Dieci super-finalisti al “Premio Andrea Parodi”

Premio Andrea Parodi
Premio Andrea Parodi

Una miscellanea di altissimo livello, con artisti affermati della scena world music internazionale, quella dei dieci finalisti del “Premio Andrea Parodi”, le cui finali sono in programma dal 13 al 15 ottobre 2016 a Cagliari.

Ecco i selezionati (in ordine alfabetico):
Paolo Carrus & Manuela Mameli Quartet (brano “Sa stella”, lingua sarda)
Claudia Crabuzza (brano “L’altra Frida”, lingua algherese)
Domo Emigrantes (brano “Leucade”, lingua salentina)
Lamorivostri (brano “Lamorivostri”, lingua calabrese)
Mau Mau (brano “8000 km”, lingua piemontese)
Mela (brano “Story of Inconsequence”, lingua inglese)
Parafone’ (brano “Amistà”, lingua calabrese, arabo-egiziana)
Pupi di Surfaro (brano “Li me paroli”, lingua siciliana, italiana, inglese)
Il tempo e la voce (brano “Meravigliusa-menti”, lingua siciliana medievale)
Vesevo (brano “O ‘ Rre Rre”, lingua napoletana)

La manifestazione, che si avvale della direzione artistica di Elena Ledda e che vedrà in scena anche importanti ospiti che saranno annunciati prossimamente, è il solo concorso di world music in Italia.

Si terrà in prossimità del 10° anniversario della scomparsa di Andrea Parodi (17 ottobre 2006), un grande artista passato dal pop d’autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della World Music, collaborando fra l’altro con artisti come Al Di Meola e Noa.

Le precedenti edizioni del Premio sono state vinte nel 2015 da Giuliano Gabriele Ensemble (Lazio), nel 2014 da Flo (Campania), nel 2013 da Unavantaluna (Sicilia), nel 2012 da Elsa Martin (Friuli), nel 2011 da Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 dalla Compagnia Triskele (Sicilia), nel 2009 da Francesco Sossio (Puglia).

Il Premio Andrea Parodi è realizzato grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna, la Fondazione di Sardegna, il Comune di Cagliari, dei Partecipanti Aderenti e degli sponsor.

Partner del Premio sono: European Jazz Expo, Premio Bianca d’Aponte, Negro Festival, Folkest, Nuovo Imaie, Federazione degli Autori, Consorzio Cagliari Centro Storico, Jazzino – Jazz Club Cagliari, Boxoffice Sardegna.

Media Partners: Radio Rai Live 7, Radio Montecarlo, Radio Popolare, Sardegna1, Unica Radio, Tiscali, Il Giornale della Musica, BlogFoolk, Mundofonias.

Per maggiori informazioni:

www.fondazioneandreaparodi.it

fondazione.andreaparodi@gmail.com

Comune di Milano: 25 aprile – omaggio ai caduti per la Libertà

25-aprile
25-aprile

Anche quest’anno i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale saranno presenti alle celebrazioni in occasione del 71° Anniversario della Liberazione, lunedì 25 aprile.

Diversi i momenti commemorativi  che si svolgeranno in vari  luoghi della città con la deposizione di corone ai piedi delle lapidi e dei monumenti alla memoria dei i caduti per la Libertà.

Si inizierà lunedì mattina con la deposizione della corona, alle ore 9, in piazza Tricolore-Monumento alla Guardia di Finanza.
A seguire, alle ore 9.15, a Palazzo Isimbardi-Lapide che ricorda i Caduti in guerra, alle ore 9.30 a Palazzo Marino-Lapide che riporta la motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Città di Milano, alle ore 9.45 alla Loggia dei Mercanti-Sacrario dei Caduti per la Libertà, alle ore 10 in Largo Caduti Milanesi per la Patria (piazza Sant’Ambrogio)-Sacrario dei Caduti di tutte le guerre, alle ore 10.30 al campo sportivo Giuriati-Lapide dedicata ai Caduti, alle ore 10.45 in piazzale Loreto-Monumento in ricordo dei Quindici Martiri.
Alle ore 14, come da tradizione, partirà da via Palestro, angolo Corso Venezia, il  corteo commemorativo che  percorrendo le vie del centro città giungerà sino a piazza Duomo, dove si terranno i discorsi delle Istituzioni e dei rappresentati dell’ANPI.

Per l’occasione la Casa della Memoria, aperta al pubblico dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30, proporrà una serie di iniziative:
– ore 10.30-12.30, “Milano in Guerra”: filmati su Milano negli anni dell‘occupazione, a cura di Memomi.
– ore 17.00, “Donne resistenti”: docufilm con introduzione dell’autore, Paolo Bona.
– ore 18.00 “Territori resistenti”: performance teatrale a cura di TTT Tre Teatri di Territorio-Teatro della Cooperativa, ATIR/TeatroRinghiera, Barrio’s, Teatro Officina.

Inoltre, lunedì 25 aprile saranno aperte dalle 9.30 alle 19.30 (ultimo ingresso alle ore 18.30) tutte le mostre di Palazzo Reale, Palazzo della Ragione e Pac. Dalle ore 14.30 alle ore 19.30 sarà aperto anche il Museo del Novecento. Resteranno chiusi, invece, gli altri i Musei civici e le mostre in corso nei loro spazi.
Si ricorda infine che, come ogni giorno festivo, lunedì 25 aprile le telecamere di Area C non saranno attive.

