Obihall Firenze: Peter Bence

Peter Bence
Peter Bence

Il suo punto di forza? Abbattere le barriere tra classica e pop: uno stile moderno che porta il pianoforte ad un nuovo livello, ispirando giovani generazioni di musicisti e amanti della musica di tutto il mondo.

Ex enfant prodige, formazione accademica, Peter Bence approda, con il suo pianoforte, venerdì 7 dicembre all’Obihall di Firenze, ultima tappa del nuovo tour italiano, previsto per la scorsa primavera e poi posticipato: a tale proposito ricordiamo che restano validi i biglietti che riportano la data del 23 maggio.

I biglietti (posti numerati da 28 a 40 euro) sono in prevendita nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804) e online su www.ticketone.it (tel. 892.101). Info tel. 055.667566 – 055.6504112 – www.bitconcerti.it.

Occasione unica per vedere da vicino il talento dell’artista ungherese, sul palco con uno straordinario show tra arrangiamenti crossover e composizioni originali inedite.

Acoustic Nights Live: Kylie Minogue

Jack Savoretti - Photo Dino Buffagn
Jack Savoretti – Photo Dino Buffagn

Kylie Minogue, oltre a Imelda May – già annunciata sui social – sarà il grande ospite internazionale del Grand Finale dell’“Acoustic Nights Live” di Jack Savoretti il 25 luglio nella meravigliosa cornice del Teatro La Fenice di Venezia (ingresso a partire da 35 euro – prevendite su www.ticketone.it, www.teatrolafenice.it e in tutti i punti vendita Venezia Unica e call center Hellovenezia 041.2424) nell’ambito dell’XI edizione di Venezia Jazz Festival, firmata da Veneto Jazz.

Jack Savoretti salirà sullo storico palcoscenico con una formazione speciale, per la prima ed unica volta: al quintetto che lo ha accompagnato in questo tour, composto dal chitarrista Pedro Vito Vieira De Souza, il pianista Nikolaj Torp Larsen e – direttamente dalla band di Paolo Conte – Francesca Gosio al violoncello e Piergiorgio Rosso al violino, si aggiungeranno altri musicisti di fama internazionale, ospiti a sorpresa che contribuiranno a rendere questo evento unico ed irripetibile.

Kyle Minogue ha già duettato con il cantautore italo-inglese e l’ha chiamato a cantare con lei nel suo nuovo disco “Golden” (Bmg/Warner) all’interno del brano “Music’s Too Sad Without You” scritto a quattro mani dai due artisti.

Il progetto nasce dopo il successo di “Sleep No More” e dell’edizione speciale “Sleep No More – special edition” (Bmg Rights Management/Warner), che comprende un secondo disco contenente rare e inedite versioni acustiche di brani del repertorio del cantautore italo-inglese.

Christian Tipaldi: “Soundtracks” – nuovo album

BookNYC - 09_Christian Tipaldi - Crediti Dima Bazak NYC (2
BookNYC – 09_Christian Tipaldi – Crediti Dima Bazak NYC (2

Martedì 26 giugno alle ore 18.00 il compositore e pianista romano CHRISTIAN TIPALDI presenterà il suo nuovo album, “SOUNDTRACKS”, con un esclusivo showcase presso il Mondadori Megastore Duomo di Milano, accompagnato da alcuni dei musicisti che hanno realizzato insieme a lui questo nuovo progetto discografico: Maurizio Solieri, Ricky Portera, Cicci Bagnoli, Claudio “Gallo” Golinelli, Daniele Tedeschi, Luca Martelli, Sergio Ascheris, Fabrizio Foschini e Davide Vicari.

Pubblicato lo scorso 15 giugno nella versione fisica con uno speciale cofanetto con cd+dvd+booklet 40 facciate e in vinile a tiratura limitata in Italia e in uscita il 29 giugno anche in digital download e su tutte le piattaforme streaming mondiali, “SOUNDTRACKS” (All Areas Production/Believe) contiene 11 brani incredibili registrati tra New York, Los Angeles e Pieve di Cento a Ferrara e vanta una serie di musicisti che sono stati scelti dall’artista proprio per raggiungere una perfezione e qualità di sound incredibile.

