L’Anima buona di Sezuan

Monica Guerritore
Monica Guerritore

Al Cinema Teatro Chiasso, per la Stagione teatrale 2019-2020,
sabato 7 dicembre 2019, ore 20.30
Monica Guerritore in
L’ANIMA BUONA DI SEZUAN
di Bertolt Brecht (traduzione di Roberto Menin)

“Nell’Anima buona di Sezuan c’è un piccolo popolo di abitanti di un luogo che è tutti i luoghi del mondo: essi appaiono come buffi, straniti e imperiosi ‘personaggi’ più veri e precisi che nel mondo reale. Nel mio spettacolo sarà forte l’influenza del mio Maestro: soprattutto nel concetto che l’essere umano si rappresenta perché, attraverso la rappresentazione, qualcuno lo capisca, lo accolga, lo compianga e forse gli dia una soluzione finale.
Nell’Anima Buona c’è tutta la tenerezza e l’amore per gli esseri umani costretti dalla povertà e dalla sofferenza a divorarsi gli uni con gli altri ma sempre raccontati con lo sguardo tenero e buffo di chi comprende. In questi anni durissimi solo il teatro può raccontarci dal di dentro, rendendoci consapevoli delle maschere ringhianti che stiamo diventando. Mettere in scena la meravigliosa parabola di Brecht risponde alla missione civile e politica del mio mestiere. Teatro civile, politico, di poesia”.
Monica Guerritore

È un incontro fatale quello di Monica Guerritore con l’opera teatrale che Bertolt Brecht scrisse alla fine degli anni Trenta del secolo scorso, e soprattutto con la regia che Giorgio Strehler magistralmente ne offrì nel 1981. Oltre alla regia, Monica Guerritore interpreta il doppio ruolo della buona Shen Te e del cugino immaginario.

La vicenda si svolge in una ipotetica provincia cinese, la regione del Sezuan, per Bertolt Brecht terra di sfruttamento per antonomasia, degli uomini da parte degli uomini. Shen Te, prostituta individuata come unica anima buona disposta ad ospitare tre dei, decide di cambiare vita grazie al denaro da loro ricevuto; ma non smette di fare del bene, così come è nella sua indole.

La donna diventa però bersaglio di personaggi malvagi e per sfuggire loro si traveste da uomo, nei panni del cugino Shui Ta. L’amore arriva però inaspettato, portando infine a un tragico epilogo.

• BIGLIETTI e PREVENDITA
Prima categoria: CHF/ Euro 38.-
Seconda categoria: CHF/ Euro 30.-
Terza categoria: CHF/ Euro 25.-
Quarta categoria: CHF/ Euro 20.-
La cassa del Cinema Teatro è aperta al pubblico per informazioni, prenotazioni, acquisto biglietti e abbonamenti da martedì a sabato dalle ore 17.00 alle 19.30. Questo servizio è anche disponibile telefonicamente negli stessi orari: 0041 (0)58 122 42 78 o cassa.teatro@chiasso.ch. Prevendita anche su www.ticketcorner.ch.

Teatro Manzoni: Mariti e mogli

Guerritore Reggiani e Curcurù
Guerritore Reggiani e Curcurù

Dal 1 al 18 marzo 2018 al Teatro Manzoni
a.ArtistiAssociati in collaborazione con Pierfrancesco Pisani, Parmaconcerti presenta

MONICA GUERRITORE FRANCESCA REGGIANI
in
MARITI E MOGLI
tratto dall’omonimo film di Woody Allen
adattato e diretto da Monica Guerritore

Mariti e mogli è un travolgente Woody Allen alle prese con uno dei suoi argomenti preferiti, le crisi coniugali, i tradimenti, scritto e diretto da Monica Guerritore, che lo interpreta con Francesca Reggiani. Un girotondo in cui Cupido (bendato e sbadato) si diverte a scagliare frecce, far nascere amori, divorzi e non solo…

Tradendo le location realistiche del film, Monica Guerritore evoca, nel luogo teatrale unico, i tanti luoghi delle vite coniugali e nelle simultaneità delle relazioni e degli intrecci clandestini, delle rotture e improvvise riconciliazioni trapelano le piccole altezze degli esseri umani così familiari a Bergman, a Strindberg.

E nel loro improvviso perdersi in danze all’unisono su musiche da Louis Armstrong a Etta James, là sul fondo, Čechov e il tempo che intanto scivola via.
Una produzione A.ArtistiAssociati, Pierfrancesco Pisani, Parmaconcerti, in collaborazione con Comune di Pesaro / AMAT.

