SARA’ IL “CONTE” AD APRIRE LA VILLA

La XXIV edizione del Festival di Villa Arconati, sarà aperta da PAOLO CONTE, grande artigiano/astigiano che nella sua provincia ha coltivato i suoi sogni e le sue visioni musicali e, sin dai primi allori della sua carriera, in quest’ altra provincia, quella che allora circondava Villa Arconati a Castellazzo di Bollate, è passato a raccontarli, contribuendo a trasformare l’omonimo Festival, allora alla sua prima edizione in una delle più importanti manifestazioni musicali internazionali, prima ancora che milanese. Il “Conte”, infatti, è considerato dal pubblico una sorta di padrino, avendolo inaugurato nel 1988. 

Ora torna per la quinta volta, dopo otto anni e, ancora una volta, inaugurerà la nuova stagione 2012 con un passaggio del suo tour europeo, reduce dalle date tedesche di Monaco, Francoforte e Vienna.

PAOLO CONTE sarà accompagnato da un organico poderoso e infaticabile, una vera orchestra di 10 elementi, composta da: NUNZIO BARBIERI (Guitar – Electric Guitar); LUCIO CALIENDO (Oboe – Bassoon – Percussions – Keyboard); CLAUDIO CHIARA (Alto Sax – Tenor Sax – Baritone Sax – Flute – Accordeon – Bass – Keyboard); DANIELE DALL’OMO (Guitar); DANIELE DI GREGORIO (Drums – Percussions – Marimba – Piano); LUCA ENIPEO (Guitar); MASSIMO PIZIANTI (Accordeon – Bandoneon – Clarinet – Baritone Sax – Piano – Keyboard); PIERGIORGIO ROSSO (Violin); JINO TOUCHE (Double Bass – Electric Guitar); LUCA VELOTTI (Soprano Sax – Tenor Sax – Contralto Sax – Bariton Sax – Clarinet).

Oltre al valore storico e affettivo che rappresenta il suo ritorno a Villa Arconati, ancora più forte è il motivo artistico che lo distingue, quella sua suggestiva capacità di fondere musica, suoni, fonemi, parole e immagini poetiche in un unico linguaggio universale, apprezzato e inteso internazionalmente, che fa della provincia, qualunque essa sia, uno dei tanti indispensabili, centri del mondo.

GIOCHI OLIMPICI DI LONDRA2012

Legnano 2012

LEGNANO – Si è svolta questo lunedì nella sede del Club Scherma Legnano, la seduta del Consiglio federale incentrato sulla definizione della composizione delle squadre olimpiche di fioretto maschile e sciabola maschile.

Secondo quanto deliberato dal Consiglio al termine della seduta, a rappresentare l’Italia nella prova individuale di fioretto maschile ai Giochi Olimpici di Londra2012 saranno Andrea Cassarà, Andrea Baldini e Valerio Aspromonte. La riserva, nella prova a squadre, sarà Giorgio Avola.

Nella prova individuale di sciabola maschile, invece, sulle pedane olimpiche saliranno Aldo Montano, Luigi Tarantino e Diego Occhiuzzi. Nella prova a squadre, la riserva sarà Luigi Samele.

L’intera composizione della delegazione azzurra ai Giochi Olimpici di Londra2012, sarà adesso comunicata al Comitato Olimpico Nazionale Italiano, per l’ufficializzazione

Miss Sorda & Mister Sordo 2012

La seconda edizione del concorso nazionale di bellezza Miss Sorda & Mister Sordo 2012 sta per definire il cast dei partecipanti: sono, infatti, rimaste ancora poche settimane per l’iscrizione on-line. Il 25 giugno 2012 si chiuderanno le selezioni per ragazzi e ragazze sorde d’Italia che desiderano partecipare alla serata finale che si terrà nella prestigiosa location della Reggia di Caserta il prossimo 8 settembre. Madrina d’eccezione della serata Marina Ripa di Meana, presidente della giuria Cesare Lanza, condurrà Daniela Poggi.

Il concorso nazionale Miss Sorda & Mister Sordo è nasce da un’idea di Anny Tronco, artista sorda di Caserta nonché patron del concorso e presidente dell’associazione Alphabet Onlus. L’evento vuole essere un momento di integrazione tra il mondo dei sordi e quello degli udenti dove i sordi sono protagonisti.

Ricordiamo, infatti, che nelle mani di chi li usa con maestria, i segni costituiscono un linguaggio bellissimo e altamente espressivo, di cui né la natura né l’arte ha saputo fornire un surrogato soddisfacente per la comunicazione come mezzo per raggiungere facilmente e rapidamente la mente dei sordi.

Sin dalla sua nascita, per espressa volontà degli organizzatori, il concorso Miss Sorda & Mister Sordo è curato e seguito nei minimi particolari: questo gli consente di vantare credenziali di assoluta professionalità e proprio in virtù di queste la finale nazionale si arricchisce della presenza e del giudizio di personaggi illustri dello spettacolo, della musica e del giornalismo.

E non solo. Proprio per la riconosciuta ed evidente valenza sociale Miss Sorda & Mister Sordo, quest’anno, potrà inoltre contare su una copertura televisiva nazionale dell’evento: la serata finale, infatti, andrà in onda su Gold Tv Italia e su Sky.

La finale nazionale di Miss Sorda & Mister Sordo è dunque un appuntamento importante per tutti quei ragazzi che cercano il loro spazio per integrarsi in un mondo che è sempre alla ricerca di bellezza.

