Panda a Ecomondo

Panda a Ecomondo
Panda a Ecomondo

Recupero di energia e di materiali, sinergia con aziende e università per incentivare ricerca e innovazione nel segno della sostenibilità e dell’economia circolare applicata al settore idrico. Gruppo CAP porta a Ecomondo, la fiera internazionale di riferimento nella green e circular economy, tutte le sue ultime iniziative per promuovere la #waterevolution, lo scenario in cui l’acqua sarà centrale nello sviluppo delle nostre smart cities, sempre più green e intelligenti.

“La rivoluzione dell’acqua è sempre più connessa a sofisticate applicazioni e processi di conversione, che mirano a dare nuova vita ai prodotti di scarto seguendo un processo sostenibile e attento all’ambiente, spiega il presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP, Alessandro Russo. Ma tale processo, per avere buon esito, ha bisogno delle migliori sinergie, connesse in un sistema di networking e sharing knowledge. Ecco che allora davvero gli scarti per un settore diventano opportunità per un altro”.

Speciale testimonial dell’impegno di Gruppo CAP nell’innovazione legata ai progetti di economia circolare è la Panda #Biometanow, capace di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 97%, che torna a Rimini per il secondo anno come icona della sostenibilità e della conversione degli scarti in energia pulita. L’auto era stata la protagonista del progetto annunciato lo scorso anno: riuscire a sfruttare l’acqua per alimentare il motore di un’automobile. Missione compiuta, ora si passa alla fase operativa.

Il 7 novembre infatti si concluderanno i lavori per la realizzazione dell’impianto di produzione di biometano estratto dai fanghi reflui dell’impianto di Bresso-Niguarda, periferia nord di Milano. Sarà così possibile produrre biometano su scala industriale, per un totale di oltre 341.640 kg, sufficienti ad alimentare 500 veicoli per 15 mila km all’anno: 7.500.000 km percorribili complessivi, equivalenti a quasi 200 volte la circonferenza della Terra.

Avviato nel 2016 con il supporto scientifico del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e la collaborazione tecnologica di FCA (Fiat Chrysler Automobiles), quello di Gruppo CAP è uno dei primi casi nel panorama italiano di progetto di trasformazione degli impianti di depurazione in bioraffinerie.

La Panda parte domani, 7 novembre, per fare un giro in città alla scoperta dei luoghi della mobilità green, guidata da Roberto Sposini, responsabile divisione automotive di Lifegate.

Oggi 6 novembre, la giornata di apertura inizia proprio con un intervento di Gruppo CAP sulla valorizzazione dei fanghi di depurazione, toccando tutti gli aspetti normativi e sanitari. È questo il primo di una serie di approfondimenti da parte della monotutility pubblica che vuole riflettere su un argomento oggi più che mai oggetto di attenzione e dibattito anche da parte dell’opinione pubblica. Il pomeriggio è invece dedicato alle emissioni odorigene e a tutti gli interventi messi in campo da Gruppo CAP per deodorizzare i luoghi di depurazione.

Domani 7 novembre l’attenzione si sposta invece sulla conferenza dal titolo “L’innovazione al servizio dell’ambiente: esperienze di simbiosi industriale, sinergie e incubazione”. L’incontro, organizzato alle 13.30 in piazza delle Utilities in collaborazione con +Community, intende raccontare come nascono e crescono esempi concreti di sinergia alla ricerca di modelli di business che incrocino le attività di soggetti diversi valorizzando spazi, competenze, prodotti e scarti che, nella simbiosi fra settori diversi un tempo non comunicanti, acquistano invece nuova vita e recuperano valore da restituire al territorio.

In questo contesto Gruppo CAP presenterà alcune esperienze recenti: l’accordo con Novamont per attività di ricerca congiunta in tema di prolungamento della vita dei prodotti e di recupero di materiali e la collaborazione con Danone, che prevede di utilizzare gli scarti organici per alimentare gli impianti per la produzione di biogas.

Per poi dedicare un focus sul progetto di incubazione di startup all’interno del Centro Ricerche in Idroscalo, che ospiterà in Salazzurra la canadese Rainmaker Enterprise per individuare i siti ottimali per scavare nuovi pozzi nel Darfur da equipaggiare con pompe e pannelli solari.

