Topolino presenta SanRomolo 2021

Topolino 3406
Topolino 3406

È tempo di Festival!
Su TOPOLINO arriva

SANROMOLO 2021

Alla conduzione:
AMADUCK e ROSARIO PAPERELLO
protagonisti anche della cover di Topolino 3406, da mercoledì 3 marzo

L’appuntamento con SanRomolo 2021 è sui numeri 3405 (dal 24 febbraio) e 3406.
Due settimane in compagnia di una storia con il dietro le quinte del Festival, approfondimenti speciali e tantissima musica

Ormai è una tradizione! Topolino omaggia anche quest’anno il Festival di Sanremo, giunto alla sua 71esima edizione, con due numeri speciali ricchi di musica e storie che appassioneranno tutti i lettori. I numeri 3405 e 3406, in edicola rispettivamente da mercoledì 24 febbraio e mercoledì 3 marzo, si arricchiscono di una storia unica che ci porterà nella magica atmosfera del Festival della canzone più amato: SanRomolo 2021. Protagonisti assoluti insieme a Zio Paperone e Paperino, che per l’occasione tornano in Italia, i padroni di casa di quest’edizione Amaduck e Rosario Paperello, ovvero le paperizzazioni di Amadeus e Fiorello. A loro è anche dedicata una cover da collezione, illustrata da Alessandro Perina, quella di Topolino 3406.
SanRomolo 2021 è una storia sceneggiata da Pietro B. Zemelo e con i disegni di Alessandro Perina, Federico Franzò e Luca Usai, che inizia sul numero 3405 di Topolino e segue il dietro le quinte del Festival che ogni anno prende vita nel teatro Artiston di SanRomolo. Amaduck e Rosario Paperello sono pronti a coronare il loro sogno, ovvero condurre Il Festival di Sanromolo insieme. Riusciranno a portare a termine le cinque serate, tra imprevisti e disguidi dell’ultimo minuto, causati anche da uno sponsor d’eccezione (ovvero Zio Paperone con la sua app musicale “P.d.P. Music”)?
Sul numero 3405 ci sarà poi un ampio redazionale dedicato al Festival di Sanremo 2021 con tutte le informazioni sulla kermesse di scena dal 2 al 6 marzo, di sicuro aiuto per scoprire le curiosità sulle canzoni in gara quest’anno e votare le esibizioni preferite nella scheda dedicata. Sul numero 3406, invece, si continua a parlare del Festival anche con un’intervista a Giovanni Vernia, tra i conduttori di PrimaFestival.
La musica prosegue sul numero 3406 anche con Musicalisota (storia di Giorgio Salati e disegni di Nico Picone), il prequel del nuovo capitolo della storia musicale per eccellenza di Topolino che arriverà prossimamente sulle pagine del magazine edito da Panini Comics. Grazie alla visibilità che il gruppo capitanato da Qua ha avuto in occasione di X-Music, arriva l’opportunità di realizzare una serie di concerti in tutto il Calisota. Ma il primo scoglio da affrontare per la giovane band sarà la scelta di un nuovo nome, in sostituzione de “I Rintronati”. Per questo, la decisione finale spetterà a tutti i lettori con un sondaggio senza precedenti: dalle ore 14.00 di mercoledì 3 marzo alle ore 14.00 di martedì 9 marzo, online su Topolino.it, sarà possibile indicare la propria preferenza tra i 5 nuovi nomi del gruppo proposti e annunciati all’interno di Musicalisota e contribuire così al futuro della band.
Due numeri di Topolino assolutamente da non perdere all’insegna delle sette note, perfetti per accompagnare con storie appassionanti e divertenti l’evento musicale più amato di sempre. L’appuntamento con SanRomolo 2021 è in edicola e su Panini.it da mercoledì 24 febbraio. Topolino c’è!

 

La musica lirica raccontata da Topolino

Copertina_LA MUSICA LIRICA RACCONTATA DA TOPOLINO_cvr
Copertina_LA MUSICA LIRICA RACCONTATA DA TOPOLINO

La musica lirica raccontata da Topolino

Un Topolibro speciale disponibile dal 27 gennaio

con le più belle storie disneyane dedicate all’opera lirica,

pensato in occasione del 120° anniversario

dalla scomparsa di Giuseppe Verdi

 

 

In occasione dei 120 anni dalla scomparsa di Giuseppe Verdi, Panini Comics presenta La musica lirica raccontata da Topolino, un Topolibro da collezione che raccoglie le più belle storie disneyane dedicate all’opera lirica, una vera delizia per tutti gli appassionati di palchi, loggioni e… fumetto d’autore. La musica lirica raccontata da Topolino è uno scrigno prezioso che contiene al suo interno 6 imperdibili storie che, nel corso degli anni, hanno contribuito a raccontare su Topolino la grande opera frutto del genio di Giuseppe Verdi e di altri grandi autori operistici. Il Topolibro è disponibile in edicola, in fumetteria con Topolino 3401 (da mercoledì 27 gennaio) e acquistabile anche su panini.it.

