Bollate. RSA Giovanni Paolo II, aggiornamento esito tamponi

Rsa Giovanni Paolo II
Rsa Giovanni Paolo II

Bollate. RSA Giovanni Paolo II, aggiornamento esito tamponi

Prosegue l’attività di controllo e monitoraggio degli ospiti e del personale della RSA Giovanni Paolo II. Nei giorni scorsi sono stati consegnati gli esiti dei tamponi eseguiti sulle due persone, temporaneamente collocate in isolamento, che erano risultate positive al test. I due ospiti, completamente asintomatici, erano stati spostati in una camera singola, in una zona della casa di riposo isolata dal resto della struttura, continuamente monitorati, assistiti e sottoposti, dietro prescrizione medica, ad adeguate cure.
I risultati dei tamponi sono stati, per la seconda volta, negativi per cui è stato possibile interrompere l’isolamento e riammettere i due ospiti alla vita di comunità essendo, oltretutto, in buone condizioni di salute.
È risultato negativo, ad eccezione di due lavoratori in attesa dell’esito, anche il personale sottoposto a doppio tampone di controllo in RSA che, di conseguenza, ha potuto riprendere regolare servizio.
Gaia Servizi e l’Amministrazione comunale “ringraziano la coop. Àncora – gestore dei servizi socio-sanitari della RSA – per l’alta professionalità dimostrata dal proprio personale in questi mesi che hanno portato, purtroppo, agli onori della cronaca, situazioni con conseguenze drammatiche di altre strutture sanitarie per anziani. A Bollate, invece, tutto si è risolto per il meglio e gli ospiti sono stati preservati da eventi funesti”.
Nelle prossime settimane continuerà il monitoraggio delle attività e dei servizi e saranno introdotte novità per quanto concerne il rapporto ospiti/famigliari.

Bollate: “La città dei giovani”

La città dei giovani
La città dei giovani

Bollate. Al via la raccolta di idee giovani per abbellire la città
Si chiama “La città è dei giovani” è un progetto pensato per dare spazio alla partecipazione attiva dei giovani alla vita sociale e politica delle città dove vivono. Una possibilità in più per proporre e progettare idee e per veder concretizzate azioni di riqualificazione e abbellimento della città, con l’obiettivo di rendere più funzionali gli spazi urbani.

Il progetto comincia con un monitoraggio per conoscere il pensiero dei giovani dai 15 ai 30 anni in merito alle città dove vivono e per raccogliere idee e proposte su possibili interventi di rigenerazione e valorizzazione.

Realizzato con il contributo di Regione Lombardia “La città è dei giovani” e in collaborazione con Anci Lombardia, il progetto vede la partecipazione di quattordici soggetti con capofila il Comune di Garbagnate Milanese. Oltre ai Comuni dell’Ambito Territoriale (Baranzate, Bollate, Cesate, Novate Milanese, Paderno Dugnano, Senago e Solaro), partecipano Fondazione Archè; Cooperativa TreEffe; la Comunità Pastorale Santa Croce con i suoi Oratori e la Parrocchia SS Eusebio e Maccabei di Garbagnate; Afol Metropolitana con il CFP di Cesate; Azienda Consortile Comuni Insieme per lo Sviluppo Sociale; Associazione Settebellezze.

Per partecipare al monitoraggio è necessario compilare il questionario pubblicato sul sito del Comune nella notizia dedicata

Link questionario: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScyduvnEV6IAkMQ1sU-lx1YONgmMBsg2PcDkWeRIHEang7HJA/viewform