Cresce il numero dei voli Alitalia ad agosto

Aerei Alitalia (3)
Aerei Alitalia (3)

Alitalia: ad agosto oltre 1.600 voli a settimana (+24% rispetto a luglio)
Dal 24 luglio i collegamenti con la Sardegna tornano a Milano Linate

Ripristinati i servizi da Roma a Tokyo, da Milano a New York, per le Baleari, le isole della Grecia, il Nord Africa e il Medio Oriente; aumentano le frequenze fra Nord e Sud Italia.
Dal 24 luglio la Compagnia effettuerà da e per Linate i collegamenti della Continuità Territoriale con la Sardegna; da agosto opereranno su Linate anche le altre rotte effettuate fino al 31 luglio da Malpensa, nel rispetto del limite ai movimenti orari stabilito per il city airport milanese

Cresce il numero dei voli Alitalia ad agosto. Nel mese, la Compagnia effettuerà complessivamente oltre 1.600 servizi alla settimana, il 24% in più rispetto a luglio e oltre il doppio di quelli operati a giugno.

Gli aerei Alitalia voleranno su 75 rotte (24 in più di luglio) e 52 aeroporti (16 in più rispetto al mese precedente), dei quali 20 in Italia e 32 all’estero. I posti offerti ad agosto torneranno a superare il milione mensile, con una crescita del 29% su luglio. Nonostante il significativo incremento delle operazioni rispetto ai due mesi precedenti, l’attività di Alitalia raggiungerà ad agosto circa il 45% di quanto era stato pianificato per questo mese prima dell’inizio della pandemia da Covid-19.

Il programma dei voli Alitalia di agosto prevede, per il settore intercontinentale, l’avvio della Roma-Tokyo Haneda (dal 17 agosto), il ripristino della rotta Milano Malpensa-New York (dal 15 agosto) e l’incremento dei servizi aerei fra Roma e New York. Sulla rete internazionale di medio raggio, Alitalia aumenterà il numero di destinazioni servite in Spagna, in Francia, in Nord Africa e riprenderà i collegamenti in Medio Oriente, oltre ad aumentare il numero dei voli su aeroporti esteri già serviti; inoltre la Compagnia avvierà numerosi collegamenti stagionali verso le Isole Baleari e le isole della Grecia (sia da Roma che da Milano). Per il settore domestico, saranno incrementati i servizi aerei fra il Nord ed il Sud Italia.

Dal 24 luglio, inoltre, Alitalia tornerà a volare sull’aeroporto di Milano Linate dove effettuerà, in una prima fase, solo i collegamenti della Continuità Territoriale con la Sardegna. A partire dall’1 agosto la Compagnia opererà su Linate tutte le altre rotte domestiche e internazionali attive fino al 31 luglio sull’aeroporto di Malpensa, nel rispetto del limite ai movimenti orari sul city airport milanese, deciso dalle Autorità per contingentare il flusso di passeggeri in partenza e garantire il distanziamento interpersonale dentro l’aerostazione.

In dettaglio, ad agosto Alitalia collegherà l’hub di Roma Fiumicino a 51 destinazioni domestiche e internazionali con circa 1.055 voli settimanali. In aggiunta ai collegamenti già operativi, la Compagnia attiverà dall’inizio di agosto servizi aerei da Fiumicino a Malaga, Algeri, Il Cairo (6 voli alla settimana per ciascun aeroporto), Marsiglia e Tel Aviv (10 voli alla settimana su entrambi gli aeroporti), oltre a nuovi voli stagionali estivi per Palma di Maiorca, Ibiza, Minorca, Corfù, Cefalonia, Heraklion (Creta), Rodi, Mykonos (4 servizi alla settimana con ognuno di questi aeroporti) e Zante (2 voli alla settimana). Dal 17 agosto prenderà avvio il servizio fra Roma Fiumicino e Tokyo Haneda (6 voli alla settimana).