Ad aprire il volume, la storia più recente: Topolino e il Codice Armonico di Francesco Artibani e Paolo Mottura, dove Topolino incontra Giuseppe Verdi in persona, un omaggio in grande stile per ricordare il musicista in questa ricorrenza così speciale. Seguono altre 5 storie, scritte tra la fine degli anni ’70 e inizio ’80 da Guido Martina (prolifico autore che nel 1949 con il suo L’Inferno di Topolino diede vita alla prima Grande Parodia Disney). I Paperi più amati sono dunque i protagonisti di Paper-Damès e Celest’Aida (rilettura dell’Aida di Giuseppe Verdi), Paperin Caramba Y Carmen Olé (Carmen di George Bizet), Paperino di Bergerac (Cyrano de Bergerac di Franco Alfano), L’amorosa istoria di Papero Meo e Gioietta Paperina (Romeo e Giulietta di Charles Gounod) e Paperino e la piccola Butterfly (Madama Butterfly di Giacomo Puccini). A dare forma e colore alle storie, che in questo Topolibro sono introdotte ognuna da curiosità e approfondimenti che le riguardano, nomi storici del fumetto disneyano: Romano Scarpa, Giovan Battista Carpi e Pier Lorenzo De Vita.

Ad impreziosire La musica lirica raccontata da Topolino, la prefazione a cura di Beatrice Venezi, giovane Direttore d’orchestra, pianista e compositrice, interamente dedicata alla musica e al suo valore. La Venezi sarà anche protagonista d’eccezione di una diretta sulla pagina Facebook @TopolinoMagazine e sul canale YouTube Panini Comics mercoledì 27 gennaio alle ore 19.00 per parlare di musica e raccontare le sue esperienze in giro per il mondo.

Con questo Topolibro speciale, Topolino diventa ancora una volta un narratore eccellente grazie al suo stile inimitabile, capace di spaziare tra divertimento, avventura e approfondimento all’insegna del carattere ludico-didattico che da sempre lo caratterizza. Un volume da collezione per chi ama e per chi vuole scoprire l’opera lirica (ma non solo)!

Il settimanale TOPOLINO

Topolino, edito da Panini Comics, è il magazine più letto dai ragazzi tra i 5 e i 13 anni e propone ogni settimana 6 storie a fumetti inedite con una costante attenzione alla qualità per soddisfare un pubblico incredibilmente trasversale (dai 5 ai 99 anni…). Alle grandi avventure, ben radicate nella tradizione, si affiancano storie legate all’attualità (dallo sport, alla musica, a cinema e televisione), lo studio continuo di nuovi personaggi e l’arricchimento di quelli più amati… Insomma Topolino è in continuo fermento, sempre all’avanguardia e aggiornato, pur restando fedele a sé stesso, grazie alla collaborazione di sceneggiatori e disegnatori di alto livello, i grandi autori italiani, veri e propri maestri che abbinano il loro personalissimo e inconfondibile tratto a una rigorosa interpretazione dello stile disneyano. Ciò vale per i disegnatori, ma anche per gli sceneggiatori, che da sempre sulle pagine di Topolino esplorano in chiave umoristica tutti i generi narrativi, dall’horror alla commedia, dal giallo alla fantascienza.

 

Tornano i Paperdollari!

Paperdollari_uscite
Paperdollari_uscite

TORNANO I PAPERDOLLARI!

10 imperdibili monete da collezionare, disegnate dal Maestro Marco Rota,
raffiguranti i personaggi della grande famiglia dei Paperi.

