“PFM CANTA DE ANDRÉ – Anniversary”

Foto_musicisti_PFM canta De André Anniversary_crediti Orazio Truglio
Foto_musicisti_PFM canta De André Anniversary_crediti Orazio Truglio

A causa dell’emergenza sanitaria e alla luce delle relative disposizioni governative in tema di salute pubblica, sono state RINVIATE A MARZO le ultime date del fortunatissimo tour “PFM canta De André – Anniversary” previste per settembre 2020 a Milano, Brescia e Padova.

Queste le nuove date del tour “PFM canta De André – Anniversary” (organizzato da D&D concerti con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De André):

8 marzo 2021 – MILANO – Teatro dal Verme (recupero data del 28 settembre 2020)
12 marzo 2021 – BRESCIA – Gran Teatro Morato (recupero data del 25 settembre 2020)
13 marzo 2021 – PADOVA – Gran Teatro Geox (recupero data del 26 settembre 2020)

I biglietti già acquistati per gli show previsti per settembre 2020 rimangono validi per gli show di marzo 2021.

“PFM canta De André – Anniversary” come in precedenza avrà sul palco una formazione spettacolare con due ospiti d’eccezione: Flavio Premoli (fondatore PFM) con l’inconfondibile magia delle sue tastiere e Michele Ascolese, storico chitarrista di Faber.

Andaras Traveling Film Festival

andaras-film-festival
andaras-film-festival

L’ANDARAS Traveling Film Festival annuncia gli ospiti e i giudici della seconda edizione del festival estivo sul cinema di viaggio che si tiene a Fluminimaggiore (CA) dal 19 al 24 agosto 2020.
Compongono la giuria: Federico Geremicca, giornalista, vicedirettore de La Stampa; Elena Lai, segretaria generale CEPI e responsabile di Europe Analytica; Saverio Pesapane, fondatore di Premiere Film Distribution, vincitore, tra i tanti e prestigiosi premi, anche di un Oscarcon il corto “The Silent Child”; la regista Giovanna Taviani, e Francesca Schianchi, giornalista de La Stampa e tra i protagonisti di Propaganda Live su La7.

Tra i primi ospiti confermati in questa seconda edizione: Alessandro Gandolfi, uno dei fotoreporter italiani più conosciuti nelmondo,; la filmaker, regista e antropologa Lisa Camillo; lo scrittore e guida paralimpicaLino Cianciotti e la cantante Claudia Aru.

Protagonisti indiscussi di ogni edizione i film in gara, 26 i finalisti di quest’anno con opere provenienti da Iran, Svezia, Giappone, Russia , Usa, Uk, Canada, Macedonia,Colombia , Norvegia oltre che dall’Italia.

Sarà un’edizione coraggiosa, responsabile e rinnovata dall’applicazione delle misure di sicurezza previste dai protocolli anti-Covid, si terrà infatti interamente all’aperto e in riva al mare, ma che manterrà intatta la sua vocazione politica e sociale.

Ovvero, quella di promuovere un territorio unico nella già grande bellezza della Costa delle miniere, nel sud Ovest della Sardegna, svincolando un piccolo e affascinante borgo come Fluminimaggiore dal suo secolare isolamento geografico e sociale attraverso la magia del cinema di viaggio; quest’ultimo inteso non solo come spostamento fisico ma anche come stato d’animo, ricerca, conoscenza di sé e degli altri, testimonianza, punto di partenza di ogni arrivo.

Bollate: RSA Giovanni Paolo II, niente Covid19

RSA-Bollate
RSA-Bollate

Gli ospiti della Residenza sanitaria Giovanni Paolo II di Bollate stanno bene ”non evidenziano criticità e nessuno presenta sintomi riconducibili al Covid19”. In più: “Il numero di decessi dall’inizio dell’emergenza ad oggi è in linea con quanto registrato gli anni scorsi. Nessun decesso in struttura è imputabile a Covid19”.

Dice così la relazione redatta da Gaia Servizi, gestore della struttura, consegnata al Comune su esplicita richiesta del Sindaco Francesco Vassallo con l’obiettivo di fare il punto sulla salute e sulle misure adottate nella struttura per impedire la diffusione del Coronavirus tra gli ospiti.

“Un’ottima notizia – commenta il Sindaco – che però è il risultato anche di scelte attente e preventive messe in atto dalla direzione partita con grande anticipo nell’attuazione delle misure di contenimento e di attenzione agli ospiti”.

 

Elena Sofia Ricci, J-Ax, Parodi e Diana Del Bufalo, ospiti di Verissimo

SILVIA TOFFANIN 1 FEBB
SILVIA TOFFANIN 1 FEBB

Sabato 1 febbraio, alle ore 16.00, appuntamento ricco di ospiti e sorprese con Verissimo.

Prima intervista a Verissimo per Elena Sofia Ricci, una delle attrici più amate del cinema e della tv italiana.

Ventisei anni di carriera e più di 55 dischi di platino: in studio si racconta J-Ax.

Prima del suo debutto domenica su Italia1 con il nuovo programma “Enjoy – Ridere fa bene”, Diana Del Bufalo risponde, per la prima volta, alle dichiarazioni fatte proprio a Verissimo da Paolo Ruffini sulla fine della loro storia d’amore.

Verissimo è nato con lei. Per ripercorrere la sua lunga carriera sarà ospite Cristina Parodi.

E ancora, spazio al cinema con Vinicio Marchioni e Massimiliano Gallo, protagonisti del film “Villetta con ospiti”.

Insieme hanno la bellezza di oltre 4milioni di followers: a Verissimo la coppia social formata da Beatrice Valli e Marco Fantini.

Roberto Benigni a Sanremo: richieste “folli”

Benigni-Sanremo
Benigni-Sanremo

Ancora non si spegne la polemica sull’infelice presenza di Junior Cally al 70esimo Festival di Sanremo- che in maniera inequivocabile ha rimediato dagli utenti un sonoro NO- e già segue unanime un moto di indignazione che si è levato nel Paese e che non ha riguardato soltanto i telespettatori cattolici ma la più generale opinione pubblica che trova semplicemente assurda la richiesta che Roberto Benigni- sfruttando la sua popolarità- ha chiesto al servizio pubblico.
L’Aiart chiede trasparenza sui compensi di conduttori e ospiti. “I cittadini- precisa l’associazione spettatori cattolici- che dovrebbero essere l’unico editore della Rai- hanno diritto a precise e pubbliche spiegazioni sui presunti e spropositati cachet”.

“Ci auguriamo che l’ad Fabrizio Salini deciderà con responsabilità e consapevolezza dimostrando, sotto i riflettori dell’Ariston, di avere ascoltato le segnalazioni dei telespettatori”. Giovanni Baggio, presidente nazionale Aiart, commenta così la notizia- tutta da confermare- sui compensi di conduttori e ospiti dell’imminente edizione del Festival di Sanremo.

“Sarebbe un pugno in faccia- prosegue Baggio- alle molte famiglie che non arrivano a fine mese e ai molti anziani pensionati che percepiscono 700 euro al mese”
“Cifre assurde-conclude il presidente- che indicano una vergognosa distanza dalla realtà e il segno di decenza di ‘personaggi’ che di spettacolare hanno solo le richieste”