Stramilano 2020: Giorgia Rossi madrina

Giorgia_Rossi_2Q9A3157_OK
Giorgia_Rossi_2Q9A3157_OK

Giorgia Rossi è la madrina di Stramilano 2020

L’appuntamento con la 49esima edizione è domenica 22 marzo

Milano, 14 febbraio 2020 – Domenica 22 marzo si correrà la Stramilano 2020, la corsa non competitiva più famosa d’Italia, giunta alla 49esima edizione, che riunisce ogni anno migliaia di persone provenienti da tutto il mondo. Atleti, famiglie e appassionati di ogni età invaderanno le strade della città per una giornata all’insegna dello sport, del divertimento e della condivisione.

Quest’anno madrina della Manifestazione sarà Giorgia Rossi, giornalista e conduttrice televisiva di punta di importanti trasmissioni sportive, apprezzata dal pubblico, oltre che per la sua indubbia bellezza, anche per la sua competenza e professionalità. “Lo sport è la mia passione e questa passione è diventata anche il mio lavoro. Per questo sono felice di essere stata scelta come madrina per Stramilano 2020: una competizione che da sempre è sinonimo di sport ma anche di grande festa per la Città” così Giorgia Rossi ha commentato la sua “investitura” a madrina della stracittadina più famosa d’Italia.

La corsa, come da tradizione, si svilupperà in tre grandi eventi: Stramilano 10 Km, Stramilanina 5 Km e Stramilano Half Marathon.

I primi a partire, alle ore 9.00 da Piazza Duomo, saranno i partecipanti alla Stramilano 10 Km, la maratona non competitiva dove corridori di ogni età e livello percorreranno le vie più caratteristiche della città fino al Parco Sempione in prossimità dell’Arena Civica “Gianni Brera”.

Alle 10.00, sempre da Piazza Duomo, partirà invece la Stramilanina, dove i protagonisti saranno i più piccoli. I mini atleti e i loro accompagnatori attraverseranno il centro storico di Milano per 5 Km, conquistando il pubblico con la loro tenerezza e simpatia.

L’arrivo è fissato per tutti al Parco Sempione nei pressi dell’Arena Civica, dove grandi e piccoli, potranno riprendersi dalle fatiche della corsa e godere di momenti di relax, divertimento.

Infine, alle ore 10.30 sarà la volta della Stramilano Half Marathon con partenza e arrivo in Piazza Castello. Migliaia di atleti professionisti e appassionati maratoneti si metteranno alla prova correndo a ritmo serrato sulla classica distanza di 21,097 Km.

Per saperne di più sulle tante attività ed eventi della Stramilano 2019: la pagina Facebook (www.facebook.com/Stramilano) dove si possono scambiare opinioni, consigli ed essere sempre aggiornati sulla gara, il canale video (www.youtube.com/Stramilanopeople) e il sito www.stramilano.it dove trovare tutte le informazioni utili per iscriversi alle tre gare e consultare i suggerimenti di allenatori e medici per affrontare al meglio la corsa.

Per informazioni:

Comitato Organizzatore, Via L. Valla 16 – 20141 Milano

Tel. 02.84742380 – Fax 02.84742384/5

segreteria@stramilano.it

www.stramilano.it

 

Sindaco Sala con “Stramilano” per bambini del Policlinico

Giuseppe Sala
Giuseppe Sala

Questo pomeriggio il Sindaco di Milano Giuseppe Sala ha incontrato giovani degenti ospitati presso il reparto di chirurgia pediatrica dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano: i pazienti hanno ricevuto in dono una sacca Stramilano, la storica corsa milanese che si terrà domenica 25 marzo.

Il primo cittadino e gli organizzatori della manifestazione hanno voluto regalare ai bambini un pomeriggio diverso dal solito, per sostenerli nelle sfide che quotidianamente si trovano ad affrontare.

La visita è stata l’occasione di festeggiare il compleanno di Abio, l’Associazione per i Bambini in Ospedale nata 40 anni fa proprio nel Padiglione Alfieri del Policlinico e che accompagna quotidianamente i piccoli pazienti del reparto con oltre 20 volontari.