La prima moneta e l’esclusivo raccoglitore sono in edicola
insieme a Topolino 3399, da mercoledì 13 gennaio.
La collezione prosegue su Topolino e sui periodici Disney del mese di gennaio.
Topolino dà il benvenuto al nuovo anno con il ritorno di una delle collezioni più attese da lettori e appassionati: i mitici Paperdollari! Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con la collezione delle banconote, è ora il turno delle monete di Paperopoli. Con Topolino 3399, in edicola da mercoledì 13 gennaio, inizierà infatti la raccolta di 10 imperdibili monete disegnate dal Maestro Marco Rota, che le ha realizzate nel solco della tradizione Disney, facendo tesoro della sua lunga esperienza.
Ogni elemento della collezione dei Paperdollari raffigura uno degli iconici personaggi della famiglia dei paperi: Rockerduck (la prima moneta), Qui, Quo e Qua (in allegato con Topolino 3400), Zio Paperone, Archimede, Gastone, Paperino, Paperina, Paperoga, Nonna Papera e Brigitta (disponibili con i numeri di gennaio delle testate mensili Panini Disney – il programma completo è su www.topolino.it). E con Topolino 3399, insieme alla prima moneta, anche l’esclusivo contenitore da collezione in cui raccogliere tutti i “risparmi” paperopolesi, decorato con l’elegante skyline della città.
Non è la prima volta che il Maestro Marco Rota si cimenta nel disegnare monete da collezione. Lui stesso ricorda: “All’inizio della mia carriera, l’allora direttore di Topolino Mario Gentilini mi commissionò i bozzetti per le monete dell’Operazione Miliardo, la seconda delle storiche operazioni di gadget uscita in allegato ai numeri 749-756 di Topolino del 1970”. I Paperdollari ritrovano così un autore speciale, capace di rendere questa collezione ancora più unica grazie al suo tratto inimitabile.

E proprio Marco Rota firma anche i disegni di una delle storie di Topolino 3399, Zio Paperone e la Gazzella del Nord (sceneggiata da Vito Stabile), che ci riporterà “ai tempi d’oro” del Klondike di Paperone; sullo stesso numero, torna anche il ladro gentiluomo Fantomius, con il primo episodio di una nuova avventura dal titolo L’inizio e la fine, scritta e disegnata da Marco Gervasio.
L’appuntamento con Topolino e con la prima moneta della scintillante collezione dei Paperdollari è in edicola, fumetteria e su www.panini.it a partire dal 13 gennaio.

La magia a Natale arriva con Topolino

Natale Topolino_
Natale Topolino_

LA MAGIA A NATALE
ARRIVA CON TOPOLINO!

Per tutto dicembre, storie emozionanti e gadget esclusivi renderanno indimenticabile l’atmosfera delle Feste con Topi e Paperi.
Si comincia con gli addobbi per l’albero, con i numeri 3393 e 3394 (2 e 9 dicembre).

Il mese più magico dell’anno è arrivato e Topolino è pronto ad arricchirlo con un fitto calendario di sorprese per rendere ancora più colorata e divertente l’atmosfera delle feste, tra storie memorabili e gadget senza precedenti!
La prima uscita natalizia di Topolino, il numero 3393 del 2 dicembre, sarà arricchita da un’action figure speciale: Mickey in versione “Babbo Natale”, alto 10 cm e con braccia snodabili. Sarà una sorpresa da abbinare all’allegato del numero 3394, in edicola dal 9 dicembre: il magico puntale dorato di Topolino, con glitter in rilievo, su cui è possibile agganciare Mickey, per dare un inconfondibile tocco di magia disneyana all’albero di Natale.
Il numero 3393, oltre a dare il via ai festeggiamenti e agli addobbi di casa, è ricco di grandi storie a fumetti, come Paperino, Qui, Quo, Qua e la minaccia ghiacciata, disegnata dal Maestro Giorgio Cavazzano e scritta da Carol & Pat McGreal: una storia completamente “innevata” pensata per dare il benvenuto all’inverno, sequel di C’era una volta l’inverno, Paperino (ripubblicata su Paperino 486 in edicola dal 30 novembre).
Sul numero 3394, invece, torna Casty, firma eccellente che ha realizzato – come autore completo – Topolino e la logica astrologica. Una vicenda in puro “stile castyano” ambientata nel mondo dei segni zodiacali e degli oroscopi (come quello di Paperoga, tutto da ridere, dei “12 segni + 1”, presentato sul numero 3393).
Le storie e le sorprese pensate da Topolino per le festività natalizie, però, non sono finite: sul numero 3395 in edicola da mercoledì 16 dicembre ci sarà in omaggio il mega poster di Natale con un capolavoro artistico realizzato da Andrea Freccero, con i colori di Andrea Cagol, che immortala tutta la magia e il calore delle Feste della grande famiglia di Topi e Paperi. Sul numero 3395 – caratterizzato da una cover tutta da scoprire, da comporre insieme a quella del 3396 – torna anche il misterioso e ipnotico personaggio che ha di recente iniziato a complicare la vita degli abitanti di Topolinia: Mister Vertigo. Marco Nucci e Fabrizio Petrossi hanno realizzato Topolino e le piccole verità del Natale, un intrigante racconto in cui il confine tra verità e bugie si mostrerà davvero labile.
Le magiche novità pensate dal magazine edito da Panini Comics continueranno anche nei numeri successivi… perché il Natale è più allegro con Topolino! L’appuntamento è, come sempre, in edicola, fumetteria e su panini.it ogni mercoledì!

