Il “Maria Mazzotta duo” in tournée

Maria Mazzotta duo
Maria Mazzotta duo

Il 16 e 17 giugno prossimi la tournée del duo formato da Maria Mazzotta e Bruno Galeone continua in Francia con due concerti durante i quali il duo condurrà il pubblico in uno speciale e suggestivo viaggio nei suoni del Mediterraneo evidenziando la commistione creativa tra la cultura e le tradizioni del Sud Italia, ed il linguaggio musicale ed artistico dell’Europa e dei Paesi del Mediterraneo.

Il “Maria Mazzotta duo” sarà protagonista in due prestigiosi festival di world music a Marsiglia e Bordeaux.

Sabato 16 giugno al Theatre Silvain di Marsiglia in occasione del CaravanSérail, Festival di musiche del mondo organizzato e promosso dal “Pôle des Musiques du Monde” in collaborazione con Cite de la Musique, la Masion du Chant, MCE Productions.

Domenica 17 giugno la tournée francese farà tappa a Bordeaux presso La Guinguette, Chez Alriq all’interno di una programmazione artistica che vede la presenza di importanti artisti di fama internazionale come Titi Robin e Gabacho Maroc.

La sua particolare versatilità fa di Maria Mazzotta una tra le voci più importanti del panorama pugliese e, più in generale, della world music alla quale si accosta con estremo rispetto e meticolosa ricerca con riguardo alle caratteristiche vocali e non solo che contraddistinguono le varie culture.

 In questo live si racconterà interpretando i brani che meglio rappresentano il suo percorso, accompagnata dal fisarmonicista Bruno Galeone, giovane e talentuoso artista che fa dell’eleganza e della raffinatezza di suono la sua migliore e più apprezzata peculiarità.

Due autori ed interpreti da anni impegnati nello studio della tradizione perchè da sempre affascinati dai suoi valori più veri, resistenti ed imprescindibili come radici.

Il mantice della fisarmonica di Bruno Galeone incontra la voce di Maria Mazzotta e i due musicisti propongono un repertorio che attinge dalla tradizione del Sud Italia e dei Paesi del Mediterraneo, per farla propria ed influenzarla con le sonorità contemporanee, esprimendo in questo modo il proprio gusto e il proprio stile nelle ri-elaborazioni.

Rugby – terza giornata del NatWest 6 Nazioni 2018.

Sergio+Parisse
Sergio+Parisse

Il capitano dell’Italia, Sergio Parisse, ha tenuto questa sera la tradizionale conferenza stampa della vigilia nel raduno azzurro di Marsiglia in vista della terza giornata del NatWest 6 Nazioni 2018.

Al “Velodrome” gli Azzurri affronteranno domani\ (ore 21, diretta DMAX canale 52 dalle 20.20)la Francia nel match valido per l’assegnazione del Trofeo Garibaldi.
“In questa settimana ci siamo concentrati molto su noi stessi, sul nostro gioco.

Veniamo da due sconfitte pesanti contro Inghilterra e Irlanda, con tante cose buone ma anche molti aspetti deficitari. Abbiamo lavorato sui punti che riteniamo fondamentali per essere performanti domani e per non ripetere gli errori dei primi due turni” ha detto il capitano azzurro, Sergio Parisse.

“Sicuramente contro l’Irlanda ho fatto degli errori individuali e sono dispiaciuto per aver penalizzato la squadra, ma sono molto tranquillo e non permetto agli errori di influenzare preparazione o approccio alle partite o agli allenamenti. Credo che un giocatore debba fare sempre di più ogni partita, chi non fa nulla non sbaglia mai e io non cambierò il mio stile di gioco per deglin errori commessi. Ho grande fiducia nelle mie potenzialità, ma sono anche il primo ad essere severo con me stesso quando faccio errori che penalizzano la squadra, che è l’unica cosa che conta” ha aggiunto il numero otto dell’Italia.

