Paolo Conte, Via con me

PaoloConte_POSTER
PaoloConte_POSTER

Paolo Conte, Via con me è un itinerario ideale con la voce narrante di Luca Zingaretti per raccontare un personaggio eclettico e, per certi versi, misterioso. Una grande storia, non soltanto musicale. È un intreccio di parole, versi e musiche che scattano foto del nostro immaginario attraverso le canzoni, i concerti, gli amici e le riflessioni del grande artista astigiano.

Il regista Giorgio Verdelli ha attinto all’immenso patrimonio dell’archivio personale di Conte, unendolo a materiale realizzato ad hoc: interviste, riprese dei tour internazionali e occasioni di una carriera unica. Con una straordinaria carrellata di testimonianze – Roberto Benigni, Vinicio Capossela, Caterina Caselli, Francesco De Gregori, Stefano Bollani, Giorgio Conte, Pupi Avati, Luisa Ranieri, Luca Zingaretti, Renzo Arbore, Paolo Jannacci, Vincenzo Mollica, Isabella Rossellini, Guido Harari, Cristiano Godano, Giovanni Veronesi, Lorenzo Jovanotti, Jane Birkin, Patrice Leconte, Peppe Servillo – il film si inoltra nel labirinto delle canzoni di Conte, anche quelle scritte per gli interpreti più diversi (Adriano Celentano, Enzo Jannacci, Jane Birkin, Caterina Caselli, Bruno Lauzi), oltre che nel labirinto delle sue passioni (il jazz, l’enigmistica, la pittura, il diritto, il cinema).

Alla base del progetto c’è una lunga intervista “intima” di Verdelli a Paolo Conte, in cui i racconti di personaggi, canzoni e vicende umane mescolano tenerezza, ironia e charme tipici dell’avvocato di Asti che ci accompagnano in una scoperta continua tra il noto e l’inedito, tra le storie, i versi e le canzoni di quello straordinario altrove che è il mondo di Conte.

Paolo Conte, Via con me è prodotto da Sudovest Produzioni, Indigo Film in collaborazione con Rai Cinema e sarà nelle sale italiane solo il 28, 29, 30 settembre distribuito da Nexo Digital in collaborazione con i media partner Radio Capital, MYMovies.it, Rockol.it e con Concerto Music.

Paolo Conte, Via con me – Film documentario

PAOLOCONTEPOSTER
PAOLOCONTEPOSTER

Paragonato dal New York Times a Tom Waits e Randy Newman, Conte è uno dei massimi cantori della provincia del mondo: le sue canzoni visive formano un immaginario atlante dell’anima, del suono e della poesia. Perché Conte ti porta via e ti affascina con uno spettacolo di arte varia, fingendo di passare per caso al Bar Mocambo, mentre una tragedia minima incombe tra il sorriso e una furtiva lacrima.

Ora Paolo Conte, Via con me, il film documentario diretto da Giorgio Verdelli, prodotto da Sudovest Produzioni, Indigo Film in collaborazione con Rai Cinema, arriva in anteprima nella sezione Fuori Concorso della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia per approdare poi nei cinema italiani distribuito da Nexo Digital solo il 28, 29, 30 settembre.

Paolo Conte, Via con me è un itinerario ideale con la voce narrante di Luca Zingaretti per raccontare un personaggio eclettico e, per certi versi, misterioso. Una grande storia, non soltanto musicale. È un intreccio di parole, versi e musiche che scattano foto del nostro immaginario attraverso le canzoni, i concerti, gli amici e le riflessioni del grande artista astigiano.

Arriva al cinema SIBERIA

Siberia_poster_DEF
Siberia_poster_DEF

Dopo essere stato presentato in Concorso alla 70. Berlinale, arriva al cinema dal 20 agosto SIBERIA, l’ultimo film di Abel Ferrara – una produzione Vivo film con Rai Cinema, maze pictures e Piano – che segna una nuova collaborazione tra il regista di Il cattivo tenente e Fratelli, da oltre quarant’anni tra le voci più originali e riconosciute del cinema contemporaneo, e Willem Dafoe, dopo New Rose Hotel, Go Go Tales, 4:44 Last Day on Earth, Pasolini, Tommaso. Un film onirico e coraggioso che è anche un’indagine profonda e pericolosa nell’inconscio del suo protagonista.

In arrivo nelle sale a partire dal 20 agosto (elenco a breve su nexodigital.it), SIBERIA è un viaggio visionario che ci conduce nella vita di Clint, un uomo tormentato che si è ritirato in una baracca isolata tra i ghiacci, nella speranza di ritrovare la serenità. Clint gestisce un piccolo locale, frequentato dai rari viaggiatori di passaggio e dai pochi abitanti della zona. Ma neanche in questo isolamento riesce a trovare pace. Una sera, con la sua slitta e i suoi cani, si mette in viaggio verso il mondo che un tempo conosceva, nel tentativo di affrontare se stesso. Un viaggio nei sogni, nella memoria e nell’immaginazione, alla ricerca della sua vera natura.

SIBERIA è distribuito in esclusiva per l’Italia da Nexo Digital con il media partner MYMovies.it.

