Stazione Centrale: Sfilata dello stilista Stefano Ricci

Magoni,+Terzi+e+lo+stilista+Ricci
Magoni,+Terzi+e+lo+stilista+Ricci

L’assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e Moda Lara Magoni ha partecipato oggi alla presentazione della collezione autunno-inverno 2019-2020 dello stilista toscano Stefano Ricci, avvenuta presso la Sala Reale della Stazione Centrale di Milano.

LOCATION ESEMPIO DI DINAMISMO ITALIANO – “Sono molto orgogliosa che la Stazione Centrale di Milano e la Lombardia siano stati scelti dallo stilista Stefano Ricci per presentare la sua collezione di moda. Un’emozione unica poter assistere ad un evento di così alto livello: presentare una collezione in una location che è esempio italiano di dinamismo e storia del nostro Paese è sicuramente un valore aggiunto”.

CREATIVITA’ TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE – “Grazie alla fondazione Fs e con l’arrivo di un treno storico originale del
1904 – ha proseguito Magoni – lo stilista ha saputo interpretare la creatività tra tradizione e innovazione di un’azienda che fa del saper fare artigiano la sua forza. Un chiaro segnale di apertura di un mondo spesso esclusivo e che invece in questa occasione decide di mostrarsi alla città e alla nostra regione in tutta la sua bellezza ed arte. E quindi voglio ringraziare Stefano Ricci per questa importante occasione, vero e proprio ambasciatore del Made in Italy nel mondo”.

MILANO E LOMBARDIA LEADER NELLA MODA – “D’altronde – ha detto ancora l’assessore – proprio Milano e la Lombardia sono le capitali della moda a livello internazionale: la nostra regione produce un fatturato di più di 35 miliardi di euro e offre lavoro a oltre 209 mila addetti. Numeri da record che sono certa possano ancora crescere. La moda uomo infatti, sta acquisendo sempre più valore nel nostro Paese, il 2017 ha visto una crescita delle vendite all’estero del +5,2%, con una quota pari a 6,1 miliardi, su 9,3 miliardi di euro di fatturato annuo”.

“Non dobbiamo fermarci – ha chiosato Magoni – e il nostro obiettivo è saper cogliere le opportunità di sviluppo e di crescita offerte dalla moda, settore nevralgico per la nostra economia e volano strategico delle eccellenze italiane a livello internazionale”.

TERZI:STAZIONE CENTRALE PERLA DA VALORIZZARE – All’evento ha partecipato anche l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Terzi. “La Sala Reale della stazione centrale di Milano
– ha commentato – è un autentico gioiello adatto a ospitare eventi di prestigio come quello odierno, e può rappresentare un valore aggiunto per sviluppare nuove potenzialità in chiave turistica. É una perla da valorizzare. In questo senso ringrazio il direttore generale di Fondazione Fs, Luigi Cantamessa, che sta lavorando per far conoscere il patrimonio storico delle Ferrovie, con positive ricadute per la Lombardia: penso al successo dei viaggi organizzati con locomotive e convogli d’epoca che hanno appassionato tanti lombardi e tanti turisti”.

Sladana Krstic al Cosenza Fashion Week

sladana con modella
sladana con modella

La stilista croata Sladana Krstic sarà tra le indiscusse protagoniste del pretigioso Cosenza Fashion Week che avverrà nella città calabrese dal 24 al 27 maggio.

A questo link è possibile conoscere e consultare il programma di tutti gli eventi organizzati all’ interno della kermesse:
http://www.cosenzafashionweek.com/programma

Sladana sarà tra i giurati di un’ accattivante gara tra giovani stilisti che avverrà durante la manifestazione.
Nella serata di domenica sarà possibile ammirare le sue creazione tramite una sple ndida erata.

Inoltre curerà un simpatico laboratorio per bambini intitolato “Mamma voglio fare lo stilista!”.
Maggiori informazioni si possono trovare al seguente link:
http://www.cosenzafashionweek.com/cms/blog/cosenza-fashion-news?a=news–mamma-voglio-fare-lo-stilista

Sladana Krstic ama fin da piccina la moda
Infatti aveva solo sei anni quando disegnava le sue bambole su fogli di carta e poi si dilettava a creare per loro vestiti per poterle abbigliare come meglio poteva. La passione per la moda è nata dunque con lei.

Sladana non solo disegna le sue collezioni ma sceglie personalmente i tessuti con i quali poi vengono realizzati.

Abiti che lei ama descrivere come degli stupendi dipinti su tela.
Ed è infatti il colore- molto sgargiante- una delle caratteristiche fondamentali del suo stile.

Uno stile certamente vivace e- perchè no- eccentrico e adatto alla donna di oggi, forte e determinata, capace di lottare per la realizzazione dei propri sogni, sia privati sia di lavoro, ma dotata anche di un grande cuore.
Proprio come Sladana.

Gdd Fashion Week

Federico Stefanacci vincitore 2017
Federico Stefanacci vincitore 2017

Come già ampiamente anticipato, è fissato per il prossimo 5 marzo il termine ultimo per la presentazione dei progetti da parte degli stilisti che intendono partecipare alla selezione per la fase finale della GDD FASHION WEEK. Tante le opportunità riservate ai fashion designer, considerando che il contest assegnerà quest’anno due primi posti: uno riservato alla categoria “stile” e l’altro alla “sperimentazione”.

Una scelta maturata per dare risalto alla ricerca e alla sartorialità, senza ricorrere a nessun tipo di compromesso, ma seguendo la personale idea di moda che gli artisti del taglio e del cucito vivono nel proprio divenire.

I due “ambienti” della GDD FASHION WEEK rendono la competizione ancora più interessante, ponendo di fronte tradizione e modernità. Ad entrambi i vincitori è garantito un fondo capitale da 1.500,00 euro. Ogni stilista, per come strutturato nel bando dal consulente legale Ilaria Lupi, sarà giudicato su queste due direttrici di voto: coloro che registreranno i livelli di preferenza più elevati saranno ritenuti i vincitori.

Aumentato anche il premio per la Fashion Dinner, che passa da trecento a 400,00 euro. Modificato radicalmente anche il premio della Stampa. Per questo particolare riconoscimento, che verrà assegnato a conclusione della Serata di Anteprima, verranno individuati tre diversi fashion designer: ad ognuno di loro è assicurato uno speciale redazionale, con tanto di intervista e servizio fotografico, sul magazine “La mia boutique” diretto da Stefania Arnaldi.

La partecipazione al contest comprende la presentazione di tre abiti taglia 42. La commissione di selezione indicherà entro il 30 marzo 2018 i fashion designer che prenderanno parte alla kermesse, pubblicandone l’elenco sul sito www.gddfashionweek.it. La scadenza è improrogabile: per iscriversi c’è tempo fino al 5 marzo 2018.

La direzione artistica della kermesse intende ringraziare il sindaco Mario Pizzino, l’assessore al turismo Concetta Veltri ed i componenti dell’intera giunta che, nei giorni scorsi, con l’adeguamento della delibera 333/2010, hanno avallato il nuovo corso della kermesse. Un gioco di squadra, quello con l’esecutivo, che certamente si riverbererà positivamente nelle settimane a venire.

Il calendario completo della GDD FASHION WEEK, che si concluderà con la Serata di Gala del 4 agosto, oltre alla Serata di Anteprima e alla Fashion Dinner (eventi già noti al grande pubblico), prevede la riconferma dell’appuntamento “Dalla parte delle donne” che coniugherà il fascino della moda con l’attualità delle tematiche connesse all’universo femminile.