“Felici per sempre” di Mario Furlan

 

 

 

Mario-Furlan
Mario-Furlan

La felicità è un percorso, non una destinazione» diceva Madre Teresa di Calcutta. E questo libro ci accompagna passo per passo attraverso il percorso di ricerca della nostra personale felicità.
Maria Rita Parsi

Quanto ci sbagliamo sulla felicità! Spesso la confondiamo con quello che ci accade o l’avere ciò che desideriamo. Se sono ricco e famoso, se godo di buona salute, se tutti mi amano, allora sono felice. Se invece sono malato, il partner mi vuole lasciare, ho problemi di lavoro, sono infelice. Ma non è così, ci dice Mario Furlan. Perché la felicità è una faccenda interiore e non dipende da ciò che la vita ci presenta, ma da come noi ci presentiamo alla vita.

Ci sono senzatetto che bevono e si drogano, e altri che sono sereni. Ci sono milionari che bevono e si drogano, e altri che sono appagati: plastica dimostrazione che non è ciò che abbiamo a renderci felici, ma ciò che siamo. Come vediamo noi stessi, il mondo, la vita.
Perciò se vogliamo davvero essere felici dobbiamo cambiare rotta. La strada verso la felicità è facile, ma bisogna saper prendere la direzione giusta. E Furlan ci aiuta a farlo.

Felici per sempre è un manuale, ricco di esempi pratici tratti dalla vita reale, che ci indica come superare gli ostacoli, grandi e piccoli, di tutti i giorni. Un libro sincero, introspettivo, che trasmette energia positiva per aprirci gli occhi su cosa è la vera gioia. Partendo dal concetto che il mondo esterno riflette il nostro mondo interno, l’autore ci spiega che per cambiare, e migliorare, dobbiamo partire da noi stessi.

Innanzitutto imparando ad accettarci e amarci per come siamo. Perché, come sosteneva già Aristotele, la perfezione non esiste. C’è sempre qualcosa che può essere migliorato; dunque non bisogna puntare a essere perfetti, ma a essere straordinari, nel senso etimologico del termine, fuori dall’ordinario, e a valorizzare la propria unicità. Con gli inevitabili limiti e difetti. Mettercela tutta è la chiave per sentirsi appagati e felici. È questo l’inizio del percorso verso la vera felicità. E anche se a volte ci smarriamo, l’importante è ritrovarci.

L’AUTORE
Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e leadership e autore di una decina di libri, tra cui Risveglia il campione in te! e Tu puoi!, entrambi editi da Franco Angeli. È noto anche come fondatore dell’associazione di volontariato dei City Angels e come ideatore del Wilding, l’autodifesa istintiva e mentale. Nel 2018 è stato eletto “miglior life coach d’Italia” dall’Associazione Italiana Coach. Lavora come formatore con le principali aziende italiane. Il suo sito è www. mariofurlan.com

Milano: City Angels – Vigilia di Pasqua con i senzatetto

Furlan-city-angels
Furlan-city-angels

Messa e festa di Pasqua per i City Angels in Stazione Centrale: l’evento si svolge sabato 31 marzo a mezzogiorno presso la sede dei City Angels in Sottopasso Mortirolo, nel tunnel sotto la Stazione che collega Via Tonale con Via Pergolesi.

A mezzogiorno si inizia con la S. Messa, celebrata da Mons. Franco Buzzi. Dopo il Padre Nostro, recitato tenendosi tutti per mano, ci sarà una preghiera musulmana da parte degli imam Mohsen Mouelhi e Khaled Elhediny.

Seguirà, alle ore 12,30, la distribuzione di colombe, uova di Pasqua, dolci e bevande, tutto rigorosamente vegetariano in segno di amore per gli animali, realizzato in collaborazione con Coop Lombardia; e la musica dal vivo del cantautore cristiano Giacomo Celentano, figlio del grande Adriano.

Rosario Pantaleo, Presidente della Commissione sicurezza, porterà il saluto del Comune di Milano, mentre Stefano Bolognini, neo Assessore al Welfare, porterà quello della Regione Lombardia. Saranno presenti Daniela Javarone, madrina dei City Angels, il comico e attore Stefano Chiodaroli, testimonial dei City Angels, e la grafologa Candida Livatino.

Il fondatore dei City Angels, Mario Furlan, invita i milanesi a partecipare a questo momento di solidarietà e spiritualità. Magari portando una colomba o un uovo di cioccolato, da donare a un senzatetto: “Per vivere insieme il vero spirito della Pasqua”.

City Angels: Ferragosto solidale e vegetariano

city angels
city angels

Un Ferragosto solidale e vegetariano, insieme con i migranti e con i senzatetto ospiti nel loro centro d’accoglienza: lo organizzano i City Angels, e invitano i milanesi a partecipare.

“C’è paura nei confronti degli immigrati; per questo invitiamo i cittadini a venire a conoscerli, a mangiare con loro e a condividere con loro il Ferragosto” dice Mario Furlan, fondatore dei City Angels.

I milanesi potranno venire dopo essersi prenotati attraverso la pagina Facebook dell’Associazione https://www.facebook.com/CityAngelsItalia. Viene loro richiesto di portare, in segno di condivisione, qualcosa di vegetariano da mangiare, oppure qualcosa da bere (ma niente alcolici). Perché vegetariano? “Perché nell’occasione intitoleremo il nostro centro d’accoglienza allo stilista scomparso Elio Fiorucci. Elio ideò il logo dei City Angels, ci disegnò le divise ed era vegetariano; sarà un bel modo per ricordarlo” afferma Mario Furlan.

