Red Bull BC One E-Battle

Red Bull BC One E-Battle
Red Bull BC One E-Battle

Ultimi giorni per iscriversi alla competizione globale di breakdance online
Fino al 31 agosto i b-boy e le b-girl possono inviare i propri video di candidatura su www.redbullbcone.com
Per la prima volta nella storia del Red Bull BC One, due vincitori (un b-boy e una b-girl champion) accederanno alla Red Bull BC One World Final line up del 2021

Ultimi giorni per iscriversi al Red Bull BC One E-Battle, il progetto di breaking online lanciato da Red Bull BC One, la più importante e prestigiosa competizione di breaking one-on-one al mondo.

Fino al 31agosto, termine ufficiale per l’invio delle candidature, i b-boy e le b-girl di tutto il mondo possono accedere al sito web di Red Bull BC One E-Battle www.redbullbcone.com, inviare i video delle proprie performance di breaking per partecipare alla competizione, e sperare di impressionare la giuria composta da alcuni dei più autorevoli personaggi della scena.

Red Bull BC One E-Battle dà a chiunque, e ovunque, la possibilità di conquistare un posto per la Red Bull BC One World Final.
Nel 2020, infatti, per la prima volta nella storia del Red Bull BC One, i vincitori dell’E-Battle (un b-boy e una b-girl) voleranno verso la nazione che ospiterà la finale mondiale del 2021 aggiudicandosi un posto garantito nella prossima Red Bull BC One World Final. I vincitori riceveranno, inoltre, un giradischi Technics SL-1200/1210MK7 Direct Drive, premio sponsorizzato da Technics.
Il 7 settembre l’annuncio dei migliori 64 b-boy e b-girl inaugurerà l’inizio della competizione on-line, con appuntamenti imperdibili e sfide a colpi di power moves, freeze
e footwork che decreteranno i finalisti della Red Bull BC One E-battle World Final del prossimo 24 ottobre.

Per presentare la propria candidatura, i concorrenti devono:
1. Collegarsi al sito www.redbullbcone.com
2. Entrare nel portale Red Bull BC One E-Battle
3. Registrarsi e creare un proprio profilo
4. Scegliere e scaricare una canzone
5. Registrare il video della propria performance
6. Caricare e inviare il video entro il 31/08
La giuria della Red Bull BC One E-Battle sarà composta dal B-Boy russo Bootuz, dalla B-Girl finlandese AT e dal B-Boy francese Lilou, breakers di fama mondiale che valuteranno i ballerini secondo criteri che comprendono originalità, creatività, tecnica, performance e musicalità.

I fan del Red Bull BC One potranno sintonizzarsi su Red Bull TV e sui canali social del Red Bull BC One per assistere in diretta streaming alle 3 battaglie globali, dalla Top 16 fino alla Finale Mondiale, per non perdere nessuna emozione della E-Battle!
È dal 2018 che Red Bull BC One E-Battle esprime il proprio DNA di evoluzione e innovazione volta alll’inclusione globale, in quanto fornisce ai breaker una piattaforma digitale per partecipare alle competizioni.

Red Bull presents Red Valley Sea Party

Red Valley sea Party
Red Valley sea Party

Red Bull presents
Red Valley Sea Party

Nella baia di Arbatax con Salmo e Ghali
un successo incredibile
per un evento senza precedenti

Un palco sul mare, 180 barche intorno e uno spettacolo strepitoso che ha regalato una serata unica a tutti i presenti, nel pieno rispetto dell’ambiente e della sicurezza.

Red Valley Sea Party, manifestazione musicale organizzata da Red Valley Festival insieme a Red Bull, Lebonski Agency e la Regione Sardegna, è andato in scena lo scorso sabato al largo della baia di Porto Frailis ad Arbatax ed è stato un successo incredibile, per un evento senza precedenti in Italia.