 

Giovanni Nuti: Accarezzami Musica – Il “Canzoniere” di Alda Merini

Guerritore e Nuti_Foto di Sonia Ritondale
Guerritore e Nuti_Foto di Sonia Ritondale

Da domani, venerdì 20 ottobre, sarà disponibile in tutti i negozi di dischi e nelle librerie ACCAREZZAMI MUSICA – IL “CANZONIERE” DI ALDA MERINI un cofanetto (targato Nar International/Sagapò) con tutta la produzione in musica della poetessa milanese, frutto dell’esclusiva collaborazione, durata 16 anni, con il musicista e interprete GIOVANNI NUTI, un’edizione speciale con 6 CD, 1 DVD, 114 canzoni di cui 13 inedite, 21 brani con la voce recitante di Alda Merini, duetti di Giovanni Nuti con 29 artisti ospiti.

I due CD inediti, “Il muro degli angeli”, saranno disponibili anche on line, sugli stores digitali in contemporanea con l’uscita del disco venerdì 20 ottobre.

Il progetto è stato realizzato con il sostegno della Fondazione Gianmaria Buccellati, grande orafo milanese e mecenate.

Sempre da domani sarà in rotazione radiofonica il singolo “Il mio amore ha 4 gatti”, che vanta la partecipazione speciale di Renzo Arbore.

Il “Canzoniere” di Alda Merini sarà presentato in 3 speciali serate-evento: ALDA MERINI – “IL CONCERTO” con GIOVANNI NUTI e MONICA GUERRITORE e numerosi artisti ospiti.

· DOMANI, VENERDÌ 20 OTTOBRE, ore 21.00, TEATRO DAL VERME – MILANO. Il ricavato verrà donato all’associazione CITY ANGELS (Nata a Milano nel 1994 per volontà di Mario Furlan ha lo scopo di assistere gli emarginati e tutelare i cittadini vittime della delinquenza. Ad oggi si contano 17 sedi sul territorio italiano ed 1 in Svizzera, maggiori informazioni: www.cityangels.it).

Durante la serata interverranno: Rita PAVONE, Fabio CONCATO, Lucia BOSÈ, Fabio ARMILIATO, Aida COOPER, Grazia DI MICHELE, Marco FERRADINI, Daniela POGGI, Omar PEDRINI, Andrea MIRÒ, Dario GAY, PICCOLI CANTORI di Milano. Con un omaggio a Daniela DESSÌ e la partecipazione straordinaria di Carla FRACCI

· LUNEDÌ 23 OTTOBRE ore 21.00, TEATRO SISTINA – ROMA. Il ricavato verrà donato al CONSIGLIO ITALIANO PER I RIFUGIATI (Organizzazione umanitaria attiva dal 1990 su iniziativa delle Nazioni Unite, l’obiettivo è di difendere i diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo. Il CIR opera a livello nazionale, europeo ed in Nord Africa, maggiori informazioni: www.cir-onlus.org).

Durante la serata interverranno: Renzo ARBORE, Enzo GRAGNANIELLO, Rita PAVONE, SIMONE CRISTICCHI, Grazia DI MICHELE, Fabio ARMILIATO, Daniela POGGI, Iskra MENARINI, Dario GAY. Con un omaggio a Daniela DESSÌ

· GIOVEDÌ 2 NOVEMBRE ore 21.00, TEATRO DUSE – BOLOGNA. Il ricavato verrà donato al CONSIGLIO ITALIANO PER I RIFUGIATI.

Durante la serata interverranno: Fabio ARMILIATO, Iskra MENARINI, Grazia DI MICHELE, Marco FERRADINI, PICCOLI CANTORI di Milano, ospite speciale Roberto VECCHIONI. Con un omaggio a Daniela DESSÌ

ALDA MERINI – “IL CONCERTO” è una versione speciale, arricchita dalla presenza di artisti ospiti, di “Mentre rubavo la vita”, lo spettacolo proposto nelle ultime stagioni in cui Giovanni Nuti e Monica Guerritore interpretano il “canzoniere” meriniano. La parte musicale è arricchita da drammaturgia e testi di Monica Guerritore e video di grande impatto emotivo di Lucilla Mininno e Mimma Nocelli che cura anche la regia dello spettacolo.

Prevendite attive: www.ticketone.it e presso le biglietterie dei Teatri.

“Qualcosa rimane”: Monica Guerritore al Teatro di Cagli

qualcosa_rimane
qualcosa_rimane

La commedia drammatica di Donald Margulies (Premio Pulitzer 2000), portata in scena per la prima volta in America nel 1996 e tuttora in tour nei migliori teatri americani, tratta il tema dello scontro generazionale tra una scrittrice di grande talento e fama, che alterna la pubblicazione di romanzi di successo all’insegnamento di pochi giovani allievi dotati e una giovane scrittrice affamata di tutto.

