Isola di Cipro

Isola di Cipro

L’isola di Cipro, la terza per estensione dopo la Sicilia e la Sardegna, dal 1974 è stata divisa in due parti: il sud è abitato dai ciprioti greci e il nord da quelli  turchi che nel 1975  formarono lo stato federale turco di Cipro Nord e nel 1983 prese il nome di Repubblica Turca  di Cipro Nord. Pur conservando ciascuna parte la propria territorialità finalmente dopo circa trent’anni di completa separazione vennero aperti i passaggi di frontiera e a seguito di un progetto delle Nazioni Unite per l’unificazione e la pace, la parte Greca Cipriota (escludendo il Nord) venne accettata nella Comunità Europea nel 2004 unitamente alla Grecia, rappresentando però anche Cipro Nord. Ora le procedure  burocratiche sono più permissive e per attraversare i due territori è sufficiente la carta d’identità o il passaporto.

La storia di Cipro risale a circa 9000 anni fa e le varie civiltà lasciarono tracce indelebili nei loro passaggi e oggi sono numerosi i monumenti e le rovine da scoprire per i turisti che trovano in Cipro Nord un territorio che assicura sicurezza e prezzi competitivi  e che registra annualmente un aumento delle presenze. Una particolare annotazione è che i vacanzieri dopo un primo soggiorno ritornano ancora sull’isola dove hanno trovato una stupenda ospitalità da parte dei residenti. Anche l’Italia sta coprendo questa località turistica che ha spinto un Tour Operator  di Imperia “I Viaggi Pleiadi” a organizzare voli charter con partenze settimanali dal 5 marzo al 26 giugno da Orio al Serio (Bergamo), Verona. Roma e Napoli. Il pacchetto di 7 giorni consente di risparmiare 400 euro rispetto alla quota base di 799 euro che comprende oltre la pensione completa con bevande ai pasti, transfer A/R dall’aeroporto, due escursioni di mezza giornata, la sistemazione in hotel a 4 stelle di Hyrenia che dispone di SPA e Casinò.

Cipro Nord dispone di 13 hotel a 5 stelle con 7602 posti letto, 6 a 4 stelle (letti 1644), 15 a 3 stelle (1959 letti), 38 tra 2 e 1 stella (1988) e 6 villaggi turistici (1045 letti) più bungalows  e camere private. Il clima è prevalentemente mediterraneo e nel lungo periodo estivo le temperature si aggirano sui 30-35 gradi mentre nel breve inverno le  precipitazioni piovose sono di circa 500 mm.

Per gli italiani la località è ancora da scoprire  con le sue spiagge dorate sabbiose nascoste dietro a delle dune. Sulla costa est tra Famagosta e Bogaz c’è un arenile lungo  15 chilometri e in particolare da ambo le parti di Kyrenia vi sono piccole spiagge con bar e sport acquatici. Una curiosità sono le tartarughe che dopo il tramonto raggiungono le spiagge per deporre le uova. Parecchi sono i luoghi da visitare e tra questi i castelli di Buffavento, di Kyrenia, di Kantara, il Museo dei Dercish danzanti, il caravanserraglio, il palazzo di Vouni, le icone di St.Barnabas, la torre di Otelllo, le rovine di Salamina.  Esiste un moderno e attrezzatissimo ospedale e nello scorso anno è sta aperta un clinica universitaria con apparecchiature all’avanguardia con 50 facoltà.