Il Museo volante a San Martino a Ceresara

l Museo volante - Raduno a Ceresara
l Museo volante – Raduno a Ceresara

Il Museo volante: questo il titolo dell’affascinante e inconsueto raduno che si terrà il 3 giugno 2018 dalle 10 al tramonto all’aviosuperficie di San Martino a Ceresara (Mantova).

Sarà alla lettera un vero proprio museo volante nei cieli, dato che vi parteciperanno rari e preziosi aerei storici che si libreranno in volo sopra il campo. Si potranno ammirare alcuni dei velivoli che furono di proprietà dell’imprenditore bresciano Luciano Sorlini (1925-2015), appassionato del volo, oltre che grande collezionista d’arte.

Saranno inoltre presenti altri aerei di notevole interesse storico di proprietà della figlia Silvia Sorlini e del marito Giovanni Marchi, organizzatori dell’evento, e di soci del sodalizio HAG, Historical Aircraft Group.

Il raduno, giunto alla sua terza edizione, è posto sotto l’egida del Comune di Ceresara, della Luciano Sorlini spa e si avvale della collaborazione dell’Historical Aircraft Group.

Il raduno, giunto alla sua terza edizione, è posto sotto l’egida del Comune di Ceresara, della Luciano Sorlini spa e si avvale della collaborazione dell’Historical Aircraft Group. Tutti gli aerei storici che vi parteciperanno sono perfettamente funzionanti.

Il pubblico poterà vederli allineati sulla pista e in volo, dato che atterreranno e decolleranno durante tutta la giornata. Inoltre saranno organizzate visite guidate, durante le quali gli stessi piloti e proprietari sveleranno storie, aneddoti e segreti dei veicoli.

Le passioni di Luciano Sorlini: il volo e l’arte
Il nucleo principale degli aerei che parteciperanno all’evento appartengono alla collezione creata da Luciano Sorlini, che sin da ragazzo si avvicinò al mondo del volo partecipando ai corsi di aeromodellismo tenuti dalla R.U.N.A (Reale Unione Nazionale Aeronautica) costruendo quindi svariati aeromodelli.

Conseguì il Brevetto di Volo nel 1952 e nel 1956 ottenne, primo pilota civile non professionista in Italia, l’abilitazione al volo strumentale (questo tipo di abilitazione consente, su aerei opportunamente strumentati, di volare in assenza di visibilità).

Partecipò anche a numerose gare aeree tra le quali il Giro Aereo di Lombardia, l’Esaveneto e il Giro di Sicilia qualificandosi sempre tra i primi.

Luciano Sorlini non ebbe solo la passione per il volo, ma anche per l’arte: la Collezione Sorlini è oggi completamente esposta nel MarteS Museo d’Arte Sorlini che è aperto dal 31 marzo 2018 a Calvagese della Riviera (www.museomartes.com).

I volontari dei City Angels a Rimini per il loro raduno annuale

Riminispiaggiabracciaalzate
Riminispiaggiabracciaalzate

I volontari dei City Angels scelgono Rimini per il loro raduno annuale. Centinaia di volontari da tutta Italia e dalla Svizzera confluiranno in città sabato 11 e domenica 12 novembre per il momento più importante della vita associativa: il raduno generale. I lavori del raduno si svolgeranno sabato pomeriggio e domenica mattina in un salone concesso dal Comune di Rimini: si tratta della Sala Comunale Celle di via XXIII Settembre 1845, al numero 124.

Il sabato pomeriggio sarà dedicato alla formazione, mentre la domenica mattina i volontari più meritevoli verranno premiati con il “basco d’oro” o il “basco d’argento”. Sabato sera i volontari saranno ospiti della discoteca Monamour.
I volontari verranno ospitati a prezzo politico negli hotel della famiglia Cimino. Tra cui il Britannia, che ogni inverno ospita decine di senzatetto.

I City Angels, volontari di strada d’emergenza, sono stati fondati a Milano nel 1994 da Mario Furlan, giornalista e docente universitario di Motivazione e Crescita Personale. Oggi sono presenti in 18 città italiane e a Lugano, in Svizzera, con oltre 500 volontari, di cui il 50,6% sono donne. A Rimini i City Angels assistono i senzatetto e i cittadini in difficoltà dal febbraio 2012.

1° Raduno Nazionale organizzato dal Vespa Club Canale Monterano

raduno alle Terme di Stigliano
raduno alle Terme di Stigliano

Per tutti gli appassionati della mitica Vespa il 22 maggio è una data da non perdere. Il locale Vespa Club Vacanza Romane organizza il 1° Raduno Nazionale Canale Monterano. L’evento è già stato presentato ufficialmente nella splendida cornice delle Terme di Stigliano per l’occasione, oltre alla presentazione del programma della manifestazione sono state consegnate dal presidente del Club Vacanze Romane Luigi Aiale targhe di riconoscimento per la collaborazione al sindaco di Canale Monterano Angelo Stefani e al presidente dell’Università Agraria di Canale Monterano Fulvio Magagnini.

“Il raduno – sottolinea il sindaco Stefani – oltre ad essere un evento di socializzazione importante si rileva anche una occasione straordinaria per la promozione del territorio”.
L’appuntamento è in piazza del Campo (Comune) dove sono attese oltre duecento Vespe. Il corteo poi partirà per un giro turistico che interesserà tra le altre cose il Museo Storico dell’Aeronautica di Vigna di Valle.

