“Settembre” è il nuovo singolo degli Shiver

shiver
shiver

“’Settembre’ parla di esperienze forti, di momenti vissuti con anima e corpo. Proprio per questo segna un netto stacco rispetto ai lavori precedenti, più ‘fanciulleschi’, sia a livello di musica che di testi. La ricerca per la scrittura è durata circa un anno e ha portato ad un lavoro che ci ha soddisfatto pienamente. ‘Settembre’ è il nostro punto di (ri)partenza verso il futuro”.

Presentano con queste parole gli Shiver il loro nuovo singolo “Settembre” estratto dall’omonimo disco rilasciato a settembre 2017 e ripreso oggi da Macramè in concomitanza con la prossima pubblicazione del video di “Storie di sospiri e ginocchia sbucciate”. Un ep di quattro canzoni che è anche la quarta uscita del gruppo (fino ad oggi due ep e un disco lungo).

Nonché il sigillo della maturità raggiunta dall’indie-folk band lecchese dopo diverse esperienze, fra cui il FolkCoopera Tour come backing band di Davide Van De Sfroos, culminato con il concerto di San Siro della scorsa estate.

“Settembre” è stato registrato in presa diretta – senza sovraincisioni e particolari effetti sugli strumenti – bilanciando gli arrangiamenti e lasciando sgorgare tutta la carica live dell’insieme del gruppo. Quello degli Shiver è un suono aggiornato alle ultime evoluzioni dell’indie-folk d’oltreoceano, con uno sguardo al rock e un altro alla canzone d’autore di casa nostra.

La strumentazione è quella tipica del genere, fra chitarre acustiche, banjo, contrabbasso, lap steel e fiddle ed è con questi strumenti che gli Shiver affrontano l’approccio post-grunge della title-track o il pianoforte evocativo di una ballad da manuale come “Storia di sospiri e di ginocchia sbucciate”.

Fra questi due estremi, tutt’altro che divergenti grazie all’omogeneità delle scelte sonore, si muove un disco breve ma denso. Gli Shiver, da buoni storyteller, raccontano semplicemente delle storie, nate da incontri come quello con due tossicodipendenti accomunati dal grande desiderio di aprirsi al mondo cercando di sputare fuori il loro disagio (“Settembre”).

Ma non tralasciano neppure un’invettiva contro una discografia che mette l’intenzione artistica all’ultimo posto, in modo da produrre delle perfette “Medicine per il morale”, dato che “siamo soli con noi stessi perché tutti abbiamo un iPhone che ci ama”.

E se “Storie di sospiri e ginocchia sbucciate” è “una canzone d’amore per la Vita nella sua interezza, per quell’inestricabile filo di gioie e dolori che ognuno di noi prova e che, in definitiva, ci forma” sta nella chiusura di “Oltre il suo ritorno” una possibile chiave di lettura di questo piccolo disco ad alto gradiente emotivo.

“E’ un bugiardino-preghiera – raccontano loro – la cui unica controindicazione è il non urlare abbastanza forte la propria voglia di eliminare uno dei mali quotidiani del nostro tempo: l’ansia. Un demone che vogliamo scacciare”. Perché in fondo a questo serve il folk: raccontare storie, denunciare ingiustizie, fare i conti col dolore. Grazie a canzoni che sono medicamenti fatti di parole di sostanza buona, di chitarre e violini dolci, di una musica biologica che spurga la rabbia, amplifica la gioia e genera la danza.

Nuove date estive per il “Folk CooperaTour”

DVDS_foto di Andrea Ostoni b
DVDS_foto di Andrea Ostoni b

Conclusa con successo la tranche primaverile, il “Folk CooperaTour” di DAVIDE VAN DE SFROOS torna ad entusiasmare il pubblico con nuove date estive in cui il cantautore torna alle origini del folk esibendosi insieme alla giovane band Shiver!

«Mi ha stimolato molto la possibilità di suonare con gli Shiver, questi ragazzi che venivano ai miei concerti quando erano bambini. Arriva un momento nella vita in cui bisogna avere il coraggio di confrontarsi con qualcuno che forse ha percorso meno strade ma che possiede l’energia e la freschezza per rispiegarti chi sei stato e chi potrai ancora essere» racconta Davide Van De Sfroos.

Gli Shiver, che nella prima parte del tour sul palco con Davide Van De Sfroos hanno riscosso ampio consenso da parte del pubblico, sono una giovane band di Lecco composta da Lorenzo Bonfanti (chitarra, percussioni, voce), Stefano Bigoni (piano, lap-steel, tromba, voce), Andrea Verga (banjo, chitarre, mandolino, voce), Stefano Fumagalli (contrabbasso) e Luca Redaelli (violino).

