NFL, divisional Playoff

Eli Manning guida i Giants in finale di Conference

USA, di Fiorenzo Di Costanzo. Divisional Playoff che regalano due grosse sorprese, le eliminazioni eccellenti dei Saints e dei Packers, campioni uscenti.

San Francisco 49ers – New Orleans Saints (36 – 32): grande partita dalle mille emozioni, l’ultima a 9 secondi dal fischio finale. Il primo quarto è tutto di marca 49ers, con la difesa che mette grande pressione su Brees e Alex Smith che manda si suoi ricevitori per due volte in area di meta: la prima frazione si chiude sul 14 a 0. Nel secondo quarto Brees aggiusta la mira e riporta i Saints in partita; all’intervallo lungo il punteggio è sul 17 a 14. Nel terzo quarto hanno la meglio le due difese e gli unici punti messi a segno nascono da un field goal di Akers che permette ai 49ers di allungare di 6 punti sugli Saints. L’ultimo quarto è vietato ai deboli di cuore: Darren Sproles porta in vantaggio i Saints sul punteggio di 23 a 24, poi, a poco più di 2 minuti alla fine, Smith riporta in vantaggio San Francisco. I giochi sembrano ormai finiti ma Brees non è dello stesso parere e tira fuori un drive eccezionale che si conclude con la meta e la trasformazione supplementare di 2 punti: i Saints si riportano in vantaggio per 32 a 29 quando mancano 90 secondi alla fine. Smith non si perde d’animo e riesce a cucire un drive capolavoro che regala la vittoria ai 49ers con il punteggio di 36 a 32.

A. Smith (S.Fr): 24/42, 299 YDS, 3 TD
D. Brees (N.Or): 40/63, 462 YDS, 4 TD, 2 INT

New England Patriots – Denver Broncos (45 – 10): la stella di Tom Brady oscura la sorpresa del primo turno, Tim Tebow. La difesa dei Patriots, criticata per tutto l’arco della regular season, concede solo le briciole a Tebow e ai suoi ricevitori, mentre in fase d’attacco si registra l’ennesima grande prova di Brady, che al termine della serata avrà messo a segno ben 6 TD pass. Al termine del primo tempo la partita è già andata per i Broncos, sotto di ben 28 punti, uno svantaggio ormai troppo ampio per essere recuperato nella seconda parte della partita.

T. Brady (N.En): 26/34, 363 YDS, 6 TD, 1 INT
T. Tebow (Den): 9/26, 136 YDS

Baltimora Ravens – Houston Texans (20 – 13): primo tempo dalle due facce: nel primo quarto sono i Ravens, guidati da un distratto Flacco (4/12 nel primo quarto), a fare la voce grossa e a portarsi sul punteggio di 17 a 3, grazie alle me te di Wilson e Boldin.Nel secondo quarto. Nel secondo quarto Yates trova il ritmo giusto con i suoi ricevitori e riesce a riportare sotto Houston: all’intervallo lungo il vantaggio di Baltimora è di solo 4 punti (17 – 13). Nella seconda parte del match la fanno da padrone le due difese, ma è Baltimora ad avere l’occasione per ammazzare la partita: Flacco, ad una yard dalla end zone, decide di giocare un “4th and 1″ ma il suo tentativo va a sbattere contro la difesa dei Texans. Le speranze dei texani si spengono a meno di 2 minuti dalla fine, quando Reed riesce ad intercettare un lancio di Yates nella red zone.

J. Flacco (Bal): 14/27, 176 YDS, 2 TD
T.J. Yates (Hou): 17/35, 184 YDS, 3 INT

Green Bay Packers – New York Giants (37 – 20): un grande Eli Manning guida i Giants in una partita pressochè perfetta, mentre, dall’altra parte del campo, i Packers ne combinano di tutti i colori, causando 4 turnover e numerosi errori in difesa. La franchigia di New York parte subito forte e mette a segno 10 punti nel primo quarto e la difesa mette grande pressione su Rodgers. In apertura del secondo quarto i Packers portano il risultato in parita, grazie alla meta di Kuhn, ma Manning, nel finale del primo tempo, trova Nicks con un lancio di 37 yard che trova impreparata la difesa di Green bay. Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 10 a 20. Nel secondo tempo continua il dominio dei Giants, sia in fase difensiva che in attacco. Nell’ultimo quarto i Newyorkesi mettono a segno 2 mete, l’ultima, di Jacobs, chiude definitivamente i giochi.

A. Rodgers (GrB): 26/46, 264 YDS, 2 TD, 1 INT
E. Manning (NYG): 21/33, 330 YDS, 3 TD, 1 INT

I playoff continuano con le due finali di Conference: New England Patriots – Baltimora Ravens (AFC Championship) e San Francisco 49ers – New York Giants (NFC Championship)