A partire dalle 15, la baia di Porto Frailis – tra le più suggestive del Mediterraneo – ha iniziato ad accogliere le imbarcazioni prenotate per l’evento (sold out da giorni), tra gommoni, velieri e barche passeggeri provenienti da tutti i porti vicini dell’Ogliastra, pronti a sentire dal vivo, dopo tanti mesi di attesa, i propri artisti preferiti.

A riscaldare l’atmosfera dal primo pomeriggio ci ha pensato il dj set di Radiolina, seguito poi alle 17.30 dallo show “Mamacita”, con Max Brigante di Radio 105 in consolle e tre ballerine che si muovevano alla perfezione su ritmi latini e r’n’b.

Alle 18.30 il “secret guest” dell’evento ha calcato il palco della “Lady Ship”: si tratta del rapper milanese Ghali, che per circa mezz’ora ha fatto cantare i partecipanti sulle note delle sue hit più famose, tra “Cara Italia”, “Happy Days” e la canzone dell’estate “Good Times”, concedendo anche qualche richiesta al pubblico in estasi sui gommoni in prima fila.

Alle 19 il padrone di casa ha preso possesso del palco galleggiante e ha salutato la sua terra sotto “90 minuti” di applausi: Salmo, re indiscusso della serata, ha fatto letteralmente saltare i presenti sulle barche tra un dj set di stampo UK garage e un’esibizione con alcune tra le sue canzoni più famose, come “Russell Crowe”, “1984”, “Perdonami”, “Ho Paura Di Uscire” e l’inaspettata “The Island”, brano composto nel 2013 in onore della sua Sardegna e cantato pochissime volte dal vivo.

Il pubblico ha risposto benissimo alle rime del rapper sardo, cantando ogni pezzo sino al gran finale che ha visto esibirsi insieme Salmo e Ghali sulle note di “Boogieman”, il super singolo del rapper milanese uscito a gennaio 2020 ft Salmo.

Al tramonto è calato anche il sipario e tutte le imbarcazioni hanno fatto rientro in porto, restituendo la splendida baia alla natura e lasciando un bellissimo ricordo nel cuore di tutti i partecipanti.

Kristian Ghedina volerà su Piazza San Marco

Ghedina
Ghedina

È Kristian Ghedina l’Aquila del Carnevale 2020

Il campione di discesa libera volerà su Piazza San Marco rievocando la sua memorabile spaccata a 140km/h fatta sullo schuss finale di Kitzbuhel nel 2004.

Ad attenderlo sul palco Cristina Chiabotto. Red Bull è partner del volo

Sarà Kristian Ghedina il protagonista del Volo dell’Aquila 2020. Il campione italiano con più vittorie negli anni 90 nella discesa libera di Coppa del Mondo di sci alpino, volerà, domenica 23 febbraio alle 12.00, dal Campanile di San Marco sul palco della piazza per il tradizionale evento che ha visto, prima di lui, tra le Aquile sportive, Giusy Versace (2015), Carolina Kostner (2014), Francesca Piccinini (2013), Fabrizia d‘Ottavio (2012).

Il discesista di Cortina D’Ampezzo, con un abito ideato dall’Atelier Pietro Longhi si calerà dal campanile sventolando la bandiera dei prossimi Campionati Mondiali di sci alpino 2021, di cui è Ambassador – il grande evento che si terrà a Cortina e che precederà le Olimpiadi del 2026 – e interpreterà una versione originale di “discesa libera” questa volta non sulla neve ma “in aria” sullo sfondo della piazza più bella del mondo rievocando una delle sue imprese più memorabili, la “folle” spaccata a 140km/h fatta sullo schuss finale di Kitzbuhel nel 2004, storica gara austriaca patrocinata da Red Bull che da sempre “mette le ali” ai talenti del mondo dello sport. Il brand, per il quarto anno consecutivo è main partner del Carnevale di Venezia.