Tutti i dettagli, i requisiti per la partecipazione e la compilazione del modulo di iscrizione al sito www.missorda.it

 



SCHERMA, DAL 15 AL 20 GIUGNO CAMPIONATI EUROPEI

Scherma Legnano

Saranno oltre 400 gli atleti, di 41 Paesi, che si sfideranno nel Castello di Legnano (Mi), dal 15 al 20 giugno, nei campionati Europei di scherma. L’evento, considerato il più importante appuntamento continentale prima dei Giochi olimpici di Londra, interesserà i migliori atleti europei nella specialità del Fioretto, Sciabola e Spada, individuali e a
squadre. La manifestazione, che coinvolgerà anche il Pala Borsani di Castellanza (Va), dove si disputeranno le fasi di
qualificazioni, è stata presentata oggi a Milano dall’assessore regionale allo Sport e Giovani Luciana Ruffinelli, dal
presidente del Comitato organizzatore ‘Legnano 2012′ Nicola Caletti e dal presidente della Federazione italiana di scherma Giorgio Scarso.
L’assessore Ruffinelli ha aperto il suo intervento ricordando la figura di Edoardo Mangiarotti, che ha definito “schermidore straordinario e uomo esemplare”.

TRAMPOLINO DI LANCIO PER OLIMPIADI – “Questi Campionati europei – ha ricordato Luciana Ruffinelli – sono uno degli eventi più prestigiosi di tutta la stagione, paragonabili a un Mondiale o alle stesse Olimpiadi, sia per la caratura degli schermidori che vi prendono parte, sia per l’occasione che rappresentano per la qualificazione olimpica per Londra. Infatti, in base ai risultati degli Europei, sarà aggiornato il ranking mondiale e, di conseguenza, stilati i tabelloni olimpici. Un buon risultato in questa competizione significherà quindi assicurarsi una buona partenza, a Londra, fra un mese. Il mio plauso va agli organizzatori, che sono riusciti a riportare in Italia una competizione che mancava da ben 13 anni, facendo di Legnano, che ha legato il suo nome al Palio e a un eroe con la spada, la Città della scherma”. Le finali e semifinali di ciascuna specialità si terranno nella cornice del Castello di Legnano.

VETRINA PER LE NOSTRE IMPRESE – “Questa straordinaria disciplina – ha sottolineato l’assessore Ruffinelli -, che ha regalato alla Lombardia, più di ogni altra, tantissimi titoli e soddisfazioni di livello internazionale, rappresenta per tutto il territorio milanese e varesino un’occasione unica sia per i nostri giovani, come forma educativa, sia per il turismo, ma anche una vetrina per tutte le nostre imprese. In provincia di Varese e Milano sono tante le Pmi che producono materiale sportivo mettendo in campo, soprattutto nell’ambito dell’abbigliamento, innovazione e ricerca. Credo che la vittoria di un campione che indossa, ad esempio, un sottotuta realizzato in una particolare microfibra, prodotta da un’azienda che fa parte di un certo distretto industriale dell’abbigliamento sportivo, accenda i riflettori
internazionali sull’azienda che l’ha prodotto e su tutto il comparto produttivo a essa collegato”.

“NOTTE BIANCA” A BINASCO

Binasco, 8 giugno 2012. Binasco, un paese in festa, un Comune che risponde alla crisi con un avvenimento straordinario per coinvolgere tutto il territorio comunale, sabato 16 giugno dalle ore venti fino alla una e trenta di notte.

L’Unione Commercianti e Comune insieme per organizzare la “Notte Bianca”, per un sabato sera differente, in cui il territorio, i suoi operatori commerciali, le idee creative di chi prenderà aprte all’evento, si apriranno al mondo e si faranno conoscere.

L’amministrazione comunale, recentemente insediata, ha un obiettivo ben preciso: portare Binasco e le sue iniziative culturali e non, al di fuori dei confini territoriali, andando ben oltre quelli dei Comuni limitrofi.

Il comune binaschino, pur godendo di una collocazione strategica a metà strada tra Milano e Pavia, non è molto conosciuto. I suoi monumenti, le vie d’acqua, tutte le sue bellezze e l’imponente Castello Visconteo sono ancora mondi da scoprire per molti. Il fascino del porticato centrale e molti altri scorci di paese meritano una promozione in più.

Questo l’intento alla base della campagna propagandistica istituzionale in favore del paese di cui si fa portavoce il consigliere delegato al Commercio, Attività produttive e Promozione turistica, Marta Gallo. “Binasco è un Comune culturalmente interessante – ha commentato – sotto differenti punti di vista. Noi intendiamo far si che la bellezza del nostro territorio non rimanga luogo di nicchia per i soli binaschini. Binasco merita attenzione ed è degna di andare oltre” 

L’evento “Notte Bianca”, offrirà ai cittadini una serata diversa, ricca di  appuntamenti che andranno  dalle esibizioni musicali alla Fiera degli Hobbisti, dai minicorsi di pilates agli allenamenti funzionali di Pancafit. Una sera a 360 gradi che coinvolgerà  bambini, commercianti, curiosi e gli amanti della musica. Molti angoli del paese, da via Matteotti alle zone nuove di fronte alla scuola elementare, saranno teatro di momenti insieme, attrazioni , bancarelle, gonfiabili e giostre.

Binasco sarà un paese in festa, le vie avvolte dalla musica o attraversate dalle esibizioni di danza si rallegreranno tra mille colori; infine, la creatività ed inventiva dei commercianti contribuirà a coronare l’entusiasmo di chi vi prenderà parte. 

La Notte Bianca diviene così un evento binaschino decentrato per risvegliare la creatività, la voglia di fare e di partecipare all’iniziativa di un Comune che si propone di offrire le proprie eccellenze al di là dei confini geografici e si prepara ad accoglierne in futuro, in una visione più globale del fare cultura, festa  e comunità.

Stefania