Ruth Steiner, interpretata da Monica Guerritore, ha un vissuto misterioso, che è allo stesso tempo dolore e nascita del suo diventare “scrittrice” e che rivelerà alla sua allieva/amica, Lisa Morrison interpretata da Alice Spisa, solo a seguito dell’intimità che si verrà a creare tra loro. È la complessa relazione affettiva, quando era una giovanissima aspirante scrittrice, con Delmore Schwartz, poeta, filosofo, scrittore, mentore tra l’altro di Lou Reed all’Università di Syracuse e protagonista del Dono di Humboldt di Saul Bellow e l’esperienza nel mondo rivoluzionario della Beat Generation (Ginsberg, Kerouac, William Borroughs…).

La giovanissima Lisa percepisce la potenza di quel mondo, fatto di esperienze, ma la fretta, dominus della gioventù, le fa sembrare impossibile arrivare a tanta ricchezza creativa. Lei che ha tempo non vuole sprecarlo: vuole scrivere, vuole produrre, vuole pubblicare anche a costo di tradire.

La messa in scena della Guerritore racconta la casa di Ruth come ‘esilio’ (fondamento della Beat Generation), che contiene e restituisce con rimandi visionari il tessuto intellettuale ed emotivo della donna. In quel luogo ‘violato’, il tradimento della giovane non è solo distanza generazionale, ma divario tra profondità/tempo e superficie/fretta, tipica del nostro mondo.

In scena, con Monica Guerritore ci sarà ALICE SPISA, vincitrice PREMIO UBU 2013 come migliore attrice under 30 per lo spettacolo Lo Stupro di Lucrezia di Valter Malosti.

Dopo la residenza di riallestimento al Teatro Comunale di Cagli, il tour prosegue nei teatri di tutta Italia.

Informazioni: www.teatrodicagli.it

Biglietti: Platea e Palchi 15,00 € – Loggione 10,00 – Biglietti online su www.livaticket.it

 

“… Mentre rubavo la vita…!” al Manzoni di Milano

nuti e guerritore teatro
Lunedì 21 marzo: MONICA GUERRITORE e il cantautore GIOVANNI NUTI daranno vita allo spettacolo “Mentre rubavo la vita” al Teatro Manzoni di Milano (Via Manzoni 42 – inizio spettacolo ore 21 – ingresso libero con prenotazione: esauriti in pochi giorni i posti disponibili!). La serata è dedicata alla memoria dell’indimenticabile poetessa milanese ALDA MERINI nella ricorrenza del suo compleanno (“Sono nata il ventuno a primavera…” recita l’incipit di una delle sue liriche più famose) e della Giornata Mondiale della Poesia istituita dall’UNESCO.

L’evento, patrocinato dal Consiglio regionale della Lombardia e dal Comune di Milano, è organizzato dal Circolo culturale “I Navigli”, già promotore di diverse iniziative dedicate ad Alda Merini, dall’Associazione Artisti e Patriottica, una delle più antiche istituzioni culturali cittadine, fondata nel 1776, e promosso da Fondazione Gianmaria Buccellati, a un anno dalla scomparsa del grande orafo milanese, anima della maison di alta gioielleria famosa in tutto il mondo, appassionato di musica e mecenate.

“… Mentre rubavo la vita…!” è stato presentato, in anteprima nazionale, al teatro Trianon di Napoli ed è stato accolto con grande successo in tutta Italia. E’ uno spettacolo con musiche di Giovanni Nuti sui testi delle canzoni di Alda Merini. La parte musicale è arricchita da drammaturgia e testo di Monica Guerritore. Nato da un’idea di Rossella Martini, è prodotto da Sagapò Music, con la regia di Mimma Nocelli e la programmazione video di Lucilla Mininno.

L’attrice Monica Guerritore, nell’inedita veste di cantante, e il cantautore e musicista Giovanni Nuti, per 16 anni legato ad Alda Merini da un sodalizio che la poetessa definiva “matrimonio artistico”, saranno accompagnati sul palco da una band di quattro elementi composta da José Orlando Luciano, (pianoforte e tastiere), Massimo Germini (chitarra), Simone Rossetti Bazzaro (violino e viola), Emiliano Oreste Cava (batteria e percussioni) per uno spettacolo emozionante e coinvolgente.

«Nessuna donna resta indifferente davanti alla forza, all’energia libera, vitale, colorata, sensuale di Alda Merini – dice Monica Guerritore – La musica di Nuti rende travolgenti i suoi testi. Io stessa ne rimango stupita. Al pubblico piacerà enormemente: ballerà, riderà e piangerà insieme a noi!».

«Solo un’artista eclettica e sensibile come Monica può trasmettere appieno l’intensità, il carattere, l’ironia, lo struggimento, la magica follia di una personalità immensa come quella di Alda Merini – afferma Giovanni Nuti – Sentirla per la prima volta cantare i suoi versi sulle mie note è stato emozionante».