“Hot corn green” con Neri Marcorè e Donatella Finocchiaro

'Hot corn green'
‘Hot corn green’

Hot Corn, il magazine digitale di cinema e serie TV (www.hotcorn.com ), diventa sostenibile e a Roma presenta Hot Corn Green, uno speciale panel in cui si discuterà di cinema e ambiente. L’appuntamento è per martedì 22 ottobre, alle 19, a Casa Alice, all’Auditorium Parco della Musica, con due attori come Neri Marcorè e Donatella Finocchiaro impegnati in un talk in cui interverranno anche Jenny De Nuzzi e Selene Caramazza e a cui si affiancherà Massimo Carraro, Presidente di Sector No Limits, partner del panel e da sempre attivo sul fronte del tema ambientale. A moderare l’incontro Andrea Morandi, direttore di Hot Corn.
Nell’occasione saranno presentate al pubblico, in anteprima assoluta e alla presenza del regista, anche alcune immagini de Lo Scoglio del Leone, scritto e diretto da Rosario Scandura, pellicola ambientata in Sicilia che tocca proprio il tema tutela dell’ambiente. Il protagonista del film difende infatti il suo scoglio da un tentativo di abusivismo edilizio con la stessa tenacia con cui difenderebbe la propria famiglia.
«Dall’impegno di Leonardo DiCaprio fino all’Oscar ad al Al Gore e ai recenti casi di documentari come Antropocene, da anni il cinema ha preso una posizione precisa e decisa sull’ambiente», dichiara Andrea Morandi, direttore di Hot Corn, «Hot Corn Green nasce con l’obbiettivo di raccontare e spiegare tutto quello che sta accadendo in questo momento storico molto delicato e la partnership con Sector vuole essere solo il primo passo di un progetto ambizioso e duraturo».
«Quando il mio amico Rosario mi ha raccontato il progetto del film, mi sono da subito appassionato e sentito coinvolto in prima persona», dichiara Massimo Carraro, Presidente di Sector No Limits, «La tutela del mare e dell’ambiente in una Sicilia difficile e bellissima è una sfida che ci deve coinvolgere. Con il brand Sector No Limits già da qualche anno sosteniamo iniziative in grado di agire concretamente sul territorio e sulle popolazioni e con il nuovo progetto Save the Ocean compiamo un ulteriore passo in avanti in questo senso».
HOT CORN
Diretto da Andrea Morandi, già giornalista di Ciak e Repubblica, Hot Corn è un magazine digitale di cinema e cultura pop che ha sede a Milano e conta più di venti corrispondenti da Los Angeles, New York, Londra, Roma, Berlino, Parigi e Manchester, a conferma della vocazione internazionale della testata che è disponibile sia in lingua italiana (www.hotcorn.com) che in lingua inglese (www.hotcorn.com/en ). Hot Corn è una testata giornalistica edita da CHILI SPA e, oltre al sito, ha da poco lanciato anche il primo magazine per smartphone: Hot Corn Weekly. go.chili.com/hotcornweekly16
SECTOR NO LIMITS
Sector nasce in Italia nel 1973 come brand di orologi sportivi con una forte e precisa identità di marca legata all’innovativo messaggio del NO LIMITS. Da sempre legato alla natura e al mondo dell’outdoor, già nel 2015 Sector sostiene l’iniziativa socio-ambientale di LifeGate “Foreste in Piedi”, creando la special collection di orologi Nature No Limits in legno.
Oggi Sector No Limits continua il suo viaggio green lanciando in anteprima il progetto “Save the Ocean”, rinnovando il suo impegno nella salvaguardia ambientale, partendo da uno degli elementi naturali più importanti: il mare. La collezione “Save the Ocean”, in vendita per la Primavera-Estate 2020, propone orologi realizzati interamente con plastica riciclata, recuperata dagli oceani.

Pablo Alborán: “Prometo Tour”

pablo alboran
pablo alboran

Pablo Alborán è uno fra i cantautori spagnoli più famosi al mondo, che conta milioni di fan in tutto il globo e ha ‘stregato’ tutti con il suo enorme talento in soli sei anni. Tour sold-out ovunque, più di 11 milioni di persone lo seguono sui social media, 17 nomination ai Latin GRAMMY, 1 Goya Award vinto, 3 40 Principales Awards e 1 MTV EMA vinti.

L’artista farà tappa in Italia con un unico concerto a Roma il prossimo 22 giugno all’Auditorium Parco della Musica (Sala Sinopoli).
I biglietti del concerto saranno disponibili per l’acquisto a partire dalle ore 10.00 di giovedì 28 marzo su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

Lo scorso 16 marzo, Pablo Alborán ha iniziato il suo “Prometo Tour” in America facendo tappa al Bayfront Park Amphitheater di Miami. Una serata magica con due ore di musica per ripercorrere tutti i più grandi successi di Pablo da “Prometo” a “Saturno”, fino a “Tanto”. Sul palco dell’artista di Malaga una grande sorpresa: il cantante messicano Fher Olvera dei Maná, che ha cantato il brano “Rayando El Sol” mentre Pablo suonava il piano.

Ron live con due imperdibili concerti

Ron_foto di Riccardo Ambrosio_
Ron_foto di Riccardo Ambrosio_

RON torna live con due imperdibili concerti: il 6 maggio al Teatro dal Verme di Milano e il 7 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Sinopoli).
Le prevendite saranno disponibili da venerdì 26 gennaio (ore 16.00) su Ticketone.it e da lunedì 29 gennaio (ore 16.00) nei punti vendita abituali.

