“Lincoln Rhyme: caccia al collezionista di ossa”

Amelia Sachs
Amelia Sachs

Da martedì 25 agosto in prima visione assoluta su Italia 1Lincoln Rhyme: caccia al collezionista di ossa”, la serie USA targata NBC ispirata al best seller di Jeffery Deaver.

La serie ruota intorno alle indagini per catturare il serial killer chiamato “Il collezionista di ossa. Protagonista è il genio della criminologia forense della polizia Lincoln Rhymes (Russell Hornsby, già in “Grimm”), diventato tetraplegico proprio durante l’ultima caccia al noto assassino. Ad aiutarlo nell’impresa Amelia Sachs (Arielle Kebbel, già in “The Vampire Diaries”), una giovane agente del New York Police Department che soffre della sindrome post traumatica da stress da quando ha assistito al brutale omicidio dei suoi genitori.

In ogni episodio verranno risolti casi sempre diversi: rapimenti, serial killer fino al terrorismo. Lungo il percorso ci saranno grandi vittorie, sconfitte e lezioni da imparare per ogni personaggio. Ma al presente si alterneranno anche dei momenti di flashback, per conoscere in tutte le sue sfaccettature il legame tra il Collezionista e Lincoln.

Vj Boyd (Produttore esecutivo e Co-creatore): “Il collezionista di ossa è un nemico abile, la sua specialità è ripulire le scene del crimine, non lascia mai alcuna traccia: per questo è il perfetto avversario per Lincoln. È una questione molto personale tra loro e, grazie ai flashback mostreremo quello che è successo e come si è creata questa situazione”.

Oltre alle indagini, il perno del racconto è il rapporto tra Rhyme e Sachs: i due infatti non potrebbero essere più diversi. Amelia crede che il fattore umano, le persone e le loro emozioni abbiano molto da offrire per risolvere un mistero o un caso, mentre Lincoln pensa solo agli indizi materiali. Lavorando insieme incarneranno il detective perfetto.

Gli ostacoli psicologici che il protagonista dovrà affrontare sono rappresentati dai suoi difetti, come l’orgoglio e l’arroganza che, in passato, hanno causato la sua rovina. Dovrà imparare a smussare gli angoli del suo carattere, non solo per poter catturare “Il collezionista di ossa” ma per tenere al sicuro sé stesso, la sua famiglia e i membri della sua squadra. Amelia non ha paura di affrontare Lincoln, che alla fine capirà di avere, anche lui, dei punti deboli.

Mark Bianculli (Co-creatore, autore e produttore esecutivo) spiega: “Entrambi i nostri protagonisti soffrono di quelle che si potrebbero definire condizioni debilitanti. Noi vogliamo far diventare dei supereroi persone che di solito sono ai margini, loro si devono guarire a vicenda per affrontare e superare i traumi che li hanno colpiti”.

La coppia di investigatori si troverà coinvolta in un gioco mortale con “Il collezionista di ossa”, ma come si fa a catturare un serial killer psicopatico che sembra essere sempre un passo avanti?

LA CACCIA È APERTA (episodio 1)

Il criminologo forense Lincoln Rhyme, dopo essere diventato tetraplegico a causa di una trappola preparata dal serial killer chiamato “Il collezionista di ossa”, si è ritirato dal lavoro nella polizia di New York. Quando viene ritrovato il cadavere di un uomo ucciso con lo stesso modus operandi del killer, Lincoln riceve la visita della sua vecchia squadra che gli chiede di collaborare alle indagini. A loro si unisce Amelia Sachs, una giovane agente dal passato traumatico, che per prima ha analizzato la scena del crimine, applicando proprio il metodo di Lincoln.

DELIRIO DI ONNIPOTENZA (episodio 2)

Un serial Killer, soprannominato “L’Ira di Dio”, commette una serie di omicidi in diretta streaming sul web. Sulla scena del crimine lascia una collezione di quadri raffiguranti i miti greci che narrano di uomini che sfidarono gli Dei e che per questo furono puniti.  Seguendo questa traccia, la squadra guidata da Lincoln Rhyme riesce a scoprire e catturare il colpevole. Nel frattempo, il Collezionista di ossa continua a prepararsi allo scontro finale con il suo antico nemico.

