Bellagio film festival

 

Bellagio, dal 15 al 25 luglio 2013

Biblioteca Comunale e Giardino della Biblioteca di Bellagio INGRESSO LIBERO

martedì 16 luglio, h 18

Arti visive

Finalmente…il cinema! (Jérôme Prieur, Francia, 2011, 52’, v.o. sott. it.) Un documentario sulle origini dello spettacolo cinematografico e i suoi inventori. La voce che ci accompagna nel viaggio dalla preistoria all’avvento del cinema moderno si immagina provenire… dal mondo delle ombre, dalla tomba del cimitero Père Lachaise dove riposano le spoglie del belga Etienne-Gaspard Robert, detto Robertson (1763-1837). Con un secolo d’anticipo sulla data di nascita del cinematografo, questa straordinaria figura di “fisico e aeronauta” ci ha lasciato una fondamentale riflessione sullo spettacolo luminoso e sull’illusione. Le parole di Robertson, accompagnate da splendide rarissime immagini trovate dal regista negli archivi soprattutto francesi, sono il filo di Arianna che fa compiere allo spettatore un viaggio a ritroso attraverso le scoperte ottiche, le conquiste inattese e le incantevoli invenzioni di chi cercava di scoprire il segreto del movimento.

martedì 16 luglio, h 21

Musica

Il concerto (R. Mihaileanu, Romania, 2010, 119’) All’epoca di Breznev, Andreï Filipov è il più grande direttore d’orchestra dell’Unione Sovietica e dirige la celebre Orchestra del Bolshoi. Ma viene licenziato all’apice della gloria quando si rifiuta di separarsi dai suoi musicisti ebrei, tra cui il suo migliore amico Sacha.

Trent’anni dopo lavora ancora al Bolchoi, ma come uomo delle pulizie. Una sera trova casualmente un fax indirizzato alla direzione del Bolshoi: è del Théâtre du Châtelet che invita l’orchestra ufficiale a suonare a Parigi. Andreï ha un’idea folle: riunire i suoi vecchi amici musicisti, che come lui vivono facendo umili lavori, e portarli a Parigi, spacciandoli per l’orchestra del Bolshoi.