L’artista sarà in gara al 68° Festival di Sanremo con “ALMENO PENSAMI”, brano inedito del grande LUCIO DALLA, che gli è stato assegnato personalmente dal Direttore Artistico Claudio Baglioni attraverso gli eredi che lo hanno custodito in questi anni e ne hanno autorizzato la pubblicazione al Festival.

“ALMENO PENSAMI” è una canzone d’amore ricca di suggestioni che farà rivivere sul palco dell’Ariston la poetica e l’anima musicale del cantautore bolognese attraverso l’interpretazione del suo storico collega e amico. Da “Il gigante e la bambina” ad “Attenti al lupo” passando per “Piazza Grande”, questi sono solo alcuni dei più grandi successi della musica italiana che testimoniano l’importante sodalizio artistico tra Ron e Lucio.

Marilena Paradisi e Kirk Lightsey Live

Marilena Paradisi_Kirk Lightsey
Marilena Paradisi_Kirk Lightsey

Sabato 20 gennaio al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica arriva finalmente l’attesa performance dal vivo: Marilena Paradisi e Kirk Lightsey presentano in concerto Some Place Called Where! Pubblicato dalla norvegese Losen Records, questo nuovo lavoro è un disco importante e ambizioso, al tempo stesso delicato, intimo e prezioso, per voce e pianoforte: la stessa combinazione di note e sensibilità che approda all’Auditorium romano per un concerto da non perdere.

Some Place Called Where è l’ottavo album di Marilena Paradisi, che dopo tre dischi centrati sul jazz e quattro tra contemporanea e improvvisazione totale, si avvicina nuovamente alla musica delle origini: lo fa con maturità, con una sensibilità nuova e con una straordinaria partnership, quella del grande Kirk Lightsey.

Il titolo dell’album proviene dall’omonimo pezzo di Wayne Shorter, scelto da Marilena insieme agli altri che compongono una scaletta profondamente sentita e condivisa con Kirk. Come dichiara David Fishel nelle note di copertina, «Portrait (Charles Mingus), Little Waltz (Ron Carter) e Like A Lover (Dori Caymmi) sono un buon esempio di questa musica scelta per profondità e sincerità, Fresh Air è un brano di Kirk che rappresenta bene il dialogo tra i due, Kirk ci regala anche un solo di flauto incantevole e lirico. Il suono complessivo è molto più pieno di quanto si possa aspettare da un duo, con la progressiva gamma armonica di Kirk e la qualità del tocco, quasi da accompagnamento orchestrale. Ma è l’intimità dell’interazione tra i due che più colpisce».

Some Place Called Where contiene un “repertorio di nicchia” utile però all’espressività diretta, immediata e toccante di Marilena e Kirk, che in soli quaranta minuti trasportano il loro mondo: quello dell’improvvisazione, degli studi in India, della voce come strumento per la Paradisi, quello degli anni passati con Chet Baker, Dexter Gordon, Pharoah Sanders e Lester Bowie, ma anche dell’amore per la musica classica, per Lightsey.

Mannarino – “L’Impero crollerà”

MannarinoWEB_phMagliocchetti
MannarinoWEB_phMagliocchetti

Dopo il TUTTO ESAURITO raggiunto per la tappa dell’8 aprile, “L’IMPERO CROLLERÀ”, il nuovo concept tour di MANNARINO sarà nuovamente nella capitale il 22 aprile all’Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia. A pochi mesi dall’uscita del primo album dal vivo “Apriti Cielo Live”, nato sulla scia di un tour da oltre 100mila paganti, dal 23 marzo il cantautore è pronto a tornare sul palco.

“Qualunque sia il tuo Impero, ovunque si trovi, qualsiasi nome abbia,
ci deve essere da qualche parte un suono che lo farà crollare”

Ancora una volta, dopo un tour legato all’uscita di un album, MANNARINO si ritaglia uno spazio live di sperimentazione. “L’IMPERO CROLLERÀ” nasce proprio da questa esigenza. MANNARINO, artista eclettico e coraggioso, torna sul palco con un nuovo concept pensato per una dimensione “più intima” e per offrire uno spettacolo inedito al pubblico che continua a seguire la sua evoluzione.
La parola impero è presente in varie canzoni. È un simbolo ed una metafora; ed è quel luogo immaginario e distopico che fa da sfondo a molte delle sue storie. Con questo tour sarà come entrarci dentro, sentirne i suoni e le voci.

“L’IMPERO CROLLERÀ” arriverà nei principali teatri italiani: DATA ZERO – 23 marzo Fermo (Teatro dell’Aquila), 26 marzo Firenze (Teatro Verdi), 29 marzo Padova (Gran Teatro Geox), 30 marzo Genova (Teatro Carlo Felice) 31 marzo Parma (Teatro Regio), 5 aprile Milano (Teatro degli Arcimboldi), 8 aprile Roma (Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia), 10 aprile Bari (TeatroTeam), 12 aprile Catania (Teatro Metropolitan), 16 aprile Napoli (Teatro Augusteo), 22 aprile Roma (Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia) NUOVA DATA, 24 aprile Bologna (Teatro EuropAuditorium), 27 aprile Brescia (Gran Teatro Morato), 28 aprile Torino (Auditorium Giovanni Agnelli), 2 maggio Trieste (Politeama Rossetti).

Le prevendite saranno aperte dalle ore 15.00 di oggi online su TicketOne (www.ticketone.it) e in tutti i punti vendita e su tutti i circuiti autorizzati.