“Zero il Folle”

Zero il folle - Ocard
Zero il folle – Ocard

“ZERO IL FOLLE”, il nuovo disco di inediti di RENATO ZERO, entra direttamente al primo posto della classifica dei dischi e vinili più venduti della settimana TOP OF THE MUSIC FIMI/GfK Italia (diffusa oggi da FIMI).

Pubblicato da Tattica, “ZERO IL FOLLE”, è disponibile in digitale, in formato CD e in formato LP. Il disco ha 4 “folli” cover, che vanno a comporre Z E R O. Quattro immagini che, insieme, rappresentano visivamente il disco, con la creatività e la follia che contraddistinguono Renato Zero e tutti coloro che rifiutano le regole e l’autorità.

Perché folle è chi sogna, chi è libero, chi provoca, chi cambia. Folle è chi non si vergogna mai e osa sempre, per rendere eterna la giovinezza.

“ZERO IL FOLLE” è stato registrato a Londra, prodotto e arrangiato da Trevor Horn (produttore di Paul McCartney, Rod Stewart, Robbie Williams), con cui Renato Zero torna a collaborare dopo l’album “Amo” del 2013.

Questa la tracklist dell’album: “Mai più da soli”, “Viaggia”, “La culla è vuota”, “Un uomo è…”, “Tutti sospesi”, “Quanto ti amo”, “Che fretta c’è”, “Ufficio reclami”, “Questi anni miei”, “Figli tuoi”, “La vetrina”, “Quattro passi nel blu”, “Zero il folle”.

È attualmente in radio “LA VETRINA”, il secondo singolo dopo “MAI PIÙ DA SOLI”, che è possibile acquistare negli store fisici e digitali in uno speciale vinile 45 giri.

Sono già 13 le date SOLD OUT di “ZERO IL FOLLE IN TOUR” (prodotto e organizzato da Tattica), il nuovo tour di RENATO ZERO, con cui l’artista tornerà live nei principali palasport italiani, per stupire la sua gente con un grandioso show nel quale, oltre ad attingere dal suo storico repertorio, presenterà dal vivo anche il nuovo album di inediti “ZERO IL FOLLE”.

Queste tutte le date di “ZERO IL FOLLE IN TOUR”:

1 novembre – Palazzo Dello Sport di ROMA (SOLD OUT)
3 novembre – Palazzo Dello Sport di ROMA (SOLD OUT)
4 novembre – Palazzo Dello Sport di ROMA (SOLD OUT)
6 novembre – Palazzo Dello Sport di ROMA (SOLD OUT)
8 novembre – Palazzo Dello Sport di ROMA (SOLD OUT)
9 novembre – Palazzo Dello Sport di ROMA (SOLD OUT)
14 novembre – Mandela Forum di FIRENZE (SOLD OUT)
15 novembre – Mandela Forum di FIRENZE (SOLD OUT)
18 novembre – Grana Padano Arena di MANTOVA
19 novembre – Grana Padano Arena di MANTOVA
23 novembre – Vitrifrigo Arena di PESARO
24 novembre – Vitrifrigo Arena di PESARO
7 dicembre – Modigliani Forum di LIVORNO
8 dicembre – Modigliani Forum di LIVORNO
14 dicembre – Pala Alpitour di TORINO
15 dicembre – Pala Alpitour di TORINO
21 dicembre – Unipol Arena di BOLOGNA
22 dicembre – Unipol Arena di BOLOGNA
11 gennaio – Mediolanum Forum di MILANO (SOLD OUT)
12 gennaio – Mediolanum Forum di MILANO (SOLD OUT)
18 gennaio – Palasele di EBOLI – Salerno
19 gennaio – Palasele di EBOLI – Salerno
23 gennaio – Palaflorio di BARI (SOLD OUT)
25 gennaio – Palaflorio di BARI (SOLD OUT)
26 gennaio – Palaflorio di BARI (SOLD OUT)

I biglietti sono in vendita sul sito ufficiale di Renato Zero (www.renatozero.com), sul sito Vivaticket.it e nei punti vendita autorizzati Vivaticket.
RTL 102.5 è la radio media partner ufficiale del tour.

“Mai più da soli”, nuovo singolo di Renato Zero

Zero_cover 3_singolo
Zero_cover 3_singolo

Da oggi è in radio “MAI PIÙ DA SOLI”, il nuovo brano di RENATO ZERO, che anticipa l’uscita a ottobre del prossimo disco di inediti, “ZERO IL FOLLE” (Tattica), dell’artista italiano più rivoluzionario di sempre.
Perché folle è chi sogna, chi è libero, chi provoca, chi cambia.
Folle è chi rifiuta le regole e l’autorità, alimentando i desideri nascosti di chi lo giudica e segretamente vorrebbe assomigliargli. Folle è chi non si vergogna mai e osa sempre, per rendere eterna la giovinezza.
Folle è RENATO ZERO.

Il brano “MAI PIÙ DA SOLI”, così come il resto dell’album, è stato registrato a Londra e vede la produzione e gli arrangiamenti di Trevor Horn (produttore di Paul McCartney, Rod Stewart, Robbie Williams), con cui Renato Zero torna a collaborare dopo l’album “Amo” del 2013.

Renato Zero commenta così il nuovo brano: «Fidatevi di uno che di solitudine se ne intende. Va frequentata e compresa, ma mai, dico mai, troppo assecondata. Questo è un tempo assai congeniale per chi vuole essere solo. Ma, peccato che non ciriconosciamo più. Che non ci fidiamo più l’uno dell’altro. Che per colpa di un orgoglio cieco e masochista cisi ritrova a parlare con un cellulare che non ha volto né consistenza.

Che ci si cerca sui social senza potersiannusare, accarezzare o scegliersi. La mia solitudine, oggi stanca dei miei tradimenti e rifiuti, si è fatta unlifting ed indossa delle protesi, credendo così di non essere riconoscibile. Voi non vi fidate: abbracciatevi e guardate avanti! Mai più da soli!».