LO SHOW DEI TUOI SOGNI

Debutta giovedì 3 maggio LO SHOW DEI TUOI SOGNI, con Tiziano Scarpa e Luca Bergia e Davide Arneodo dei Marlene Kuntz, per la regia di Fabrizio Arcuri dell’Accademia degli Artefatti.

Dopo il grande successo di Chelsea Hotel, con Mauro Ermanno Giovanardi dei La Crus, il Teatro Menotti continua la stagione con un altro spettacolo dalla forte componente musicale: una lettura scenica rock nata dalla collaborazione del poeta e scrittore Tiziano Scarpa (Premio Strega 2009) e due dei componenti dei Marlene Kuntz, uno dei gruppi rock più apprezzati sulla scena italiana.

Un uomo qualunque, insoddisfatto della propria vita, in seguito a una serie di fortunate coincidenze, si improvvisa indovino in un programma televisivo di grande successo, diventando una star con la sua arte di interpretare i sogni. Il suo metodo è molto particolare: può leggere il destino solo delle persone che lo hanno sognato. Grazie alla sua sovraesposizione mediatica in poco tempo tutti lo sognano: entra così nei sogni dell’intera nazione, diventando sempre più celebre e potente.

A poco a poco, quasi per caso, si ritrova dentro la macchina che comanda i pensieri e l’immaginazione di tutti. Sarà possibile uscirne e suonare la sveglia?

“Lo show dei tuoi sogni segue tutt’altra strada rispetto agli spettacoli egemoni: non propone immagini già confezionate, da contemplare, come al cinema o in televisione, ma si serve della fantasia dello spettatore, si appella alla sua capacità di sognare ad occhi aperti, per contrastare l’egemonia dell’immagine attraverso la forza dell’immaginazione. All’inizio il narratore sembra quasi una voce esterna alla vicenda, e la musica un commento ironico. Ma progressivamente le parole e la musica convergono fino a diventare un amalgama emotivo intensissimo, in un crescendo di percussioni, batteria, tastiere, suoni campionati, loop station, chitarre e violini elettrici, con un volume sonoro e una ricchezza timbrica sorprendenti rispetto alle persone effettivamente presenti sulla scena. Narratore e musicisti sono sempre più coinvolti nella storia, sprofondando drammaticamente dentro il grande sogno collettivo che ipnotizza gli italiani, con l’effetto di risucchiare anche il pubblico del teatro, insieme a loro, dall’altra parte dello schermo televisivo” 

Tiziano Scarpa

Lo show dei tuoi sogni lievita dalla profonda leggerezza dello scrittore veneziano, si impenna nel violino elettrico di Davide Arneodo, riprende la sua corsa nella batteria di Luca Bergia. Regia veloce e “sporca” come un disegno a carboncino quella di Fabrizio Arcuri, lascia liberi gli inediti affiatati attori proprio come vuole la chiusa della favola-concerto: ritorno alla vita nella città aperta, rumorosa, vera. Tutto a forza di fantasia. 

Claudia Provvedini – Corriere della Sera

RASSEGNA OFF/side

Continuano gli appuntamenti con la rassegna dedicata al teatro off: venerdì 23 marzo al Teatro Studio in scena il monologo Sono stata Amore con Rosetta Martellini e la regia di Luigi Moretti, prodotto da Fabrica Teatro – Teatro Stabile delle Marche. Il monologo è incentrato sulla vita di Sibilla Aleramo, protagonista della letteratura italiana del Novecento e donna di grande fascino che sostenne, tra le prime nel nostro Paese, la causa del femminismo. Il testo è tratto in gran parte da citazioni di opere della scrittrice, abilmente scelte in modo da evocarne, più che di narrarne cronologicamente, la sua lunga e travagliata esistenza.

Sabato 24 marzo all Teatro Studio in scena A tempo indeterminato di e con Tommaso Benvenuti e con Francesco Giarlo. A tempo indeterminato è la storia di Alessandro e Roberto, colleghi di reparto ma estranei nella vita, si ritrovano sul tetto della fabbrica per manifestare il loro diritto al lavoro, in una sorta di convivenza forzata. I due si confrontano con riflessioni e alterchi comici, mettendo in dubbio il proprio “credo”, in un alternanza di prese di posizione e vicende personali, alla ricerca di una visione comune e di una definizione della parola: Lavoro. A tempo indeterminato è una produzione della Compagnia Vicolo Corto / Hangar.

Sabato 31 marzo al Teatro Studio con Notte Matilde, microfestival della piattaforma regionale della nuova scena marchigiana, un progetto di Regione Marche e AMAT. La serata presenta le performance: Pleura dei Sineglossa, Ossi di Seppia di 7-8 chili, Nibiru di Giorgio Montanini, FSA Fakeness Selfdestruction Anticlimax di Helen Cerina.

A chiudere la rassegna domenica 15 aprile al Teatro Sperimentale Lo show dei tuoi sogni, racconto per parole e musica, parole di Tiziano Scarpa con Luca Bergia e Davide Arneodo (Marlene Kuntz), regia di Fabrizio Arcuri e prodotto dall’Accademia degli Artefatti.

Il progetto è curato dalla Compagnia Vicolo Corto in collaborazione con il Teatro Stabile delle Marche, la Fondazione Teatro delle Muse, il Teatro del Canguro, Amat con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona e della Provincia di Ancona.

Il programma proseguirà il 20/21/22 aprile con il Minifestival realtà off marchigiane Nuove Tensioni. Nuove Tensioni è una rassegna che promuove i debutti di realtà teatrali contemporanee marchigiane, accoglie le novità, per poi lasciarle libere di svilupparsi nel panorama teatrale.

Il 20 aprile al Teatro Studio, Compagnia La Perla Nera Dall’Altra Parte, regia Franck Provvedi con Pierpaolo Tomassini e Cristina Cerilli e Luca Ardenghi; il 21 aprile al Teatro Studio, Circo Amalassunta  Nuda senza Amleto di e con Tiziana Marsili Tosto; chiude il 22 aprile sempre al Teatro Studio, the girl is missing // I don’t know who I am photographic performance a cura di Francesca Gironi (danzatrice) e di Francesca Tilio (fotografa).

Tutti gli spettacoli hanno inizio alle ore 21.00. Prezzi dei biglietti: Teatro Studio posto unico non numerato €11.

Prevendite biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle ore 16.30 e il sabato dalle 17.00 alle 19.30. biglietteria@teatrodellemuse.org / www.teatrodellemuse.org

Per le serate di Notte Matilde e lo spettacolo [S]he’s si possono acquistare i biglietti in prevendita anche presso la biglietteria  Amat 071 2072439.

Presso i teatri le biglietterie saranno aperte un’ora prima di ogni spettacolo.