“Ho visto un Fo… e una Franca”

Dario Fo e Franca Rame Teatro No'hma
Dario Fo e Franca Rame Teatro No’hma

Domenica 10 giugno (ore 17.00) lo Spazio Teatro No’hma dedica il quarto appuntamento delle Domeniche Speciali a due grandi artisti quali sono stati Dario Fo e Franca Rame.

Ho visto un Fo… e una Franca è un affettuoso omaggio che si articola tra le parole di Giuseppina Manin, autrice del libro Ho visto un Fo (Guanda, 2017) e le performances di Marina de Juli e Mario Pirovano, i due attori che hanno vissuto maggiormente a contatto con la celebre coppia, scegliendo di dedicare il loro percorso artistico al mantenimento e alla riproposizione della grande lezione appresa “a bottega”; Mario Pirovano replicando in tutta Italia il Mistero Buffo, riproposto in modo da riprodurre con affetto le peculiari caratteristiche espressive dell’autore; Marina de Juli, facendosi alfiere di un teatro di impegno civile che parte dai testi ‘di e per’ Franca e si apre a ricerche sempre nuove.

Verranno riproposti alcuni tra i più noti monologhi, facendo rivivere le pagine più amate del Mistero Buffo, accanto ad autentiche rarità. A porsi come voce analitica dell’incontro, Giuseppina Manin, che offrirà un prezioso collage di ricordi, aneddoti e testimonianze, ripercorrendo così la vita di Dario. Vera e immaginata.

Ho visto un Fo… e una Franca, curato da Marco Rampoldi, che ha iniziato il suo percorso professionale proprio come assistente di Dario, si propone al pubblico come occasione per rivivere la forza provocatoria inconfondibile di Dario Fo, del suo essere attore, drammaturgo, uomo di cultura e di grande umanità, oltre che per condividere l’emozione suscitata dai racconti sulla sua passione più grande, Franca Rame, con la quale ha diviso la sua parabola umana e artistica.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO: SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO
via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria
Infoline e prenotazioni: 02.45485085 / 02.26688369
È possibile prenotare anche collegandosi al sito www.nohma.org

Complicidades, Tango & Flamenco

flamenco
flamenco

Mercoledì 23 e Giovedì 24 maggio alle ore 21 lo Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro, per il ciclo “Armonie e Suoni”, ospita Complicidades, Tango & Flamenco, spettacolo dedicato alle musiche e ai suoni delle immortali danze di tango e flamenco, interpretati dal vivo dal duo Marcelo Mercadante (bandoneón) e Juan Exteban Cuacci (pianoforte), a cui si aggiunge la voce di Inma “La Carbonera”.

Ad interpretare la passione più autentica del tango sarà la coppia di ballerini internazionali Pilar Alvarez e Claudio Hoffmann, mentre la forza e sensualità del flamenco saranno interpretate con intensità e raffinatissima spettacolarità dal danzatore Amador Rojas.

Complicidades, Tango & Flamenco è un viaggio musicale, coreografico e visivo in cui le ispirazioni del tango e del flamenco si contaminano tra loro. Il risultato è un mix di questi universi in costante evoluzione con riferimento culturale alla Spagna e all’Argentina.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO: SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO
via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria
Infoline e prenotazioni: 02.45485085 / 02.26688369
È possibile prenotare anche collegandosi al sito www.nohma.org

“The Mattress”, allo Spazio Teatro No’hma

TheMattress_Amalgama3low
TheMattress_Amalgama3low

Uno spettacolo di danza che è anche un atto politico e una testimonianza storica. Tutto su un materasso. Si tratta di The Mattress, originale performance della compagnia Amalgama che dalla Grecia arriva allo Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro il mercoledì 4 e giovedì 5 Aprile.

Lo spettacolo attraversa la storia della Grecia moderna, dalla nascita del primo stato greco nel 1827 fino all’attualità: una storia marcata da tensioni e violenze e da un pensiero profondo sul significato della nazione e dell’identità greca.

Tutto rappresentato attraverso il rapporto tra un uomo e un materasso, in cui intervengono suoni, immagini video, oggetti: una relazione ineludibile e conflittuale, attraversata da riferimenti storici e politici, fino ad arrivare ad una conclusione per riflettere e meditare sui nostri giorni.