Camminata Italiana

camminata italiana
camminata italiana

Il 7 aprile, da piazza Duomo di Firenze è partita una maratona diffusa lungo l’Italia per promuovere il benessere della persona secondo le politiche europee in materia di salute; per favorire la diffusione del concetto di attività fisica e sport come strumenti fondamentali di crescita personale e collettiva.

Giovanni Malagutti, 62 anni, psicologo, criminologo e imprenditore sociale, percorrerà a piedi 11 regioni italiane, facendo tappa in 60 località per sollecitare la riflessione delle persone su aspetti che toccano la loro quotidianità. Dalla salute ai fenomeni migratori, fino alla difesa dei Diritti dei bambini.

Fondatore di Alfaomega Associazione Volontari per l’assistenza di persone affette da HIV-AIDS e presidente di Fondazione Malagutti onlus per l’accoglienza di bambini vittime di abusi e maltrattamenti, Malagutti ha deciso di mettersi in cammino per sperimentare una nuova modalità di sensibilizzazione e networking.

In 36 giorni di cammino, l’interesse nei confronti di questa iniziativa sociale sta crescendo quotidianamente; le amministrazioni comunali delle località in programma continuano a dare il proprio appoggio e a confermare la vicinanza agli intenti alla base di questo progetto, attraverso la concessione del patrocinio e dei momenti di accoglienza riservati al dott. Malagutti: Sindaco di Firenze Dario Nardella, Sindaco di Messina Renato Accorinti, Sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, Sindaco di Matera Raffaello Giulio De Ruggeri e tanti altri di città e località minori.

Percorrere 11 regioni è un’occasione unica per conoscere profondamente il nostro Paese, soprattutto grazie all’incontro delle persone con le quali si è riusciti a creare un legame fatto di valori comuni e condivisi.

La Camminata andrà avanti ancora fino al 3 giugno: nelle ultime tre settimane la strada del ritorno prevede di passare per Napoli, Latina, Roma, Siena, Pisa, Pistoia, Bologna, Modena, Reggio Emilia per arrivare a Mantova.

Tutti coloro che lo desiderano potranno unirsi al percorso, anche per brevi tratti, e diventare ambasciatori di benessere, stimolatori di iniziative e progetti per la propria città. Oppure per partecipare e condividere un’esperienza unica.

“Camminata Italiana” sarà un’occasione per promuovere la riscoperta del valore delle realtà locali e dei territori; per innescare cambiamenti positivi nella società promuovendo il confronto e la creazione di reti tra enti, associazioni e cittadini.

Per chi non potrà unirsi al percorso, la possibilità di partecipare simbolicamente all’iniziativa acquistando la pettorina ufficiale sul sito www.camminataitaliana.it dove saranno pubblicati tutti gli aggiornamenti giornalieri dell’avventura.

Per informazioni:
Fondazione Malagutti onlus
Via dei Toscani 8
46010 Curtatone (MN)
Tel. 0376 49951

info@fondazionemalagutti.onlus.it
Segui “Camminata Italiana”!
www.camminataitaliana.it
https://www.facebook.com/camminataitaliana/

TecnoApp

TecnoApp
TecnoApp

TecnoApp si trova nella piazzetta soprelevata di via Repubblica 15, a Novate Milanese

L’attività si occupa di vendita ed assistenza di materiale informatico e telefonia, ed effettua anche interventi a domicilio.

Nel suo interno si trovano anche accessori di telefonica e uno dei servizi aggiuntivi è la configurazione e assemblaggio di  Pc Gaming (pc da gioco)

Sono disponibili anche stampanti, dalle più semplici alle “All in one” e i loro accessori come cartucce, toner

Si trovano anche Tablet, Notebook, diversi modelli

Altri servizi sono quelli di Networking e assistenza Software /Hardware

TecnoApp

Via Repubblica, 15
20026 Novate Milanese (Mi)
Tel. 02.47766006

www.tecnoapp.eu

Mail:  info@tecnoapp.eu

Profilo Facebook

 

I.P.