Turismo Outdoor: Oltrepò Pavese

oltrepò pavese il sentiero delle farfalle
oltrepò pavese il sentiero delle farfalle

Il turismo all’aria aperta è tra i trend più rilevanti del momento, passato da fenomeno di nicchia a mercato in costante crescita, come confermato dall’Osservatorio Italiano del Turismo Outdoor.

Dato che la Germania è il primo mercato incoming della penisola, per l’Oltrepò Pavese, dove la biodiversità il principale attrattore, il debutto non può che essere in terra tedesca. La città scelta per l’organizzazione di un momento di lancio dell’Oltrepò Pavese è la città di Hannover, che ospiterà in un doppio appuntamento, il convegno “Biodiversità: sfide e opportunità”.

Le sedi saranno quelle del L3S Research Center- il centro di ricerca dell’Università di Hannover – e del Consolato Italiano che, il 7 e 8 giugno prossimi, accoglieranno il ricco programma di interventi dedicati alla valorizzazione delle eccellenze del territorio montano.

La vetrina internazionale sarà anche l’occasione per presentare al pubblico francofono il Giardino delle Farfalle, che si trova all’interno del Parco del Castello di Valverde, un bosco di 330 ettari divenuto Riserva Naturale che richiama studiosi da tutta Europa per l’incredibile varietà di farfalle che custodisce, alcune rarissime, come la “maculina del timo”.

Nel Giardino delle Farfalle è possibile dedicarsi al butterfly watching, ovvero l’osservazione delle farfalle in natura, che in un’area eccezionalmente ricca di varietà – qui le specie di lepidotteri sono tra le più numerose d’Europa – diventa un’esperienza straordinaria di turismo all’aria aperta

L’Oltrepò Pavese è protagonista del progetto di rinascita Oltrepò(Bio)diverso, che punta sulla biodiversità per connotare in modo distintivo il territorio. Promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepò Pavese e cofinanziato da Fondazione Cariplo – nell’ambito del Programma intersettoriale AttivAree dedicato alla rinascita delle aree interne – il progetto, si propone tra vari obiettivi di rivitalizzazione del territorio, uno sviluppo turistico dell’area attraverso la valorizzazione e messa a sistema dell’unicità del patrimonio naturale.

Milano Food City

milano food city
milano food city

Dopo il successo della prima edizione e per celebrare l’anno del cibo italiano nel mondo torna, dal 7 al 13 maggio, Milano Food City. L’appuntamento voluto dal Comune di Milano in collaborazione con Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi, Confcommercio Milano, Fiera Milano, Coldiretti, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e Fondazione Umberto Veronesi.

Sette protagonisti del mondo economico, culturale, professionale e istituzionale milanese insieme propongono un calendario di sette giorni tra talk, percorsi, eventi, arte, cultura, degustazioni e solidarietà, rivolto a professionisti, appassionati gourmand, cittadini, turisti e famiglie per scoprire le sette “virtù del cibo” – gusto, incontro, energia, diversità, nutrizione, risorsa e gioco – che animeranno la città dalla periferia al centro nel segno di una nuova cultura alimentare.

Gusto inteso come piacere e ricerca della qualità e dell’estetica del cibo. Incontro come elemento di convivialità, tradizioni e multiculturalità. Energia che attraverso le risorse ci riconnette ai territori e ai processi produttivi e di coltivazione.

Diversità come conoscenza della biodiversità dei territori e ponte tra le diverse culture. Nutrizione ossia una nuova cultura alimentare attenta alla ricerca, alla salute, al benessere e alla qualità della vita.

Risorsa quando il cibo diventa strumento di lotta allo spreco, attenzione alla filiera e all’ambiente. Infine Gioco ossia il cibo diventa uno strumento ludico per veicolare una nuova cultura alimentare, soprattutto nelle nuove generazioni.

Attraverso linguaggi e format originali, il programma di Food for All! è rivolto a tutta la cittadinanza: dal pubblico generico a scuole di primo e secondo grado, da imprese e start-up, ad associazioni e istituzioni, esperti e portatori di buone pratiche.