Posso.it: nuovi contenuti speciali

Claudia Gerini
Claudia Gerini

Posso.it
Nuovi contenuti speciali: Monica Maggioni, Claudia Gerini, Walter Veltroni e Antonio Cabrini
Musica: Un racconto inedito del mitico Clan Celentano
CEI: consigli per i film della settimana

La piattaforma digitale www.posso.it, ideata da One More Pictures e realizzata da Direct2Brain in collaborazione con RAI COM. RAI e RAI CINEMA, ha un nuovo programma di appuntamenti in esclusiva. Si infittisce, infatti, il calendario dei Contenuti Speciali. Ecco i protagonisti di questa settimana:

Mercoledì 29 aprile

-Alle ore 18,30 e in replica alle ore 21 – Sonetti e Poesie d’amore recitati da Claudia Gerini. L’attrice, protagonista di film cult del cinema italiano, dedica agli utenti di Posso.it alcuni sonetti di Gioacchino Belli e i versi di Wislawa Szymborska, Premio Nobel per la Letteratura.

Giovedì 30 aprile
– Alle ore 18,30 e in replica alle Ore 21 – “Introduzione alla Mindfulness: Stress, come affrontarlo?” E’ il tema dell’incontro con il Dott. Emanuele Caroppo, psichiatra, e il Dott. Raffaele Barsanti, psicologo. In questo periodo di fragilità emotiva come affrontare e gestire le tensioni legate alla quarantena?

Venerdì 1 maggio
– Alle ore 18,30 e in replica alle ore 21 – Monica Maggioni, Amministratore Delegato di Rai Com, intervista Walter Veltroni e Antonio Cabrini sul tema “L’Italia e la sfida”.

Sabato 2 Maggio
– Alle ore 18,30 e in replica alle ore 21 – Sergio Perugini, della Commissione Valutazione Film della Cei, ci indicherà i migliori film della settimana.

I Link al nuovo spot TV sui numeri della piattaforma:
https://we.tl/t-3ZLpfD88eD

I link IOS e Android per scaricare la nuova App POSSO: https://apps.apple.com/us/app/posso/id1508362415?l=it&ls=1
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.axed.posso

Il link alle Foto dei protagonisti:
https://we.tl/t-xe9RKg8suO

Ecco i link allo spot web:

https://we.tl/t-KwRfNQD19x
www.onemorepictures.com
www.d2b.it
www.posso.it

Venezia 76: Trailer “Se c’è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari”

Film "Se c'è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari"
Film “Se c’è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari”

Domenica 1 settembre ore 16:45 presso la Sala Volpi sarà presentato il trailer “Se c’è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari”, un film di Simone Isola e Fausto Trombetta con la partecipazione di Valerio Mastandrea, Alessandro Borghi, Luca Marinelli, Marco Giallini, Silvia D’amico, Giorgio Tirabassi, Marco Risi, Michela Mioni, Francesca Serafini, Giordano Meacci, Francesca D’aloja, Roberta Mattei, Simone Spada, Paolo Vivaldi.

LINK TRAILER: https://urly.it/32hxr
LINK PRESSBOOK: https://urly.it/32hxt

SINOSSI
Vita e cinema sono nella parabola umana di Claudio Caligari due elementi indissolubili. Il film li racconta attraverso le tappe della lavorazione di Non essere cattivo, con le immagini e i ricordi di attori e tecnici di quella troupe/famiglia che si è stretta attorno a lui consentendogli di portare a termine il suo terzo ed ultimo film. “Muoio come uno stronzo e ho fatto solo tre film” (Claudio Caligari).
Verrà presentato domenica 1 settembre alle 16:45 presso la Sala Volpi il documentario “Se c’è un aldilà sono fottuto”. Vita e cinema di Claudio Caligari di Simone Isola e Fausto Trombetta, in Concorso nella sezione Venezia Classici Documentari alla 76a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
Il film, prodotto da Kimerafilm con Rai Cinema e Minerva Pictures, è una lucida e profonda riflessione su uno degli autori più ‘misteriosi’ del nostro cinema, che ci ha lasciato prematuramente con una filmografia di soli tre titoli.
Seguendo le tappe fondamentali della lavorazione della sua ultima fatica, “Non essere cattivo”, il documentario offre il ritratto appassionato di un uomo e di un cineasta che ci ha regalato, con la sua coerenza etica ed estetica, delle opere di grande libertà espressiva.
Ai margini dell’industria, lontano dai riflettori, outsider per scelta (non soltanto sua), Caligari è entrato nel culto raccontando la tossicodipendenza di un gruppo di giovani di Ostia nel suo primo film, “Amore tossico”, presentato alla Mostra di Venezia nel 1983.
Cantore della strada, degli “ultimi”, senza pietismo né commiserazione, il regista è poi tornato dietro la macchina da presa solo quindici anni dopo, nel 1998, portando sullo schermo la violenza di una banda di rapinatori romani con “L’odore della notte”. Protagonisti di quel film Giorgio Tirabassi, Marco Giallini e Valerio Mastandrea. Proprio quest’ultimo, negli anni rimasto legato al regista, lo ha accompagnato nella difficile realizzazione della sua ultima opera, presentata postuma sempre a Venezia, accolta da applausi e lacrime.