Alessandro Quarta in concerto dopo il lockdown

Alessandro Quarta photo by Marco Perulli
Alessandro Quarta photo by Marco Perulli 

Martedì 28 luglio il violinista, polistrumentista e compositore di fama internazionale ALESSANDRO QUARTA torna in concerto per la prima volta dopo il lockdown in piazza Ciaia a Fasano – Brindisi, in occasione della rassegna “La Musica Riparte!” di Fasanomusica (inizio concerto ore 21:00 – ingresso a pagamento).

Alessandro Quarta presenterà al pubblico il suo ultimo album “ALESSANDRO QUARTA PLAYS ASTOR PIAZZOLLA”, un tributo al riformatore del tango Astor Piazzolla. Sul palco sarà affiancato dal suo quartetto formato da: Giuseppe Magagnino (pianoforte), Cristian Martina (batteria), Michele Colaci (contrabbasso) e Franco Chirivì (chitarra).

«Ho sempre creduto che per fare una grande carriera ed arrivare al successo non basti solo il talento ma ci voglia molta disciplina e un’attenzione maniacale nella cura dei dettagli – racconta Alessandro Quarta – Questo è esattamente quello che faccio nella mia musica attraverso il violino, svestendolo dal frac per impreziosirlo di emozioni, di arte e cultura e di innovazione. Sono entusiasta di poter tornare a suonare dal vivo dopo mesi in cui lo streaming sembrava stesse prendendo il sopravvento sulla musica live e sulle emozioni che solo un concerto sa regalarti».

SENTIERI D’ARTE: Arcipelago fossile

arcipelago fossile
arcipelago fossile

Inaugura domani sabato 25 luglio 2020 a Cortina d’Ampezzo (BL) la prima edizione della rassegna artistica Sentieri d’arte con il progetto Arcipelago fossile, che prevede la partecipazione di Alessandro Ferri (Dado), Federico Tosi, T-yong Chung con la curatela di Fulvio Chimento e Carlotta Minarelli.

Le opere degli artisti, allestite in ambiente naturale, accompagnano il visitatore alla scoperta di due distinti sentieri delle Dolomiti d’Ampezzo: Gores de Federa (aperto agli escursionisti nel 2019) e Pian de ra Spines. La mostra di arte pubblica è promossa da Associazione Controcorrente, Regole d’Ampezzo, Liceo Artistico di Cortina, in collaborazione con Quiqueg agenzia creativa (Milano) e con il patrocinio del Comune di Cortina.

La passeggiata inaugurale del 25 luglio riguarda entrambi i percorsi: alle ore 9 si partirà alla volta del sentiero Pian de ra Spines (punto di ritrovo all’entrata del Camping Olympia); alle ore 11.30 si proseguirà verso il sentiero Gores de Federa (punto di ritrovo presso il Ponte de Federa). Dopo il 2 novembre 2020, termine della mostra, le opere rimarranno esposte in modo permanente.

Il progetto è ispirato alla storia geologica delle Dolomiti, definite dagli esperti come un “arcipelago fossile”, poiché quest’area, prima di formarsi per orogenesi con la faglia africana, costituiva un oceano caldo dotato di una nutrita barriera corallina, caratteristica che queste montagne condividono solo con l’Himalaya.

L’arcipelago dolomitico è nato nel Triassico (240 milioni di anni fa) in un’epoca in cui la vita sulla Terra si stava riprendendo dopo un’imponente estinzione di massa. Nel Mare della Tetide (così è stato chiamato dagli studiosi l’oceano che qui si trovava) crescevano edifici carbonatici, costruiti nel corso di milioni di anni da esseri viventi chiamati bio-costruttori: ricci di mare, spugne, alghe, coralli e molluschi vivevano colonizzando le alture dei fondali marini.

L’idea di coinvolgere i tre artisti lungo il sentiero di Gores de Federa nasce dalla loro attitudine nel modellare la materia e dalla capacità di misurarsi con progetti site-specific attraverso l’uso della scultura e dell’installazione. Arcipelago fossile accoglie la sfida di allestire una mostra d’arte pubblica in un sentiero immerso in un bosco, attraversato da un fiume, determinando una dimensione di relazione fra arte e natura, lungi dalla spettacolarizzazione della visione.