Tra i protagonisti scienziati e chef, scrittori e divulgatori, imprenditori e startupper, policy maker, artisti e formatori.
Per scoprire tutti gli appuntamenti e il calendario completo di Milano Food City nelle prossime settimane sarà attivo www.milanofoodcity.it

International Parks Festival

International Parks Festival
International Parks Festival

Si terrà dal 19 al 24 Maggio 2016 nella bellissima cornice offerta dalla Centrale Taccani di Enel Green Power a Trezzo sull’Adda (Mi) la terza edizione dell’International Parks Festival che torna con un programma fitto e interessante, pensato per coinvolgere gli specialisti e le istituzioni, ma anche per avvici-nare sempre più i cittadini e gli appassionati di tematiche ambientali.

La manifestazione, organizzata con il patrocinio e la collaborazione di Città di Trezzo sull’Adda, Regione Lombardia, Federparchi, Parco Adda Nord, e ideata e diretta da FeDa Srl, è stata presentata oggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Lombardia. Presenti: CLAUDIA MARIA TERZI, assessore all’Ambiente di Regione Lombardia, AGOSTINO AGOSTINELLI, vicepresidente Federparchi, DANILO VILLA, sindaco di Trezzo sull’Adda, ELEONORA FRIGERIO, coordinatrice Federparchi Lom-bardia, ELISABETTA PARRAVICINI, presidente ERSAF, ANGELO NASSO, responsabile Unità territo-riale Veneto-Lombardia di Enel Green Power. DANIELE BARONIO, coordinatore International Parks Festival.

“Oggi più che mai  – dice Claudia Maria Terzi, assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile – i parchi sono i “paladini” storico ambientali dei territori, esecutori materiali della loro salva-guardia e promotori di biodiversità e di sostenibilità ambientale. I cambiamenti continui ai quali sono sot-toposti i Parchi, rendono sempre più necessarie riflessioni e analisi per acquisire maggiori conoscenze culturali e tecnologiche; fondamentali, poi, per trovare soluzioni adeguate e innovative di salvaguardia e di promozione dei territorio naturali. Le giornate di International Parks festival sono un esempio lampante della strada da seguire”.

Come spiegato dagli organizzatori e promotori, INTERNATIONAL PARKS FESTIVAL sarà una sei giorni costruita per discutere, parlare, condividere e comprendere il mondo dei Parchi con spunti e idee su tematiche importanti come la tutela del territorio, l’educazione, la comunicazione e il giornalismo ambientale, i cambiamenti climatici. Anche il periodo scelto per la manifestazione non è casuale. All’interno dell’edizione 2016, infatti, ci saranno la celebrazione della Giornata Mondiale della Biodiversità (22 maggio) e di quella Europea dei Parchi (24 maggio).

Inaugura il Festival Barbara Degani, sottosegretario di Stato al Ministero dell’Ambiente e della Tu-tela del Territorio e del Mare.

Parteciperanno: Tessa Gelesio, presente al taglio del nastro, sarà la moderatrice del convegno inau-gurale del 19 maggio 2016 (ore 10,00, sala Liberty della Centrale Taccani Enel Green Power di Trezzo sull’Adda); Antonio Lubrano e Luca Mercalli, presidente Società Meteorologica Italiana (RAI3, Scala Mercalli). Ci saranno, inoltre, molti rappresentanti dei Parchi e decine di esperti, manager, architetti, bio-logi, economisti, scienziati e giornalisti.

Il programma completo della manifestazione, sul sito www.internationalparksfestival.com. Gli eventi sono tutti a ingresso libero.

PRIMAVERA DELTA DEL PO

 

Molti appuntamenti sono in programma durante la primavera nel Parco del Delta del Po Emilia-Romagna per undici settimane sino al 3 giugno 2012 che daranno l’opportunità di scoprire le bellezze del territorio con escursioni a piedi, in barca, passeggiate a cavallo, biciclettate, laboratori didattici, degustazioni nonché  l’occasione di trascorrere qualche giorno da Goro a Mesola passando dalle Valli di Comacchio per arrivare alle oasi più a sud nei dintorni di Cervia a Ravenna.