La Amalgama Dance Company è stata fondata nel 1996 da Maria Gorgia a Londra, prima di trasferirsi due anni dopo ad Atene, città natale della coreografa. Gli spettacoli di Amalgama sono stati presentati in Europa e negli Usa. Nel 2004 ha ricevuto la commissione di uno spettacolo in occasione delle Olimpiadi di Atene.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO
SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO
via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria
Infoline e prenotazioni: 02.45485085 / 02.26688369

È possibile prenotare anche collegandosi al sito www.nohma.org

Spazio Teatro No’hma : “Un amore travolgente”

brocca_bGiancarlo-Dettori-e-Franca-Nuti
brocca_bGiancarlo-Dettori-e-Franca-Nuti

Nel centenario della morte di Arrigo Boito, domenica 25 marzo, ore 17.00, lo Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro propone un affascinante testo che il compianto Fabio Battistini, – singolare figura di uomo di teatro che ha affiancato l’attività artistica a quella critica e giornalistica – ha ricavato dal ricco carteggio fra il grande librettista-compositore ed Eleonora Duse.

Settecento lettere che testimoniano la profondità del rapporto fra i due, in un momento cruciale per Boito, che proprio in quegli anni (tra 1884 e il 1900), realizzava i suoi importanti lavori con Giuseppe Verdi (Otello e Falstaff); un rapporto che illumina le personalità di entrambi “le aspirazioni appassionate, i nobilissimi momenti e, non sempre palesi a entrambi, le ragioni stesse della loro inconciliabilità”;
un rapporto che, dopo la fine dell’amore, dovuta anche alla nuova passione fra la Duse e D’Annunzio, si trasformerà in un’amicizia destinata a durare fino alla morte dell’autore, e sarà sempre testimoniato da una fitta corrispondenza.

Di chiaro nella mia vita non c’è che una cosa sola: volerti bene.
Tutto il resto è fatto di ruote, di pesi, di contrappesi, di catenelle,
di scrupoli, di rispetti mondani, di noi

Un’occasione per riscoprire la grande acutezza dell’attrice che ha rivoluzionato la scena italiana, che si ribella alla decadenza del gusto del teatro in quegli anni (“Stasera Sardou […] siamo alle solite! Così in Italia […] così in America […]: se non son cinque atti con morte non va bene”), e rivendica una più alta nobiltà artistica (“Io voglio recitare Shakespeare [… ] oh, anima bella di Shakespeare come ti sciupano […] ideale e poesia… lì c’è tanta della roba che fa vivere! Ha così nobilitato la razza umana colui.)

Un’occasione per vedere Giancarlo Dettori e Franca Nuti, una delle più grandi coppie del nostro teatro, che comunicano una gioia indescrivibile quando, raramente, condividono il palcoscenico.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO: SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO
via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria

Spazio Teatro No’Hma Teresa Pomodoro: “Reparto Amleto”

RepartoAmleto x Manifesto
RepartoAmleto x Manifesto

Reparto Amleto, in scena mercoledì 14 e giovedì 15 marzo (ore 21) allo Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro, è un’ironica e divertente rivisitazione del personaggio shakespeariano scritta e diretta da Lorenzo Collalti.

La pièce si presenta come un’originale rilettura di un classico mantenendone le parti strutturali in una dimensione attualizzata e resa godibile dalla particolare situazione in cui si svolge.
Reparto Amleto nel 2017 è stato pluripremiato. A Roma ha vinto il premio come Miglior Spettacolo al Festival Under 25 Dominio Pubblico 2017 nella rassegna “Dominio Pubblico – La città agli under 25”. Nello stesso periodo il progetto di Lorenzo Collalti si è aggiudicato il Primo premio della “Groups Competition” e il Premio SIAE alla miglior drammaturgia durante il Festival Internazionale dei 2Mondi di Spoleto 2017.

SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO
via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)
Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria
Infoline e prenotazioni: 02.45485085 / 02.26688369

È possibile prenotare anche collegandosi al sito www.nohma.org