Diodato, “Concerti di un’altra Estate”

Diodato, Concerti di un'altra Estate
Diodato, Concerti di un’altra Estate

Diodato
Iniziano i “Concerti di un’altra Estate” al Musicastelle Outdoor Saint-Barthélemy, Valle D’Aosta 04 luglio

E’ iniziata l’estate live di Diodato da Saint-Barthélemy, in Valle d’Aosta, a 2 mila metri di altitudine con un live da subito tutto esaurito che dà il via ai “Concerti di un’altra Estate”, appuntamenti inediti, nel segno di un nuovo dialogo musicale fuori programma che vedono l’artista suonare dal vivo in alcuni posti straordinari, nel rispetto delle regole attuali.

I “CONCERTI DI UN’ALTRA ESTATE” di DIODATO, sono l’occasione per tornare a viaggiare insieme alla musica e per goderne in un “qui e ora” universale. Diodato ha cantato in mezzo al suo pubblico circondato dalle montagne della Valle d’Aosta in un appuntamento unico che ha permesso di riaprire una finestra sul mondo e di sentirci di nuovo tutti uniti.

Al seguente link, le immagini del primo live di DIODATO al Musicastelle Outdoor di Saint-Barthèlemy, In Valle d’Aosta:
https://drive.google.com/file/d/1mPBHhO70McW9yUMEa-bcuicK5KIZ7hGG/view

Segui Diodato su: Sito web – Facebook – Instagram – Twitter

Diodato, “Un’altra Estate”

Diodato
Diodato

Diodato
Esce martedì 30 giugno il videoclip del nuovo singolo “Un’altra Estate” tormentone alternativo e tra i brani più suonati in Italia

“Concerti di un’altra Estate”
Nuovo Live a ferragosto a Taranto
Esauriti i biglietti in Valle D’Aosta e al Teatro di Tindari

È in anteprima da oggi su Apple Music ed esce domani, martedì 30 giugno, il videoclip ufficiale di “Un’altra Estate”, il nuovo singolo di Diodato, tra i brani più suonati in Italia.

Nel videoclip, girato al Parco dell’Uccellina in Toscana, DIODATO racconta la fine di un tempo sospeso simboleggiato dall’apertura delle pareti di una grande scatola che lo fa tornare a respirare. Il cantautore cammina su una spiaggia deserta verso il mare nell’atto di togliersi i vestiti. Ogni indumento lasciato per terra durante il percorso comunica la volontà di lasciarsi alle spalle il passato e suoi momenti più bui, per rinascere sotto una nuova veste, dove l’estate è meta e inizio di questo presente.

“UN’ALTRA ESTATE” è un tormentone alternativo, l’unico dal sound diverso dagli altri brani estivi in rotazione. È caratterizzato da sonorità calde ed evocative, sottolineate dalla potente e solare apertura in cui l’utilizzo di una prevalenza di strumenti acustici, e della voce come strumento, sembra voler raccontare l’inevitabile esplosione naturale di un’estate ormai quasi emotivamente inaspettata. C’è tutta la consapevolezza di un vissuto difficile che spinge al desiderio di compiere un gesto semplice, che un tempo sarebbe risultato normale, quasi banale, come il decidere di andarsene al mare, e che ora, invece, assume un significato più profondo, divenendo l’umano tentativo di allontanarsi dalle tinte grigie di una stagione fredda e dura, alla ricerca dell’abbraccio consolatorio di una nuova stagione.

Ai “CONCERTI DI UN’ALTRA ESTATE”, appuntamenti live inediti, nel segno di un nuovo dialogo musicale, si aggiunge un NUOVO LIVE, il 15 agosto al Cinzella Festival di Grottaglie (TA), unico appuntamento in Puglia dell’artista, che si svolgerà nelle suggestive Cave di Fantiano.

Queste le date dei “CONCERTI DI UN’ALTRA ESTATE”: il 4 luglio un concerto pomeridiano in Valle d’Aosta a oltre 2 mila metri di altitudine al Musicastelle Outdoor (esauriti i biglietti), il 25/26/27 luglio alla Cavea – Auditorium Parco della Musica, Roma e il 4 agosto un concerto all’alba all’Indiegeno Fest – Teatro di Tindari (esauriti i biglietti), e il nuovo live del 15 agosto al Cinzella Festival, Grottaglie (TA).

I biglietti acquistati per il concerto all’atlantico di Roma saranno validi per le date all’Auditorium, per la validazione e assegnazione del post consultare il sito www.otrlive.it. Il sito è consultabile anche per tutte le info sulla data di Milano di aprile.

Il 2020 è l’anno della consacrazione per DIODATO: ha vinto con “Fai Rumore” (certificata platino) il Festival di Sanremo 2020, il Premio della critica Mia Martini Sanremo 2020, il Premio Sala Stampa Radio Tv e Web Sanremo 2020 e il Premio Lunezia. L’8 maggio gli è stato assegnato il premio David di Donatello “Miglior canzone originale” per il brano “Che vita Meravigliosa”, scritto da Diodato per il film “La Dea Fortuna” di Ferzan Ozpetek, affermandosi come unico artista italiano solista ad aver vinto sia il Festival di Sanremo che il Premio David, per di più nello stesso anno e con due canzoni diverse, entrambe contenute nel disco “CHE VITA MERAVIGLIOSA”. Il brano è anche candidato ai Nastri d’Argento.