Ad accompagnare la manifestazione un prezioso opuscolo nel quale, si racconta la storia di questo veicolo immortalato, tra le altre cose, nella celebre pellicola con Gregory Peck e Audrey Hepburn a spasso per Roma.
“Il 23 aprile 1946 – si legge – la Piaggio & C. spa deposita il brevetto per ‘motocicletta a complesso razionale di organi ed elementi con telaio combinato con parafanghi e cofano ricoprenti tutta la parte meccanica’”. Esce la prima Vespa 98cc. Ed il mito comincia.

Straordinaria apertura per il Melloblocco 2016 con il Reel Rock Film Tour

Reel Rock al Melloblocco 2016
Reel Rock al Melloblocco 2016

Melloblocco 2016, il più grande raduno di bouldering e arrampicata del mondo, in programma in Val Masino dal 5 all’8 maggio, inizia a svelare il suo ricco programma. Partendo dal Reel Rock e dalla proiezione dei migliori film di avventura e arrampicata dell’anno: solo quattro gli appuntamenti in Italia e uno proprio in Val di Mello, giovedì  5 maggio alle ore 20:30, al Centro polifunzionale della montagna.

Pareti immense, lavoro di precisione in montagna e storia dell’alpinismo: il Reel Rock Film Tour vi porta avventure entusiasmanti, piene di adrenalina e grandi momenti di arrampicata. Creato nel 2006 dai registi Josh Lowell (BIG UP Productions) e Peter Mortimer (Sender Films), tra i produttori più famosi al mondo, porta i migliori film di arrampicata a un pubblico live in tutto il pianeta.

I film in programma al Melloblocco 2016:
A Line Across The Sky. La traversata del Fitz Roy è uno tra i traguardi più ambiti dell’alpinismo moderno. Un viaggio mozzafiato lungo sette cime diverse e quasi 4000 metri di arrampicata. Alex Honnold e Tommy Caldwell hanno anche capito che il tempo in Patagonia non è proprio come in California.

Dawn Wall: First Look. L’epico rush finale di Tommy Caldwell e Kevin Jorgeson per liberare il Dawn Wall ha fatto storia. Ha segnato la conquista arrampicatoria di una generazione e ha stregato il mondo intero, Reel Rock 10 vi presenta immagini esclusive dei momenti salienti durante il passo chiave della via.

Dean Potter Tribute. Dean Potter era l’avventuriero del verticale più iconico della sua generazione. Ha fatto parte delle famiglia del Reel Rock sin dal primo giorno, partecipando a film di culto come First Ascent, Fly or Die, The Nose e Valley Uprising. In seguito alla sua tragica morte lo scorso maggio, il tour gli renderà omaggio.

High and Mighty. High Ball Bouldering, dove una caduta potrebbe avere gravissime conseguenze, non è per i deboli di cuore. Aggiungete al tutto un altissimo livello di difficoltà e le cose potrebbero sfuggire di mano. Seguite la battaglia epica di Daniel Woods alla conquista della paura, mentre scala il blocco simbolo dell’High Ball, The Process.

Showdown at Horseshoe Hell. 24 ore di Horseshoe Hell (24HHH) è l’evento più selvaggio nel mondo dell’arrampicata, un mix di ultramaratona e Burning Man dove gli scalatori d’élite e novellini si sfidano sino all’ultimo in una lotta tra acido lattico e birra. Scherzi a parte, si tratta di una vera gara. Il team di Nic Berry e Mason Earle potrà reggere il confronto con il grandissimo Alex Honnold?

Intanto si conferma la vocazione internazionale del raduno in Val Masino, con oltre il 15% dei pre-iscritti stranieri, con Germania, Svizzera e Regno Unito a farla da padrone, mentre tra gli italiani i più numerosi sono milanesi, seguiti da romani e genovesi. E per tutti loro il Reel Rock sarà eccezionalmente gratuito.
L’organizzazione rinnova l’invito per chi avesse anche solo l’intenzione di partecipare alla manifestazione di prescriversi su melloblocco.it/preiscrizione per potere preparare al meglio la logistica.

L’Italia in raduno a Roma prepara la sfida con la Scozia

itlrugby rugby
Torna a radunarsi al “Giulio Onesti” di Roma l’Italrugby di Jacques Brunel che sabato 27 febbraio (ore 15.25, diretta DMAX e DeejayTV dalle 14.45) scenderà sul prato dello Stadio Olimpico di Roma per affrontare la Scozia nella terza giornata dell’RBS 6 Nazioni.

I trentuno Azzurri convocati dal CT per la sfida agli highlanders, come l’Italia ancora a caccia dei primi punti nel Torneo, si sono ritrovati questa sera nella Capitale e da domattina saranno al lavoro in vista della loro seconda ed ultima uscita davanti al pubblico di casa: quarta e quinta giornata, infatti, vedranno Parisse e compagni di scena a Dublino contro l’Irlanda campione in carica (12 marzo) ed infine al Millennium di Cardiff contro il Galles il 19 marzo.

Assenti giustificati al ritiro di questa sera, dopo gli impegni pomeridiani nella Premiership inglese, il centro degli Exeter Chiefs Michele Campagnaro ed il seconda linea dei Newcastle Falcons Joshua Furno: entrambi si aggregheranno al gruppo nella giornata di domani.

Dopo il caloroso abbraccio ricevuto in preparazione alla partita di domenica scorsa contro l’Inghilterra, con oltre mille spettatori all’allenamento aperto del 10 febbraio, gli Azzurri torneranno in settimana ad incontrare i propri fans: martedì 23 febbraio dalle 18.30 circa, presso la Birreria di Eataly Roma Ostiense, la squadra al completo parteciperà ad un incontro aperto a tutti gli appassionati, per preparare insieme il match che segna il giro di boa dell’RBS 6 Nazioni 2016.