Topolino e l’avventura della Minni Alata

Topolino cover 3391
Topolino cover 3391

Topolino e l’avventura della Minni Alata

Sul numero 3391 una storia speciale per rendere omaggio al restauro della statua di origine romana che si potrà presto ammirare al Capitolium di Brescia

Nuovo appuntamento in edicola con Topolino, che questa settimana rafforza il suo legame con il mondo dell’arte. Sul numero 3391 disponibile da mercoledì 18 novembre, infatti, Topolino celebra un importante restauro: quello della Vittoria Alata, un’affascinante scultura ricca di storia che si potrà presto ammirare a Brescia, città che la accoglie da sempre. Topolino rende omaggio alla Vittoria Alata con la storia Topolino e l’avventura della Minni Alata, che ne racconta il mito lungo duemila anni.

In Topolino e l’avventura della Minni Alata – scritta e sceneggiata da Roberto Gagnor e disegnata da Valerio Held -, Trudy e Gambadilegno entrano al museo di Santa Giulia di Brescia per compiere un furto, ma restano in ostaggio di un ologramma didattico che racconta la storia della preziosa Minni Alata e che farà fare ai due ladri un viaggio nel tempo, dall’antica Grecia, passando in epoca romana fino ad arrivare ai giorni nostri, attraverso i racconti delle peripezie vissute dalla nike. Questo “viaggio nella storia” riuscirà a fermare le cattive intenzioni di Trudy e Gambadilegno?

La storia della Minni Alata prende spunto, dunque, dalla Vittoria Alata, una splendida statua di bronzo che ha circa duemila anni, arrivata a Brescia durante l’Impero Romano e rinvenuta nel 1826 nel corso degli scavi archeologici del tempio romano. Il ritrovamento diede una “nuova vita” alla statua, facendosi apprezzare dai visitatori di tutto il mondo e diventando musa ispiratrice di artisti e poeti. E ora, un recente attento restauro ne ha rinvigorito la bellezza, che presto si potrà ammirare in un nuovo e moderno allestimento all’interno del Capitolium di Brescia, ridisegnato da Juan Navarro Baldeweg, celebre architetto spagnolo.

Fondazione Brescia Musei e il Comune di Brescia, promotori insieme alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Province di Bergamo e Brescia del restauro condotto dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, inoltre, per sottolineare l’importanza del progetto, doneranno una copia del numero 3391 di Topolino a tutti i bambini della scuola primaria e infanzia di Brescia.

L’appuntamento con Topolino 3391 e la Minni Alata, che ancora una volta conferma l’approccio narrativo sempre dinamico e ricco di creatività e fantasia del settimanale, è per mercoledì18 novembre in edicola e su www.panini.it!

La Vittoria Alata valorizzerà l’area archeologica Brixia – Parco Archeologico di Brescia Romana e il suo ritorno è accompagnato da un ricco palinsesto di eventi espositivi al Museo di Santa Giulia e presso il Capitolium.

Il settimanale TOPOLINO
Topolino, edito da Panini Comics, è il magazine più letto dai ragazzi tra i 5 e i 13 anni e propone ogni settimana 6 storie a fumetti inedite con una costante attenzione alla qualità per soddisfare un pubblico incredibilmente trasversale (dai 5 ai 99 anni…). Alle grandi avventure, ben radicate nella tradizione, si affiancano storie legate all’attualità (dallo sport, alla musica, a cinema e televisione), lo studio continuo di nuovi personaggi e l’arricchimento di quelli più amati… Insomma Topolino è in continuo fermento, sempre all’avanguardia e aggiornato, pur restando fedele a sé stesso, grazie alla collaborazione di sceneggiatori e disegnatori di alto livello, i grandi autori italiani, veri e propri maestri che abbinano il loro personalissimo e inconfondibile tratto a una rigorosa interpretazione dello stile disneyano. Ciò vale per i disegnatori, ma anche per gli sceneggiatori, che da sempre sulle pagine di Topolino esplorano in chiave umoristica tutti i generi narrativi, dall’horror alla commedia, dal giallo alla fantascienza.