stagione per Mattino Cinque

Mattino Cinque
Mattino Cinque

STAGIONE STRAORDINARIA PER “MATTINO CINQUE”
GIOVEDI 27 APRILE ASCOLTI RECORD CON IL 19% DI SHARE

Mauro Crippa, Direttore Generale Informazione Mediaset:
«Rigore e capacità giornalistica per raccontare
la realtà italiana e internazionale»

Una stagione straordinaria per “Mattino Cinque”. Ieri, giovedì 27 aprile, il morning show di Canale 5, condotto da Federica Panicucci e Francesco Vecchi, ha raggiunto una share complessiva, tra prima e seconda parte, del 18.8%, record di ascolto da settembre a oggi.
A quasi 10 anni dalla sua prima messa in onda, il programma Videonews è sempre più un punto di riferimento per i telespettatori del mattino televisivo italiano. In particolare, nella primavera 2017 totalizza una media del 14.3% di share (723.000 spettatori totali) crescendo di due punti percentuali rispetto lo scorso anno.
Mattino Cinque, inoltre, mantiene una netta leadership nella sua fascia d’ascolto sul target commerciale con una media del 15.2% di share . Un primato di ascolti, in particolare, tra le donne 45-54enni (22,8% di share) e sul pubblico di giovani uomini compresi tra 15-19 anni (19,3% di share).
Dichiarazione di Mauro Crippa, Direttore Generale Informazione Mediaset:
«Il pubblico di Canale 5 al mattino desidera notizie e interpretazioni, e chiede alla televisione di stare nell’attualità e nella realtà italiana e internazionale. Mattino Cinque sta facendo questo con rigore e capacità giornalistica. Complimenti ai conduttori e alla squadra redazionale e produttiva»

Cologno Monzese, 28 aprile 2017

Paola Barale a Verissimo

Verissimo
Verissimo

“VERISSIMO”
PAOLA BARALE:

“Raz è uno che va troppo veloce per me”

“Nell’attesa dell’uomo giusto mi diverto con quelli sbagliati”

SABATO 29 APRILE 2017, ALLE ORE 16.10, SU CANALE 5

“Raz è stato un viaggio meraviglioso, una persona molto diversa da me che mi ha insegnato a spostare i miei limiti. Io avrei voluto sposarlo. Io amo il matrimonio, mi sposerei tutti i giorni, però non lo faccio!”.

Paola Barale, nella puntata di Verissimo in onda sabato 29 aprile, parla della sua lunga storia d’amore con il vincitrice de ‘L’Isola dei Famosi’ Raz Degan e smentisce un ritorno di fiamma tra i due: “Sull’isola siamo stati benissimo, sembravamo noi ai bei tempi. Lui è stato meraviglioso. Abbiamo ritrovato un’armonia che avevamo perso, ma nella quotidianità Raz è uno che va troppo veloce per me. Io – aggiunge – ho bisogno di fermarmi e ho anche bisogno che ogni tanto uno si fermi per guardarmi”.

Parlando dei suoi sentimenti nei confronti dell’attore e regista israeliano confida: “Una volta avevo in mente un’immagine di noi due: Raz che correva nel deserto ed io che tentavo di raggiungerlo. Oggi, invece, vedo sempre Raz che corre ma io sono comodamente seduta su di una pietra e lo guardo da lontano. Diciamo che lui corre e io ballo”.

Cinquant’anni portati magnificamente, Paola Barale non sembra alla ricerca di un nuovo amore. A tal riguardo dichiara: “Di amore ce ne è stato uno solo importante e forse ce ne sarà solo uno, a meno che non incontri qualcuno ancora più fuori di testa di Raz, ma la vedo dura! Non sono alla ricerca di un nuovo compagno. Nell’attesa di quello giusto – chiosa – mi diverto con quelli sbagliati”.