Le Iene presentano: Speciale Chico Forti giovedì 30 gennaio su Italia 1

Chico Forti
Chico Forti

“Le Iene presentano: Speciale Chico Forti”

In esclusiva i figli di Forti: “L’abbiamo sempre sentito speranzoso, incoraggiante. Non ha mai mostrato alcuna debolezza”

Giovedì 30 gennaio, alle ore 21.20, su Italia1 va in onda “Le Iene presentano: Speciale Chico Forti”, l’imprenditore italiano che nel 2000, negli Stati Uniti, è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di Dale Pike.

In occasione di questo appuntamento verranno ripercorsi i momenti chiave della vicenda e tutte le anomalie finora emerse. Gaston Zama, la Iena che da mesi si sta occupando del caso, presenterà inoltre nuovi elementi, testimonianze emerse in questo periodo in cui la vicenda ha suscitato molto interesse.

Spazio quindi all’intervista al magistrato Lorenzo Matassa – uno dei giuristi convinto che nelle indagini manchino le carte fondamentali per procedere con una sentenza di questo genere – e alle dichiarazioni di Ferdinando Imposimato, ex Presidente Onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione; agli incontri con le persone più vicine a Chico – quelle che nel corso di questi lunghi 20 anni non hanno mai smesso di credere nella sua innocenza – fino all’interesse mostrato dal mondo politico italiano, in particolare dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio che ha chiesto la revisione del processo, e dall’onorevole Emanuela Corda del M5S, che ha organizzato una conferenza lo scorso 3 dicembre alla Camera dei Deputati per discutere del caso.

Si affronterà anche il tema del movente dell’assassinio e della prova indiziaria che ha fatto sì che si arrivasse ad una condanna a vita per Forti: qualche granello di sabbia proveniente dalla spiaggia di Sewer Beach, luogo dove è stata trovata la vittima. Verrà inoltre riproposta la testimonianza esclusiva di Bradley Pike che, così come suo padre Antony, si è fatto un’idea ben precisa sulla morte di suo fratello.

Si tornerà su “Il Sorriso della Medusa”, il documentario-inchiesta sul delitto di Gianni Versace in cui Forti, ripercorrendo le tappe della vicenda, aveva ipotizzato che non fosse Andrew Cunanan l’assassino dello stilista e che dietro un’ipotesi di depistaggio ci fosse proprio la polizia di Miami.

Durante lo speciale di domani anche due toccanti incontri oltre oceano: quello con Forti, avvenuto all’interno del penitenziario di massima sicurezza a Miami e, per la prima volta, quello con i figli di Chico che attualmente vivono alle Hawaii. Queste alcune loro dichiarazioni: “L’ho sempre sentito speranzoso, incoraggiante. Non ha mai mostrato alcuna debolezza. – dichiarano i figli di Forti – Mi ha sempre fatto credere che non sarebbe rimasto lì per sempre… Non ha mai avuto alcun senso per me. Anche a oggi, non ha alcun senso”.

Infine le due testimonianze esclusive: Chaive Mesmer afferma che il suo ex marito Thomas Knott (l’altro indagato nell’omicidio e prosciolto grazie al suo alibi) avrebbe mentito su dove si trovasse la notte in cui venne ucciso Dale Pike; Veronica Lee – una delle giurate che condannò Forti al carcere a vita – dichiara: “L’intero processo è stato una ca**ata e molte informazioni in quell’aula di tribunale sono state nascoste. Inoltre, mi ricordo di essere stata bullizzata da parte degli altri giurati perché credevo, riferito alla colpevolezza di Chico, che ci fosse un ragionevole dubbio”.

