Stoner: e sono tre!

 

Stoner

Montmelò (Spagna), 5 giugno 2011 di Fiorenzo Di Costanzo.

Il GP della Catalogna è dominato da Stoner che, al terzo successo stagionale, riduce il distacco in classifica mondiale da Lorenzo. La partenza della gara ha visto scattare in avanti le due Yamaha di Lorenzo e di Spies che mettono subito sotto pressione Stoner, mentre il pole-man Simoncelli parte malissimo e viene risucchiato nella parte  centrale del gruppo. Parte, invece, molto bene Rossi  che dopo la prima curva si trova in
quarta piazza e dà vita ad un bel duello con Dovizioso. Dopo appena un giro Stoner balza in prima posizione e allunga sulla coppia Lorenzo-Spies. La gara prosegue senza tante emozioni fino a quando i guidici di gara espongono le
bandiere bianche: è il segnale che sulla pista ci sono gocce d’acqua e i piloti hanno il via libera per cambiare moto. Tuttavia la pioggia non è abbondante e nessun pilota rientra ai box. Stoner ha così via libera verso la vittoria, alle
sue spalle si piazzano Lorenzo e Spies, mentre ai piedi del podio il tris azzurro Dovizioso-Rossi-Simoncelli.
Classifica mondiale: Lorenzo 98 punti, Stoner 91, Dovizioso 63, Pedrosa 61, Rossi 58.

MOTO2: parte subito bene Bradl che sfrutta al meglio la prima piazzola conquistata nelle qualifiche mentre il secondo del sabato, Espargaro, scivola indietro. Del black-out dello spagnolo ne approfittano Takahashi e Luthi che danno vita a un entusiasmante duello, che però termina a 13 giri dalla fine quando i due scivolano nella ghiaia; Espargaro “ringrazia” e si riprende la sua seconda posizione. Intanto dalle retrovie risale fortissimo Simon che, partito
dalla ottava posizione, giunge fino alle spalle di Bradl, ma anche il pilota del Team Aspar  è sfortunato: si scontra con Sofuoglu e la gara per entrambi finisce. La gara prosegue con altre cadute e dietro ad un solido Bradl e ad
Espargaro, a fare festa sul podio è il giovane Marquez.Classifica mondiale: Bradl 102 punti, Corsi 59, Iannone e Simon 49, Takahashi 47.

CLASSE 125: per la prima gara in programma c’è il rischio pioggia, ma parecchi piloti scelgono di partire con le slick ma la pista è ancora umida ed altri, tra cui il nostro Grotzkyj, preferiscono le intermedie. Gara molto emozionante
con Vinales e Terol tentano la fuga, inseguiti da Zarco e  Faubel. I giri finali vedono Zarco insidiare il primato di Terol e all’ultima curva il francese tenta il sorpasso sul leader mondiale: i due escono appaiati e Terol è costretto a mettere le gomme sull’erba. La direzione di gara penalizza il francese con 20 secondi e ridisegna la classifica: Terol vince il quarto GP in stagione, inseguito da Vinales e Folger che riesce ad avere la meglio su Cortese dopo un entusiasmante duello. Zarco, dopo la penalizzazione, chiude al sesto posto.
Classifica mondiale: Terol 125 punti, Cortese 72 punti, Folger 68 punti,
Vinales 65 punti, Zarco 63 punti, Vazquez 57 punti.