Queste le prossime date del “Folk CooperaTour” (prodotto e organizzato da Batevents): l’1 luglio a Parabiago (MI) in occasione del Rugby Sound Festival, il 2 luglio a Cerredolo Di Toano (RE) per il Music Beer Fest, il 9 luglio a Travo (PC) in occasione del festival Dal Mississippi al Po’, il 23 luglio al Campo Sportivo di Castione Della Presolana (BG), il 30 luglio al Festival Open Air di Agno (Svizzera), il 6 agosto ai Laghetti San Leonardo di Vermiglio (TN) e il 9 agosto a Negrar Valpolicella (VR) in occasione della Festa di Fiamene. Per informazioni e prevendite: www.davidevandesfroos.com/tour.

Inoltre, Davide Van De Sfroos sarà ospite del concerto dei Sulutumana al Campo Sportivo di Ponte Lambro (CO) il 19 giugno, mentre il 28 luglio si esibirà con l’Orchestra Sinfonica Sinfolario diretta dal Maestro Vito Lo Re a Villa Erba di Cernobbio (CO).

“Folk CooperaTour” – nuove date

DVDS_Folk CooperaTour
DVDS_Folk CooperaTour

Si aggiungono nuove date al “Folk CooperaTour” di DAVIDE VAN DE SFROOS il 22 aprile a Trieste, il 6 maggio a Lecco, il 12 maggio a Maleo (Lodi) e il 29 maggio a Colorina (Sondrio). Con questo tour primaverile, che partirà il 1° aprile da Brescia, il cantautore torna alle origini del folk insieme alla band Shiver, dopo il doppio sold out dei concerti con orchestra sinfonica al Teatro degli Arcimboldi di Milano.

«Dopo le svariate sperimentazioni dei lavori degli ultimi anni, si fa sentire forte la voglia di un ritorno alle radici e al folk degli inizi – racconta Davide Van De Sfroos –  Io ovviamente non posso tornare indietro o ringiovanire. Mi ha stimolato molto quindi, la possibilità di suonare con gli Shiver, questi ragazzi che venivano ai miei concerti quando erano bambini. Arriva un momento nella vita in cui bisogna avere il coraggio di confrontarsi con qualcuno che forse ha percorso meno strade ma che possiede l’energia e la freschezza per rispiegarti chi sei stato e chi potrai ancora essere. Con mio grande piacere gli Shiver hanno accettato di accompagnarmi in questo “Cooperatour”, sarà come una gita all’insegna del folk».

Gli Shiver, che accompagnano sul palco Davide Van De Sfroos per tutto il “Folk CooperaTour”, sono una giovane band di Lecco composta da Lorenzo Bonfanti (chitarra, percussioni, voce), Stefano Bigoni (piano, lap-steel, tromba, voce), Andrea Verga (banjo, chitarre, mandolino, voce), Stefano Fumagalli (contrabbasso) e Luca Redaelli (violino).

Queste tutte le prossime date, dopo il successo dell’anteprima invernale, del “Folk CooperaTour” (prodotto e organizzato da Batevents): al via il 1° aprile dal Latteria Molloy di Brescia, l’8 aprile al Phenomenon di Fontaneto d’Agogna (NO), il 15 aprile al Teatro Giuditta Pasta di Saronno (VA), il 21 aprile all’Alcatraz di Milano, il 22 aprile al Teatro Miela di Trieste – NUOVA DATA, il 6 maggio al Teatro Cenacolo Francescano di Lecco – NUOVA DATA, il 12 maggio al Centro Sportivo di Maleo (LO) – NUOVA DATA, il 21 maggio al Pala Levico di Levico Terme (TN), il 27 maggio a Lo Spirito del Pianeta di Chiuduno (BG) e il 29 maggio a I Laghetti Le Coccinelle di Colorina (SO) – NUOVA DATA. Per informazioni e prevendite: www.davidevandesfroos.com/tour

A grande richiesta il 14 maggio DAVIDE VAN DE SFROOS sarà in concerto all’UCC Teatro di Varese ancora una volta con l’Orchestra Sinfolario diretta dal M° Vito Lo Re (Piazza della Repubblica – ore 21.00 – www.teatrodivarese.org), per presentare live l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music).
“Syfuniia” è disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle principali piattaforme streaming. Contiene 14 brani storici del cantautore comasco, riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. In questo album Davide Van De Sfroos, in occasione dei suoi 50 anni, ha vestito i suoi grandi successi di nuovi abiti, unendo folk, rock e musica classica.

www.davidevandesfroos.com – twitter.com/davidevds
www.facebook.com/Davide-Van-De-Sfroos-Official-31173730932