“Ieri oggi Italiani”

RDC e MC
RDC e MC

Lunedì 2 aprile, in seconda serata, su Retequattro, nuovo appuntamento con “Ieri oggi Italiani”, il programma ideato da Maurizio Costanzo e condotto da Rita Dalla Chiesa. Al centro della puntata, lo sport ed i suoi eroi.

Rita Dalla Chiesa, in compagnia di Faustino Coppi, Patrizio Oliva e Giusy Versace, apre la puntata parlando di rivalità sportiva.

Il calcio, invece, è al centro del talk con Ferruccio Incerti, Totò Schillaci, Arrigo Sacchi e Marino Bartoletti. Bartoletti e Schillaci, in particolare, ricordano i grandi campioni del ‘900.

In studio, anche Nicola Pietrangeli ed Elena Barolo.

Con Oscar Damiani, Sandro Piccinini e Mikaela Calcagno, Rita Dalla Chiesa affronta la questione del business legato allo sport.

In chiusura, infine, nell’appuntamento con “Ricordando”, Maurizio Costanzo condivide un ricordo personale ispirato al tema dello sport.

“Ieri Oggi Italiani”

scena
scena

La storia, il costume e la società del Paese – con rari documenti d’epoca e molti ospiti in studio – sono il cuore del nuovo programma di Retequattro ideato da Maurizio Costanzo – “Ieri Oggi Italiani” – al via dal 19 marzo, per otto appuntamenti, in onda ogni lunedì, in seconda serata.

La produzione, a cura di Alessandro Banfi per Videonews, segna il ritorno alla conduzione di un volto storico della rete diretta da Sebastiano Lombardi: quello di Rita Dalla Chiesa (primogenita del Generale Carlo Alberto), il cui debutto tv risale agli Anni 80, per una carriera che l’ha vista a lungo impegnata in Mediaset e in Rai.

La parte storica di “Ieri Oggi Italiani”, inoltre, è affidata al giornalista e scrittore Roberto Olla, più volte premiato per i suoi lavori televisivi e documentaristici, attuale collaboratore del Tg5 ed in passato in Rai (da Chi l’ha visto al Tg1, fino a La grande storia).

Nel corso delle puntate, ognuna dedicata ad un tema – la famiglia, lo sport, il cibo, la politica, la televisione, il cinema, l’amore, la musica – Rita Dalla Chiesa, con lo stile consueto, ripercorre il passato mettendo in luce i fatti più importanti che hanno segnato l’Italia del ‘900 e del nuovo Millennio.

La presenza di Maurizio Costanzo, infine, non si limita ad una supervisione deluxe di “Ieri Oggi Italiani”, ma lo vede intervenire in prima persona per raccontare un ricordo personale legato all’argomento al centro della serata.

Rita dalla Chiesa a Verissimo

dalla-chiesa
dalla-chiesa

“Auguro a Fabrizio di continuare a trovare la forza per combattere come sta facendo adesso. Lui è un vero guerriero e lo sta facendo per la sua bambina Stella e per sua moglie Carlotta”.

Rita dalla Chiesa, domani a Verissimo, parla per la prima volta dell’ischemia che ha colpito il 23 ottobre il suo ex compagno Fabrizio Frizzi.

Ricordando quel drammatico giorno in cui Fabrizio è stato male, la giornalista afferma: “Avrei voluto correre da lui, ma le seconde famiglie vanno rispettate. Per questo ho pensato che fosse giusto restare a casa e rimanere in contatto con Carlotta che mi dava notizie”.

A Silvia Toffanin che le chiede se abbia avuto paura per il conduttore, Rita risponde: “Sì ho avuto paura. Non nego – aggiunge – che Fabrizio sia stato l’uomo più importante della mia vita”.

Il 2017 per Rita dalla Chiesa è stato un anno difficile non solo per il problema di salute di Fabrizio Frizzi. Sua figlia Giulia ha perso, a causa di una brutta malattia, il marito Massimo. A tal proposito confida: “E’ stato terribile, perché Massimo aveva tanti progetti. Mia figlia Giulia è una donna molto forte e mi rende orgogliosa. E’ vissuta per cinque anni affianco a Massimo, nel corso della lunga malattia, senza dire nulla, rispettando il volere di suo marito”.

Infine, parlando degli ultimi sviluppi della storia d’amore tra Albano e Loredana Lecciso e delle dichiarazioni che Romina Power aveva fatto proprio a Verissimo, la conduttrice, amica storica di Albano, confida: “Non mi sento di fare come Romina che ha detto, magari scherzando, che ama ancora Albano, dico (di Fabrizio Frizzi ndr) che gli voglio bene perché rispetto le seconde famiglie”.

“Le colleghe di radio”

Guida Costumi
Guida Costumi

NEL NUMERO IN EDICOLA DOMANI
MONICA SETTA INTERVISTA LE SUE “COLLEGHE DI RADIO”
LOREDANA LECCISO E RITA DALLA CHIESA IN ESCLUSIVA PER F

CHE BELLO PARLARE D’AMORE TRA DONNE E CAPIRSI AL VOLO

Rita Dalla Chiesa, Loredana Lecciso e Monica Setta, tre donne diverse con tre storie completamente differenti, insieme conducono in radiovisione un nuovo programma al femminile e si raccontano in modo originale in esclusiva su F, il settimanale femminile di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei, in edicola domani.

Non conta l’età né il passato che si ha alle spalle. Quando si apre il cuore con un’amica ci si trova faccia a faccia con gli stessi dubbi, e uguali sensazioni. Rita Dalla Chiesa, Loredana Lecciso e Monica Setta ogni settimana parlano, nel loro programma Le donne lo sanno, (in onda su Radionorba e sul canale 730 di Sky) con le ascoltatrici anche dei loro sbagli, rimpianti, ambizioni, sogni e bisogni. La giornalista Monica Setta svela: “Le nostre storie somigliano a quelle di chi ci chiama. Abbiamo tutte lo stesso approccio ai problemi, vogliamo tutte trovare il nostro posto nel mondo”.

“Non ho mai preteso nulla dai miei uomini, nemmeno un centesimo, ma rivendico la libertà di scegliere quando restare e quando andarmene – ma aggiunge Rita Dalla Chiesa – non credo alle donne che dicono ‘Voglio stare senza un uomo’, è una menzogna, un’ipocrisia Io vivo la solitudine con paura, non me ne vergogno. Affrontare senza un compagno il tempo che passa è più difficile, anche se la speranza di innamorarsi ancora c’è sempre”.

Loredana Lecciso rivela la decisione della sua scelta tra la famiglia e la carriera: “Oggi ho una famiglia unita: io e Albano stiamo bene, abbiamo figli sereni e non rimpiango il successo perso. Ho scelto la famiglia, anche a costo di rinunciare a qualche ambizione, ma sono felice così – dichiara la showgirl – i figli prima di tutto, Yasmine, Bido e la mia primogenita Brigitta, che va d’accordissimo con i suoi fratelli. Adesso che loro sono più grandi posso ricominciare, dedicarmi al lavoro, ripartire spero con il piede giusto. La voglia c’è. E forse può bastare”.

Il settimanale F è disponibile anche in versione iPad e iPhone, nell’edicola di iTunes Store.

Milano, 23 maggio 2017