”PerCorsi di autonomia. Esperienze e risultati con i care leavers”

evento percorsi di autonomia
evento percorsi di autonomia

Si è svolta questa mattina, a Roma, presso la sede del comitato italiano per l’Unicef la tavola rotonda ”PerCorsi di autonomia. Esperienze e risultati con i care leavers” organizzata da SOS Villaggi dei Bambini, dedicata alla fase di uscita dal percorso di accoglienza fuori famiglia dei care leavers e, in particolare, ai risultati raggiunti dal Progetto Leaving Care, nato con l’obiettivo di fornire competenze specifiche agli operatori in materia di accompagnamento e preparazione dei ragazzi nella fase di transizione.

Ogni anno, in Italia, per circa 3.000 ragazzi il compimento della maggiore età è tutt’altro che un sogno per cui fare il conto alla rovescia. Per i care leavers, ovvero quei ragazzi che hanno vissuto in affidamento o in comunità e al raggiungimento della maggiore età, con lo scadere della tutela legata al loro status di minorenni, sono costretti a lasciare il sistema di accoglienza che li ha sostenuti fino a quel momento e si ritrovano ad entrare nella vita adulta.

Il progetto Leaving Care, avviato nel 2018 come proseguimento del progetto Prepare for Leaving Care, è stato finanziato da SOS Villaggi dei Bambini, in collaborazione con la Direzione Giustizia della Commissione Europea e ha permesso, di formare tra Lombardia, Piemonte, Veneto, Trentino, Lazio e Sicilia oltre 200 operatori fornendo loro formazione specifica sulla fase di uscita dai percorsi di accoglienza e sui temi del diritto al lavoro, all’istruzione e alla casa. Un progetto che ha visto il contributo degli stessi care leavers anche nella fase di progettazione in veste di co-formatori per realizzare un programma che rispondesse pienamente alle loro esigenze.

“I care leavers sono ragazzi che iniziano a costruirsi il loro presente e a disegnare il proprio futuro. Il nostro compito è guidarli in questa delicata fase di transizione. La formazione offerta attraverso Leaving Care ha avuto un focus sull’accompagnamento e la preparazione dei ragazzi all’uscita da percorsi di accoglienza fuori famiglia, affinché sia prassi per i professionisti il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei care leavers per costruire con loro il progetto di accoglienza e di transizione verso l’autonomia”, ha dichiarato Roberta Capella, Direttore di SOS Villaggi dei Bambini. “Spesso quest’ultimo aspetto non viene adeguatamente pensato e progettato insieme al ragazzo, che al compimento dei 18 anni non gode più del supporto della Tutela Minori. Un fatto che non dovrebbe essere vissuto come un evento ma come un processo che inizia già il primo giorno di presa in carico, in modo che gli operatori possano supportare gradualmente il bambino e il ragazzo ad acquisire via via sempre più autonomia e competenze per poter un giorno essere pienamente indipendente. Ci auguriamo che l’esperienza di Leaving Care possa diventare una valida alternativa in materia di proposte formative rivolte agli operatori perché i risultati che questo progetto sta dando sono davvero incoraggianti”.

“Wood Water Wind Tour”: Damien Rice in Italia

damien rice
damien rice

Damien Rice arriva in Italia con il suo “Wood Water Wind Tour”, il 15 luglio all’ Anfiteatro Falcone e Borsellino (Zafferana Etnea), il 19 luglio al Belvedere di San Leucio (Caserta) e il 22 luglio al Teatro Romano di Ostia Antica. Tre show imperdibili all’interno di tre location sensazionali, tra le più belle d’Italia.

“Questo tour – viaggiando di concerto in concerto su un’antica barca a vela in legno – è come un sogno che è stato tenuto sotto un polveroso coperchio per più di 10 anni.
Tutto questo ipnotico e affascinante moto di vele, corde e onde mi fanno sentire come trasportato dagli elementi sulla schiena di una creatura marina gigante e mitologica.
E’ un posto in cui mi sento profondamente vulnerabile, e al tempo stesso immensamente libero.”

Biglietti in vendita su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati dalle ore 11 di giovedì 12 aprile.

Sarà possibile acquistare un massimo di 4 biglietti a transazione.
Il nome intestatario dell’ordine, fornito in fase di registrazione sul sito ticketone.it e ticketmaster.it verrà riportato sui biglietti acquistati.

L’intestatario dell’ordine dovrà presentarsi ai cancelli con il biglietto ed il proprio documento d’identità valido (no fotocopie).

In caso di acquisto multiplo tutti i biglietti riporteranno il nominativo dell’intestatario dell’ordine, il quale dovrà presentarsi ai cancelli ed entrare al concerto insieme alle altre persone destinatarie dei biglietti riportanti il suo nome.

L’organizzatore informa e invita tutti i fan di Damien Rice a non acquistare alcun biglietto se non tramite i circuiti di biglietteria autorizzati presenti sui comunicati ufficiali per evitare, fra l’altro, che al detentore di biglietti possa essere negato l’accesso in assenza dell’effettivo intestatario dell’ordine di tali biglietti, che ricordiamo essere nominativi.

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti all’interno dei comunicati ufficiali.

Gli Arctic Monkeys in Italia

arctic monkeys
arctic monkeys

A quattro anni di distanza dall’ultimo tour, gli ARCTIC MONKEYS tornano a suonare in Europa e nelle date dell’estate arriveranno anche in Italia. Con il loro live toccheranno tutti i maggiori festival estivi dal Southside allo Sziget.

SARANNO NEL NOSTRO PAESE
A ROMA IL 26 MAGGIO AL ROMA SUMMER FEST
– CAVEA AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA –
E A MILANO IL 4 GIUGNO AL MEDIOLANUM FORUM.

AM, l’ultimo album della band, è uscito nel 2013, e il suo seguito il sesto album di studio dovrebbe arrivare proprio quest’anno. La notizia è arrivata da una fonte ina-spettata, il magazine di moto For the Ride, che ha scattato alcune delle fotografie al bassista Nick O’Malley “il giorno prima dell’inizio delle registrazioni del sesto disco, iniziate in una location segreta a settembre”.

Sono cinque di fila, gli album degli Arctic Monkeys giunti al primo posto della classifica, un record. AM d influenzato dall’hard rock anni settanta e dall’hip-hop, riscuote anche il successo della critica, guadagna una nomination ai Mercury Prize e riceve i premi “British Album of The Year” e “Best British Group” ai Brit Awards.

I biglietti saranno in vendita dalle ore 10 di venerdì 9 marzo su
ticketone.it per la data di Roma, su ticketone.it e ticketmaster.it per la data di Milano.
Sempre dalle ore 10 di venerdì 9 i biglietti saranno disponibili per entrambe le date in tutti i punti vendita autorizzati.

Sarà possibile acquistare un massimo di 4 biglietti a transazione.
Il nome intestatario dell’ordine, fornito in fase di registrazione sul sito ticketone.it e ticketmaster.it verrà riportato sui biglietti acquistati.

L’intestatario dell’ordine dovrà presentarsi ai cancelli con il biglietto ed il proprio documento d’identità valido (no fotocopie).

In caso di acquisto multiplo tutti i biglietti riporteranno il nominativo dell’intestatario dell’ordine, il quale dovrà presentarsi ai cancelli insieme alle altre persone destinatarie dei biglietti riportanti il suo nome.

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.