Trasporti, FlixBus: cancellazione viaggi

FlixBus_Bus-on-the-road
FlixBus_Bus-on-the-road

FlixBus Italia, come sempre fatto in questi mesi, sta lavorando per dare seguito a quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 agosto 2020 in merito alle nuove disposizioni sul distanziamento a bordo.

A seguito delle nuove disposizioni FlixBus Italia è costretta purtroppo a cancellare viaggi programmati per quasi 5 mila passeggeri.
FlixBus Italia – per cercare di limitare quanto più possibile i disagi – sta provvedendo a contattare i passeggeri coinvolti dalle cancellazioni, al fine di offrire nel più breve tempo possibile una soluzione di viaggio alternativa (qualora disponibile) o il rimborso.

FlixBus ricorda comunque che a bordo dei propri autobus il ricircolo dell’aria avviene con filtri e una dotazione tecnica pari a quella degli aerei (per i quali invece è stata confermata la deroga al distanziamento sociale a bordo) con l’aggiunta di un ricambio di aria costante con l’esterno, che non sono previste sedute frontali se non in pochissimi casi la cui disponibilità è già limitata, che sulle lunghe tratte sono previste regolari fermate.

Inoltre, nella fase di prenotazione del biglietto viene richiesta l’auto-dichiarazione obbligatoria secondo le disposizioni degli ultimi decreti del 14 luglio e del 7 agosto 2020, al momento dell’imbarco ai passeggeri viene misurata la temperatura e durante tutto il viaggio viene richiesto l’utilizzo delle mascherine, che dovranno essere sostituite ogni quattro ore.

«Più di chiunque abbiamo rispettato sin dall’inizio ogni disposizione del Governo per poter garantire il massimo della sicurezza ai passeggeri e ai lavoratori e lo faremo anche stavolta, proveremo a ridurre i danni per i nostri clienti, ma i disagi saranno inevitabili. Ma questo ci viene imposto e noi responsabilmente vogliamo e dobbiamo adeguarci alle nuove linee guida. Chiediamo però di avere indicazioni chiare e coerenti: noi trasportiamo milioni di persone, ed è impossibile per chiunque organizzare un servizio di trasporto se le regole cambiano ogni due settimane» dichiara Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia.

Il Bus degli Angeli di Atm

casa degli angeli
casa degli angeli

Da lunedì 18 dicembre torna a percorrere le strade di Milano la “Casa degli Angeli”, il bus dell’Azienda Trasporti Milanesi che, in collaborazione con i City Angels, porta pasti caldi, bevande, coperte, indumenti, assistenza qualificata e un posto dove dormire a coloro che sono senza casa e hanno bisogno di aiuto.

Nata nel 2011 da un progetto condiviso fra Atm e l’Associazione City Angels, la “Casa degli Angeli” è diventata ormai un punto di riferimento per i senzatetto di Milano e a dimostrarlo sono i numeri: lo scorso inverno, è stata data assistenza a una media di 400 persone a settimana, che hanno ricevuto pasti, bevande calde, coperte e altri indumenti per ripararsi dal freddo.

La “Casa degli Angeli” è un autobus di 18 metri riconoscibile da una livrea personalizzata, completamente ristrutturato nelle Officine Atm ed equipaggiato con servizi di prima accoglienza. Internamente riscaldato, è dotato di un’area ristoro, una zona per dormire, un punto di pronto soccorso e servizi igienici. A bordo i volontari dell’Associazione City Angels forniscono assistenza e sostegno psicologico.

L’autobus circola ogni sera dal lunedì al venerdì, dalle 20.30 a mezzanotte. Il servizio, che prosegue fino al 28 febbraio, raggiunge i punti della città dov’è più necessario prestare assistenza. Nel dettaglio: lunedì viale Ortles, viale Bligny, via Ripamonti, piazza XXIV maggio; martedì stazione di Lambrate, corso Buenos Aires, piazzale Oberdan, piazzale Loreto; mercoledì stazione di Greco Pirelli, stazione Centrale, stazione Lambrate; giovedì viale Europa, via Meravigli (piazza Affari); venerdì stazione di Cadorna, Lampugnano.

Atm: in atto analisi situazione tpl Milano

Atm - security
Atm – security

Da inizio settembre, con mezzi e frequenze a pieno regime, i vertici di Atm stanno compiendo sopralluoghi mirati in metropolitana, tram, autobus e filobus per studiare nei dettagli l’intera rete: i comportamenti della clientela, tutti i servizi di Atm, la qualità del trasporto pubblico, e anche aspetti di sicurezza, con lo scopo di capire come e dove intervenire per migliorare l’offerta ai propri clienti a 360°.

Nelle ultime due settimane, il focus si è concentrato sulla sicurezza e su alcune linee di superficie ritenute più sensibili durante le ore notturne, in particolare la 90-91,92 e 56. Accompagnati dal personale di controlleria e di uomini della Security di Atm, i vertici hanno infatti voluto constatare personalmente la situazione per poter studiare un piano di azione condiviso con il Comune di Milano e con altri Comuni coinvolti da mettere in campo nelle prossime settimane.

