Festa del Radicchio

La 31° Festa del Radicchio Rosso di Treviso a Rio San Martino si terrà dal 9 al 25 novembre 2012 organizzata dalla Pro Loco di Scorzè  e dagli Amici del Radicchio. Si tratta di una kermesse che ogni anno registra una partecipazione di 70.000 visitatori per un prodotto ad indicazione territoriale protetta che vuole esaltare l’inscindibile legame tra il “Fiore che si mangia”, la cicoria che ha portato il nome di Treviso sulle tavole internazionali e la sua terra di produzione.

“In questo periodo dell’anno – sostiene Luigino Michieletto, presidente della Pro Loco di Scorzè – il nostro territorio parla tutto di radicchio: si respira l’aria della intensa attività nei campi nel momento della raccolta, i ristoranti sono pronti a portare lo “spadone” sulle tavole e la produzione è fatta di sapienza antica e lavoro ancora in gran parte manuale e l’enogastronomia legata al Radicchio di Treviso rendono unici questo territorio”.

 L’evento è quello di accompagnare i visitatori, desiderosi di gustare e vivere esperienze irripetibili nei luoghi e nei tempi della produzione dell’ortaggio dell’eccellenza veneta. Una conoscenza sensoriale completa perché saprà gratificare il palato e gli occhi e accrescerà le nozioni su tutto il ciclo di lavorazione del radicchio e la Festa del Radicchio di Rio San Martino, già da tempo, è uscita dalla tradizionale dimensione della sagra paesana e pertanto sarà  l’occasione per la valorizzazione dell’intero territorio.

La Pro Loco di Scorzè, in collaborazione con l ‘associazione “Strada del Radicchio”, ha promosso per il 25 Novembre una giornata per una visita con accompagnatori  in una delle più antiche aziende di produzione Igp nel comune di Scorzè nella campagna veneta per conoscere le fasi delicate del ciclo di produzione che da secoli fonde natura e sapere dell’uomo: dalla selezione delle sementi alla piantumazione, dalla raccolta all’imbianchimento nelle acque a temperatura costante delle risorgive.

Nel pomeriggio l’escursione proseguirà all’interno dell’Oasi di Cervara a Quinto di Treviso, riserva naturalistica di grande interesse (qui nidificano ancora le cicogne) all’interno nel Parco Regionale. Seguirà il pranzo all’interno del Pala Radicchio, il grande stand gastronomico, cuore pulsante della Festa del Radicchio di Rio San Martino. Una offerta che saprà coniugare il turismo del gusto con il turismo rurale e verde. Il trasporto è garantito in bus GT. Le quote di partecipazione sono di 22 euro per gli adulti (20 euro per over 65 e bambini dai 5 ai 10 anni). I partecipanti avranno anche a disposizione materiale turistico e coupon per sconti nelle aziende associate alla Strada del Radicchio.

Informazioni e prenotazioni al: 348-5947185 e stradadelradicchio@libero.it. Oppure presso gli stand della festa entro il 18 novembre.

       

Carlo Torriani