“E’ evidente che per Jacques domani sarà una partita speciale, ma penso che oggi lui come CT della Francia abbia come obiettivo di preparare la sua squadra al meglio. La tensione psicologica e mentale fa parte di ogni test match: la Francia ha un XV a livello individuale e tecnico più forte di noi, ma le partite si giocano come collettivo e la capacità di reagire nei momenti difficili sarà fondamentale per entrambe le squadre. Noi come Italia dovremo non concedere venti-trenta punti nelle prime battute come successo a Roma e Dublino per non dare fiducia ai nostri avversari” ha proseguito Parisse commentando la prima volta dell’ex CT dell’azzurro contro l’Italia, guidata dal 2012 al 2016.

“Effettivamente a novembre la Francia non ha vinto nessuna partita – ha detto Parisse – e ha avuto un po’ di sfortuna contro l’Irlanda, dove il drop di Sexton alla fine ha fatto la differenza. Contro la Scozia hanno pagato l’indisciplina, ma hanno anche dimostrato di non essere troppo lontani dal poter vincere questo genere di partite. Noi abbiamo avuto sconfitte ben più pesanti e il nostro approccio deve essere quello di chi sa di andare ad affrontare una partita veramente dura”.

Queste le formazioni in campo domani:
Marsiglia, Orange Velodrome – venerdì 23 febbraio, ore 21.00
NatWest 6 Nazioni, III giornata – diretta DMAX dalle 20.15
Francia v Italia
Francia: Bonneval; Fall, Bastareaud, Doumayrou, Grosso; Beauxis, Machenaud; Tauleigne, Camara, Lauret; Vahaamahina, Gabrillagues; Slimani, Guirado (cap), Poirot
a disposizione: Pellissie, Priso, Gomes, Taofifenua, Gallettier, Couilloud, Trinh-Duc, Fickou
all. Brunel
Italia: Minozzi; Benvenuti, Boni, Castello, Bellini; Allan, Violi; Parisse (cap), Steyn, Negri da Oleggio; Budd, Zanni; Ferrari, Ghiraldini, Lovotti
a disposizione: Bigi, Quaglio, Pasquali, Biagi, Ruzza, Gori, Canna, Hayward
all. O’Shea
arb. Barnes (Inghilterra)

Francia v Italia, dove vederla
in diretta in chiaro su DMAX canale 52 (136 del bouquet Sky Italia)
diretta streaming su DPlay (www.dplay.com) e Federugby.it
diretta sull’app ufficiale iOS e Android di FIR (app.federugby.it)

INEDITO WORLD TOUR

Parigi, Tolosa, Nizza, Marsiglia, Metz, Strasburgo, Lione e Grenoble, dove ieri sera si è conclusa l’avventura francese del Tour Mondiale di Laura Pausini, che, dopo il successo al Bercy, è tornata – il 24 aprile scorso- insieme alla sua band in Francia e, ancora una volta, l’ha conquistata.

Un vero e proprio trionfo con 8 date tutte esaurite e oltre 50.000 fan che hanno gremito i palazzetti, cantato le sue canzoni di maggior successo e assistito ad uno show live senza precedenti.

Anche in questa occasione il pubblico francese ha risposto subito alla chiamata di Laura Pausini e l’ha accolta con grande affetto e calore.

Inedito World Tour continua a registrare trionfi e sold out in tutto il mondo: oltre 100 date, un successo inarrestabile, che si prepara ora ad affrontare il resto d’Europa a partire dalla città di Vienna, dove Laura si esibirà per la prima volta nella sua carriera, il prossimo 6 maggio presso la Stadthalle.

Dopo la tappa austriaca il tour toccherà le città di Berlino, Monaco, Stoccarda, Dusseldorf, Amburgo, Amsterdam e Anversa per approdare poi il prossimo 22 maggio nella prestigiosa Royal Albert Hall di Londra.

Per il ritorno di Laura Pausini in Italia i fan dovranno aspettare il mese di giugno, data di partenza del tour estivo che partirà dall’Arena di Verona (4, 5 e 6 giugno) per poi proseguire per Perugia (9 giugno ), Lucca (7 luglio), Locarno (14 luglio), Bari (18 luglio), Palermo (21 luglio), Napoli (24 luglio), Malta (1° agosto), Lecce (4 agosto) ed infine Pescara (6 agosto).