Lo scopo è infatti quello di capire come intervenire in un contesto che è molto più ampio rispetto agli ambiti di responsabilità degli uomini di controlleria e Security di Atm, limitato da norme di legge cogenti. Il costante e proficuo dialogo con le Forze dell’Ordine (ad esempio il lavoro fatto con la Polizia Locale nel contrasto ai writers) con le quali l’Azienda ha una intensa e continua collaborazione, verrà ulteriormente intensificato, con lo scopo di attuare un piano di azione mirato per zone, orari e linee specifiche.

E’ confermato che la collaborazione tra le diverse forze che si occupano di sicurezza sia l’unico modo per poter mettere in atto un piano efficace.

Atm, dal canto suo, già dallo scorso settembre ha varato un bando per l’assunzione di personale di Security (+30 per cento) e sta predisponendo un nuovo ulteriore bando per aumentare del 50 per cento il personale di controlleria.

Il piano sicurezza che si sta studiando in stretta collaborazione con le Forze dell’Ordine e il Comune di Milano e che presto verrà presentato non riguarda solo le linee ritenute più sensibili, ma tutta la rete di trasporto pubblico locale.

Comune Milano – Regione Lombardia: potenziamento trasporto pubblico locale

Autobus Atm Milano
Autobus Atm Milano

Nuovi fondi addizionali per il potenziamento del trasporto pubblico locale sono stati definiti oggi dal Comune di Milano e Regione Lombardia nel corso di un incontro che si è tenuto a Palazzo Marino, presenti il Sindaco Giuseppe Sala e il presidente Roberto Maroni.

L’impegno delle istituzioni rappresenta un importante passo verso l’avvio e il completamento di opere che consentiranno di potenziare il trasporto pubblico di Milano e dell’area metropolitana, in particolare da Monza e Assago, alleggerendo così l’entrata delle auto private dei city users all’interno della città.

I principali interventi:

Linea M1: verranno riattivati i cantieri per il prolungamento della tratta Sesto Fs-Monza Bettola.

Linea M5: verrà avviato lo studio di fattibilità e l’analisi costi-benefici del prolungamento della ‘lilla’ verso Monza, premessa necessaria alla fase progettuale finanziata col Patto per Milano.

Linea M2 Famagosta-Assago: sarà garantita la copertura dei costi di realizzazione delle nuove alberature nell’area Cantalupa e dei tornelli aggiuntivi.

Rinnovo del parco autobus: grazie ai fondi governativi e regionali, Milano potrà continuare nel ricambio dei mezzi di superficie.

Bibione – Bus diretto dagli aeroporti di Venezia e Treviso

bibione spiaggia
bibione spiaggia

Per consentire una maggiore comodità ai turisti che intendono raggiungere la spiaggia di Bibione situata a pochi chilometri da Venezia,  quest’anno, dal 14 maggio all’11 settembre, in collaborazione con  l’azienda di trasporti Atvo verrà ripreso il servizio il servizio Bibione Express, l’autobus che dall’aeroporto (ma anche dalla stazione ferroviaria Venezia-Mestre) e pure dall’aeroporto Canova di Treviso porta direttamente in riva al mare.

Per l’imminente stagione estiva il  numero delle corse sarà  raddoppiato con otto collegamenti giornalieri. Il tragitto durerà circa un’ora e mezza e i biglietti potranno essere acquistati in tutte le biglietterie Atvo, direttamente a bordo dell’autobus e  tramite internet.

Il servizio nasce con l’obiettivo di rendere agevole l’arrivo a Bibione per i turisti che scelgono di muoversi senza auto, un’iniziativa che ben si coniuga con la vacanza green promossa da Bibione che offre, tra gli altri, servizio di noleggio biciclette per pedalate alla scoperta della natura rigogliosa del luogo, otto chilometri di spiaggia per passeggiare respirando il mare, escursioni in barca fino a Venezia, attraverso i canali navigabili.

Per visualizzare la mappa con le fermate e gli orari del Bibione Express, consultare il sito www.bibione.com/it/informazioni-utili/utilita/servizio-bibione-express

Con una tradizione di ospitalità che ha raggiunto i sessant’anni di vita, Bibione è tra le prime spiagge in Italia per presenze turistiche e si trova nella parte più orientale della provincia di Venezia. La vera forza di questa località è quella di saper coniugare il massimo rispetto per l’ambiente con un’offerta turistica di qualità e adatta alle diverse tipologie di utenza: 24 bandiere blu (consecutive dal 1996), la certificazione ISO 14001, la registrazione internazionale EMAS per la difesa dell’ambiente con la conseguente applicazione di un Sistema di Gestione Ambientale per il controllo, la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico.

Bibione, oltre per godere di spiagge, dune, pinete, valli da pesca e territori incontaminati, significa anche trovare tutto ciò che serve alla vacanza ideale di grandi e bambini: una spiaggia pulita e attrezzata dove rilassarsi, divertirsi o fare sport, strutture ricettive di qualità, le terme con le acque curative e la SPA, una gastronomia affermata che utilizza prodotti genuini e locali, un terreno urbano organizzato con piste ciclabili e viali alberati, tanti eventi e la possibilità di esplorare un entroterra ricco di storia, cultura e città rinomate come Venezia o Trieste.
(Carlo Torriani)