Arte e natura si integrano, le opere sono pensate come “ritrovamenti” accidentali, si manifestano improvvise muovendo nello spettatore la sorpresa e la meraviglia che regalano un crepaccio, uno scorcio mozzafiato o una cascata. Il bosco, come un tempio, accoglie e preserva i lavori degli artisti e svolge un ruolo di nutrimento per la comunità intera.

Fabbrica Del vapore, “Vapore d’Estate”

Fabbrica del Vapore
Fabbrica del Vapore

Fabbrica Del vapore. Fino al 30 settembre la rassegna “Vapore d’Estate”

Due mesi di musica, danza, teatro, cinema e arti visive con il sostegno del Comune di Milano nell’ambito del progetto ‘Spazi al Talento’

Calendario

Fino al 30 settembre la Fabbrica del Vapore ospita la rassegna ‘Vapore d’estate’ con tantissimi appuntamenti organizzati dai laboratori attualmente residenti, sostenuti nella realizzazione dal Comune di Milano nell’ambito del progetto ‘Spazi al Talento’.

La rassegna si snoda in diversi spazi della Fabbrica, al chiuso e all’aperto, e propone eventi di musica, danza, teatro e arti visive capaci di esprimere le peculiarità di tutti e dieci i laboratori promotori che operano in diverse discipline delle arti visive e performative e che, nel 2019, hanno unito le proprie progettualità per costruire la rete ATS Vapore, che ha come capofila Fattoria Vittadini.

Cinque i percorsi tematici della rassegna ‘Vapore d’estate’: musica classica contemporanea, musica jazz/swing/pop, danza, teatro e cinema. Tutti gli eventi sono fruibili gratuitamente ma con prenotazione obbligatoria.

 

Bollate: “Voci in piazza”

voci in piazza
voci in piazza

Si terrà giovedì 16 luglio al Giardino dei Giusti di via Perlasca, alle ore 21, il primo appuntamento con la rassegna musicale Voci in piazza – Cantando sotto le stelle, un progetto musicale già sperimentato con successo lo scorso anno che porterà la musica in quattro diverse piazze della città tra luglio e settembre.

I musicisti Antonio Elia, chitarra e voce, Andrea Bisceglie, sax e voce, Michele Montanaro, contrabbasso e Paolo Tasca, fisarmonica , ci accompagneranno in un viaggio tra musica e parole entrate a far parte della nostra vita, facendoci ritrovare il piacere del cantare insieme, in tutta sicurezza.

L’ingresso è libero ma la prenotazione è obbligatoria e va effettuata inviando una mail a cultura@comune.bollate.mi.it indicando i nominativi dei partecipanti e di eventuali gruppi di congiunti, dichiarando che in base alle disposizioni vigenti tali persone non sono soggette a distanziamento.

Ecco tutti gli appuntamenti:
Giovedì 16 luglio – Bollate, Giardino dei Giusti di via Perlasca
Giovedì 23 luglio – Cassina Nuova via Madonna, ang. Via Pace
Giovedì 3 settembre – Cascina del Sole Piazza Umberto Terracini
Giovedì 10 settembre – Bollate, Parco EXPO

Mare Culturale Urbano: appuntamenti 6-12 Luglio

mcu
mcu

Prosegue “Il Lungomare di Milano”, la programmazione culturale estiva di MARE CULTURALE URBANO. Ad un mese dalla riapertura, il centro di produzione artistica di via G. Gabetti 15 a Milano, ha registrato un grande successo di presenze e numerosi sold-out per gli appuntamenti con gli spettacoli teatrali, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, e con il cinema all’aperto in cuffia.

Anche questa settimana sarà ricca di spettacoli e musica, tra concerti, dj set e karaoke, in una vera e propria “spiaggia in città” con sabbia, ombrelloni, sdraio e tanto altro!