L’iniziativa denominata “Primavera Slow 2012” ha programmato per quest’anno anche delle passeggiate notturne in alcuni siti naturalistici per riconoscere suoni e canti degli animali. Per gli appassionati di fotografie si potranno osservare in un solo giorno 100 specie di uccelli. Un pulmino elettrico consentirà inoltre una escursione sulle tracce del cervo della Mesola e un trenino sulle Valli sud di Comacchio, zona tradizionale di pesca, permetterà degustazioni di “frutti del mare”. In calendario anche laboratori per grandi e piccini dedicati alle erbe e ai loro segreti. Nella Pineta di Classe, Parco 1 Maggio, proseguirà la XXXIV sagra del Tartufo con  le degustazioni nei vari  stand gastronomici e la visita al nuovo centro visite della Bevanella.   

E sempre nel Parco, a Comacchio (Ferrara), torna dal 27 al 29 aprile 2012 la Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo Naturalistico il più grande evento italiano, e uno dei più importanti a livello europeo  per  gli appassionati di birdwatching

Organizzata dal GAL Delta 2000, la Fiera, che vanta nelle passate edizioni una media di 30.000 visitatori e circa 200 espositori, si svolge in un  territorio che si conferma meta privilegiata per un turismo “lento” a contatto con la natura.

Il programma della tre giorni comacchiese è denso di iniziative con escursioni a piedi, in bicicletta e in barca elettrica negli angoli più suggestivi delle Valli di Comacchio; laboratori didattici per i più piccini, con l’obiettivo di far loro conoscere la natura divertendosi ed essendone protagonisti; degustazioni di prodotti tipici, prime fra tutte le acciughe fritte, che si potranno gustare ogni giorno nella suggestiva sede della Manifattura dei Marinati; iniziative di carattere sportivo; convegni e incontri di approfondimento scientifico, come quello dedicato ai vent’anni di progetti LIFE dell’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità – Delta del Po.

Ritornerà nella sua seconda edizione il Laboratorio del documentario naturalistico, il cui docente sarà il conosciuto regista e documentarista Francesco Petretti: tutti gli appassionati potranno partecipare al corso che si svolgerà presso le Saline di Comacchio per imparare a filmare la natura e i suoi segreti.

Un’area sarà riservata  al mondo della fotografia, a partire dall’ospite d’onore di quest’anno,  Fotofestival Asferico 2012, in collaborazione con AFNI – Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, e con la partecipazione dei vincitori del noto concorso internazionale di fotografia naturalistica Asferico 2012.

Nell’ambito del Fotofestival verranno organizzate proiezioni fotografiche naturalistiche di alta qualità in Full-HD su schermo panoramico, e incontri con fotografi di fama internazionale da tutta Europa. Al sabato sera ci sarà inoltre la premiazione del concorso, che quest’anno ha raccolto oltre 400 adesioni da tutto il mondo: Taiwan, India, Messico, Stati Uniti, Estonia, Australia, Cina, Israele con la proiezione degli audiovisivi dei finalisti e una cena di gala per i premiati. Verrà poi inaugurata la mostra fotografica delle 80 immagini vincitrici che compongono anche il volume fotografico e la domenica mattina verranno realizzate proiezioni a cura dei soci AFNI, provenienti da diverse regioni italiane.

Nel corso dei tre giorni, gli appassionati potranno partecipare a varie escursioni con diversi fotografi di fama internazionale. Sabato sera ci saranno le suggestive proiezioni naturalistiche con lo sfondo dei Trepponti a ComacchioTra le tante iniziative, verranno proposte anche uscite pratiche di digiscoping, l’arte di fotografare con fotocamere reflex o compatte digitali collegate ad un cannocchiale, in collaborazione con l’Associazione Skua Nature.