“Stramilano è una bellissima festa per tutta la città, una corsa che da anni attira migliaia di persone con una partecipazione e un affetto straordinari. Ma questa festa dello sport diventa veramente speciale quando al nastro di partenza ci sono i bambini e i ragazzi, con tutta la loro voglia di correre e di vincere, divertendosi insieme. È per questo che siamo venuti qui oggi a consegnare ufficialmente agli ospiti di questo reparto le sacche con il pettorale di partecipazione alla Stramilano. Per questa volta non riusciranno ad essere con noi in piazza Duomo, ma certamente saranno con noi con tutta la loro forza e il loro entusiasmo”, ha detto il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala.

Stramilano 2018: al via le iscrizioni

MADRINA_JUSTINE MATTERA
MADRINA_JUSTINE MATTERA

Atleti amatoriali e professionisti, giovani, famiglie e bambini, appassionati della corsa di ogni età e livello, tutti pronti ai nastri di partenza domenica 25 marzo per la Stramilano 2018: la corsa non competitiva più famosa d’Italia che riunisce ogni anno migliaia di persone provenienti da tutto il mondo.

Per tutta la giornata le vie di Milano saranno invase da una folla festosa, da tanta musica e spensieratezza e sempre nello spirito di amicizia, solidarietà e sana competizione, da sempre valori fondanti della manifestazione.

Quest’anno madrina della Manifestazione sarà la newyorkese Justine Mattera, showgirl e attrice con la passione per l’Italia tanto da laurearsi a Standford con una tesi su Dante Alighieri, ma soprattutto grande sportiva. Justine, infatti, da qualche anno pratica triathlon e quest’anno correrà i 21 km della Stramilano Half Marathon: sarà la prima volta che una madrina si metterà in gioco partecipando attivamente alla gara fianco a fianco con i runners.

La corsa, come da tradizione, si svilupperà in tre grandi eventi: Stramilano 10 Km, Stramilanina 5 Km e Stramilano Half Marathon.

I primi a partire, alle ore 9.00 da Piazza Duomo, saranno i partecipanti alla Stramilano 10 Km, la maratona non competitiva dove corridori di ogni età e livello percorreranno le vie più caratteristiche della città fino all’Arena Civica “Gianni Brera”.

Alle 10.00, sempre da Piazza Duomo, partirà invece la Stramilanina, dove i protagonisti saranno i più piccoli. I mini atleti e i loro accompagnatori attraverseranno il centro storico di Milano per 5 Km, conquistando il pubblico con la loro tenerezza e simpatia.

L’arrivo è fissato per tutti all’Arena Civica, dove grandi e piccoli, potranno riprendersi dalle fatiche della corsa e godere di momenti di relax, divertimento.

Infine, alle ore 10.30 sarà la volta della Stramilano Half Marathon con partenza e arrivo in Piazza Castello. Migliaia di atleti professionisti e appassionati maratoneti si metteranno alla prova correndo a ritmo serrato sulla classica distanza di 21,097 Km.

Stramilano 2017

Stramilano
Stramilano

Atleti amatoriali e professionisti, giovani ed appassionati di running, tutti pronti ai nastri di partenza della Stramilano 2017, la stracittadina più famosa d’Italia che si svolgerà domenica 19 marzo. La 46° edizione della corsa sarà dedicata a Fabio Cappello, il giovane runner venuto a mancare al termine della Stramilano Half Marathon dello scorso anno: tutti insieme #corriamoperfabio.

“Ormai la Stramilano non è più solo una corsa, è un’esemplificazione di ciò che vuole essere Milano: una città aperta, solidale, che funziona, dove l’ambiente e lo sport sono centrali” ha commentato Giuseppe Sala, Sindaco di Milano “Mi auguro che sia un giorno speciale per tutti”.

Madrina d’eccezione della Stramilano sarà l’atleta e campionessa paralimpica Giusy Versace, che prenderà parte alla manifestazione con la sua associazione Disabili No Limits Onlus: una realtà che opera per restituire a tutte le persone con disabilità una vita più autonoma donando ausili che, ad oggi, non sono previsti dal Sistema Sanitario Nazionale. In particolare, l’associazione raccoglie fondi per donare sedie a ruote ultraleggere e protesi in fibra di carbonio, per attività quotidiane e sportive a sostegno di coloro che vivono condizioni economiche svantaggiate.