I filmati che saranno proiettati alla Casa della Memoria durante la mattinata sono disponibili ai seguenti link:
Nei Bunker della Breda
http://memomi.it/it/00004/104/nei-bunker-della-breda.html
Il Rifugio 87
http://memomi.it/it/00004/59/il-rifugio-87.html
Strage di Gorla
http://memomi.it/it/00004/60/strage-di-gorla.html
Milano-Auschwitz, il viaggio di Liliana Segre
http://memomi.it/it/00004/166/milanoauschwitz-il-viaggio-di-liliana-segre.html

I Placebo festeggiano il ventesimo anniversario con un Tour mondiale

placebo-300x98 concerti

I Placebo intraprenderanno un tour mondiale a partire da ottobre, per celebrare il ventesimo anniversario della pubblicazione del loro album di debutto ’Placebo’.

La prima tranche del tour ’20 Years of Placebo’ partirà il 13 ottobre 2016 dalla Danimarca e terminerà a Londra il 15 dicembre.
In Italia i Placebo sono attesi il 15 novembre al Mediolanum Forum di Milano.

In scaletta la band proporrà tutte le canzoni più importanti del loro repertorio.
Brian Molko ha detto scherzosamente…“Diciamo solo che ci saranno in scaletta canzoni che avevo giurato di non suonare mai più. Penso sia giusto dare ai nostri fan quello che vogliono ascoltare veramente. Sono stati molto pazienti con noi, perché raramente proponiamo i brani più commerciali. Un anniversario di 20 anni è il momento giusto per farlo. Questa è l’intenzione. Questo tour è soprattutto per i fan; per noi è l’occasione di rivisitare un sacco di vecchio materiale. Quindi, se volete vederci suonare dal vivo canzoni come ‘Pure Morning’ e ‘Nancy Boy’, che non facciamo da quasi dieci anni e probabilmente non faremo mai più, farete meglio a venire a uno di questi concerti! Ci saranno anche altre sorprese.”

I biglietti saranno in vendita a partire dalle 10 di venerdì 18 marzo su www.livenation.it e www.ticketone.it.
Gli iscritti al fan club ufficiale potranno accedere ad una prevendita anticipata, a partire dalle 10 di mercoledì 16 marzo (per 48 ore); gli utenti di My Live Nation potranno acquistare i biglietti dalle 10 di giovedì 17 marzo su www.livenation.it.

Per info, date e biglietti: http://aplaceforustodream.com/

Movement Torino Music Festival

thumb_9B4CB4546D4A4414899440046040E122
MOVEMENT TORINO MUSIC FESTIVAL ha festeggiato il suo decimo anniversario con una straordinaria settimana ricca di appuntamenti (da sabato 24 ottobre a domenica 1 novembre 2015) e si è confermato ancora una volta un appuntamento imperdibile per gli amanti della musica elettronica.

Serata speciale quella del 31 ottobre: 25,000 persone sono arrivate da tutta Italia e da diversi Paesi europei per assistere ai live e djset di oltre 40 artisti che si sono esibiti nei 5 palchi di Lingotto Fiere per 12 ore di musica.

Un’edizione da record per festeggiare i primi dieci anni di MOVEMENT, il format di Intrattenimento Intelligente di musica e arti digitali che anche quest’anno ha garantito una selezione artistica di alto profilo, location eccezionali, e attenzione ai temi ambientali. Un punto di riferimento per il pubblico appassionato di club culture e non solo, che ha portato nella città della Mole i migliori dj internazionali della scena per un’esplorazione a 360° della musica elettronica. Un festival urbano, indoor e impatto zero sulle finanze pubbliche.

GLI ANTICHI MAESTRI

Prosegue con grande successo il ciclo di appuntamenti artistici e culturali ideati dal Museo Storico del Castello di Miramare di Trieste per celebrare l’anniversario dei 150 anni dall’insediamento di Massimiliano d’Asburgo e Carlotta del Belgio nella loro dimora con la mostra gli antichi Maestri. Massimiliano d’Asburgo e le opere pittoriche nel Castello di Miramare allestita fino al 3 giugno 2012.

 

L’esposizione illustra una selezione della collezione pittorica della nobile coppia conservata nei depositi del Museo Storico del Castello di Miramare. Se nella precedente mostra – “Il sogno di Massimiliano e Carlotta. MIRAMARE 1860” – conclusasi il 14 febbraio scorso, si presentavano opere prevalentemente ottocentesche, in questa occasione si vuole invece sottolineare il fascino che esercitò su Massimiliano l’arte del passato.

 

Il precoce interesse verso il mercato antiquario permise infatti al giovane arciduca di costituire una raccolta pittorica arricchita anche da opere di antichi maestri, acquistate, spesso su consiglio di esperti del settore, presso rinomate botteghe d’antiquariato a Vienna e a Venezia. 

 

Un nucleo di dipinti che ben riflette i gusti collezionistici dei committenti, da cui traspare la preferenza accordata alla scuola italiana, tedesca e fiamminga dei secoli XVI-XVIII, come dimostrano i lavori legati alla cerchia di Bernardo Strozzi o il Ciclo dei mesi, stagioni ed elementi di Jan van den Hoecke, le allegorie del Gusto e dell’Odorato di Johann Heinrich Schönfeld.

 

A conferma dell’attenzione riservata alle attività culturali che promuovono la storia e la collezione del Castello, da aprile alcune opere del Museo Storico di Miramare saranno inoltre protagoniste di una speciale mostra presso Il Museo BELvue di Bruxelles in Belgio, patria natale di Carlotta.

 

………………………………………………………………………………………………….

Orari

Tutti i giorni 9.00 – 19.00

chiusura biglietteria 18.30

 

Biglietti

intero 6,00 euro

ridotto 4,00 euro

 

Informazioni

Museo Storico del Castello di Miramare

Viale Miramare, 34151 Trieste

Tel. (+39) 040.224143 | Fax (+39) 040.224220