Ovviamente non mancheranno i padiglioni espositivi, con il meglio delle aziende del settore ottica e fotografia, editoria specializzata, abbigliamento sportivo, T.O. e destinazioni naturalistiche, enti e associazioni, Biodiversità e Slow Tourism, con l’allestimento di postazioni di osservazione per testare le nuove attrezzature direttamente sulle valli di Comacchio e sarà presente, per la prima volta, il foto-mercato: una mostra-scambio dove sarà possibile trovare apparecchi fotografici e accessori di ogni tipo; dall’antico, all’usato, al digitale.

Molto interessante è la Casa delle farfalle di Milano Marittima,  una voliera per le farfalle autoctone finalizzate a favorire la sopravvivenza e la riproduzione dei lepidotteri. Si tratta di una struttura che offre la possibilità di passeggiare in mezzo alle farfalle che volano libere nella serra tropicale di oltre 500 mq. provenlrienti dalle famiglie di Asia, Africa, America e Australia. E vicino ala sera si trova pure la Casa degli insetti dove si possono osservare anche un’arnia e le api all’opera: il miele vien poi venduto all’asta.  

Per il programma completo: DELTA 2000, tel.. 0533 57693 – www.podeltabirdfair.it

 

                                              Carlo Torriani

La biodiversità in azienda e a tavola

Fattorie del panda logo

DOMENICA 11 SETTEMBRE 2011 GIORNATA DI FESTA NELLE

FATTORIE DEL PANDA LOMBARDE

Una buona occasione per assaggiare in anticipo l’ autunno sarà domenica 11 settembre in occasione del nuovo evento regionale “ la biodiversità in azienda e a tavola”.

Agricoltura biologica, educazione ambientale, agricoltura sociale, agriturismo, filiere corte, produzione di energia da solare, piccolo eolico e biomasse, siepi e filari, ripristino e mantenimento delle zone umide e  nidi artificiali sono tutti elementi che  caratterizzano la gestione di un’azienda agricola multifunzionale, con un agricoltore custode della biodiversità e del paesaggio. L’importanza del territorio rurale per la conservazione della biodiversità sia domestica che selvatica è oramai assodata; basti ricordare che il 92 % del territorio europeo è occupato da aree rurali e circa il 50% delle specie animali minacciate o in declino è in varia misura dipendente dagli ambienti agricoli.

E’ sempre più importante conoscere e tutelare questi ambienti ed è per questo che è nata l’iniziativa “La biodiversità in azienda e a tavola” di domenica 11 settembre.

Quattordici aziende lombarde, della rete WWF Fattorie del Panda che comprende oltre un centinaio di agriturismi in aree protette a livello nazionale,  presenteranno il proprio impegno a sostegno della natura con diversi eventi.

Nelle province di Milano, Mantova, Bergamo, Brescia, Sondrio, Como, Lecco, Cremona c’è chi organizza laboratori di educazione ambientale, giochi e attività varie sulla biodiversità rivolti ai bambini e alle famiglie e chi invece la biodiversità la porterà a tavola: un pranzo con i prodotti tipici – molti dei quali derivati da razze, cultivar e varietà locali frutto di selezioni secolari – assortiti nei menù caratteristici delle varie Fattorie per un assaggio di autunno a base di funghi, formaggi, pizzoccheri e castagne. In alcune di queste strutture è possibile anche pernottare per passare qui un intero fine settimana.

Questa iniziativa, si inserisce nell’ambito del progetto “Coltiviamo la Sostenibilità”,

promossa da Agriturist, Terranostra, Turismo Verde e WWF e sostenuto dalla Fondazione CARIPLO, dalla Regione Lombardia – Assessorati Sistemi Verdi e Paesaggio e Agricoltura

e da Unioncamere Lombardia, allo scopo di valorizzare   il ruolo dell’agricoltore nelle aree  rurali lombarde –  in particolare di  gestori di agriturismi o di fattorie didattiche , come promotore  e moltiplicatore nei confronti dei suoi clienti di  comportamenti corretti  nei confronti dell’ambiente.

PROGRAMMA DETTAGLIATO SU http://www.fattoriedelpanda.net/