“Sono molto emozionata di essere la madrina della Stramilano, una delle manifestazioni più storiche e numerose e con i record più importanti d’Italia. Lo sport regala sudore, fatica, emozioni, festa ma, soprattutto, tanti sorrisi. Abbattiamo le barriere mentali e, poi, abbatteremo quelle architettoniche: la Stramilano è un momento di integrazione per le famiglie, i disabili…tutti!” commenta Giusy Versace “Non vedo l’ora di partecipare, un grande in bocca al lupo a tutti i partecipanti”.

Le tre gare in programma, Stramilano 10 Km, Stramilanina 5 Km e Stramilano Half Marathon animeranno le strade meneghine in un clima di festa ed entusiasmo.A dare il via alla gara saranno, come da tradizione, i due colpi di cannone del Reggimento di Artiglieria a cavallo “Voloire”.

I primi a partire, alle ore 9.00, saranno i partecipanti della Stramilano, la corsa non competitiva dove corridori di ogni età e livello percorreranno 10 Km attraversando il cuore della città fino all’Arena Civica “Gianni Brera”.

Alle 9.30 partirà invece la Stramilanina, dove i protagonisti saranno i più piccoli. I mini atleti e i loro accompagnatori attraverseranno il centro storico di Milano per 5 Km, conquistando il pubblico con la loro simpatia.

Infine, alle ore 11.00 in piazza Castello, sarà la volta della Stramilano Half Marathon. Migliaia di atleti professionisti e appassionati maratoneti si metteranno alla prova correndo a ritmo serrato sulla classica distanza di 21,097 Km.

L’arrivo è fissato per tutti all’Arena Civica, storico tempio cittadino dello sport, dove atleti grandi e piccoli potranno riprendersi dalle fatiche della corsa e godere di momenti di relax, divertimento e ristoro prima della suggestiva cerimonia di premiazione.

La Stramilano numero 46 non è solo occasione di sport e divertimento, ma anche di socializzazione, aggregazione e solidarietà sostenendo da sempre diverse associazioni, fra cui: Abio, assistenza ai bambini ospedalizzati; Associazione Aiuto ai Giovani Diabetici, aiuto ai genitori di figli con diabete, Amavas contro le malattie cardiovascolari, Il centro clinico Nemo, patologie neuromuscolari, Dutur Claun, clown terapia, Fabula, assistenza ai bambini autistici; Famiglie SMA, bambini con atrofia muscolare; Le Gocce, con bambini diversamente abili; Faraja House, i ragazzi di strada in Tanzania.

All’evento prenderà parte anche l’Esercito Italiano con un migliaio di atleti militari provenienti non solo dalla Lombardia, ma da tutta Italia.

Cinque carabinieri della squadra sportiva Paracadutisti di Livorno si lanceranno da un AB412 del nucleo elicotteri di Volpiano, per atterrare al centro dell’Arena Civica.

Ad assicurare il successo della manifestazione sarà, come sempre, il Comitato Organizzatore, che opera con il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano, Provincia di Milano, della IAAF, della Fidal e del CONI e con il supporto di Banco BPM, Asics, BMW, Parmigiano Reggiano, Powerade.

La Stramilano dei Record

Stramilano 2016
Stramilano 2016

Numeri da record per Stramilano 2016, giunta alla 45°edizione: la corsa non competitiva più famosa d’Italia ha riunito quest’anno 63.000 appassionati fra uomini, donne, bambini, scolaresche, gruppi e atleti di ogni età e nazionalità che, con le loro t-shirt, hanno colorato di rosso le vie della città, celebrando sotto il sole l’arrivo imminente della primavera in una grande manifestazione all’insegna dello sport e della condivisione. Fra loro, anche più di 1.000 atleti militari.

Dopo la benedizione impartita da Sua Eccellenza Mons. Paolo Martinelli, vescovo ausiliare di Milano, che ha celebrato la ricorrenza della Domenica delle Palme, Chiara Bisconti, Assessora al Benessere, Qualità della vita, Sport e tempo libero, Risorse umane, Tutela degli animali, Servizi generali del Comune di Milano, ha dato il via con i due colpi di cannone del Reggimento di Artiglieria a cavallo “Voloire”, mentre le trombe della Fanfara dei Bersaglieri in congedo di Lonate Pozzolo (VA) hanno dato la carica a atleti e spettatori.