Segui Diodato su: Sito web – Facebook – Instagram – Twitter

Da oggi aperti gli impianti di Cervinia Breuil

Impianti risalita_XNG_8229_m

La società impianti Cervino Spa comunica l’apertura da sabato 28 novembre dei seguenti impianti: seggiovia “Goillet” (nella zona del Ventina, dove è percorribile l’omonima pista nella parte alta, con rientro sci ai piedi a Cime Bianche) e sciovia “Gran Sometta (Cime Bianche-Valtournenche); in Cervinia paese, per i principianti, nella zona del Cretaz, la seggiovia “Campetto” e il tapis roulant.

Con queste nuove aperture si amplia l’offerta sci di novembre nella conca del Breuil, in questo periodo unica stazione della Valle d’Aosta e del Nord Ovest delle Alpi italiane ad offrire agli appassionati la possibilità di sciare. Inoltre è aperto il collegamento internazionale con le piste di Plateau Rosà (Svizzera).

Skipass giornaliero “solo” Italia  euro 27,50; skipass giornaliero “principianti” valido solo per la seggiovia Campetto e il Tapis roulant euro 13,00;  skipass internazionale  euro 53,00.

(Carlo Torriani))

LA THUILE: Ammirare le stelle

 

 Sabato 28 luglio 2012 la località de La Thuile (Valle d’Aosta) propone in alta quota una simpatica serata dedicata in particolare ai bambini dai 6 ai 14 anni accompagnati da un adulto.

  

Si tratta di ammirare ad occhio nudo le costellazioni apprendendo le tipologie dei corpi celesti e la loro evoluzione per scoprire dal vivo la bellezza e le principali caratteristiche fisiche degli astri. I partecipanti saranno assistiti da un esperto della Fondazione Fillietroz – Onlus che gestisce l’Osservatorio Astronomico della Regione Valle d’Aosta e il Planetario di Lignan. Ovviamente verrà usato un linguaggio facile e accessibile per scoprire le tipologie di corpi celesti e la loro evoluzione.

 

 L’appuntamento è il pomeriggio nella zona de La Clotze (2.800 metri di altitudine) facilmente raggiungibile con la seggiovia Bosco Express (ore 17 ultima salita).  I partecipanti, muniti di materassini e sacchi a pelo propri, verranno dotati di tende da campeggio offerte dalla Ferrino. Una volta in quota, saranno accolti da una guida alpina che li aiuterà a montare la tenda nella quale dormiranno la notte. A seguire una cena presso il ristorante La Clotze e, alle ore 22.00, tutti con il naso in su per guardare il cielo. Il mattino successivo sveglia alle ore 7, prima colazione a La Clotze e rientro a La Thuile.

La partecipazione è a numero chiuso: massimo 30 partecipanti tra adulti e bambini, minimo 10. Se le condizioni meteo non fossero favorevoli, l’evento sarà annullato e i partecipanti saranno avvisati.  Quota di partecipazione: euro 30 comprensiva di seggiovia, osservazione stellare, cena e prima colazione.Informazioni a: Funivie Piccolo San Bernardo (Valeria De Vecchi), tel. 0165.884.150 –

 info@lathuile.it

 

 

Carlo Torriani

PELLEGRINI VERSO CANTERBURY

 Ha preso il via dall’Aeroporto “Il Caravaggio” di Bergamo Orio al Serio il cammino  lungo la Via Francigena dei bergamaschi Ugo Ghilardi e Manuel Ardenghi, che  percorreranno a piedi i 1.800 chilometri da Canterbury a Roma per celebrare il 50°  anniversario  del  Concilio Vaticano II° e per onorare il 50° anniversario  della morte di Papa Giovanni XXIII che cadrà il prossimo anno. 

 I due protagonisti del cammino sono partiti dallo scalo bergamasco con un volo  Ryanair decollato alle ore 10:35 di lunedì 21 maggio alla volta di Londra Stansted, da  dove raggiungeranno in giornata Canterbury. Ad attenderli nella cittadina inglese,  dove l’arcivescovo Sigerico nell’anno 994 delineò l’itinerario francigeno articolato in  79 tappe, ci sarà James Williams, destination marketing manager del Canterbury City Council.

 Un viaggio tipicamente low cost, rapportato ai tempi e ai mezzi moderni, così come  avveniva mille anni or sono con i pellegrini. Ghilardi e Ardenghi, che contano di  completare l’intero tragitto in due mesi, percorrendo ogni giorno circa 30 chilometri,  attraverseranno il territorio inglese, Francia, Svizzera e toccheranno i 140 comuni di  sette regioni italiane (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Liguria,  Toscana, Lazio) che disegnano la Via Francigena.