La Compagnia, inoltre, aumenterà dall’1 agosto il numero di frequenze da Fiumicino a New York (da 8 a 14 voli alla settimana), Atene (da 2 a 4 voli giornalieri), Francoforte, Amsterdam, Ginevra, Monaco, Tunisi (da 10 a 14 voli alla settimana per ciascun aeroporto), Malta, Nizza e Tirana (da 6 a 14 voli alla settimana per ognuno di questi scali). Incrementi di frequenze sono previsti anche sui collegamenti nazionali da Fiumicino verso Brindisi (da 2 a 4 voli giornalieri) e Pantelleria (da 4 a 6 voli alla settimana). Con la ripresa delle attività sull’aeroporto di Linate, da agosto Alitalia ricomincerà a collegare Roma a entrambi gli scali di Milano, Linate (con 10 voli a giorno, fra andate e ritorni) e Malpensa (4 voli al giorno).

Alitalia servirà complessivamente dagli aeroporti di Milano Linate e Malpensa 24 destinazioni con circa 710 voli settimanali.

Su Linate Alitalia effettuerà dal 24 luglio i voli con Cagliari (16 al giorno, fra andate e ritorni), Olbia (10 al giorno), Alghero (6 al giorno).

Dall’1 agosto la Compagnia opererà da e per il city airport milanese i collegamenti nazionali e internazionali di medio raggio effettuati fino al 31 luglio su Malpensa, quelli con Bari, Brindisi, Catania, Lamezia Terme, Lampedusa, Napoli, Palermo, Pantelleria, Reggio Calabria, Roma Fiumicino e, all’estero, Amsterdam, Bruxelles, Londra e Parigi. Da Linate saranno anche incrementate le frequenze dei collegamenti per Catania (da 8 a 12 voli giornalieri), Lamezia Terme, Brindisi (da 4 a 6 servizi giornalieri con entrambi gli aeroporti), Napoli (da 2 a 4 voli al giorno) e Lampedusa (da 2 a 4 voli settimanali, servizio stagionale estivo).

Inoltre, dall’inizio di agosto saranno attivati nuovi voli da Milano Linate verso Palma di Maiorca, Ibiza, Minorca, Corfù, Heraklion (Creta) e Rodi (4 voli alla settimana con ognuno di questi aeroporti, servizi stagionali estivi).

Su Malpensa, dall’1 agosto rimarranno attivi i servizi aerei con Roma Fiumicino (4 voli al giorno), mentre dal 15 agosto riprenderanno i voli diretti per New York (6 voli alla settimana).

Le modifiche agli operativi Alitalia su Malpensa e Linate dall’1 agosto saranno processate nei sistemi di vendita e notificate ai passeggeri nei primi giorni della prossima settimana.

In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a consegnare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID-19. Inoltre i passeggeri devono indossare sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo una mascherina protettiva che dovrà essere sostituita dopo 4 ore, nel caso di voli di durata superiore.

Alitalia: aumentano voli da/per la Sardegna

Alitalia Airbus 320
Alitalia Airbus 320

Alitalia: aumentano i voli da e per la Sardegna

Più frequenze nei collegamenti in Continuità Territoriale fra Roma e Milano e i tre aeroporti sardi serviti

 Roma, 23 giugno 2020 – Alitalia aumenta il numero dei voli in Continuità Territoriale con Roma e Milano dai tre aeroporti serviti in Sardegna.

 Il nuovo programma operativo condiviso con la Regione Sardegna prevede incrementi di frequenze su tutte le sei rotte della Continuità Territoriale: Cagliari-Roma Fiumicino, Cagliari-Milano, Olbia-Roma Fiumicino, Olbia-Milano, Alghero-Roma Fiumicino, Alghero-Milano. I voli da e per Milano saranno effettuati sull’aeroporto di Malpensa sino alla riapertura di Linate.