Fra le personalità e le autorità presenti, Antonio Rossi, Assessore allo Sport e alle Politiche per i giovani di Regione Lombardia, Oreste Perri, Presidente del Coni Lombardia e un gruppo di parlamentari arrivati da Roma. Ai nastri di partenza anche i candidati sindaco Nicolò Mardegan, Stefano Parisi e Corrado Passera, che si sono uniti ai runner.

I primi a partire, da piazza Duomo alle 9.00, sono stati i partecipanti della Stramilano classica, la più partecipata delle tre gare: runner di ogni età e grado di allenamento, hanno corso o camminato lungo il percorso lineare di 10 km.

Alle 9.30 sono scattati i mini atleti che, con i loro accompagnatori, hanno attraversato il centro storico di Milano per 5 km, sostenuti dal tifo e dall’incoraggiamento dei moltissimi spettatori presenti lungo il percorso. Nel gruppo dei mini runner, riconoscibili grazie ai loro superocchiali bianchi, anche gli oltre 500 bambini che hanno aderito a “Nati per camminare”, l’iniziativa sul tema della mobilità sostenibile ideata da Genitori Antismog.

Stefania Cattaneo, di 3B Meteo e madrina della manifestazione, ha dato il via a tutti i partecipanti e li ha aspettati all’Arena per le premiazioni.

Anche quest’anno, Stramilano ha rivolto l’attenzione verso i più deboli, attraverso la presenza fra i partecipanti di associazioni quali Abio, attiva nell’assistenza ai bambini ospedalizzati; Associazione Aiuto ai Giovani Diabetici, nata per affiancare ed aiutare i genitori di figli con diabete; il Centro Benedetta D’Intino, che si prende cura di bambini con disturbi psichici; Fabula, che assiste amorevolmente bambini autistici; Le Gocce, gruppo di volontari che si occupa di bambini diversamente abili; Faraja House, che opera con i ragazzi di strada in Tanzania; Oxfam, che si prodiga per sostenere le popolazioni vittime di conflitti o disastri naturali.

Alle 11.00, applausi scroscianti e adrenalina alle stelle per la partenza da piazza Castello della 41° edizione della prestigiosa Stramilano Half Marathon, la mezza maratona cittadina fra le più veloci al mondo che quest’anno ha segnato il numero record di 6.800 partecipanti e ha visto cadere il record della manifestazione, lo storico 59’17” ottenuto nel 1998 dall’atleta keniota Paul Targat.

Con il tempo record di 59’12”, si è imposto su tutti il 21enne James Wangari, seguito dai connazionali Paul Mwangi, medaglia d’argento con 1h01’31” e Amos Kurgat, giunto terzo al traguardo con un tempo di 1h01’56”.

Buona la prova degli italiani, che piazzano quattro atleti nei primi dieci: Yassine Rachik, che lo scorso anno aveva ottenuto la medaglia di bronzo, quest’anno si è classificato al sesto posto con un tempo di 1h03’56”, seguito da Ahmed El Mazoury (1h04’46”), Najibe Marco Salami (1h05’13”) e Daniele D’Onofrio (1h05’26).

Podio tutto keniota anche in campo femminile: sul gradino più alto sale Rael Kiyara, giunta al traguardo dopo 1h10’19”, mentre il secondo e il terzo posto sono andati, rispettivamente, a Viola Jelegat (1h11’03”) e Hellen Jepgurkat (1h11’34”). Ottimo quinto posto per l’azzurra Catherine Bertone (1h14’18”), mentre Giovanna Epis, con 1h14’52” e Eleonora Bazzoni (1h19’15”) si aggiudicano l’ottava e la decima posizione.

Fra i riconoscimenti più significativi, il trofeo dedicato al capitano Massimo Ficuciello, caduto in Iraq nell’attentato di Nassiriya, e il trofeo alla memoria del capitano Roberto Bucci, vittima di un incidente durante la missione in Afghanistan.

Tante le curiosità che hanno caratterizzato il 45mo compleanno di Stramilano: fra queste, la presenza di 600 alunni dell’Istituto comprensivo Alessandro Manzoni di Pozzuolo Martesana, che si sono aggiudicati la coppa per il gruppo più numeroso. La partecipante più giovane è stata Chiara, di 2 mesi, che ha corso nella carrozzina spinta da mamma Caterina, mentre il più anziano è stato il signor Alberto, di 91 anni.

L’appuntamento per tutti è al 19 marso 2017 per l’edizione N° 46 della Stramilano