«SOUNDTRACKS è un concept album, ispirato alla città di New York, protagonista con le sue vedute notturne e dettagli che la rendono costantemente un turbinio di sensazioni ed emozioni difficili da dimenticare – racconta Christian Tipaldi – nel disco hanno suonato per la prima volta insieme, grandissimi musicisti di caratura mondiale italiani e americani, rendendolo un prodotto discografico incredibilmente potente e libero da ogni regola commerciale».

“Napoli Evolution” primo album di Sara Tramma

Sara Tramma
Sara Tramma

Sara Tramma, carismatica cantautrice partenopea, debutta con il suo album da solista intitolato “NapoliEvolution” prodotto ed edito da Suono Libero Music di Nando Misuraca e distribuito sul circuito nazionale da Halidon (che curerà anche la versione digitale per il mercato internazionale).

Il singolo di lancio, “Popolo Anarchico”, è un brano dedicato ai migranti: “La popolazione di Napoli non è più quella di venti anni fa, – racconta Sara Tramma – camminando per le strade si scopre una mescolanza di colori, tradizioni e sapori. Gli scugnizzi napoletani si mischiano ad altre etnie e questa situazione è una realtà non un fenomeno circoscritto. – Poi, con gli occhi velati di tristezza, continua – Il pensare ai barconi di migranti che giungono sulle nostre coste in cerca di una vita migliore è stata fonte di ispirazione per questa canzone che ho voluto raccontare anche attraverso le contaminazioni musicali di questi popoli. Abbiamo utilizzato i ritmi e i cori tipici africani alla ricerca di sonorità che fossero mediterranee e rappresentative del sud del mondo. – La cantautrice poi conclude – Tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo desiderato di essere altrove, di viaggiare e di volare con la fantasia verso mete sconosciute. Loro in più sono costretti a fuggire dalla fame e dalla guerra. Tutti per indole abbiamo in realtà un cuore migrante”.

Il brano, dal sound meticcio vede la direzione artistica di Nando Misuraca e la partecipazione di due straordinari musicisti, Corrado Calignano al basso e Vincenzo Palumbo alle chitarre.

Il singolo “Popolo Anarchico” segue altri due brani che hanno ottenuto un ottimo riscontro di pubblico e critica e che precedevano l’album, “Sacra e Profana” e “Canzone d’ammore”, quest’ultimo, un omaggio alla musica folk di cui Sara Tramma è stata esponente, nei Musicanova al fianco di Eugenio Bennato e di Carlo D’Angiò (a cui il brano è dedicato), fino a quando non ha deciso di intraprendere la carriera da solista.

“NapoliEvolution” è una raccolta di dieci brani tra passato e presente, che parte da Napoli per raccontare i “Sud” di tutto il mondo, mescolando il sacro e profano insiti nell’anima più profonda della cantautrice partenopea Sara Tramma: “Nasco come cantante folk, il mio percorso musicale mi ha portato a mescolare il mio stile con quello di tanti altri bravissimi artisti con cui ho collaborato. Questo album e le sue canzoni è figlio di questo percorso d’evoluzione che da interprete mi ha portato ad essere autrice di me stessa”.

La Tramma in carriera può vantare numerose collaborazioni eccellenti. Tra queste, oltre ai già citati Eugenio Bennato e D’Angiò, si annoverano Massimo Ranieri ed il Maestro Roberto De Simone.
Tanti i musicisti professionisti che hanno preso parte al progetto tra questi Edo Puccini, Peppe Fiscale, Roberto Giangrande, Vincenzo Palumbo, Corrado Calignano, Francesco Corato.

L’Album, nato dalla collaborazione con Nando Misuraca, produttore e fondatore dell’etichetta indipendente Suono Libero Music, è disponibile in tutti i negozi italiani con distribuzione Halidon e in oltre 240 digital store.

Festa della Musica di Brescia 2018

Festa della musica di brescia
Festa della musica di brescia

Si avvicina la data del 23 giugno e con essa comincia a delinearsi in in tutti i suoi aspetti la Festa della Musica di Brescia 2018, l’evento organizzato dalla Associazione Festa della Musica di Brescia.

Sono state 490 le iscrizioni a questa edizione (il 20% circa di tutti gli iscritti a tutte le Feste della Musica italiane), fra musicisti bresciani e da fuori la provincia, per un totale di quasi 3000 musicisti coinvolti, cifra record che conferma come la Festa della Musica di Brescia sia anche quest’anno la Festa della Musica più grande d’Italia.

