Intervista ad Ezio Guaitamacchi

Ezio_Guaitamacchi
Ezio_Guaitamacchi

Ci sono delle volte in cui il mio lavoro permette di conoscere persone veramente piacevoli. La persona che ho “incontrato” oggi è Ezio Guaitamcchi, scrittore e giornalista musicale. Una persona che di musica se ne intende e anche molto. Il bello è sentire la passione che esce dalle sue parole , racconti. Non un saccente, ma una persona ripeto appassionata e curiosa sempre di scoprire qualcosa in più dalle sue infinite conoscenze e amicizie con gli amanti degli spartiti e delle note. Persone e personaggi incontrati nel mondo, dall’altra parte dell’oceano con cui ha condiviso cene, racconti, aneddoti e tanto altro ancora.  Una persona che conosce la storia della musica, oltre che la musica.

E da tutta questa alchimia è nato il suo libro “Amore, morte e rock’n’roll” , le ultime ore di 50 rockstar, tra retroscene misteri. Quaranta storie di personaggi da tutti conosciuti, anche solo per sentito dire, che hanno fatto la storia del rock, del Blues, Soul, da Elvis a Jim Morrison, passando da Marvin Gale, David Bowie, rapper, trapper, Avicii e tanti tanti altri ancora.

Come è strutturato questo libro? 

“Sono 40 storie con destini incrociati, suddiviso in sei raggruppamenti per tipologia di morte a cui viene assegnata una canzone di riferimento ad ognuna”

Si parla di cronaca, di misteri, di supposizioni, leggende? 

“Si parla delle ultime ore di vita, vicende da chiarire, indagini, cold case, conclusioni frettolose. Poi altre vicende di morti naturali, aspetti più poetici di artisti straordinari”.

Perchè nel titolo si parla allora anche di amore, se il tema è la morte? 

“Perchè negli ultimi istanti di vita alcuni artisti hanno vissuto con un’amore infinito, altri in assenza e la solitudine a volte diventa  il vero killer di una persona”

Quindi per ogni personaggio di cosa si parla esattamente? 

“Sono storie in cui racconto due visioni. Una narrativa e poi un box per quasi tutti i personaggi, in cui pongo delle domande. Dove sono finite le ceneri? I soldi di quell’artista che fine hanno fatto? E relative leggende”

Un bel lavoro, complimenti

“A volte è difficile capire come siano andate le cose, sono convinto che alcune leggende siano nate per fare in qualche modo continuare a fare vivere il personaggio in questione. Dalla voglia, dal desiderio che i nostri miti non muoiano mai. Si dice che la morte abbia tre fasi, la sepoltura, la cremazione e quando ci si dimentica della voce della persona”.

Quanto tempo ci è voluto per realizzare un lavoro cosi intenso ed importante?

“Una vita. La mia è stata dedicata al rock. Questo libro è il riassunto di ricerche, esperienze, conoscenze, viaggi, misteri”

Grazie

Intervista a cura di Davide Falco

Clicca qui per la presentazione del libro