L’ingresso ad ogni evento è gratuito e la prenotazione è fortemente consigliata.

Le proiezioni degli spettacoli teatrali per la rassegna Spazi di teatro e dei film per la rassegna Cinema all’aperto in cuffia si terranno in Piazza Cenni di Cambiamento. È possibile acquistare i biglietti per il cinema in loco oppure online sul sito www.movieday.it/cinema/index?cinema_id=115.

Di seguito gli appuntamenti della settimana dal 6 al 12 luglio:

Martedì 7 luglio, in programma per la serata Stand up comedy, la presentazione del libro “Maledetta primavera” di Massimiliano Loizzi, che insieme a Pippo Civati parlerà del suo nuovo romanzo, in bilico tra satira e poesia.
Alle ore 21.30, in Piazza Cenni di Cambiamento, in diretta dal Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro, Spazi di teatro con la proiezione dello spettacolo “Pane o libertà. Su la testa” di e con Paolo Rossi. Tra parole e musica, l’attore racconterà l’incontro fortunato con grandi maestri del passato – da Enzo Jannacci a Gaber, da Fabrizio De André a Dario Fo – rievocando, attraverso le loro idee e i propri sogni, storie che aiutano a resistere, scegliere e sperare.

Mercoledì 8 luglio, per la rassegna Cernusco Jazz a Mare, in collaborazione con Cernusco Jazz Festival, sul palco di Mare salirà il Liberae PhonocraticaTrio (Stefano De Marchi alle chitarre, Daniele Cortese al basso e Fabrizio Carriero alla batteria).
A partire dalle ore 21.45, cinema all’aperto in cuffia con la proiezione del film premio Oscar “PARASITE” di Bong Joon-ho (vos).

Giovedì 9 luglio torna Raster acustico, la storica rassegna indie di Mare dal successo sempre più affermato. Sul palco saliranno i Susein y Los Pajaritas, che accompagneranno il pubblico in un viaggio per il Latinoamerica con la Cumbia, la Bossa Nova e qualche intermezzo con classici jazz francesi e italiani.
A partire dalle ore 21.45, cinema all’aperto in cuffia con la proiezione del film “PINOCCHIO” di Matteo Garrone.

Venerdì 10 luglio, appuntamento con il Karaoke condiviso da Crociera con Ariele Frizzante e Elton Novara. La migliore e la “peggiore” musica estiva dagli anni 50 a oggi da cantare tutti insieme direttamente dalle sdraio. Le canzoni saranno intervallate da macarena e balli di gruppo sul posto. A partire dalle 21.45, cinema all’aperto in cuffia con la proiezione di “DOPO IL MATRIMONIO” di Bart Freundlich.

Sabato 11 luglio, appuntamento con il dj set di Missin Red, cantante, dj e produttrice che proporrà una selezione musicale ricercata e trascinante, con brani che vanno dall’electro swing alla breakbeat, dal reggae alla tropical bass. Dalle ore 21.30 cinema all’aperto in cuffia con il film d’animazione “LA FAMIGLIA ADDAMS” di Conrad Vernon e Greg Tiernan.

Domenica 12 luglio, alle ore 11.00, per la rassegna Una classica estate al mare, il concerto per clarinetto con Rebecca Comotti e dalle ore 19.30, per il nuovo format La Domenica Italiana, in programma “Teo Manzo canta Guccini”. A partire dalle 21.45 cinema all’aperto in cuffia con la proiezione de “CATTIVE ACQUE” di Rian Johnson.

Il Dj set che non si balla con Emanuele Lazzarini, in programma per lunedì 6 luglio, è stato annullato.

Per tutto il mese di luglio, oltre alla tradizionale cucina offerta dal ristorante, prima e dopo le proiezioni di cinema e teatro, sarà possibile degustare i Bao di Zazà Ramen. Il ristorante di Via Solferino offrirà una deliziosa selezione della specialità asiatica in un vero e proprio Temporary Store, posizionato accanto allo schermo di Piazza Cenni di Cambiamento (aperto dal martedì al sabato, dalle 19.00 alle 23.00).