Master Fare Radio

Master Fare Radio
Master Fare Radio

Il Master Fare Radio si gemella con I love my radio
Una nuova opportunità per i ragazzi di lavorare con i principali network:
RTL 102.5, RDS 100% Grandi Successi, Radio Deejay, Radio Italia solomusicaitaliana, Radio 105, Radio Kiss Kiss, Virgin Radio, Rai Radio 2, Radio 24, R101, Radio Subasio, m2o, Radio Capital, Radio Monte Carlo, Radiofreccia, Radio Norba, Radio Zeta, Radio Bruno

Fare radio è un sogno per tanti. Il MASTER FARE RADIO, Produzione e gestione dei prodotti radiofonici è attualmente l’unico master universitario attivo in Italia per preparare i giovani. Nato nell’ambito dei percorsi formativi di ALMED, Alta Scuola in Media Comunicazione e Spettacolo dell’Università cattolica del Sacro cuore, Fare Radio offre una didattica completa sul panorama radiofonico nazionale e un approccio integrato tra le attività professionali che costituiscono la Radio.
A quattro anni dalla sua nascita, il Master raggiunge oggi un importante obbiettivo: il gemellaggio con tutti i network di I love my radio, l’iniziativa che unisce tutti i principali network radiofonici italiani che rappresentano, per i giovani del Master, una concreta possibilità di inserimento nel mondo del lavoro.
La formazione del Master si struttura attraverso un percorso didattico che mette in cattedra, i nomi più illustri delle radio, tra i quali: Lorenzo SURACI, Presidente RTL 102.5; Massimiliano MONTEFUSCO, General Manager RDS; LINUS, Direttore Editoriale del Polo Radiofonico del Gruppo GEDI; Angelo BAIGUINI, Direttore di RTL 102.5; Mario VOLANTI, Presidente Radio Italia, Angelo DE ROBERTIS (già Direttore di Radio 105) e molti altri.
Il piano didattico del Master, si articola in: lezioni frontali laboratori e workshop, project work, outdoor, testimonianze, stage. Ogni studente iscritto al Master Fare Radio affronterà un percorso formativo tenendo conto delle competenze acquisite durante l’anno e delle aspirazioni individuali.
Il Master è diretto da Paolo Gomarasca (docente Università Cattolica) e Marco Pontini (Vice Presidente di Radio Italia).
Iscriversi e informarsi sul Master Fare Radio è facile, basta andare sul sito: www.almed.unicatt.it/fareradio

Master in Comunicazione Musicale

MCM_Webinar 2020
MCM_Webinar 2020

MERCOLEDÌ 16 SETTEMBRE alle ore 18.00 il MASTER IN COMUNICAZIONE MUSICALE, promosso dall’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, organizza un webinar sul tema “I CONCERTI IN STREAMING: come funzionano (e perché non possono sostituire il “live”)”. Il seminario verrà trasmesso in streaming sui canali social (Youtube, Facebook, Twitter e Linkedin) dell’Università Cattolica e sulla pagina Facebook del Master in Comunicazione Musicale, all’interno della Open Week dell’Ateneo dedicata alla formazione post-laurea.

L’incontro, pensato per gli interessati al settore del music business, addetti ai lavori ed ex-studenti e rivolto ai futuri alunni del Master come introduzione al corso in partenza a gennaio 2021, affronterà uno degli argomenti centrali dell’industria e del consumo musicale odierno.

Il fenomeno dei concerti in streaming a pagamento è una realtà già consolidata nei paesi anglosassoni, ed è una tendenza ormai globale, in una fase contraddistinta dallo stop imposto dalla pandemia agli eventi “live”. Il seminario cercherà di inquadrare il tema affrontandone sia le potenzialità (un nuovo modello complementare di distribuzione della musica), sia i limiti (l’impossibilità di sostituire l’esperienza in presenza della performance) e delineando le implicazioni sulle figure professionali coinvolte.

Il seminario vedrà la partecipazione di docenti del Master ed esperti professionisti nel settore musicale, che racconteranno il punto di vista dei promoter, dei media, delle piattaforme: VERONICA CORNO (Responsabile comunicazione Friends & Partners), ALEX BRAGA (Musicista e ideatore della piattaforma di streaming di musica dal vivo A-Live), LUCA DE GENNARO (Head of Talent & Music MTV/VH1 – Curatore Artistico Milano Music Week) e MARCO PONTINI (Direttore didattico del Master Fare Radio e vice presidente di Radio Italia). Introduce e modera l’incontro il direttore didattico del Master GIANNI SIBILLA.

Il Master in Comunicazione Musicale, promosso dall’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore presso la sede di Milano, è rivolto a laureati e laureandi di qualsiasi facoltà (e/o titolo equipollente, es. diplomati al conservatorio) che desiderano conoscere le dinamiche e le professioni della comunicazione nel mondo della musica, fornendo una visione d’insieme sul music business attraverso lezioni, laboratori, project work e stage.

Confermandosi negli anni come il percorso più valido nella formazione alle professioni del settore musicale per la sua particolare attenzione all’aggiornamento e all’innovazione, Il Master in Comunicazione Musicale nel 2021 compirà 20 anni: continua a formare a 360° i suoi studenti, portando in cattedra professionisti del settore, docenti universitari, artisti e un numero sempre maggiore di ex alunni del Master, chiamati a testimoniare e a tenere lezioni sulle case history delle aziende in cui ora lavorano.

Il percorso prevede un periodo di stage finalizzato all’inserimento formativo dello studente nel mondo del lavoro: il Master ha maturato una consolidata collaborazione negli anni con le aziende che lavorano nei vari settori dell’industria musicale, dalla comunicazione alla discografia, agli eventi, ai media, al digitale. Le percentuali di placement si attestano tra il 66% e il 90% a sei mesi dal termine delle lezioni.

Quest’anno il termine per la presentazione delle domande di ammissione è fissato per il 16 ottobre, mentre i colloqui di selezione si svolgeranno ad inizio novembre, con inizio delle lezioni a gennaio 2021. Le iscrizioni sono già aperte e sono disponibili ben 6 borse di studio per i primi classificati nella graduatoria di selezione.

Strutturato in 1500 ore distribuite nell’anno accademico, il Master in Comunicazione Musicale è dedicato allo studio dell’industria della musica pop e al suo rapporto con il mondo della comunicazione e dei media. In 20 anni sono stati selezionati oltre 450 studenti, svolte oltre 7500 ore di lezione – incontri con gli operatori del settore, laboratori e lezioni sulla discografia, distribuzione, promozione e marketing – e attivato oltre 450 stage.