Coop Lombardia e la Comunità ebraica di Milano porteranno bibite e cibo, mentre Silvia Viel, titolare dell’omonima gelateria in Corso Buenos Aires, porterà granite per tutti.

Interverranno sia al pranzo di solidarietà, sia all’intitolazione del centro a Fiorucci il sindaco di Milano Beppe Sala e l’assessore ai Servizi sociali Pierfrancesco Majorino.

Don Davide Milani, Responsabile comunicazione della Diocesi di Milano, benedirà il centro d’accoglienza. Saranno presenti  Daniela Javarone, madrina dei City Angels, e l’imam Khaled Elhediny. Dopo il pranzo si potrà ballare con la musica della banda di Alessandra Amato.

L’appuntamento è dunque per mezzogiorno di lunedì 15 agosto in via Gino Pollini 4, nel quartiere di Niguarda. A 200 metri dalla fermata della metropolitana di Cà Granda (linea lilla).

Tour StraWoman: “We Run the World”

strawoman
strawoman

Dopo il grande esordio milanese e poi la tappa di Bergamo ecco che la StraWoman approda a Brescia per il secondo anno consecutivo! Appuntamento sabato 25 giugno alle ore 21 e le donne di Brescia e dintorni potranno cimentarsi nella ormai celebre 5 e 8 km non competitiva a ritmo libero per le strade del centro.

Una giornata di festa e sport dedicata alle donne di tutte le età che potranno incontrarsi, divertirsi con le amiche con la trascinante animazione e musica di Radio Viva Fm. E chissà che non superino le 2000 partecipanti dell’edizione 2015, un gran successo per questa gare divenuta in pochi anni un evento itinerante che fa muovere e correre migliaia di donne in tutto il nord-Italia.

 La marcia patrocinata dal Comune di Brescia partirà alle ore 21 da piazza della Vittoria ma già dalle 18 sarà attivo lo  “StraWoman Village” con iniziative, stands, ospiti, musica, dj set e l’intrattenimento dello speaker Francesco Nasti. Il risveglio muscolare dalle ore 19.00 è curato dai trainers di Millennium, partner tecnico ufficiale dell’evento.

Alle 21 il via: e un fiume di maglie rosa animerà le strade della città. La marcia è a ritmo libero, ciascuna potrà scegliere la propria andatura. All’arrivo si procederà con il defaticamento e le premiazioni con coppe, premi e gadget per tutti.

 SOLIDARIETA’ – StraWoman è un evento ludico sportivo ma attento anche alla sensibilizzazione. Onlus Partner dell’evento è WeWorld, un’organizzazione a supporto dell’infanzia, delle donne nella lotta alla povertà e alle disuguaglianze per uno sviluppo sostenibile.

A sostenere l’iniziativa anche Mario Furlan, giornalista e autore di “Basta paura”,  libro sull’autodifesa istintiva per donne e categorie sensibili. Proprio alla Strawoman alcune copie del libro e corsi gratuiti di Wilding (tecnica di autodifesa istintiva) saranno tra i numerosi premi di fine gara.

“Risveglia il campione in te! 2.0″ – nuovo libro di Mario Furlan

cover libro RISVEGLIA IL CAMPIONE IN TE!2_0
Da lunedì 22 febbraio sarà in tutte le librerie “Risveglia il campione in te! 2.0″ il nuovo libro di Mario Furlan, fondatore dei City Angels e unico docente universitario di Motivazione e Crescita Personale (già disponibile in formato ebook). E’ la nuova edizione aggiornata del suo classico motivazionale “Risveglia il campione in te!”, uscito nell’anno Duemila ed edito da Franco Angeli.

 Il libro verrà presentato a Milano domenica 6 marzo dalla Società di psicoterapia adleriana in un’intera giornata di formazione presso l’università Unitre (via San Calocero 16) dalle ore 10.00 fino alle ore 20.00 (circa).

“Ho voluto dare una nuova versione al mio primo best-seller perché in questi 16 anni il mondo è cambiato e io sono cambiato – dice Furlan – I social network hanno rivoluzionato il nostro modo di vivere; inoltre la maturità mi ha fatto capire che avere successo significa innanzitutto essere in pace con se stessi. Non è esteriore, fatto di soldi, carriera e fama, come molti pensano e molti formatori  promettono; ma è interiore, svincolato dal nostro status sociale.”

E’ dunque un Furlan più intimista e spirituale quello che emerge dalle pagine del nuovo libro, definito dalla psicoterapeuta Maria Rita Parsi nella prefazione “un potente strumento per cambiare in meglio”.

 “Ho capito che se vuoi troppo qualcosa non la otterrai; devi darti da fare, ma non far dipendere da essa la tua felicità” dichiara. Dopo una gioventù turbolenta, Furlan si è immerso nello studio della psicologia: “Per salvare me stesso, perché ero disperato” spiega.

Oggi all’università insegna, oltre a Motivazione, anche Comunicazione efficace, leadership e management. E ha creato il Wilding, l’autodifesa istintiva. “Anche il Wilding è un frutto della mia maturazione – dice Furlan – Da ragazzo pensavo che bastasse sapersi difendere fisicamente. Negli anni ho capito che la difesa personale è quasi solo una questione di testa. Sei tu, con il tipo energia che emani, a richiamare o ad allontanare i malintenzionati. Il nostro obiettivo è quello di trasmettere l’energia che ci dà serenità e che tiene alla larga chi ci vuole fare del male.”

 www.mariofurlan.com