La vicenda:

Il velista e imprenditore televisivo trentino, che sta attualmente scontando la sua pena in un carcere della Florida, si è sempre dichiarato innocente e vittima di un errore giudiziario.

La vittima dell’omicidio è l’americano Dale Pike, ucciso il 15 febbraio del 1998 in una spiaggia di Miami con due colpi di pistola alla nuca. Pare che Forti stesse trattando l’acquisto del “Pike’s Hotel” di Ibiza ma la trattativa sembrava più che altro una truffa.

Secondo il movimento di opinione che in Italia chiede la revisione del processo, la condanna sarebbe stata pronunciata in assenza del movente e delle prove.

“La pupa e il secchione e viceversa” su Italia 1 martedì 28 gennaio

 

La pupa e il secchione e viceversa 2020
La pupa e il secchione e viceversa 2020

Martedì 28 gennaio, in prima serata su Italia 1, nuovo appuntamento con “La Pupa e il Secchione e Viceversa”. Conduce Paolo Ruffini. Al suo fianco, la pupa per antonomasia: Francesca Cipriani. Tra gli ospiti Alba Parietti, Roberto Giacobbo e la Marchesa Daniela del Secco d’Aragona.

Terminati i “ripensamenti”, le coppie di pupe e secchioni e pupi e secchione sono ormai stabilite. Qualche tensione, però, continua ad animare la Villa: Mazzoni non riesce a nascondere la gelosia per Angelica, avvicinata dal nuovo pupo Marco. E proprio tra Marco e la sua secchiona Maestri sono nate delle incomprensioni.

Anche questa settimana, i concorrenti dovranno affrontare diverse sfide: la “Prova Trap”, con ospite il musicista e YouTuber Mark The Hammer, vedrà tutte le coppie impegnate a scrivere, e poi a cantare, un brano trap; nella “Prova Guida Turistica”, a bordo di un classico bus turistico tra le strade di Roma, le pupe e i pupi, sotto lo sguardo di Roberto Giacobbo, si caleranno nel ruolo di guide e spiegheranno ad alcuni turisti di diverse nazionalità i monumenti della Città Eterna; la “Prova Twerk” impegnerà tutti a lezione di “twerking” dalla fitness model Roberta Carluccio; la “Prova Stiro” coinvolgerà secchione e secchioni, alle prese con ferro e panni da stirare in presenza della Marchesa Daniela del Secco d’Aragona. Infine, il “Bagno di cultura”, valutato da Alba Parietti.

 

 

Italia 1: al via la 7a stagione di “Tiki Taka”, domenica 25 agosto in prima serata

Titi Kaka_Italia 1
Titi Kaka_Italia 1

Domenica 25 agosto 2019, su Italia 1, prende il via la settima edizione di “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco”. Eccezionalmente, la puntata d’esordio andrà in onda in prima serata, alle ore 21.30.
Il talk show sportivo di Italia 1 negli anni si è confermato, sia in termini di ascolto sia di influence, come il più seguito e chiacchierato in Italia ed è ormai un punto di riferimento per tutti gli appassionati di calcio e non solo.
Curato dalla redazione sportiva coordinata da Alberto Brandi, avrà come confermatissimi padroni di casa l’istrionico Pierluigi Pardo, da 7 anni al timone del programma, e Wanda Nara, vulcanica showgirl nonché moglie e procuratrice di Mauro Icardi.
Tra gli ospiti, la novità è rappresentata dalla presenza fissa in studio di due pezzi da novanta come Christian Vieri e Antonio Cassano, oltre che della bellissima influencer Giorgia Venturini. Ma, come sempre, il salotto di Tiki Taka si aprirà non solo a protagonisti del mondo del calcio: anche tifosi vip e giornalisti non sportivi prenderanno parte al dibattito sul weekend di Serie A in modo critico ma sdrammatizzante, in un talk dove l’attualità dell’evento, con gli highlights di tutti i match e la moviola di Graziano Cesari, si mescolerà alla riflessione sui grandi temi calcistici ed extra calcistici.