L’enorme massa sonante di formazioni pop, rock, metal, reggae, elettroniche, da orchestra e chi più ne ha più ne metta animerà l’intera città con un totale di 80 situazioni live (palchi e spazi per concerti) e oltre 750 esibizioni organizzate fra il centro e le periferie, concerti che continueranno per tutto il giorno e anche la sera, trasformando Brescia in un grande strumento musicale vivo e multiforme.

Ecco di seguito un breve riassunto di cosa accadrà nella giornata di sabato 23 giugno, fra conferme e novità.

Per tutti gli amanti del dancefloor l’appuntamento imperdibile è con il “Castello Elettronico”, ovvero la musica elettronica protagonista dello splendido Castello di Brescia a partire dalle 16 del 23 giugno sino alle 3 del mattino seguente. Un mega evento voluto da Redrum, Tekno City e Psybrixia, tre realtà bresciane legate ai party e ai loro artisti con 3 stage (Techno/Minimal – Tekno/Hardtek – Psytrance/Goa), laser show, food & drink.

Pausa Busker. Il busking sarà invece protagonista di una “Pausa buskers” dalle 14 alle 16 dove tutti i palchi si fermeranno e sarà possibile esibirsi liberamente ma solo come artisti di strada. Un modo per evidenziare le possibilità che Brescia offre a tutti i buskers di proporre la propria arte a contatto diretto col pubblico, secondo una concezione della musica aperta e lontana dai divieti.

0-18. Si chiama “0-18” il progetto di contaminazione fra musica, teatro e differenti forme d’arte che coinvolgerà i bambini e i ragazzi degli istituti scolastici e musicali di Brescia negli spazi del MO.CA., che ospitano anche la sede dell’Associazione Festa della Musica di Brescia. L’evento segue a ruota la “Festa della Musica – Scuole al centro” dello scorso 12 maggio.

Contaminazioni fra arti e luoghi. Al NUSIL di San Bartolomeo ci sarà all’interno del museo, alle ore 18,30, una performance di Alamye, progetto sperimentale di musica elettronica e voce, con Claudia Ferretti e Elia Piana (Scabb) con visual di Celeste Eugenia Lombardi (CERDD), mescolando musica, luogo e contaminazioni visive. A seguire concerto degli Zizkov (musica strumentale).

Mappa interattiva. Per poter orientarsi al meglio nella molte di situazioni live dell’edizione 2018, la FdMB ha preparato una mappa interattiva su Google Maps dove saranno indicate le dislocazioni dei palchi. Un modo facile e divertente per scoprire angoli nascosti della città e non perdere nessuno dei propri artisti preferiti.

Video-interviste. Presso il negozio HAND (corso Palestro 21-23) sarà attivo dalle 10 del mattino sino a tarda sera uno spazio video-interviste dedicato agli artisti che si esibiranno durante la Festa della Musica di Brescia. Una chiacchierata con lo staff della Festa con la possibilità di eseguire un pezzo in acustico.

Concerti in carcere. Anche per questa edizione, ed è ormai il terzo anno di fila, vengono confermati i concerti nelle carceri della città, Canton Mombello e Verziano.

Metropolitana. Grazie alla collaborazione con il Gruppo Brescia Mobilità anche quest’anno il biglietto della metropolitana sarà gratuito. Ad ogni progetto musicale verrà inviata una mail che darà la possibilità di accedere gratuitamente alla metropolitana.

Al di là delle novità però la peculiarità della Festa della Musica di Brescia è quella di offrire gratuitamente al pubblico per un giorno una quantità di concerti che coinvolgeranno artisti alle prime armi ma anche nomi del panorama nazionale, grazie alla collaborazione fondamentale di tante realtà musicali di Brescia e provincia.

Il tutto per scattare una fotografia il più possibile compiuta, articolata e vitale della comunità musicale bresciana e dei territori limitrofi, una rete di persone composta dai musicisti, dagli addetti ai lavori e dal pubblico che da cinque anni invade la città facendola letteralmente “suonare”.

La FdMB è una grande festa popolare che celebra TUTTA la musica e diffonde la Bellezza in ogni dove. I palchi della Festa sono pronti a dare visibilità a chiunque abbia voglia di imbracciare uno strumento o di prendere in mano un microfono per fare ascoltare il proprio Suono e la propria Voce.

L’appuntamento è per sabato 23 giugno, ovviamente a Brescia!