Il Volo dell’Aquila anche quest’anno vuole essere, quindi, un riconoscimento al mondo dello sport, ai suoi valori e alla sua profonda valenza educativa ma anche un messaggio di sostegno per i Mondiali di sci alpino 2021 e, successivamente, le Olimpiadi Invernali che si terranno dal 6 al 22 febbraio 2026 a Milano e Cortina.

Ad attendere Kristian Ghedina, sul colorato palco del Carnevale di Venezia 2020, ci sarà la conduttrice televisiva Cristina Chiabotto, già madrina della manifestazione nel 2006.

Prima del volo, sfileranno le maschere dei cortei storici del Cers coordinati da Massimo Andreoli. Al pomeriggio, a partire dalle 15.30, il gran finale della maschera più bella.

Carnevale di Venezia: Volo dell’Angelo 2018

carnevale 2018 - volo dell'angelo Elisa Costantini
carnevale 2018 – volo dell’angelo Elisa Costantini

Spettacolare, baciato dal sole e con un messaggio di speranza e di pace. In 20mila questa mattina hanno seguito con il naso all’insù il Volo dell’Angelo in piazza San Marco. Elisa Costantini, 19 anni, Maria dell’anno 2017, poco dopo le 11 è volata giù dal campanile verso una piazza San Marco affollata ma ordinata.

Sulle note dell’Ave Maria di Schubert cantata da Luciano Pavarotti e Dolores O’Riordan, cantante dei The Cranberries scomparsa solo pochi giorni fa. Elisa è scesa emozionatissima ma per niente intimorita indossando un abito disegnato dallo stilista Stefano Nicolao: un angelo del purgatorio, angelo della speranza colorato di rosso e blu, colori dello sponsor del volo Red Bull ma anche quelli che simboleggiano i colori del cambiamento. «Un auspicio per cambiare la rotta della violenza e di questi brutti tempi che viviamo di andare verso la pace» ha detto Nicolao.

Accolta dal Doge e dalle 12 Marie del Carnevale Elisa Costantini, accompagnata sul campanile prima del lancio dal papà e attesa giù dal resto della famiglia, non ha nascosto la grande emozione. «Pensavo che da lassù si vedesse meno gente, invece ne ho vista tantissima. Impossibile descrivere quello che si prova mentre scendi. Un’esperienza unica, irripetibile, gratificante».

Red Bull Bc One

P-20160716-00172_News_Mowgli
P-20160716-00172_News_Mowgli

Sedici B-Boys provenienti da tutto il mondo animeranno l’Aichi Prefectural Gymnasium, nel cuore di Nagoya, per il ritorno della RED BULL BC ONE World Final nella terra del Sol Levante. Il 3 dicembre la sfida sarà come sempre uno contro uno.

Ogni bboy  mostrerà non solo la padronanza degli elementi essenziali del bboying (toprock, downrock, power moves and freezes) ma anche il proprio stile personale.

Con il livello di competizione in crescita di anno in anno, i bboy cercheranno di stupire con originali performance per superare gli avversari e impressionare i cinque giudici,  Storm (GER), Freeze (SWE), Wicket (USA), Kousuke (JPN), e Mounir ( FRA), per ottenere il maggior numero di voti e passare al turno successivo.

Il Giappone ha una scena Hip Hop vivace che conta oltre 30 milioni di persone. Tra templi e sale da gioco, grattacieli e bar karaoke, geishe e lottatori di sumo, quest’anno la Red Bull BC One World Final sarà un evento senza precedenti.

Red Bull BC One è una celebrazione globale dell’Hip Hop, che combina ballo, musica, stile e arte con milioni di seguaci in TV e online. Sin dal suo inizio nel 2004, è diventata la prima competizione al mondo di breaking, attraendo i migliori B-boy nel pianeta.

Sin dal primo evento in Svizzera, la competizione annuale si è spostata dalla Germania al Brasile, Sud Africa, Francia, Stati Uniti, Giappone, Russia, Corea del Sud e Italia.