La crescita del numero dei voli avvicina significativamente la capacità a quella prevista dal Bando della Continuità Territoriale, nonostante l’andamento delle prenotazioni sia ancora notevolmente inferiore rispetto allo scorso anno (67% di prenotazioni in meno nel periodo luglio-ottobre 2020 rispetto ad un anno fa). Alitalia si mantiene comunque in stretto contatto con la Regione Sardegna per aggiungere eventualmente ulteriori voli nel caso si manifestasse una accelerazione della domanda tale da giustificare un numero ancora superiore di servizi giornalieri.

In dettaglio, sulla rotta Cagliari-Roma si passerà dagli attuali 8 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 10 servizi giornalieri dal 25 giugno, a 16 voli al giorno nei mesi di luglio e agosto, 14 a settembre e 12 nel mese di ottobre. Sulla Cagliari-Milano il numero delle frequenze crescerà dagli attuali 6 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 8 servizi giornalieri dal 25 giugno, 16 voli al giorno nei mesi di luglio e agosto, 14 a settembre e 8 nel mese di ottobre.

Sulla tratta Alghero-Roma, l’offerta di servizi aerei crescerà dagli attuali 4 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 6 servizi giornalieri a luglio, agosto e settembre; a ottobre saranno operativi 4 voli giornalieri. Sulla Alghero-Milano si passerà dagli attuali 4 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 6 voli giornalieri a luglio e ad agosto; nei mesi di settembre e ottobre saranno attivi su questa rotta 4 servizi giornalieri.

Fra Olbia e Roma il numero dei voli sarà incrementato dagli attuali 4 servizi giornalieri (fra andate e ritorni) a 8 voli al giorno a luglio e ad agosto e 6 a settembre; a ottobre saranno operativi 4 servizi giornalieri. Sulla rotta Olbia-Milano, Alitalia ha previsto un aumento dei voli giornalieri dagli attuali 6 (fa andate e ritorni) a 10 servizi al giorno nei mesi di luglio e agosto; a settembre saranno garantiti 6 voli quotidiani e a ottobre 4.

I biglietti di tutti i voli da e per la Sardegna sono disponibili sui canali di vendita Alitalia, con un doppio schema tariffario – per i residenti e i non residenti nell’isola – fino al 15 settembre, e con un’unica tariffa per tutti dal 16 settembre al 24 ottobre.

In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a consegnare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia Covid-19. Inoltre i passeggeri devono indossare sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo una mascherina protettiva.

 

Aeroporti di Milano: record di traffico

Aeroporto Linate
Aeroporto Linate

Record storico per Aeroporti di Milano che hanno chiuso il 2019 con oltre 35 milioni di passeggeri (+4,4% rispetto al 2018) transitati negli aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate, in un anno particolare che ha visto la chiusura per tre mesi (da fine luglio a fine ottobre) dell’aeroporto di Linate per lavori al city airport e lo spostamento di tutti i voli sullo scalo di Malpensa.

Aeroporto Malpensa
Aeroporto Malpensa

Malpensa chiude il 2019 con ottimi risultati per il traffico passeggeri, dimostrando di poter agevolmente accogliere 28,8 milioni di passeggeri.

Al netto dell’attività trasferita da Linate, il volume di traffico si è attestato su Malpensa a 26,8 milioni di passeggeri, con una crescita netta del +9,1% rispetto allo scorso anno. Si tratta di un altro traguardo record che si inserisce in un percorso di 54 mesi consecutivi di crescita in cui il nostro aeroporto ha aumentato i volumi di traffico del +40%.

L’anno appena concluso ha portato ad un ampliamento dell’offerta voli di 40 nuovi servizi complessivi, 2 nuove compagnie aeree e 13 nuove destinazioni, fra cui 2 importanti voli intercontinentali su Los Angeles e San Francisco. Malpensa vanta ora una connettività diretta con 82 paesi del mondo serviti da voli di linea non stop. Il 2019 ha quindi segnato un ulteriore innalzamento della qualità sia del portafoglio clienti che della rete con una crescita solida e strutturata che riguarda tutti i principali mercati di riferimento: quello domestico (+19,6%), quello europeo (+5,8%) e quello intercontinentale (+11,2%).

Il 2020 si apre ora all’insegna di sfide difficili ma con prospettive al momento positive grazie alla programmazione di 10 nuovi servizi, 4 nuove compagnie aeree e 7 nuove rotte fra cui spiccano 3 nuovi voli intercontinentali: Eva Air su Taipei, All Nippon su Tokyo e Gulf Air su Bahrein.

Iniziata “Operazione “Bridge” Linate-Malpensa

Bridge Linate-Malpensa
Bridge Linate-Malpensa

L’operazione “Bridge”, ovvero la chiusura dell’aeroporto di Milano Linate e il trasferimento dei voli a Milano Malpensa, è iniziata e da oggi Malpensa accoglierà tutto il flusso del city airport che si fermerà per tre mesi per il rifacimento della pista, del sistema di smistamento bagagli e per il restyling del terminal. L’ultimo volo che ha salutato Linate è stato l’AZ1771 delle 23:20 con destinazione Palermo.

Per il sistema aeroportuale milanese si tratta di un grande sforzo organizzativo, iniziato già da molti mesi e che continuerà fino alla fine di ottobre, quando Milano Linate riaprirà con la presenza di cantieri che saranno aperti fino al 2021, con lo scalo pienamente operativo.

A mezzanotte del 25 luglio, il primo blocco di mezzi, circa la metà dei 300 totali, ha lasciato il Forlanini e percorrendo l’A4 è arrivato alla Cargo City di Malpensa, formando un maxi convoglio lungo quasi un chilometro.
Gli altri mezzi, tra cui 6 bus interpista, sono partiti ieri sera dalle ore 22 in poi, mano a mano che gli ultimi voli sono decollati da Linate, scortati da dieci equipaggi della Polizia Stradale.
Quarantacinque autoarticolati impegnati per il trasporto di bus interpista, ascensori mobili, trattori elettrici, scale passeggeri, condizionatori aeromobili, gruppi elettrogeni carrellati, portacontainer e nastri per il carico e scarico bagagli.

E saranno ben 700 le persone, tra dipendenti SEA, addetti dell’handling e altri operatori che, quotidianamente, attraverso 33 navette, durante i prossimi 3 mesi sposteranno la loro sede di lavoro a Malpensa, proprio per far girare al meglio gli ingranaggi dell’aeroporto. La prima navetta è arrivata a Malpensa alle 4.30 di questa mattina.

Milano Malpensa, vedrà un aumento medio di passeggeri del 30% e del 45% dei movimenti. Nella settimana di picco dal 29 luglio al 4 agosto saranno oltre 160.000 i passeggeri in più che partiranno da Malpensa.

L’aeroporto di Milano Malpensa, che si è preparato a ricevere i voli di Linate attraverso importanti lavori di adeguamento e rinnovamento infrastrutturali, con un investimento di 18 milioni di euro, il primo volo di Linate è decollato questa mattina alle 6:44, un Alitalia AZ2013 con destinazione Roma Fiumicino. L’operatività dello scalo è regolare.

Linate: Mostra storica dei Ghisa

Mostra storica dei ghisa
Mostra storica dei ghisa

È stata inaugurata presso l’aeroporto di Milano Linate, la mostra storica dei Ghisa milanesi dedicata all’evoluzione della figura dell’agente di Polizia locale nel corso degli anni.

La mostra, allestita presso l’area arrivi dell’aeroporto di Milano e visibile per i prossimi 15 giorni, racconta in dodici tappe la storia della Polizia locale dalle origini nel 1860, quando a Milano presero servizio i primi 50 ‘Survegliant’, fino ai giorni nostri.

Presente all’iniziativa anche Domenico Mazzilli presidente di Safety21, la società grazie al cui contributo è stato realizzato il calendario della Polizia Locale da cui sono state tratte le immagini della mostra.